La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Partnership Università di Cagliari – UniCredit Banca di Roma Roma, Maggio 2009 Gestione Commerciale Commerciale Clienti Small Business, Finanza Agevolata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Partnership Università di Cagliari – UniCredit Banca di Roma Roma, Maggio 2009 Gestione Commerciale Commerciale Clienti Small Business, Finanza Agevolata."— Transcript della presentazione:

1 Partnership Università di Cagliari – UniCredit Banca di Roma Roma, Maggio 2009 Gestione Commerciale Commerciale Clienti Small Business, Finanza Agevolata e Confidi

2 2 Background – Università degli Studi di Cagliari  Fondata nel 1626, rappresenta il più grande polo universitario della Regione Sardegna con 11 Facoltà, 45 Dipartimenti, Studenti, docenti e tecnici e amministrativi.  Nell’ottica di porre maggiore attenzione al mondo delle imprese, con l’obiettivo strategico di valorizzare il ruolo dell’Università nella creazione di valore per il territorio, ha deciso di promuovere attività rivolte al trasferimento tecnologico della conoscenza prodotta dalla ricerca scientifica, favorendo la costituzione di spin-off l’attività di brevettazione e supportando le relazioni partenariali volte allo sviluppo dei distretti tecnologici, dei centri di competenza, dei progetti congiunti con le imprese. Università degli Studi di Cagliari

3 3 Ipotesi di Accordo tra l’Università di Cagliari e UniCredit Banca di Roma Università degli Studi di Cagliari L’UNIVERSITA’ DI CAGLIARI, impegnata a svolgere attività di ricerca finalizzata allo sviluppo del territorio regionale, con particolare riferimento al sistema delle imprese, ha sottoscritto con UNICREDIT un accordo che agevoli il legame con il mondo imprenditoriale

4 4 Ipotesi di Accordo tra l’Università di Cagliari e UniCredit Banca di Roma  Promuovere le attività di ricerca finalizzata al territorio regionale anche attraverso la valorizzazione dei brevetti generati all’interno degli Istituti di ricerca, la creazione di aziende (spin off) innovative, di altre forme societarie che fruirebbero del supporto organizzativo, consulenziale e finanziario offerto dai partecipanti all’iniziativa  Favorire il collegamento tra le imprese consorziate e le strutture di ricerca e didattica dell’Università e di altri Enti di ricerca pubblici e privati  Fornire alle PMI del territorio una consulenza in tema di innovazione tecnologica, di processo e gestionale.  Supportare le PMI per il finanziamento del progetto stesso (sia attraverso l’accesso ad eventuali fondi regionali che attraverso i partner dell’Università) Obiettivi  Università degli studi di Cagliari  UniCredit Banca di Roma  Eventuale organismo regionale specializzato per il sostegno dell’imprenditoria regionale es: SFIRS, Sardegna Ricerche, Camere di Commercio Partecipanti

5 5 Ipotesi di accordo tra l’Università di Cagliari e UniCredit Banca di Roma Il ruolo svolto da UniCredit Banca di Roma  Consulenza a valore aggiunto offerta a nostri clienti  Più approfondita valutazione dei progetti da finanziare grazie alle analisi e studio fatti dall’Università  Incidere concretamente e con la massima visibilità sui temi dello sviluppo e della innovazione delle PMI nell’ambito della Regione Sardegna  Acquisizione nuovi clienti Vantaggi per la Banca Ruolo di UniCredit Banca di Roma  Propulsore dell’innovazione sul territorio: informando i propri clienti sul servizio di consulenza offerto dall’Università. Potrebbe essere un importante contributo alla diffusione dell’innovazione tecnologica nel mondo delle imprese della regione Sardegna.  Finanziatore dei progetti innovativi: di aziende esistenti che richiedono finanziamenti per progetti di innovazione tecnologica.

6 6 Le caratteristiche della nuova iniziativa Valutazione tecnologia Target: Piccole e medie Imprese già attive Attraverso questo nuovo progetto le Aziende potranno accedere in maniera semplice ed efficiente ad un network di esperti di diverse discipline dell’Università di Cagliari allo scopo di valutare le potenzialità di una tecnologia già nota o di ricercarne una nuova. Aree di specializzazione dell’Università di Cagliari Agroalimentare Lapidei Energetico ICT Edilizia Meccanica Biomedicina Zootecnia Economia delle Imprese e del Territorio Editoria

7 7 Le caratteristiche della nuova iniziativa Sviluppo applicativo tecnologia  L’Università di Cagliari, secondo le modalità in seguito illustrate, valuta l’effettiva necessità e possibilità di attivazione di un processo di innovazione tecnologica per la singola impresa. Ottenimento finanziamento  Sulla base della validità tecnica del progetto, supportata dall’assistenza tecnica degli esperti e confermata dal Business Plan, l’Università inviterà le Aziende a rivolgersi a UniCredit Banca di Roma, per la richiesta del finanziamento bancario. Accesso alle agevolazioni  L’Università di Cagliari potrà avvalersi di un organismo regionale specializzato, per supportare anche le fasi di ricerca, richiesta e ottenimento delle eventuali agevolazioni collegate, come parte integrante della fase di analisi effettuata dal Progetto condotto dall’Università assieme all’Azienda Valutazione tecnologia  UniCredit Banca di Roma identifica, tra la propria clientela imprese, le aziende potenzialmente interessate ad un progetto di innovazione tecnologica, segnalando dette aziende agli organismi universitari a ciò preposti.

8 8 I protagonisti operativi dell’iniziativa Project Manager individuato per l’iniziativa Esperto dell’Università Consulenti piccole imprese UniCredit Banca di Roma (CPI) Eventuali società gestione fondi agevolati Attività  È figura professionale individuata nell’ambito dell’organico dell’università. E’ responsabile del singolo progetto ed ha il compito di coordinare tutte le figure coinvolte  Accompagna l’azienda nelle diverse fasi di realizzazione e identifica le figure professionali per lo sviluppo e la certificazione del progetto  svolge il ruolo di consulente tecnico per il progetto dell’azienda come responsabile dello studio di fattibilità preliminare, del progetto di ricerca e dell’eventuale iniziativa di sviluppo del prototipo  Possono essere coinvolte direttamente dall’azienda, con il supporto di un eventuale organismo regionale specializzato, per la richiesta delle agevolazioni abbinate al finanziamento bancario  Intercetta ed identifica le esigenze di innovazione delle aziende.  Collega le aziende interessate con l’organismo specializzato scelto dall’Università  Per i progetti interessanti, valuta la richiesta di finanziamento dell’azienda per lo sviluppo del progetto

9 9 Sintesi del Processo - Il consulente piccole imprese propone l’iniziativa alle aziende potenziali Promozione iniziativa Incontro con il cliente Studio fattibilità e proposta al cliente Attività Chi  Presentazione dell’ iniziativa ai potenziali beneficiari.  Segnalazione delle imprese interessate all’iniziativa, al project manager dell’Università: Orsola Macis e – mail Avvio servizi Istruttoria pratica di fido  Consulente Piccole Imprese  Primo incontro con il cliente insieme all’esperto dell’università segnalato dal Project manager, qualificato, in grado di valutare l’idea dal punto di vista tecnico evidenziando punti di forza/debolezza a supporto del cliente stesso  CPI  Esperto università  Studio approfondito di fattibilità tecnica del progetto e del supporto che può essere fornito dall’Università  Presentazione al cliente del preventivo per la realizzazione del progetto  Esperto università  L‘eventuale organismo specializzato all’orientamento/formazione imprenditoria regionale, avvia i servizi richiesti coordinando risorse coinvolte e producendo: − Relazione di valutazione tecnica del progetto dell’imprenditore −Business Plan −Raccolta documenti da allegare a richiesta finanziamento −Eventuale ricerca opportunità di finanza agevolata. I documenti vengono inviati al cliente con copia alla Banca  Esperto università  Project Manager  Eventuale organismo regionale specializzato  La Banca ricevuti tutti i documenti a supporto della richiesta, istruisce e valuta la richiesta di finanziamento secondo le usuali procedure  Comunica l’esito al cliente  Comunica l’esito all’organismo specializzato via mail  Banca

10 10 Le positività dell’accordo sul territorio  La grande opportunità insita in questo Progetto, risiede nella possibilità di incidere concretamente e con la massima visibilità sui temi dello sviluppo e della innovazione delle PMI nell’ambito dell’intera Regione Sardegna.  Si viene a creare infatti una sorta di “squadra” per lo sviluppo locale che vedrebbe coinvolti i principali attori esistenti sul territorio stesso, ciascuno per le proprie specifiche competenze :  La Regione per il finanziamento agevolato e le linee guida  L’ Università per il suo ruolo di serbatoio di “intelligenza”  La Banca per il suo ruolo di finanziatore privato e di supporto consulenziale all’impresa e agli altri partner sulle tematiche finanziarie legate alla gestione e allo sviluppo aziendale

11 11 Contatti utili Project manager dell’Università di Cagliari: Orsola Macis: e – mail ; tel  UniCredit Banca di Roma: Direzione Generale- Gestione Commerciale - Commerciale Clienti Small Business, Finanza Agevolata e Confidi: Laura Hensemberger: tel Cristina Ciotti: tel.


Scaricare ppt "Partnership Università di Cagliari – UniCredit Banca di Roma Roma, Maggio 2009 Gestione Commerciale Commerciale Clienti Small Business, Finanza Agevolata."

Presentazioni simili


Annunci Google