La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL PROCESSO DI DECENTRAMENTO DELLE FUNZIONI CATASTALI IN RELAZIONE ALLE OPZIONI ESERCITATE DAI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FORLI’-CESENA Convegno Forlì,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL PROCESSO DI DECENTRAMENTO DELLE FUNZIONI CATASTALI IN RELAZIONE ALLE OPZIONI ESERCITATE DAI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FORLI’-CESENA Convegno Forlì,"— Transcript della presentazione:

1 IL PROCESSO DI DECENTRAMENTO DELLE FUNZIONI CATASTALI IN RELAZIONE ALLE OPZIONI ESERCITATE DAI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FORLI’-CESENA Convegno Forlì, 12 ottobre 2007

2 2 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Il sistema catastale dell’Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena n Patrimonio immobiliare: Unità Immobiliari Urbane, Particelle n Soggetti (possessori) n Documenti tecnici (Doc.Fa. – Pre.Geo) n Documenti amministrativi (Volture)

3 3 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Patrimonio Immobiliare Catasto Fabbricati ( U.I.U. ) Categorie Totale U.I.U Consistenz a Rendita Euro Totali Cat. A Totali Cat. B Totali Cat. C Totali Cat.D Totali Cat. E Totali Cat. F TOTALE Dati riepilogativi Agosto 2007 CATEGORIE CATEGORIE A CATEGORIE C

4 4 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Patrimonio Immobiliare Catasto Terreni ( Particelle )Patrimonio Immobiliare Catasto Terreni Dati riepilogativi Agosto 2007 Nelle particelle con destinazione sono compresi i fabbricati rurali

5 5 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Soggetti in banca dati

6 6 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Documenti tecnici (Doc.Fa e Pre.Geo) AccatastamentoVariazione AnnoDocumentiNoteDocumentiNote Totale Anno Anno 2007 (Gennaio- Agosto) Documenti tecnici Catasto Fabbricati Doc.Fa. Atti Pre.Geo. AnnoRegistrati Totale Anno Anno 2007 (Gennaio- Agosto) 3188 Documenti tecnici Catasto Terreni Pre.Geo.

7 7 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Documenti amministrativi (Volture) FabbricatiTerreni AnnoNoteDocumentiNoteDocumenti Totale Anno Anno 2007 (Gennaio- Agosto) Domande di voltura

8 8 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Politica della Qualità dell’Agenzia del Territorio n Aggiornamento e miglioramento qualitativo delle banche dati n PSR (punteggio sintetico di risultato assegnato annualmente all’Ufficio) da conseguire n Carta della qualità

9 9 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI CARTA DELLA QUALITA’ 2007

10 10 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Carta della qualità 2006 : risultati raggiunti IndicatoreUnità di misureObiettivo Rilevazione 2006 Tempi di registrazione delle note di voltura catasto terreni/fabbricati presentate in front- office Tempo di evasione con procedura manuale (in giorni) 30 gg11 gg Tempo di evasione con procedura informatizzata (in giorni) In tempo reale Tempi di registrazioni volture IndicatoreUnità di misuraObiettivo Rilevazione 2006 Tempi di attesa allo sportello per visure e certificati catastali % utenti serviti entro 30 minuti 60 % Tempo medio di attesa di 24 minuti % utenti serviti entro 60 minuti 95 % Tempi di attesa

11 11 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Carta della qualità 2006 : risultati raggiunti IndicatoreUnità di misuraObiettivoRilevazione 2006 Tempi di aggiornamento Catasto Fabbricati con procedura Doc.Fa. Tempo di evasione (in giorni) In tempo reale Tempi di aggiornamento Catasto Fabbricati (Doc.Fa.) IndicatoreUnità di misuraObiettivo Rilevazione 2006 Tempi di aggiornamento Catasto Terreni con procedura Pre.Geo. % atti trattati in front office50%91,5% Tempo di evasione (in giorni) 7 gg1 gg Tempi di aggiornamento Catasto Terreni (Pre.Geo.)

12 12 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Decentramento delle funzioni catastali: fonti normative, modelli e processi attuativi

13 13 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Le fonti normative del decentramento n D.Lgs.112/98 Artt.65,66 e 67 : Afferma il decentramento di parte delle funzioni catastali ai Comuni, elenca le funzioni mantenute dallo Stato n Legge 296/2006, Finanziaria 2007, Art.1 comma : Traccia il percorso attuativo del decentramento n D.P.C.M e Protocollo d’intesa ANCI – Agenzia del Territorio 04/06/2007: definiscono termini e modalità per il graduale trasferimento delle funzioni.

14 14 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI D.Lgs.112/98 Artt. 65,66 e 67 n Funzioni assegnate all’Agenzia Gestione unitaria e certificata base dati catastali e controllo flussi aggiornamento; controllo qualità informazioni e processi aggiornamento;coordinamento operativo utilizzazione dati; metodologie classificazione censuaria e determinazione redditi per revisione estimi e classamento; disciplina imposte, tasse e tributi speciali; metodologie formazione mappe catastali; attività geotopocartografiche, anche per comuni, province e regioni. n Funzioni assegnate ai Comuni Conservazione, utilizzazione ed aggiornamento degli atti catastali, partecipando al processo di determinazione degli estimi catastali (classamento), ferma restando la gestione della base dati e dei flussi da parte dell’Agenzia.

15 15 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Le scelte principali – il livello di decentramento I Comuni sono stati chiamati a scegliere a quale livello di complessità e completezza hanno inteso assumere la gestione diretta delle funzioni catastali sintetizzate su tre livelli: Accettazione e trattazione completa atti tecnici Consultazione e aggiornamento intestazioni Accettazione e trattazione parziale atti tecnici Consultazione e aggiornamento intestazioni I Comuni hanno potuto anche scegliere di affidare interamente (e gratuitamente) la gestione all’Agenzia del Territorio. La mancata scelta equivale a quest’ultima opzione. 1° livello 2° livello 3° livello

16 16 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Processi di servizio OPZIONE A – PRIMO LIVELLOOPZIONE B – SECONDO LIVELLOOPZIONE C – TERZO LIVELLO Assistenza all’utenza e qualità dei servizi Consultazione banche dati catastali Agg.to dati possesso tramite domanda di voltura Agg.to dati possesso tramite voltura automatica Evasione istanze di correzione e rettifica ( solo dati amministrativi) Evasione istanze di correzione e rettifica ( salvo modifiche classamenti) Evasione istanze di correzione e rettifica ( tutte) Aggiornamento catasto terreni (front-office e segnalazioni incoerenze) Aggiornamento catasto terreni Aggiornamento catasto fabbricati (front-office e segnalazioni incoerenze) Aggiornamento catasto fabbricati Contenzioso catastale (collaborazione con Agenzia) Contenzioso catastale

17 17 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Provincia di Forlì-Cesena Associazione Comuni Forlì capofila Associazione Comuni Cesena capofila Comuni con gestione affidata all’AdT Gestione diretta opzione “C” FORLI’ e Comuni associati Parametro dimensionale SANTA SOFIA Parametro dimensionale CASTROCARO Parametro dimensionale CESENA e Comuni associati Parametro dimensionale

18 18 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Gli organi di coordinamento DPCM 14.giugno.2007 A.d.T.ANCI Per indirizzare e coordinare il processo di decentramento, sono stati costituiti un Comitato paritetico centrale (C.P.C.) e Comitati tecnici regionali (C.T.R.) C.P.C. C.T.R. * * Membri C.T.R. Emilia-Romagna: ARTIOLI Gian Paolo CAMMARATA Mauro CESARO Federico FILIPPINI Rita GIOIELLIERI Antonio PASTORESSA Francesco SCALZULLI Potito SCARPINO Salvatore SELLERI Marco STANCANI Marco

19 19 Agenzia del Territorio Ufficio Provinciale di Forlì-Cesena / Ing. Potito SCALZULLI Utenti del sistema IPO-CATASTALE a regime


Scaricare ppt "IL PROCESSO DI DECENTRAMENTO DELLE FUNZIONI CATASTALI IN RELAZIONE ALLE OPZIONI ESERCITATE DAI COMUNI DELLA PROVINCIA DI FORLI’-CESENA Convegno Forlì,"

Presentazioni simili


Annunci Google