La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TERZA DOMENICA del tempo ordinario TERZA DOMENICA del tempo ordinario 23 gennaio 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TERZA DOMENICA del tempo ordinario TERZA DOMENICA del tempo ordinario 23 gennaio 2011."— Transcript della presentazione:

1 TERZA DOMENICA del tempo ordinario TERZA DOMENICA del tempo ordinario 23 gennaio 2011

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13 Nel nome del Padre, e del Figlio e dello Spirito Santo.Amen. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l’amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti voi. E con il tuo spirito.

14

15

16 Confesso a Dio Onnipotente e a voi fratelli che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni. Per mia colpa, mia colpa, mia grandissima colpa, e supplico la Beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i Santi e voi fratelli di pregare per me il Signore Dio nostro.

17 Dio, Padre buono, che ci perdona sempre quando siamo pentiti di vero cuore, abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen.

18 Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà. Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa, Signore Dio, Re del Cielo, Dio Padre Onnipotente.

19 Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo, Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre, tu che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi; tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra supplica; tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi.

20 Perché tu solo il Santo, tu solo il Signore, tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo, con lo Spirito Santo: nella gloria di Dio Padre. Amen.

21 O Dio, che hai fondato la tua Chiesa sulla fede degli Apostoli, fa' che le nostre comunità, illuminate dalla tua parola e unite nel vincolo del tuo amore, diventino segno di salvezza e di speranza per tutti coloro che dalle tenebre anelano alla luce. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.Amen.

22

23 Dal libro del profeta Isaia In passato il Signore umiliò la terra di Zàbulon e la terra di Nèftali, ma in futuro renderà gloriosa la via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti. Il popolo che camminava nelle tenebre ha visto una grande luce; su coloro che abitavano in terra tenebrosa una luce rifulse.

24 Hai moltiplicato la gioia, hai aumentato la letizia. Gioiscono davanti a te come si gioisce quando si miete e come si esulta quando si divide la preda. Perché tu hai spezzato il giogo che l’opprimeva, la sbarra sulle sue spalle, e il bastone del suo aguzzino, come nel giorno di Mádian. Parola di Dio. Rendiamo grazie a Dio

25 Salmo responsoriale Salmo responsoriale Signore è mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore? Il Signore è difesa della mia vita: di chi avrò paura? Il Signore è mia luce e mia salvezza.

26 Una cosa ho chiesto al Signore, questa sola io cerco: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza del Signore e ammirare il suo santuario. Il Signore è mia luce e mia salvezza. Il Signore è mia luce e mia salvezza.

27 Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi. Spera nel Signore, sii forte, si rinsaldi il tuo cuore e spera nel Signore. Il Signore è mia luce e mia salvezza.

28 Gesù predicava il vangelo del Regno e guariva ogni sorta di infermità nel popolo.

29 Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito. Dal Vangelo secondo Matteo. Gloria a te, o Signore.

30 Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato,

31 si ritirò nella Galilea,

32 lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali,

33 perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa:

34 «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti!

35 Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta».

36 Da allora Gesù cominciò a predicare e a dire: «Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino».

37 Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori.

38 E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini».

39 Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono.

40 Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella barca, insieme a Zebedeo loro padre, riparavano le loro reti, e li chiamò.

41 Ed essi subito lasciarono la barca e il loro padre e lo seguirono.

42 Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo.

43

44

45 Credo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili.

46 Credo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli: Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre; per mezzo di lui tutte le cose sono state create.

47 Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo, e per opera dello Spirito santo si è incarnato nel seno della vergine Maria e si è fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto. Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture, è salito al cielo, siede alla destra del Padre.

48 E di nuovo verrà, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine.

49 Credo nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita, e procede dal Padre e dal Figlio. Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato, e ha parlato per mezzo dei profeti.

50 Credo la Chiesa, una santa cattolica e apostolica. Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati. Aspetto la risurrezione dei morti e la vita del mondo che verrà. Amen.

51

52 Nel mare del silenzio una voce si alzò

53 Da una notte senza confini una luce brillò, dove non c'era niente quel giorno

54 Avevi scritto già il mio nome lassù nel cielo. Avevi scritto già la mia vita insieme a te. Avevi scritto già di me.

55 E quando la tua mente fece splendere le stelle

56 e quando le tue mani modellarono la terra, dove non c'era niente quel giorno

57 Avevi scritto già il mio nome lassù nel cielo. Avevi scritto già la mia vita insieme a te. Avevi scritto già di me.

58 E quando hai calcolato la profondità del cielo

59 e quando hai colorato ogni fiore della terra, dove non c'era niente quel giorno

60 Avevi scritto già il mio nome lassù nel cielo. Avevi scritto già la mia vita insieme a te. Avevi scritto già di me.

61 E quando hai disegnato le nubi e le montagne

62 e quando hai disegnato il cammino di ogni uomo, l'avevi fatto anche per me

63 Avevi scritto già il mio nome lassù nel cielo. Avevi scritto già la mia vita insieme a te. Avevi scritto già di me.

64 Se ieri non sapevo oggi ho incontrato te

65 e la mia libertà è il tuo disegno su di me

66 Non cercherò più niente perché tu mi salverai perché tu mi salverai

67

68 Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito. In alto i nostri cuori. Sono rivolti al Signore. Rendiamo grazie al Signore nostro Dio. È cosa buona e giusta.

69

70 Santo Santo Santo il Signore

71

72 OsannaOsannaOsanna Nell’alto dei cieliNell’alto dei cieli

73

74 OsannaOsannaOsanna

75 Santo Santo Santo il Signore Dio dell’universo

76

77 Mistero della fede. Annunziamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua risurrezione, nell'attesa della tua venuta.

78

79 Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre onnipotente, nell'unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli. Amen.

80

81 Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.

82

83 Tuo è il regno, tua la potenza e la gloria nei secoli.

84

85 La pace viene dall'alto

86 entra nel cuore,

87 si vede sul volto

88 Ora ti stringo la mano

89 non sono più solo non sei più lontano

90 attorno al Signore Questa amicizia

91 è troppo grande non può finire.

92 La pace viene dall'alto

93 entra nel cuore,

94 si vede sul volto

95 Ora ti stringo la mano

96 non sono più solo non sei più lontano

97 Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi. Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi. Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona a noi la pace.

98

99 Beati gli invitati alla Cena del Signore. Ecco l’agnello di Dio, che toglie i peccati del mondo. O Signore, non son degno di partecipare alla tua mensa: ma di’ soltanto una parola e io sarò salvato.

100

101 Questo è il nostro tempo per osare, per andare, la parola che ci chiama è quella tua!

102 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Getta al largo le tue reti insieme a me".

103 Saliremo in questa barca anche noi, il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

104 Questo è il nostro tempo, questo è il mondo che ci dai orizzonti nuovi, vie di umanità…

105 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Se mi ami più di tutto, segui me". segui me".

106 Saliremo in questa barca anche noi, il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

107 Navigando il mare della storia insieme a te, la tua barca in mezzo a forti venti va.

108 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Se tu credi in me, tu non affonderai".

109 Saliremo in questa barca anche noi,il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

110 Questo è il nostro tempo per osare, per andare, la parola che ci chiama è quella tua!

111 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Getta al largo le tue reti insieme a me".

112 Saliremo in questa barca anche noi, il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

113 Questo è il nostro tempo, questo è il mondo che ci dai orizzonti nuovi, vie di umanità…

114 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Se mi ami più di tutto, segui me". segui me".

115 Saliremo in questa barca anche noi,il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

116 Navigando il mare della storia insieme a te, la tua barca in mezzo a forti venti va.

117 Come un giorno a Pietro, anche oggi dici a noi: "Se tu credi in me, tu non affonderai".

118 Saliremo in questa barca anche noi,il tuo vento soffia già sulle vele. Prenderemo il largo dove vuoi tu navigando insieme a te, Gesù.

119

120 O Dio, che in questi santi misteri ci hai nutriti col corpo e sangue del tuo Figlio, fa' che ci rallegriamo sempre del tuo dono, sorgente inesauribile di vita nuova. Per Cristo nostro Signore. Amen.

121 Il Signore sia con voi. E con il tuo spirito. Vi benedica Dio onnipotente Padre e Figlio e Spirito Santo. Amen. Nel nome del Signore: andate in pace. Rendiamo grazie a Dio.

122

123

124 Non so proprio come far per ringraziare il mio Signor; mi ha dato i cieli da guardar e tanta gioia dentro il cuor.

125 Lui ci ha dato i cieli da guardar,

126 lui ci ha dato la bocca per cantar,

127 lui ci ha dato il mondo per amar,

128 e tanta gioia dentro il cuor e tanta gioia dentro il cuor.


Scaricare ppt "TERZA DOMENICA del tempo ordinario TERZA DOMENICA del tempo ordinario 23 gennaio 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google