La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Finanza aziendale Presentazione del corso a.a. 2005-2006 Economia e Finanza (CLEF) Economia Aziendale (CLEA)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Finanza aziendale Presentazione del corso a.a. 2005-2006 Economia e Finanza (CLEF) Economia Aziendale (CLEA)"— Transcript della presentazione:

1 Corso di Finanza aziendale Presentazione del corso a.a Economia e Finanza (CLEF) Economia Aziendale (CLEA)

2 Docente Eugenio Pavarani Eugenio Pavarani Area di interesse Banche e Finanza d’impresa Ricevimento durante il periodo del corso: mercoledi e giovedi = dalle alle Telefono Numero ufficio = Posta elettronica Sito web personale

3 Testo di riferimento del corso E. Pavarani (a cura di), L’EQUILIBRIO FINANZIARIO criteri e metodologie nella logica di Basilea 2 McGraw-Hill, Milano, 2006

4 Materiale per la preparazione dell’esame Il materiale suggerito per la preparazione dell’esame si compone di: Il libro Selezioni dei lucidi proiettati in aula durante il corso e scaricabili dal mio sito web Prove d’esame e relative soluzioni scaricabili dal mio sito web Esercitazioni sui temi d’esame svolte in aula

5 Modalità d’esame PROVA SCRITTA Durata 1 ora Esercizi Domande multiple choice Qualche domanda a risposta aperta

6 Oggetto del corso EQUILIBRIO FINANZIARIO EQUILIBRIO REDDITUALE vs.

7 Oggetto del corso EQUILIBRIO FINANZIARIO LA SOLIDITA’ DELLE IMPRESE RISPETTO ALLE DINAMICHE AVVERSE DEL CICLO ECONOMICO Quali sono i valori in gioco ? LA PERCORRIBILITA’ DELLE OPPORTUNITA’ DI SVILUPPO POTENZIALE DELLE IMPRESE LO SVILUPPO DEL SISTEMA ECONOMICO LA CREZIONE DI VALORE PER GLI AZIONISTI

8 Oggetto del corso EQUILIBRIO FINANZIARIO CHI CHI ESAMINA LO STATO DI SALUTE FINANZIARIA DI UN’IMPRESA = COME COME SI ESAMINA LO STATO DI SALUTE FINANZIARIA DI UN’IMPRESA PERCHE’ PERCHE’ SI ESAMINA LO STATO DI SALUTE FINANZIARIA DI UN’IMPRESA

9 Temi oggetto del corso Basilea 2; l’impatto sulle banche; le ripercussioni sul rapporto banca-impresa La riclassificazione e rielaborazione del bilancio Gli indici di bilancio e l’analisi dei rischi operativi e dei rischi finanziari L’analisi della dinamica finanziaria e la redazione del rendiconto finanziario Le metodologie per la previsione del fabbisogno finanziario I diversi profili dell’equilibrio finanziario I percorsi dell’analisi finanziaria

10 Il tema del corso in sintesi Il “mondo” della finanza d’impresa come risulta dal suo bilancio Si presterà particolare riferimento a : Inquadramento del tema dell’equilibrio finanziario delle imprese; le conseguenze di Basilea II sulla finanza d’impresa; le principali metodologie di analisi finanziaria; l’uso di strumenti di previsione del fabbisogno finanziario il controllo dei risvolti finanziari delle scelte economiche d’impresa.

11 Struttura del corso Presentazione delle metodologie di analisi Applicazioni attraverso esercitazioni guidate

12 Obiettivi del corso Il corso si propone di farvi acquisire: tecniche di analisi finanziaria la padronanza, anche sul piano operativo, delle tecniche di analisi finanziaria; equilibrio finanziario competenze sul tema dell’equilibrio finanziario delle imprese. Basilea 2 Il problema gestionale è contestualizzato nel quadro di Basilea 2 e delle ripercussioni generate dall’accordo sui rapporti banca- impresa.


Scaricare ppt "Corso di Finanza aziendale Presentazione del corso a.a. 2005-2006 Economia e Finanza (CLEF) Economia Aziendale (CLEA)"

Presentazioni simili


Annunci Google