La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bando, Decreto 114,maggio 2009 “Di Costituzione …si vive” ISTITUTO di ISTRUZIONE SECONDARIA di II Grado “Francesco GIORDANI”, Caserta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bando, Decreto 114,maggio 2009 “Di Costituzione …si vive” ISTITUTO di ISTRUZIONE SECONDARIA di II Grado “Francesco GIORDANI”, Caserta."— Transcript della presentazione:

1 Bando, Decreto 114,maggio 2009 “Di Costituzione …si vive” ISTITUTO di ISTRUZIONE SECONDARIA di II Grado “Francesco GIORDANI”, Caserta

2 Progetto in rete per la sperimentazione di percorsi di innovazione organizzativa e didattica sul tema “Cittadinanza e Costituzione”. “Cittadinanza e Costituzione”.

3 Rete: Scuola Capofila: ITI-LST-LSTA “Giordani”, Caserta; Scuola Capofila: ITI-LST-LSTA “Giordani”, Caserta; n.1: Istituto di Istruzione Secondaria di primo grado “Pascoli”, Via Venezia, Casagiove (CE); n.1: Istituto di Istruzione Secondaria di primo grado “Pascoli”, Via Venezia, Casagiove (CE); n.2: Istituto Comprensivo Statale “Caio Lucilio”, V.le Trieste, Sessa Aurunca (CE). n.2: Istituto Comprensivo Statale “Caio Lucilio”, V.le Trieste, Sessa Aurunca (CE).

4 Il progetto nasce dal desiderio di capitalizzare le esperienza maturate dalle scuole in rete: dalle scuole in rete: Scuola capofila: partecipazione,nel corso dell’a.s 2007\08, alla fase nazionale del Progetto partecipazione,nel corso dell’a.s 2007\08, alla fase nazionale del Progetto “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola, lezioni di Costituzione”, con il lavoro: “Democrazia e partecipazione: le forme e la valenza della partecipazione democratica nella Costituzione Italiana” Istituto “Lucilio”: sperimentazione dell’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione in tutte le classi di scuola secondaria di primo grado,nel corso dell’a.s. 2008/2009; Istituto “Pascoli”: partecipazione al Progetto Nazionale “Unità d’Italia, Costituzione Repubblicana e Bandiera Nazionale”, “Unità d’Italia, Costituzione Repubblicana e Bandiera Nazionale”, sul tema: ”Il valore dell’Unità nazionale dal Risorgimento alla Costituzione Repubblicana”; la scuola inoltre, partecipa annualmente alla Giornata della Legalità.

5 L’idea si concretizza nell’esigenza di L’idea si concretizza nell’esigenza di : Organizzare l’insegnamento della nuova disciplina,“Cittadinanza e Costituzione”, in chiave trasversale e multidisciplinare, sull’assunto del valore fondante della stessa quale raccordo culturale e interdisciplinare, Approfondire l’aspetto della collocazione storica della Costituzione,al fine di valorizzare il patrimonio collettivo di conoscenza,da cui si possano ricavare i valori morali della nostra struttura sociale, Utilizzare lo studio e l’ approfondimento dei valori costituzionali in chiave educativa, affinchè l’alunno assuma modelli di comportamento corretto, sia in campo scolastico che extrascolastico, Esaminare ed approfondire, nel significato valoriale della Costituzione italiana, gli attuali contesti sociali, con particolare riguardo alle nuove realtà multietniche della società italiana, Sperimentare un modello didattico-organizzativo innovativo improntato alla flessibilità ed alla laboratorialità, Capitalizzare l’esperienza maturata dall’Istituto “Lucilio” nella sperimentazione dell’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione in tutte le classi di scuola secondaria di primo grado,nel corso dell’a.s. 2008/2009.

6 FINALITA’ : Sperimentare nell’a.s. 2009\2010 l’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, nel rispetto della L.169\2008 e del Documento d’Indirizzo 4\03\2009, tramite la progettazione e la sperimentazione didattica ed organizzativa di un percorso curricolare verticale tra i tre ordini di scuola, capace di coniugare Storia, Geografia, Diritto, Educazione Civica, Scienze Sociali, nella ricerca di contaminazioni interdisciplinari che assurgano al rango valoriale della cittadinanza attiva, tramite la focalizzazione dei legami esistenti tra l’esperienza esistenziale di ciascun allievo e la Costituzione, sviluppando competenze critiche in una logica di continuità verso la formazione di un cittadino competente, solidale, consapevole. Collaborazioni con : Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Giurisprudenza E Psicologia,Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Giurisprudenza E Psicologia, LIBERALIBERA Uffici Giudiziari di Santa Maria Capua Vetere.Uffici Giudiziari di Santa Maria Capua Vetere. Alla fine dell’azione progettuale è stato predisposto un manifesto che illustra in maniera accattivante la gnoseologia della disciplina “ Cittadinanza e Costituzione”, di nuova istituzione (L.169\2009).

7 Nucleo tematico: moduli Le Civiltà del Mediterraneo tra passato e presente: regole sociali,economiche, politiche, giuridiche.Le Civiltà del Mediterraneo tra passato e presente: regole sociali,economiche, politiche, giuridiche. I teorici della “cittadinanza”nel mondo classico e nell’era contemporanea.I teorici della “cittadinanza”nel mondo classico e nell’era contemporanea. Il valore sempre vivo dell’”agorà”.Il valore sempre vivo dell’”agorà”. Il “civis romanus “ e la relazione con il ”barbaro”.Il “civis romanus “ e la relazione con il ”barbaro”. Il “cittadino” nella Costituzione: elementi valoriali di innovazione nei significati e nell’approccio propositivo.Il “cittadino” nella Costituzione: elementi valoriali di innovazione nei significati e nell’approccio propositivo. La “persona” come lavoratore/trice: focus sui diritti negati.La “persona” come lavoratore/trice: focus sui diritti negati. L’emergenza ambientale: ”negazione” del diritto alla salute.L’emergenza ambientale: ”negazione” del diritto alla salute. La “qualità della vita”:criminalità e territorio.La “qualità della vita”:criminalità e territorio.

8 Strategie organizzative: moduli multidisciplinari (art.4 DPR 275\99), moduli organizzativi per classi aperte e per fasce di livello. (art.5 DPR 275\99).

9 Metodologie didattiche: Formazione docenti: brain storming, brain storming, lezioni frontali,lezioni frontali, co-costruzione di apprendimenti,co-costruzione di apprendimenti, problem posing\problem solvingproblem posing\problem solving role-play.role-play. Formazione alunni: Formazione alunni: brain storming,brain storming, lezioni frontali,lezioni frontali, ricerca-azione,ricerca-azione, lavori di gruppo,lavori di gruppo, navigazione internet guidata,navigazione internet guidata, comunicazione con classi in rete via e.mail,comunicazione con classi in rete via e.mail, L.I.M.,L.I.M., problem posing\problem solvingproblem posing\problem solving role-play,role-play, visite congiunte a siti dedicati (a tema),visite congiunte a siti dedicati (a tema),

10 Struttura organizzativa e responsabilità di attuazione. FASI : 1°FASE: INCONTRI SEMINARIALI ( destinatari : alunni).  Giudice Imposimato  Giudice Imposimato (ex Componente Commissione Antimafia, Giudice a “Forum”: il paradigma moderno della civile convivenza;  Dott. Fiorenza, Responsabile Regionale LIBERA :  Dott. Fiorenza, Responsabile Regionale LIBERA : :” La partecipazione democratica in terra di camorra”.  Prof. Manfrellotti  Prof. Manfrellotti: Docente di Diritto Pubblico, II Univ. Napoli:” Glossario giuridico della cittadinanza. 2 ° FASE: RICERCA-AZIONE (formazione docenti) Prof. Toriello,Esperto Prof. Toriello,Esperto di Formazione Adulti (docente universitario SUN,Facoltà di Psicologia): la ricerca –azione,il docente riflessivo: percorso di condivisione progettuale per l’implementazione nella didattica. 3° FASE: Laboratorio multidisciplinare per classi aperte. Realizzazione di moduli multidisciplinari a tema, per fasce di livello. 4° FASE: documentazione valutazione. Raccolta atti, monitoraggio, autovalutazione, valutazione degli esiti.

11 FORMAZIONE DOCENTI: Prof. Toriello della Facoltà di Psicologia della II Università di Napoli. Tema della formazione:la ricerca-azione. Materiali prodotti: Schede di project work Diari di bordo Schede di sintesi FASE N.1

12 Diritto di Parola No t i z i a r i o de l l ’ I s t i t u t o GIORDANI d i Ca s e r t a 29\04\2010 La Costituzione è la casa degli Italiani Incontro al “Giordani” con Ferdinando Imposimato per il progetto: “Di Costituzione … Si Vive”

13 FASE 1: seminario Dott. Imposimato.

14 “Si sta svolgendo in istituto il Progetto “Di Costituzione ….si vive”, nell’ambito della sperimentazione nazionale della nuova disciplina: Cittadinanza e Costituzione. Intervento del dott. Geppino Fiorenza, Coordinatore Regionale di LIBERA, durante la manifestazione del 14 dic 2009…” Diritto di Parola No t i z i a r i o de l l ’ I s t i t u t o GIORDANI di Ca s e r t a n.2

15 Diritto di Parola No t i z i a r i o de l l ’ I s t i t u t o GIORDANI di Ca s e r t a n.2

16 Classi partecipanti: una classe prima ITI dell’Istituto “Giordani”; una classe prima di Liceo Scientifico dell’Istituto “Giordani”;una classe prima di Liceo Scientifico dell’Istituto “Giordani”; tre classi di scuola secondaria di primo grado (1°,2°,3° classe ) dell’Istituto “Pascoli” di Casagiove, Caserta,tre classi di scuola secondaria di primo grado (1°,2°,3° classe ) dell’Istituto “Pascoli” di Casagiove, Caserta, tre classi di scuola primaria( 3°,4°,5° classe) dell’Istituto comprensivo Statale “Caio Lucilio”,Sessa Aurunca.tre classi di scuola primaria( 3°,4°,5° classe) dell’Istituto comprensivo Statale “Caio Lucilio”,Sessa Aurunca. continuità

17 FASInovembredicembregennaiofebbraiomarzoaprilemaggio 1° 2° 3° 4° Gantt delle attività (cronoprogramma)

18 FASEQUANDOCOSACHIDOVE1Novembre\Dicembre2009 Incontri seminariali ( a tema). Tutti gli alunni coinvolti\ Relatori : Giudici ed Esperti Aula Magna ITI Giordani, Caserta 2 Genaio 2010 Formazione docenti sulla Ricerca-azione Tutti i docenti coinvolti\ Esperto formazione Adulti (docente universitario): Aula Magna ITI Giordani, Caserta 3 Febbraio- Maggio 2010  Laboratori multidisci- plinari per classi aperte\  Uscite sul territorio Tutti gli alunni ed i docenti coinvolti  Sedi delle scuole in rete.  Siti da stabilire. 4 Maggio documentazione e comunicazione del processo e dei risultati. 2.Monitoraggio, valutazione. Docenti delle scuole in rete. 1.Ist Comprensivo “Lucilio”,Sessa Aurunca 2.Scupla Media “Pascoli”, Casagiove Modalità e tempi di realizzazione: Chi ha fatto cosa.

19 PRODOTTI:  FORMAZIONE DOCENTI \\ FORMAZIONE ALUNNI  CARTELLONI  RIFLESSIONI  MATERIALE DOCUMENTALE  FOTO  VIDEO

20 Ricerche effettuate dalle classi 1°B LT e 1° F ITI (documento cartaceo e file word):  LE CIVILTÀ DEL MEDITERRANEO TRA PASSATO E PRESENTE: REGOLE SOCIALI,ECONOMICHE E POLITICHE.  I TEORICI DELLA CITTADINANZA DEL MONDO ANTICO E DELL’ETÀ CONTEMPORANEA.  IL VALORE SEMPRE VIVO DELL’AGORÀ. l ’ agor à nel mondo antiCO l ’ agor à oggi  IL CIVIS ROMANUS E IL RAPPORTO CON I BARBARI.  IL “CITTADINO” NELLA COSTITUZIONE:ELEMENTI VALORIALI DI INNOVAZIONE NEI SIGNIFICATI E NELL’APPROCCIO PROPOSITIVO. principi fondamentali rapporti civili ed etico-sociali  LA PERSONA COME LAVORATORE E LAVORATRICE: FOCUS SUI DIRITTI NEGATI.  EMERGENZA AMBIENTALE: NEGAZIONE DEL DIRITTO ALLA SALUTE.  LA QUALITÀ DELLA VITA: CRIMINALITÀ E TERRITORIO. la camorra la mafia e la ‘ ndrangheta  IL TERZO MONDO.

21

22 Di Cittadinanza … Si vive !!!


Scaricare ppt "Bando, Decreto 114,maggio 2009 “Di Costituzione …si vive” ISTITUTO di ISTRUZIONE SECONDARIA di II Grado “Francesco GIORDANI”, Caserta."

Presentazioni simili


Annunci Google