La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PARRICIDIO PLATONICO  PARRICIDIO il termine parricidio, in campo culturale, viene usato anche per definire il processo di superamento o confutazione da.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PARRICIDIO PLATONICO  PARRICIDIO il termine parricidio, in campo culturale, viene usato anche per definire il processo di superamento o confutazione da."— Transcript della presentazione:

1 PARRICIDIO PLATONICO  PARRICIDIO il termine parricidio, in campo culturale, viene usato anche per definire il processo di superamento o confutazione da parte di un allievo nei confronti del proprio maestro  DI PARMENIDE "uccisione ideale" che Platone intraprende, in vecchiaia, nei confronti del pensiero di Parmenide di Elea. Il parmenicidio, tuttavia non è affatto un parricidio fisico, dato che Platone non aveva alcun rapporto di parentela con Parmenide,ma lo definiva “venerando e terribile”  Il "parricidio platonico", così definito dalla storia della filosofia, consiste nell'inserire la possibilità della non esistenza come essenza, andando a negare la definizione dell'essere parmenideo: l’essere è non può non essere,l’essere non è e non può essere  ESSERE MONDO DELLE IDEE,IMMUTABILE,MOLTEPLICE (Perché partecipe di molte cose)  DIVENIRE MONDO SENSIBILE  Il diverso è diverso

2  Secondo Platone infatti,l’errore di Parmenide era quello di confondere il diverso con il nulla.  Se prendiamo come esempio la frase “A non è B” non intendiamo il nulla più assoluto,ma a qualcosa che è semplicemente diverso.  Infatti il l’unico modo in cui può esistere il non essere è come essere diverso,che non è il nulla più assoluto e quindi partecipa all’essere.  Il non essere coincide quindi con il diverso  L’essere secondo Platone è possibilità,ovvero esiste tutto ciò che può essere messo in relazione con qualcos’altro

3 GENERI SOMMI Platone,per spiegare come possano esistere più idee e come possano essere comunicare tra loro,elabora la teoria dei generi sommi,ovvero degli attributi fondamentali delle idee che per il filosofo sono cinque: l’essere,l’identico,il diverso,la quiete e il movimento. ESSERE= ogni idea è o esiste IDENTICO=ogni idea è identica a se stessa DIVERSO= ogni idea è identica a sé, ma è distinta dalle altre,ovvero ognuna è diversa dalle altre QUIETE= può starsene in sé MOVIMENTO= entra in rapporto con le altre

4 DIALETTICA  Per Platone la “dialettica” è la suprema scienza delle idee,ossia La filosofia stessa,come operazione mentale che sviluppa attraverso il procedimento socratico del domandare e del rispondere.  È la ricerca delle verità e si contrappone quindi alla retorica(persuasione) Si compone di due momenti: 1) Il primo consiste nel ricondurre ad un’unica idea cose disperse e nel definire l’idea in modo da renderla comunicabile a tutti 2) il secondo consiste nella divisione dell’idea nelle sue articolazioni interne,secondo il cosidetto metodo dicotomico (metodo che avanza dividendo per due un’idea,sino a giungere a un’idea indivisibile) L’arte della dialettica parte dal presupposto della possibile comunicazione tra le idee,fino a giungere alla tesi secondo cui “alcune idee sono combinabili tra loro e altre non lo sono”  Si costituisce su una base ipotetica (in quanto sceglie una definizione di partenza e poi la mette alla prova vedendo se essa è veramente capace di “stringere” ciò di cui si parla)  Tende a strutturarsi come una ricerca inesauribile e sempre aperta a nuove acquisizioni


Scaricare ppt "PARRICIDIO PLATONICO  PARRICIDIO il termine parricidio, in campo culturale, viene usato anche per definire il processo di superamento o confutazione da."

Presentazioni simili


Annunci Google