La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO Funzionamento di Emule P2P di Emule. Storia - eMule oggi Utenti di eMule Code e sistema dei crediti File Le reti di eMule Kad eD2k Scambio Fonti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO Funzionamento di Emule P2P di Emule. Storia - eMule oggi Utenti di eMule Code e sistema dei crediti File Le reti di eMule Kad eD2k Scambio Fonti."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO Funzionamento di Emule P2P di Emule

2 Storia - eMule oggi Utenti di eMule Code e sistema dei crediti File Le reti di eMule Kad eD2k Scambio Fonti Le porte ID Funzione Web – Server Interfaccia Grafica PERCORSO

3 Un po di storia… eMule è un progetto nato nel 2002, portato avanti da un epuipe di programmatori con a capo un tedesco noto come “Merkur”. l nome "eMule" proviene da un animale chiamato Mulo (Mule) che è simile all'asino (Donkey) Nasce come il successore di Edonkey

4 Cos’è Emule oggi? È uno dei client di file sharing utile al peer to peer più avanzati e affidabili. È un software open-source esistono diverse versioni. Ogni giorno è utilizzato in media da 3 milioni di utenti e sono condivisi circa 500 milioni di file.

5 UTENTI DI EMULE IDENTIFICAZIONE Ogni utente di eMule viene identificato una volta e per sempre da un proprio USERHASH di 16 bytes salvato nel file preferences.dat. L’userhash serve per il sistema dei crediti nelle code

6 IL SISTEMA DI CODA La coda in eMule si basa sul tempo di attesa trascorso da un utente in coda. MECCANISMO DEI CREDITI Fornisce un modificatore importante per questo tempo di attesa, questo avviene tenendo conto del download e dell'upload avvenuto tra i due client in considerazione. Più un utente invia dati a un client e più velocemente avanzerà quando sarà in coda da quello specifico client. I modificatori vengono calcolati in base alla quantità di dati trasferiti tra i due client. Viene usato per retribuire gli utenti che contribuiscono in rete, per esempio effettuando upload verso altri client. Code e sistema dei crediti REGOLA GENERALE: più condividi più scarichi.

7 1.Tutti i client che scaricano da te vengono ricompensati dal meccanismo dei crediti. 2.Client privi del supporto per i crediti non ti forniranno nessun credito quando tu effettui degli upload verso di loro. 3.I crediti NON sono globali. Sono scambiati esclusivamente tra coppie di client. 4.I crediti sono memorizzati nel file clients.met. 5.I crediti di tua proprietà sono salvati dal client che ti concede il credito. Questo previene manomissioni ai crediti. 6.I tuoi crediti non sono visualizzabili. Code e sistema dei crediti REGOLE E CARATTERISTICHE

8 Ci sono due diversi modificatori di credito che vengono calcolati: Modificatore1 = Totale Uppato x 2 / Totale Scaricato Modificatore2 = Totale Uppato + 2 Dal confronto dei due valori, viene mantenuto il minore dei due e viene usato come modificatore. Altre condizioni esistenti: - Totale Uppato < 1 MB Modificatore = 1 - Totale Scaticato = 0 Modificatore = 10 Code e sistema dei crediti CALCOLO DEI MODIFICATORI NB: Il modificatore non potrà mai essere minore di 1 o maggiore di 10.

9 Code e sistema dei crediti

10 FILE IDENTIFICAZIONE eMule identifica i file nel network in modo univoco tramite un FILEHASH che il client stesso assegna al file non appena viene messo in condivisione. Il FILEHASH non identifica il nome del file bensì la sua dimensione ed il suo contenuto

11 FILE STRUTTURA Ogni file condiviso nella rete di eMule viene scomposto in Parti da 9,28 MB a loro volta divise in blocchetti chiamati Chunk da 180 KB. PARTECHUNK FILE INTERO Ad ogni parte del file viene assegnato un valore di hash parziale Gli hash parziali sono la prima cosa che eMule scarica di un file

12 FILE FILE TEMPORANEI Per ogni file in download, eMule crea nella cartella eMule/temp tre file temporanei: xxx.Part = contiene i dati scaricati xxx.part.met = file di controllo per il download (hash, nome, stato, etc) xxx.part.met.bak = backup del file (utilizzabile in caso di corruzione)

13 FILE - ICH PROBLEMA Può capitare che una di queste parti sia corrotta, quindi inutilizzabile. SOLUZIONE ICH – Intelligent Corruption Handling: controlla se ogni singolo Chunk di una parte di un file è integro, se risulta corrotto un blocco, viene riscaricata tutta la parte da 9,28 MB Chunk corrotto Chunk corretto ICH CHECK ICH ACTION Parte completata

14 FILE - AICH PROBLEMA Quando l’errore è localizzato alla fine di una parte di file, ad esempio a 8,9 MB è sconveniente con l’ICH riscaricare tutti i chunk della parte. SOLUZIONE AICH – Advanced Intelligent Corruption Handling: Sistema più recente dell’ICH (introdotto dalla versione 0.44). Utilizza una diversa logica. Conserva tutti i Chunk antecedentemente scaricati in caso di check error positivo, è solo l’ultimo ad essere riscaricato (gli altri chunk vengono ripristinati dal file xxx.part.met.bak).

15 Le reti di Emule eD2k Funzioni comuni con implementazione diversa: Identificazione degli altri client Scaricare file Kademlia Scambio Fonti

16 Kademlia, rete decentralizzata Kademlia è un protocollo P2P ideato da Petar Maymounkov e David Mazières per un network di computer decentralizzato. I nodi sfruttano il protocollo di trasporto UDP. Ogni nodo di questa rete è identificato con un # ID che serve a: Identificazione del nodo Calcolo distanza tra 2 nodi (non geografica, ma di rete) in uno spazio di ID calcolata mediante l’or esclusivo dei 2 nodi. Non ci sono server che tengono traccia dei client e dei file che condividono, ciò viene fatto da ogni client presente in rete. Ogni client è anche un piccolo server.

17 Kademlia Aggregazione di un client nella rete Bootstrap server Richiesta aggregazione Assegnazione stato open Rete sovrapposta

18 Kademlia Le ricerche in Kademlia Poiché ogni client è identificato da un valore di hash univoco, l'idea di Kademlia è di associare una certa RESPONSABILITA’ impostata su questo hash. Ogni client nella rete Kademlia agisce come server per certe parole o fonti. L'hash del client determina la parola o le fonti specifiche. Obiettivo ricerca: trovare quei client che hanno la responsabilità relativa all'argomento della ricerca in corso.

19 Kademlia Vantaggi Progettazione semplificata E’ più resistente alle perdite della rete su vasta scala Query Flooding Svantaggi Poca scalabilità Ogni nodo nella rete è bombardato dall’inoltrazione dei messagi Problema in parte risolto da un limite di propagazione dei messaggi

20 Ed2k, rete basata su server La chiave per questa rete sono i server eD2k. Ogni client deve essere connesso a un server per entrare in rete. Quando il tuo client cerca di connettersi ad un server, il server verifica se altri client sono liberi di connettersi al tuo client. Se è così, il server ti assegna quello che è chiamato ID Alto. Se la comunicazione risulta interdetta, il server assegna al tuo client un ID Basso. Dopo l'assegnazione dell'ID, eMule invia al server una lista di tutti i file da te condivisi. Il server aggiunge i nomi dei file e gli hash che hai spedito al suo database.

21 Ed2k, rete basata su server TIPI DI RICERCA Una volta connesso alla rete, il client può ricercare i file tramite porzioni dei loro nomi. Una ricerca può essere: LOCALE GLOBALE Effettuata solo sul server al quale si è connessi, le ricerche sono più rapide, ma avranno un numero inferiore di risultati. Effettuata su tutti i server della rete, impiegherà un maggior tempo ma restituirà più risultati. Ogni server verifica le parole chiave ricercate nel suo database e restituisce i nomi dei file (e i valori dell'hash) che corrispondono a quanto cercato.

22 Ed2k, rete basata su server RICERCA LOCALE S4 SERVER 1 S2 S3 Host 1 richiesta FILE CONTROLLO NEL DATABASE FILE TROVATO Restituisce l’hash del file e dei client che lo possiedono lista fonti Scelta fonte Host 122 P2P connection

23 Ed2k, rete basata su server RICERCA GLOBALE SERVER 1 Host 1 richiesta FILE FILE TROVATO Restituisce l’hash del file e dei client che lo possiedono lista fonti Scelta fonte Host 242 P2P connection S4 CONTROLLO NEL DATABASE Server 4 CONTROLLO NEL DATABASE Server 1 S3 CONTROLLO NEL DATABASE Server 3 S2 CONTROLLO NEL DATABASE Server 2

24 Ed2k, rete basata su server LA RICERCA DEI FILE I download possono essere aggiunti tramite la funzione di ricerca di eMule o da uno speciale formato di link eD2k offerto da qualche sito web. Una volta nella lista dei Download, eMule prima interroga il server locale (quello a cui è connesso) quindi tutti gli altri server della rete alla ricerca di fonti per quel file specifico. Il server cerca il valore dell'hash del file nel suo database e restituisce i client che sa essere in possesso del file cercato. Le fonti sono altri client che hanno scaricato almeno una parte completa (9,28 MB) del file che corrisponde all'hash dato.

25 Scambio Fonti Vantaggi Fonti trovate prossime al 100% nel network Maggiore velocità di contatto Minor affaticamento del lavoro dei server – più prestazioni del sitema Altra modalità di contatto delle fonti: Ogni volta che si mette in download un file eMule ricerca le fonti tramite i server (prima a quello a cui si è collegati e poi agli altri). Non appena viene contattata una fonte il programma chiederà un lista degli utenti a cui questo è collegato per scaricare il file stesso.

26 Le 7 porte di eMule Porta localePorta remotaProtocolloDirezioneFunzioni qualsiasiTCPIngresso Porta del client / Connessioni da altri client, e scambio fonti tra client 2 qualsiasi4662TCPUscita Porta del Client / Connessioni verso altri client, scambio fonti tra client qualsiasiUDPIngresso protoccolo esteso di eMule, valutazione nelle code, ping per le richieste successive dei file 4 qualsiasi4672UDPUscita protocollo esteso di eMule, Valutazione nelle code, ping per le richieste successive dei file 5 qualsiasi4661TCPUscitaConnessione al server 6 qualsiasi4665UDPUscita Richiesta delle fonti dal server QualsiasiTCPingressoInterfaccia del Web-Server NB: Affinchè un client eMule abbia un ID alto è necessario che tutte le porte siano aperte. Se c’è un firewall è necessario aprirle manualmente.

27 ID alto – ID basso Perché si usano gli ID A LIVELLO CLIENT Identificazione del client nella rete eMule attraverso l’inidizizzo IP Per il posizionamento del nodo nella rete A LIVELLO SERVER Per limitare il numero massimo degli accessi degli utenti al server in modo da garantire un banda efficiente

28 ID alto – ID basso Situazione 1 il client B con ID alto deve contattare il client A B non conosce l’Ip di A, l’indirizzo IP di A viene determinato grazie all’ID di A comunicato a B grazie dal server a cui è connesso A 2 possibilità B A IP IP

29 ID alto – ID basso Prima possibilità A con l’ID alto, B tenta direttamente la connessione ad A tramite TCP B A TCP ID alto SITUAZIONE OTTIMALE DEL NETWORK

30 ID alto – ID basso Seconda possibilità A con l’ID basso, l’indizzo IP di A non può essere calcolato, B non può raggiungere A direttamente B A ID basso ID alto SERVER di A UDP Richiesta connessione ad A Richiesta di B con indicazione dell’IP e la porta di B TCP P2P connection TCP ATTENZIONE! La richiesta di B potrebbe perdersi se il server di A è molto trafficato IP IP IP

31 ID alto – ID basso Situazione 2 il client B con ID basso deve contattare il client A con ID basso B A IP IP ID basso Connessione non possibile IP non calcolabile !

32 Funzione Web Server Si può controllare il client eMule in funzione sulla nostra macchina anche da un computer remoto. Una volta attivata tale funzione, da qualsiasi altro Pc collegato ad internet si può possono effettuare: ricerche, mettere in download, annullare download e se previsto espressamente nelle impostazioni anche spegnere il Pc o riavviarlo! IP pubblico Computer casa internet Postazione remota

33 Funzione Web Server Per attivarlo spostarsi su Opzioni->Web Server

34 Funzione Web Server Una volta attivato si potrà accedere al web server tramite internet digitando nella barra dell’Url del nostro Browser l’indirizzo del web server indicato nella sezione Server del client Nota: Ad ogni connessione ad internet il client assume un indirizzo ip diverso, quindi è necessario annotare l’indirizzo ip della macchina poiché esso costituirà l’url del web server di eMule. È possibile utilizzare un Dns dinamico per risolvere questo problema, avendo così a disposizione un nome di dominio che punta sempre alla nostra macchina (vedere

35 Funzione Web Server

36 Interfaccia di eMule Le sezioni del client KAD SERVER TRASFERIMENTI RICERCHE FILE CONDIVISI MESSAGGI IRC STASTICHE PREFERENZE TOOLS HELP

37

38

39

40

41

42

43

44

45 Funzionamento di Emule FINE


Scaricare ppt "SEMINARIO Funzionamento di Emule P2P di Emule. Storia - eMule oggi Utenti di eMule Code e sistema dei crediti File Le reti di eMule Kad eD2k Scambio Fonti."

Presentazioni simili


Annunci Google