La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AVVERTENZA Il presente materiale didattico viene fornito allo scopo di facilitare la comprensione degli argomenti trattati e costituire il raccordo tra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AVVERTENZA Il presente materiale didattico viene fornito allo scopo di facilitare la comprensione degli argomenti trattati e costituire il raccordo tra."— Transcript della presentazione:

1 AVVERTENZA Il presente materiale didattico viene fornito allo scopo di facilitare la comprensione degli argomenti trattati e costituire il raccordo tra lezioni e studio individuale NON E’ PERTANO DA INTENDERSI COME SOSTITUTIVO DEL LIBRO DI TESTO Inoltre, nonostante la massima scrupolosità nella preparazione, è pur sempre possibile che siano presenti inaccuratezze e imprecisioni. E’ quindi necessario il costante controllo con i testi di riferimento Si invita a non diffondere, fotocopiare o utilizzare tale materiale per scopi diversi dalla preparazione individuale dell’esame Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

2 ANESTESIA GENERALE “Depressione reversibile, irregolarmente discendente, del Sistema Nervoso Centrale” Stadio 1 Analgesia Stadio 2 Delirio Stadio 3 Anestesia chirurgica Stadio 4 Paralisi respiratoria Perdita riflessi spinali Riduzione riflessi muscolari Paralisi muscoli intercostali Scomparsa tono muscolare Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

3 Gli anestetici generali agiscono deprimendo con una determinata successione il SNC ad un grado che è funzione della dose impiegata Gli anestetici esercitano il loro effetto attraverso l’inibizione della trasmissione nel SNC Gli anestetici generali possono determinare: INIBIZIONE DELLE VIE ECCITATORIE (SISTEMA GLUTAMMATERGICO) POTENZIAMENTO DELLE VIE INIBITORIE (SISTEMA GABAERGICO) ATTIVAZIONE NEURONI INIBITORI DEL LOCUS CERULEUS ANESTETICI GENERALI Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

4 INIBIZIONE DELLE VIE ECCITATORIE (SISTEMA GLUTAMMATERGICO) glutammato glicina apertura Mg ++ KETAMINA K+K+ Ca ++ Na + NO Calmodulina NO/GC/GMPc Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

5 POTENZIAMENTO DELLE VIE INIBITORIE (SISTEMA GABAERGICO) BARBITURICI BZD GABA Cl - apertura BENZODIAZEPINE e BARBITURICI possono causare anestesia potenziando allostericamente le azioni del GABA a livello delle sinapsi inibitorie sulle cellule piramidali Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

6 ATTIVAZIONE DELLE PROTEINE G INIBITORIE (NEURONI DEL LOCUS CERULEUS) MORFINA K+K+ µ α2α2 α2-AGONISTI αβ γ attivazione Proteina Gk La MORFINA e gli α2-agonisti attivano le rispettive Proteine G che iperpolarizzano i neuroni riducendo le concentrazioni intracellulari d K +. L’anestesia potrebbe conseguire alla rimozione degli effetti inibitori del locus ceruleus Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

7 ANESTETICI GENERALI PER INALAZIONE  GASSOSI azotati - protossido d’azoto idrocarburi insaturi- etilene idrocarburi ciclici- ciclopropano  LIQUIDI VOLATILI idrocarburi alogenati- cloroformio, alotano eteri- etere etilico eteri alogenati- metossifluorano, enflurano, isoflurano, desflurano, sevoflurano  BARBITURICI- Tiopentone  STEROIDEI- Alfadione (Althesin ®)  PIPERIDINICI- Ketamina  GABA-derivati- Gamma OH  BENZODIAZEPINE- Diazepam (Valium ®) Midazolam (Dormicur ®)  EUGENOLI- Propanidide (Epontol ®)  IMIDAZOLICI- Etomidato  FENOLI DISATTIVATI- Propofolo (Diprivan ®)  NEUROLETTICI +- Droperidolo (Sintodian ®) + Fentanil (Fentanest ®) ANALGESICI ANESTETICI GENERALI PER VIA PARENTERALE Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

8 La PP alveolare si ottiene moltiplicando Conc alveolare X Pressione Atmosferica Quindi PP alveolare e Concentrazione alveolare sono praticamente sinonimi ANESTETICI INALATORI Il fine della anestesia generale è di raggiungere una concentrazione cerebrale di anestetico sufficiente a permettere un intervento chirurgico. Induzione, profondità dell’anestesia e modalità del risveglio dipendono dalla pressione parziale (PP) che tali farmaci raggiungono a livello cerebrale PP encefalica = PP arteriosa  PP alveolare PP encefalica = Concentrazione alveolare Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

9 MAC = Minima Concentrazione Alveolare MAC 50  assenza di reazione a stimoli nocicettivi nel 50% dei casi MAC 90  assenza di reazione a stimoli nocicettivi nel 90% dei casi Caratteristiche della MAC 1.Scarsamente variabile da individuo ad individuo 2.Non modificata da sesso, altezza, peso e durata dell’anestesia 3.Non modificata da stimoli nocicettivi diversi 4.MAC di diversi anestetici sono additive ANESTETICI GENERALI - Potenza Per un farmaco somministrabile come compressa o fiala la DOSE viene espressa come MASSA di FARMACO SOMMINISTRATA La potenza degli anestetici per inalazione viene misurata con la sigla MAC Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

10 La concentrazione dell’anestetico volatile a livello arterioso è influenzata da molti fattori, tra cui: 1. Concentrazione dell’anestetico nel gas inspirato 4. Rilascio dell’anestetico dal sangue ai tessuti corporei 2. Ventilazione alveolare 3. Passaggio del gas dagli alveoli al sangue Solubilità propria di ciascun anestetico Portata cardiaca Il gradiente di anestetico alveolo-venoso · Q · (PA - PV) PB Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

11 FATTORI CHE DETERMINANO LA TENSIONE DI UN GAS ANESTETICO NEL SANGUE ARTERIOSO  PRESSIONE PARZIALE DELL’ ANESTETICO NEL GAS INSPIRATO  VENTILAZIONE POLMONARE  TRASFERIMENTO DEL GAS DAGLI ALVEOLI AL SANGUE a) solubilità dell’anestetico nel sangue ( sangue/gas ) b) flusso ematico polmonare c) pressione parziale nel sangue arterioso e venoso  PASSAGGIO DELL’ ANESTETICO NEI TESSUTI a) solubilità dell’anestetico nei tessuti b) flusso ematico tessutale c) pressione parziale nel sangue e nei tessuti Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

12 Coefficiente di ripartizione sangue:gas a 37° C ANESTETICO ( s/g ) Metossiflurano15.4 Alotano2.5 Enflurano2.1 Isoflurano1.4 Sevoflurano0.7 Desflurano0.4 Protossido d’azoto0.5 Un basso s/g si correla con  induzione più rapida  risveglio più rapido Coefficiente di ripartizione olio:gas a 37° C ( o/g ) MAC Un alto o/g si correla con maggiore potenza Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

13 metossiflurano alotano cloroformio enflurano etere dietilico fluoroxene ciclopropano protossido di azoto xenon etilene esafluoruro di zolfo argon azoto , ,1 0,01 MAC in atmosfere Coefficiente di ripartizione olio:gas a 37° C (λ o/g ) LIPOFILIA ed ATTIVITA’ ANESTETICA Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

14 PROTOSSIDO D’AZOTO N  N  O UNICO ANESTETICO GASSOSO DI USO CLINICO Incolore, inodore, non infiammabile, non irritante (l s/g ) = 0.47 (l o/g ) = 1.40 MAC = 105% - Analgesico a concentrazioni subanestetiche (20%) - Perdita di coscienza 80% -Al 70% riduce la MAC di altri anestetici: alotano 0.75%  0.29% enflurano 1.68%  0.60% isoflurano 1.15%  0.50% SCV e S. Respiratorio:  modesti effetti Fegato e Rene:  nessun effetto Muscolatura striata:  nessun rilassamento DEPRESSIONE MIDOLLARE e NEUROPATIA per uso molto prolungato (ossidazione del Cobalto della Vit B 12 ) Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

15 ALOTANO BromoCloroFluoro Diminuzione della metabolizzazione La stabilità metabolica degli anestetici volatili alogenati dipende dal tipo di alogeno Il metabolismo è catalizzato dal citocromo P450 Il metabolismo OSSIDATIVO porta alla formazione di Acido trifluoroacetico - cloruri - bromuri  L’alotano è l’unico anestetico generale che può subire anche un metabolismo riduttivo  Il metabolismo RIDUTTIVO porta alla formazione di Fluoruri e prodotti volatili, e avviene in presenza di ipossia degli epatociti e d induzione enzimatica Br F3CF3CCl Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

16 EPATOTOSSICITA’ da ALOTANO  Moderata epatotossicità post-operatoria autolimitata Diminuzione del flusso epatico – transitorio aumento delle transaminasi  Rara e più grave epatotossicità (epatite da Alotano 1/ ) Epatotossicità immuno-mediata caratterizzata da necrosi massiva, rash, febbre, eosinofilia, artralgia. Presenza plasmatica di Ab specifici contro Ag alotano-indotti (Precedente esposizione - Fattori genetici) Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

17 METOSSIFLURANO Etere alogenato ( s/g) = 13 ( o/g) = 825 MAC = 0.16 Principale tossicità : Rene - NEFROTOSSICITA’ ENFLURANO Etere alogenato ( s/g) = 1.91 ( o/g) = 98.5 MAC = 1.68 Principale tossicità : SNC - CONVULSIONI DESFLURANO Etere alogenato ( s/g) = 0.42 ( o/g) = 18.7 MAC = 6 Principale tossicità : App Respiratorio - APNEA, TOSSE, IPERSECREZIONE, LARINGOSPASMO Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

18 ANESTETICI GENERALI PARENTERALI EFFETTI FARMACOLOGICI INDUZANAMNSCVSRRISV TIOPENTALE DOLCE/ RAPIDA NOMIN  DOLCE/ RAPIDA DIAZEPAM DOLCE/ LENTA NOSI  DOLCE/ PROLUN MIDAZOLAM DOLCE/ INTERM NOSI  DOLCE/ INTERM ETOMIDATO DOLCE/ RAPIDA NOMIN=  DOLCE/ RAPIDA KETAMINA ECCITAZ/ RAPIDA SIMIN  MIN  AGITATO/ INTERM PROPOFOL DOLCE/ RAPIDA NOMIN  DOLCE/ RAPIDA Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ

19 KETAMINA (Ketalar®) Arilcicloexamina simile alla Fenciclidina, di cui manifesta alcune attività sul SNC. Altamente liposolubile pk a = 7.5. CH 2 Cl CH 2 NHCH 3 HCl C=O ANESTESIA DISSOCIATIVA Stato catalettico, occhi aperti, nistagmo, ipertono muscolare. Amnesia (persiste per circa 1h dopo il risveglio) Stato confusionale: allucinazioni visive, olfattive, propiocettive Dr Monica MONTAGNANI – CdL Medicina e Chirurgia Esame Farmacologia – V Anno/II Semestre - Canale LZ


Scaricare ppt "AVVERTENZA Il presente materiale didattico viene fornito allo scopo di facilitare la comprensione degli argomenti trattati e costituire il raccordo tra."

Presentazioni simili


Annunci Google