La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La relazione tra bocciature e abbandoni. CAUSE SOGGETTIVE Alivernini; Lucidi (2011) Campione: 426 ragazzi Ragazzi con una buona percezione delle proprie.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La relazione tra bocciature e abbandoni. CAUSE SOGGETTIVE Alivernini; Lucidi (2011) Campione: 426 ragazzi Ragazzi con una buona percezione delle proprie."— Transcript della presentazione:

1 La relazione tra bocciature e abbandoni

2 CAUSE SOGGETTIVE Alivernini; Lucidi (2011) Campione: 426 ragazzi Ragazzi con una buona percezione delle proprie capacità Maggiore autostima Maggiore motivazione allo studio Minore probabilità di abbandonare gli studi.

3 CAUSE SOCIO-CULTURALI Lundetræ (2003) Campione: 1637 ragazzi Norvegia; Stati Uniti I ragazzi con genitori con un basso livello d’istruzione hanno maggiori probabilità di abbandonare i propri studi; Petruccelli (2005) Campione: 1511 ragazzi Minore è la scolarità della famiglia Minore è la motivazione allo studio e la volontà di distinguersi dello studente.

4 CAUSE SOCIO-ECONOMICHE Bradley; Renzulli (2011) Campione: 5130 studenti Ragazzi drop-out Lo status socio- economico della famiglia ha influenzato profondamente la loro decisione; Sabates; Akyeampong; Westbrook; Hunt (2010) Ghana e Tanzania Ragazzi emarginati o più svantaggiati economicamente Sono più a rischio di abbandono scolastico.

5 CAUSE SCOLASTICHE Bayhan; Dalgiç (2012) Campione: 25 ragazzi drop-out Cause principali dell’abbandono scolastico Insuccesso scolastico; Non gradire le discipline studiate; Scarso rapporto con i docenti; Trinchero; Tordini (2011) Campione: 2156 studenti Molti ragazzi percepiscono in modo negativo il rapporto con i propri docenti Questo genera in loro un disagio, che può sfociare in dispersione.

6 LA BOCCIATURA COMPORTA DEI COSTI ELEVATI Dal 10 al 12% della spesa totale per l’istruzione in Belgio, Spagna, Paesi Bassi e Portogallo; OCSE (2011) Dal 5 al 10% della spesa totale per l’istruzione in Brasile, Germania e Italia.

7 BATINI (2014) CAMPIONE: 67 RAGAZZI DROP-OUT “Poi sono stato bocciato due volte al primo anno di superiori… e ho deciso di smettere” “Allora, io ho abbandonato l’Istituto Alberghiero dopo essere stato bocciato due volte al primo anno […]” “[…] al secondo anno sono stato bocciato, l’ho rifatto e sono stato bocciato di nuovo… e poi ho smesso” “Mi hanno bocciato per due anni e alla fine ho detto basta… è inutile che proseguo” (Batini, 2014, p. 52; 65; 72; 97; 120).

8 OCSE (2013) CAMPIONE: RAGAZZI RAGAZZI BOCCIATI: Rendimento scolastico inferiore; Visione più negativa della scuola. RAGAZZI PROMOSSI: Rendimento scolastico maggiore; Visione più positiva della scuola.

9 «ARE DISADVANTAGED STUDENTS MORE LIKELY TO REPEAT GRADES?» OCSE (2014) Gli studenti svantaggiati dal punto di vista socio- economico hanno una probabilità maggiore di 1,5 volte di esser bocciati; Il 12% degli studenti quindicenni nei paesi OCSE è stato bocciato almeno una volta; Il dato corrispondente per l’Italia è del 17,1%.

10 INDAGINE SULLA RELAZIONE TRA RIPETENZE E ABBANDONI NEL TERRITORIO EUGUBINO OBIETTIVO: verificare se la bocciatura influenzi in qualche modo l’abbandono scolastico; IPOTESI: esiste una relazione significativa tra ripetenze e abbandoni; METODOLOGIA E STRUMENTI: - Dati di archivio relativi agli ultimi dieci anni di scuola; - Ottanta interviste semi-strutturate; CAMPIONE: - 30 studenti bocciati/bocciati che hanno abbandonato la scuola; - 30 studenti ad alto rendimento scolastico; - 20 docenti.

11 LICEO "GIUSEPPE MAZZATINTI"

12

13

14 ITIS "CASSATA GATTAPONE"

15

16

17 DUE ISTITUTI SCOLASTICI A CONFRONTO LICEO "GIUSEPPE MAZZATINTI" ITIS "CASSATA GATTAPONE"

18 LA BOCCIATURA PUÒ ESSERE UTILE? RAGAZZI AD ALTO RENDIMENTO SCOLASTICO 47% (14 su 30): la bocciatura può stimolare, demotivare o lasciare indifferenti i ragazzi; 37% (11 su 30): la bocciatura motiva gli studenti a studiare e impegnarsi di più; 13% (4 su 30): la bocciatura demotiva e demoralizza i ragazzi.

19 LA BOCCIATURA PUÒ ESSERE UTILE? RAGAZZI BOCCIATI/BOCCIATI CHE HANNO ABBANDONATO LA SCUOLA 50% (15 su 30): la bocciatura è stata uno stimolo; 20% (6 su 30): la bocciatura è stata all’inizio demotivante, poi si è rivelata uno stimolo; 30% (9 su 30): la bocciatura è stata demotivante e i suoi effetti sono stati negativi.

20 LA BOCCIATURA PUÒ ESSERE UTILE? DOCENTI 70% (14 su 20): favorevole alla bocciatura ; 30% (6 su 20): contrario alla bocciatura. 25%: la bocciatura può stimolare i ragazzi; 45%: la bocciatura può avere effetti positivi o negativi. 10%: la bocciatura non può stimolare i ragazzi; 20%: in alcuni casi risulta inevitabile.

21 …UNA DIDATTICA INTERATTIVA O UNA LEZIONE FRONTALE? 83% (50 su 60): una lezione interattiva è più motivante e stimolante; 10% (6 su 60): una lezione frontale è migliore; 7% (4 su 60): servirebbero sia lezioni frontali, che lezioni interattive.

22 "L’abbiamo visto anche noi che con loro la scuola diventa più difficile. Qualche volta viene la tentazione di levarseli di torno. Ma se si perde loro, la scuola non è più scuola. È un ospedale che cura i sani e respinge i malati. Diventa uno strumento di differenziazione sempre più irrimediabile. E voi ve la sentite di fare questa parte nel mondo?" (Scuola di Barbiana, 1967, p. 20).


Scaricare ppt "La relazione tra bocciature e abbandoni. CAUSE SOGGETTIVE Alivernini; Lucidi (2011) Campione: 426 ragazzi Ragazzi con una buona percezione delle proprie."

Presentazioni simili


Annunci Google