La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMPRAVENDITA D’Agostino Marta Delladea Sarah Lusuardi Alice Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell’organizzazione Corso di Diritto Privato, anno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMPRAVENDITA D’Agostino Marta Delladea Sarah Lusuardi Alice Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell’organizzazione Corso di Diritto Privato, anno."— Transcript della presentazione:

1 COMPRAVENDITA D’Agostino Marta Delladea Sarah Lusuardi Alice Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell’organizzazione Corso di Diritto Privato, anno 2009/2010 Docente: Sara D’Urso

2 La compravendita (art ) La vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo (art 1470)

3 Caratteristiche del contratto Consensuale; Oneroso; A prestazioni corrispettive: – Sorge in capo al venditore l’obbligazione di consegnare la cosa compravenduta; – Sorge in capo all’acquirente l’obbligazione di pagare il prezzo; Ad effetti reali; A forma libera (salvo nei casi previsti dalla legge).

4 Causa ed oggetto della compravendita Causa : trasferimento della proprietà o altro diritto verso un prezzo; Oggetto : è la cosa o il diritto compravenduto verso il prezzo

5 Il prezzo “Sine pretio nulla venditio est” Qualora il prezzo non sia indicato o sia indeterminabile si ha la nullità del contratto. Mentre l’omesso pagamento può dal luogo soltanto alla risoluzione. La determinazione del prezzo può essere anche affidata ad un terzo (art. 1473)

6 Spese della vendita Tali spese sono, di regola, a carico del compratore e riguardano tutto ciò che è necessario per la conclusione del contratto e siano con questo in stretto rapporto di causalità, efficienza e strumentalità.

7 La vendita obbligatoria In alcuni casi, allo scambio dei consensi non consegue l’effetto traslativo Ipotesi di vendita traslatoria: Vendita di cose determinate solo nel genere (art. 1378) Vendita di cosa futura (art. 1472) Vendita di cosa altrui (art. 1478) Vendita a rate con riserva di proprietà (art. 1523) Vendita sottoposta a condizione sospensiva

8 LE OBBLIGAZIONI DEL VENDITORE E DEL COMPRATORE (ART )

9 Obbligazioni del compratore Pagare il prezzo nel termine e nel luogo fissato dal contratto (art. 1498);

10 Obbligazione del venditore Consegnare la cosa al compratore (art.1477); Fare acquistare la proprietà della cosa o il diritto, se l’acquisto non è effetto immediato del contratto; Garantire il compratore dall’evizione (art. 1483); Garantire il compratore dai vizi della cosa;

11 I VIZI DELLA COSA ED I RIMEDI ( ART )

12 Garanzia per i vizi della cosa venduta Art e ss l venditore è tenuto a garantire che la cosa venduta sia immune da vizi che la rendano inidonea all’uso a cui è destinata o ne diminuiscano in modo apprezzabile il valore.

13 Cause di esclusione dalla garanzia 1.Patto di esclusione dalla garanzia (art. 1490, 2° comma) 2.Conoscenza, da parte del compratore, dei vizi della cosa (art. 1491) 3.Vizi facilmente riconoscibili

14 I rimedi Azione redibitoria Azione redibitoria Mira alla risoluzione del contratto Azione estimatoria Azione estimatoria Mira a conservare il contratto, attraverso una riduzione del prezzo

15 Azione estimatoria o quantis minoris La riduzione del prezzo perseguita con actio quanti minoris ha lo scopo di risarcire al compratore l’interesse negativo costituito dalla differenza di valore determinata dal vizio della cosa, ristabilendo l’equilibrio economico delle prestazioni contrattuali; L’onere di provare l’effettiva sussistenza dei vizi grava su chi deduce l’esistenza dei medesimi;

16 Risarcimento del danno In ogni caso, ai sensi dell’art. 1494, il venditore è tenuto al risarcimento del danno, se non prova di aver ignorato senza colpa i vizi della cosa.

17 Denuncia dei vizi e decadenza dal diritto Art Scoperto il vizio il compratore deve immediatamente denunciarlo; Il compratore decade dal diritto alla garanzia, se non denuncia i vizi al venditore entro 8 giorni dalla scoperta, salvo diverso termine stabilito dalle parti o dalla legge.

18 Modalità di denuncia La denuncia può limitarsi ad una comunicazione generica, che valga a mettere sull’avviso il venditore, salvo precisare in un secondo momento l’entità e la natura dei vizi riscontrati.

19 Scopo della denuncia Far conoscere al venditore i vizi della cosa; Evitare il prolungarsi dell’incertezza sulla sorte del contratto; Far in modo che l’accertamento dell’entità e della causa dei vizi possa compiersi sollecitamente.

20 Riconoscimento dei vizi da parte del venditore Qualora il venditore ha riconosciuto l’esistenza del vizio o lo ha occultato la denuncia non è necessaria;

21 Prescrizione L’azione in garanzia per i vizi della cosa venduta si prescrive in un anno dalla consegna.

22 Rimedi ulteriori: Mancanza di qualità promesse (art. 1497) Il compratore ha il diritto di ottenere la risoluzione del contratto purché il difetto di qualità ecceda i limiti di tolleranza stabiliti dagli usi Il diritto di ottenere la risoluzione è comunque soggetto agli stessi termini di decadenza e prescrizione dell’art. 1495

23 Azione aliud pro alio L’ipotesi di consegna aliud pro alio si verifica quando si assume che la res tradita sia completamente diversa da quella pattuita. In tale ipotesi si può attivare l’azione ordinaria di risoluzione del contratto e di adempimento ex art. 1453; Questa azione è svincolata dai termini di decadenza e prescrizione ai quali sono soggette le azioni ex art e 1497;

24 TIPI DI VENDITA

25 1.Vendita di cose mobili (art ) 2.Vendita di cose immobili (art ) 3.Vendita con patto di riscatto (art ) 4.Vendita con riserva di gradimento (art ) 5.Vendita con riserva di proprietà (art ) 6.Vendita a prova (art. 1521) 7.Vendita su documenti (art ) 8.Vendita a termine di titoli di credito (art ) 9.Vendita di eredità (art ) 10.Vendita su campione (art. 1522)

26 1. Vendita di cose mobili LUOGO CONSEGNA  dove si trovava il bene al momento della vendita. GARANZIA DI BUON FUNZIONAMENTO ENTRO 30 GG DALLA SCOPERTA  il venditore provvede alla restituzione o alla riparazione. …segue

27 ESECUZIONE COATTIVA  Eseguita attraverso ufficiali giudiziari COMPRATORE INADEMPIENTE : il compratore non vuole pagare il prezzo  il venditore può mettere la cosa all'asta. riscuote la differenza tra il prezzo convenuto ed il ricavato netto della vendita, salvo il diritto al maggior danno. VENDITORE INADEMPIENTE : Il compratore può far acquistare le cose. diritto alla differenza tra il prezzo di acquisto e quello stabilito nel contratto poi disatteso, salvo il diritto al maggior danno.

28 Mancato pagamento Se il pagamento era in un’unica soluzione il venditore può riprendere possesso della cosa venduta.

29 2. Vendita con riserva di gradimento PERFEZIONAMENTO: gradimento > comunicato > venditore EX: PRODOTTO AGRICOLO > si desidera assaggiare prima di procedere all’acquisto.

30 3. Vendita a prova DIMOSTRAZIONE che il bene venduto possiede le QUALITA’ PATTUITE.

31 4. Vendita su campione L’oggetto della compravendita è un prototipo: il campione; L’elemento costitutivo : caratteristiche del campione; Risoluzione del contratto  difformità tra campione e merce venduta; Vendita su tipo di campione Vendita su tipo di campione : il campione serve unicamente ad indicare in modo approssimativo la cosa oggetto di vendita;

32 5. Vendita di cose immobili La vendita di cose immobili può avvenire a misura o a corpo: Vendita a misura: Il bene viene venduto con indicazione della sua misura e il prezzo è stabilito attraverso un parametro unitario(lire x mq); Vendita a corpo: Il prezzo del bene è stabilito in relazione all’insieme della consistenza dell’immobile e non alle sue dimensioni.

33 Vendita a misura Se la misura effettiva risulterà inferiore a quella indicata nel contratto, l‘acquirente avrà il diritto ad una riduzione del prezzo convenuto. Se, invece, è superiore l’acquirente dovrà corrispondere un aumento del prezzo, ma con la facoltà di recedere dal contratto quando l’aumento è superiore al 5%.

34 6. Vendita con patto di riscatto Il venditore si riserva il diritto di riavere la cosa venduta tramite : RESTITUZIONE DEL PREZZO; RIMBORSO DELLE SPESE fatte dal compratore; Entro: 2 anni  beni mobili 5 anni  beni immobili !!Se le parti stabiliscono un termine maggiore esso si riduce a quello legale e non può essere prorogato!!

35 7. 7. Vendita con riserva di proprietà Il compratore anziché pagare in un’unica soluzione paga a rate acquistando la proprietà sulla cosa con il pagamento dell'ultima rata.

36 Risoluzione del contratto mancato pagamento superiore all’ottava parte del prezzo; restituzione rate riscosse + risarcimento danno + equo compenso per l’uso della cosa.

37 8. Vendita su documenti (art. 1527) Il venditore invece di consegnare il bene compravenduto si libera dall’obbligo della consegna rimettendo al compratore il titolo rappresentativo della merce. Il prezzo è pagato al momento e nel luogo in cui avviene la consegna dei documenti.

38 9. Vendita a termine di titolo di credito (art ) È di regola un contratto di borsa; Il trasferimento dei titoli e il pagamento del prezzo sono posticipati in un secondo momento a quello in cui si è concluso il contratto.

39 10. Vendita di eredità È un contratto aleatorio che ha per oggetto il trasferimento di un’eredità verso il corrispettivo di un prezzo. Deve farsi per atto iscritto, sotto pena di nullità.


Scaricare ppt "COMPRAVENDITA D’Agostino Marta Delladea Sarah Lusuardi Alice Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell’organizzazione Corso di Diritto Privato, anno."

Presentazioni simili


Annunci Google