La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Correzione della miopia in età preverbale: quando e perchè E. Piozzi - A. Del Longo S.C. Oculistica Pediatrica Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Correzione della miopia in età preverbale: quando e perchè E. Piozzi - A. Del Longo S.C. Oculistica Pediatrica Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda."— Transcript della presentazione:

1 Correzione della miopia in età preverbale: quando e perchè E. Piozzi - A. Del Longo S.C. Oculistica Pediatrica Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda Milano Direttore E. Piozzi SOI ROMA 2010 CORSO 103 Direttore del Corso: A. MAGLI

2 Ametropia in cui in condizioni di refrazione statica (massima accomodazione negativa) i raggi luminosi provenienti da distanza infinita vengono messi a fuoco davanti alla retina: il potere diottrico oculare è eccessivo rispetto alla lunghezza del bulbo

3 CONGENITA Presente dalla nascita Entità variabile (4-10 D) Associazione frequente: nistagmo, strabismo, astigmatismo medio-elevato astigmatismo medio-elevato In genere stazionarie Classificazione ACQUISITA Miopia sempliceinsorgenza per lo più età scolare progressiva (fino al termine accrescimento corporeo) DEGENERATIVA Da considerare una vera e propria patologia associata ad alterazione del fondo oculare

4 Correzione Caratteristiche visive particolariCaratteristiche visive particolari Variabilità della rispostaVariabilità della risposta Refrazione cicloplegica: unica indicazioneRefrazione cicloplegica: unica indicazione

5 Refrazione in cicloplegia Pediatric Eye Evaluation AAO (2007) Ciclopentolato 1% (2 volte a 15’, attesa 30’ prima di esame)Ciclopentolato 1% (2 volte a 15’, attesa 30’ prima di esame) Refrazione mediante schiascopia e autorefrattometriaRefrazione mediante schiascopia e autorefrattometria Prima della cicloplegia la retinoscopia dinamica fornisce una rapida valutazione della funzione accomodativaPrima della cicloplegia la retinoscopia dinamica fornisce una rapida valutazione della funzione accomodativa Se iride molto pigmentata associare tropicamide (per effetto midriatico adeguato)Se iride molto pigmentata associare tropicamide (per effetto midriatico adeguato) L’uso di anestetico topico rafforza l’effetto del cicloplegico (> penetrazione in CA)L’uso di anestetico topico rafforza l’effetto del cicloplegico (> penetrazione in CA)

6 INDICAZIONI PRESCRIZIONE Entità dell’errore refrattivo Capacità di accomodazione Necessità visive del paziente Rischio di Ambliopia refrattiva o anisometropica

7 ETA’ PRE-VERBALE Distanza di interesse vicina Distanza di interesse vicina Capacità accomodativa differente Capacità accomodativa differente Rischio di Ambliopia elevato Presenza di Strabismo

8 Il processo di emmetropizzazione attiva nei bambini piccoli consiglia il monitoraggio piuttosto che la correzione immediata di errori miopici in assenza di fattori di rischio

9 Linee guida AAO (2007) Quando correggere Tabella pag 17Tabella pag 17

10 Quando correggere Miopie simmetriche 0-1 aa miopie > 5 D 1-3 aa miopie > 3 D 3 aa miopie > 2 D e correzione di astigmatismo associato anche se di lieve grado  Dopo l’anno correggere l’astigmatismo specie se CR

11 Se Anisometropia 0-1 ≥ 2.50 D 1-2 ≥ 2.50 D 2-3 ≥ 2 D

12 Parere dei colleghi Nel rapporto tra età/entità miopia/tempi correzione c’è una certa concordanza tra i colleghi da noi interpellatiNel rapporto tra età/entità miopia/tempi correzione c’è una certa concordanza tra i colleghi da noi interpellati Alcuni hanno segnalato l’importanza di tener conto del nuovo comportamento dei bambini che già dai 2 anni utilizzano computer e videoAlcuni hanno segnalato l’importanza di tener conto del nuovo comportamento dei bambini che già dai 2 anni utilizzano computer e video

13 Nei soggetti in età prescolare prescrizione della miopia riscontrata in cicloplegiaNei soggetti in età prescolare prescrizione della miopia riscontrata in cicloplegia In età scolare far precedere la cicloplegia da prova soggettiva (in genere il paziente preferisce una correzione lievemente superiore a quella trovata in cicloplegia)In età scolare far precedere la cicloplegia da prova soggettiva (in genere il paziente preferisce una correzione lievemente superiore a quella trovata in cicloplegia) Effettuare quando possibile prova anche in VBEffettuare quando possibile prova anche in VB

14 Perché correggere Miopie elevateMiopie elevate  visione nitida  corretto rapporto visuo-spaziale  prevenzione ambliopia  miglior sviluppo cognitivo

15 Perché non correggere  Miopie < 5D possono talvolta regredire spontaneamente  Se lievi e simmetriche  interesse visivo limitato a brevi distanze  minor o nessuna necessità di chiara messa a fuoco distante  rispetto del meccanismo accomodativo in via di stabilizzazione  possibile interferenza con il processo di emmetropizzazione

16 In presenza di anisometropia moderata i bambini più piccoli hanno minor rischio di ambliopiaIn presenza di anisometropia moderata i bambini più piccoli hanno minor rischio di ambliopia Età e grado di anisometropia > rischio ambliopiaEtà e grado di anisometropia > rischio ambliopia Prevalenza e severità ambliopia aumentano > grado di anisometropiaPrevalenza e severità ambliopia aumentano > grado di anisometropia

17 Ambliopia presente : 21.4% anisometropia <1D 22.9% anisometropia % anisometropia 2-4 D 61.4% anisometropia> 4D Anisometropia lieve non predispone ad ambliopia nei bambini più piccoli Anisometropia lieve non predispone ad ambliopia nei bambini più piccoli The age dependent effect of anisometropia magnitude on anisometropic amblyopia severity J AAPOS 2008,12:

18 Refrazione Mediante retinoscopio a strisciaMediante retinoscopio a striscia Mediante autorefrattometriaMediante autorefrattometria

19 Modalità di correzione TempialeTempiale Lenti a contattoLenti a contatto

20 Cosa ci aspettiamo dalla correzione ottica? Visione nitida e corretta a tutte le distanze

21 Miglioramento dell’equilibrio oculomotorio in quanto l’aumento dell’attività accomodativa stimola la convergenza con conseguente controllo delle exoforie e degli strabismi divergenti intermittenti Miglioramento dell’equilibrio oculomotorio in quanto l’aumento dell’attività accomodativa stimola la convergenza con conseguente controllo delle exoforie e degli strabismi divergenti intermittenti Cosa ci aspettiamo dalla correzione ottica?

22 Miglioramento dei riflessi fusionali con conseguente riduzione dei processi soppressivi e dello spasmo di convergenza dovuto alla necessità di osservazione Miglioramento dei riflessi fusionali con conseguente riduzione dei processi soppressivi e dello spasmo di convergenza dovuto alla necessità di osservazione ravvicinata. ravvicinata. Cosa ci aspettiamo dalla correzione ottica?

23 Trattamento ottico della miopia La correzione ottica deve essere totale e indossata a permanenza. La correzione ottica deve essere totale e indossata a permanenza. Il bambino accetta da subito correzioni di grado elevato. Il bambino accetta da subito correzioni di grado elevato. In alcuni casi particolari di insufficienza accomodativa può essere utile una ipocorrezione In alcuni casi particolari di insufficienza accomodativa può essere utile una ipocorrezione In presenza di miopia ed esotropia correzione totale successivo intervento per lo strabismo In presenza di miopia ed esotropia correzione totale successivo intervento per lo strabismo In presenza di anisometropia correzione totale e terapia antiambliopica In presenza di anisometropia correzione totale e terapia antiambliopica

24 IN GENERALE DOVREBBE ESSERE CORRETTO TUTTO L’ERRORE REFRATTIVO, ASTIGMATISMO INCLUSO IN GENERALE DOVREBBE ESSERE CORRETTO TUTTO L’ERRORE REFRATTIVO, ASTIGMATISMO INCLUSO MINIMA LENTE CHE CONSENTE IL MIGLIOR VISUS PER LONTANO MINIMA LENTE CHE CONSENTE IL MIGLIOR VISUS PER LONTANO

25 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Correzione della miopia in età preverbale: quando e perchè E. Piozzi - A. Del Longo S.C. Oculistica Pediatrica Azienda Ospedaliera Niguarda Ca’ Granda."

Presentazioni simili


Annunci Google