La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il meccanismo dei certificati verdi IEFE, Università “Luigi Bocconi “ Trento,15 maggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il meccanismo dei certificati verdi IEFE, Università “Luigi Bocconi “ Trento,15 maggio."— Transcript della presentazione:

1 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il meccanismo dei certificati verdi IEFE, Università “Luigi Bocconi “ Trento,15 maggio 2003 Apollonia Miola

2 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 n Riconoscimento del ruolo delle energie rinnovabili nel ridurre l’impatto ambientale del sistema energetico; n Liberalizzazione del mercato elettrico; n Obiettivi ambientali europei ed internazionali comuni.

3 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il quadro degli obiettivi europei ed internazionali per il settore energetico italiano n La Direttiva 01/77/CE (in fase di recepimento) pone per l’Italia l’obiettivo indicativo di penetrazione delle FER al 2010 pari al 25% (è esclusa dal computo dell’energia rinnovabile la quota non biodegradabile dei rifiuti urbani e industriali). n In seguito al recepimento del protocollo di Kyoto (approvato dal consiglio UE 2002/358/CE), è stata approvata la Delibera CIPE sulla Revisione delle linee guida per le politiche e misure nazionali di riduzioni delle emissioni dei gas serra

4 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 n Riconoscimento del ruolo delle energie rinnovabili nel ridurre l’impatto ambientale del sistema energetico; n Liberalizzazione del mercato elettrico; n Obiettivi ambientali europei comuni. Avvio dei certificati verdi: strumento di mercato in grado di incentivare lo sviluppo delle FER

5 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Cosa è un certificato verde n Un documento che certifica l'origine dell'elettricità prodotta da fonti rinnovabili. E’ cioè una prova del "contenuto verde" di una certa quantità di energia n Un Titolo al “portatore”, commercializzato separatamente dall'energia fisica che rappresenta; n Può essere negoziato liberamente in un mercato appositamente creato e può cambiare più volte proprietario prima di essere annullato; n Uno strumento di controllo nel caso in cui siano stati imposti degli obblighi sulle quantità di energia rinnovabile da produrre.

6 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il precedente sistema di incentivazione delle Fonti rinnovabili in Italia: il CIP6/92 n Il Cip6/92 incentiva le fonti energetiche rinnovabili ed assimilate (ad es. impianti alimentati con combustibili fossili) da impianti entrati in funzione dopo il 30 gennaio 1991; n Garantisce l’acquisto dell’energia a prezzi incentivati (è lasciata libera la quantità offerta creando incertezza sulla spesa totale); n I costi dell’incentivazione sono pagati direttamente dai consumatori attraverso la Cassa Conguaglio del Settore Elettrico.

7 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il nuovo sistema di incentivazione delle FER: i certificati verdi (CV) Nell’art. 11 del Decreto legislativo 79/99 (Decreto Bersani) è posto l’obbligo, a partire dal 2002, per i produttori termoelettrici e gli importatori di elettricità ad immettere in rete elettricità da FER per un quantitativo pari al 2% dell’elettricità prodotta o importata nell’anno precedente (con una franchigia di 100 GWh). Obiettivo: adottare un meccanismo di concorrenza per il sostegno alle fonti rinnovabili per conciliare la loro promozione con la creazione di un mercato per l’energia elettrica

8 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il quadro normativo di riferimento n Il Decreto legislativo 79/99; n Il Decreto del Ministero dell’Industria dell’11 Novembre 1999; n Decreto del Ministero dell’Industria del 21 Novembre 2000.

9 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Elementi caratterizzanti il Mercato dei CV (1) n Obbligati: tutti i produttori e gli importatori per l’energia fossile eccedente i 100 GWh. n La quota: nel 2002 produttori ed importatori dovranno immettere nella rete elettrica nuova elettricità da fonti rinnovabili pari al 2% dell’energia da loro prodotta o importata da combustibili fossili nell’anno precedente. n Il soddisfacimento dell’obbligo può avvenire attraverso tre opzioni: A. l’acquisto di certificati verdi (pari alla quota soggetta all’obbligo) che vengono attribuiti alla nuova energia rinnovabile; B. la messa in servizio di nuovi impianti ad energia rinnovabile (ai quali verranno concessi i relativi certificati verdi); C. l’ importazione di nuova energia rinnovabile proveniente da paesi che adottano analoghi strumenti di incentivo su basi di reciprocità.

10 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Elementi caratterizzanti il Mercato dei CV (2) u Il periodo per soddisfare la quota: annuale. I CV potranno essere scambiati tra i soggetti obbligati a consegnarli al GRTN e i soggetti titolati a riceverli dal GRTN in quanto produttori di elettricità da fonti rinnovabili entro il 31 marzo dell’anno successivo a partire dal u Sanzioni per gli inadempienti: non sono previste multe. Chi non soddisfa l’obbligo entro il 31 marzo dell’anno successivo ha ancora 30 giorni per acquistare o i certificati in esubero dall’anno precedente o emessi dal GRTN. Per chi non si mette in regola è prevista una diffida ed una limitazione alla partecipazione al mercato. n Il quadro normativo è fissato fino al 2012.

11 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Elementi caratterizzanti il Mercato dei CV (3) n Le fonti rinnovabili ammesse : il sole, il vento, le risorse idriche (anche idro > 10MW), le risorse geotermiche, le maree, il moto ondoso, le biomasse e i rifiuti. n Impianti ammessi solo se entrati in esercizio dopo 1° Aprile 1999, anche a seguito di potenziamenti, riattivazioni e/o rifacimenti. Gli impianti dei produttori privati sono ammessi in seguito alla presentazione di un’apposita domanda al GRTN di qualificazione IAFR (Impianto A Fonte Rinnovabile) e quindi qualificati dal GRTN stesso. n Il diritto a ricevere i certificati verdi vale per gli otto anni successivi al periodo di avviamento e collaudo degli impianti.

12 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Elementi caratterizzanti il Mercato dei CV (4) u i CV potranno essere scambiati: su un apposito mercato dal Gestore del Mercato Elettrico tra i soggetti obbligati a consegnarli al GRTN ed i soggetti titolati a riceverli dal GRTN in quanto produttori di elettricità da fonti rinnovabili. Mediante contratti bilaterali tra i soggetti detentori dei CV ed i soggetti all’obbligo. n Il GRTN è l’autorità di emissione dei CV; n I CV: F hanno una taglia di 100 MWh e sono validi solo per l’anno cui riferiscono F possono essere di due tipi: Ordinari: da impianti IAFR; Speciali: intestati al GRTN, negoziabili solo da lui e legati agli impianti ancora in regime CIP 6/92.

13 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Elementi caratterizzanti il Mercato dei CV (5) n Il prezzo dei CV si forma sul mercato; n il GRTN ha l’obbligo di vendere i certificati verdi a un prezzo pari alla media del costo di acquisto dell’elettricità da FER acquistata a condizioni CIP 6, dedotti i ricavi per la cessione di energia; n I certificati verdi possono essere emessi: u A consuntivo. Il produttore/importatore chiede al GRTN il rilascio di certificati in base alla sua produzione dell’anno precedete. u A preventivo. Il produttore/importatore chiede al GRTN il rilascio di certificati in base alla produzione attesa per quello stesso anno o per quello successivo, salvo verifica successiva sulla effettiva produzione dell’impianto.

14 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Domanda e Offerta (2002) In base alle autocertificazioni inviate al GRTN dai produttori e importatori, la domanda di Certificati Verdi per il 2002 è pari a: CV (  3,3 TWh) L’ offerta relativa ai produttori privati (CV emessi) per il 2002 è pari a: CV (  0,9 TWh) Bilancio del primo anno di Certificati Verdi I CV presenti attualmente sul mercato Fonte, GRTN, 2003

15 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 La domanda per CV (circa 2,3 TWh) viene coperta con i CV del GRTN Bilancio del primo anno di Certificati Verdi Domanda e offerta nel 2002 Domanda Offerta Fonte, GRTN, 2003

16 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Scambi sulla piattaforma del GME: CV dei privati Dei 9144 CV emessi a favore di produttori privati, sinora 82 sono stati venduti sul portale GME. I restanti 9062 CV sono stati in parte venduti mediante contratti bilaterali, in parte utilizzati direttamente per adempiere all’obbligo, ed in parte devono essere ancora venduti: Bilancio el primo anno di Certificati Verdi Bilancio del primo anno di certificati verdi Fonte, GRTN, 2003

17 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Suddivisione dei CV per tipologia di impianto Bilancio del primo anno di Certificati Verdi I 9144 Certificati Verdi emessi per il 2002 risultano così ripartiti per tipologia di fonte rinnovabile: Suddivisione di CV per tipologia di impianti Fonte, GRTN, 2003

18 IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Conclusioni F Lo strumento dei CV è interessante dal punto di vista della politica energetico-ambientale, ma è assai delicato nella fase di gestione. F i CV non sono in grado di sostenere lo sviluppo di nuove tecnologie (PV, biomassa), per le quali sono in caso necessari altri strumenti F sarà necessario integrare il mercato dei CV con altri mercati che sono in fase di avvio in campo internazionale (RECS, Tradable Emission Permits, …)


Scaricare ppt "IEFE - UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Trento 15 maggio 2003 Il meccanismo dei certificati verdi IEFE, Università “Luigi Bocconi “ Trento,15 maggio."

Presentazioni simili


Annunci Google