La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Controlli di qualità e integrazione degli archivi amministrativi L'osservatorio Unioncamere sui gruppi d'impresa Guido Caselli Unioncamere Emilia-Romagna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Controlli di qualità e integrazione degli archivi amministrativi L'osservatorio Unioncamere sui gruppi d'impresa Guido Caselli Unioncamere Emilia-Romagna."— Transcript della presentazione:

1 Controlli di qualità e integrazione degli archivi amministrativi L'osservatorio Unioncamere sui gruppi d'impresa Guido Caselli Unioncamere Emilia-Romagna Statistica per le imprese. L’esperienza degli operatori - Bologna, novembre 2003

2 2 i numeri imprese 25% società capitale 75% dipendenti 66% fatturato Gruppi d’impresa Imprese legate da partecipazioni di maggioranza (>50%)

3 3 gli archivi di partenza Tutti i soci, persone fisiche ed imprese Archivio soci Archivio bilanci Registro imprese integrato con altri archivi REA I bilanci di tutte le società di capitale

4 4 pulizia degli archivi Primo passaggio: separazione tra proprietari (persone e imprese) e partecipate DATI DI PARTENZA partecipate imprese proprietarie persone fisiche Secondo passaggio: eliminazione dei duplicati Terzo passaggio: primo incrocio con i dati del Registro imprese per verificare l’esattezza della partita IVA, del Numero Registro imprese. Recupero dati mancanti.

5 5 i capigruppo Trasformazione del valore delle azioni in quote percentuali Individuazione dei capigruppo PropPartecipataQuota A (capogruppo)B60% AC50% CD30% DB10% BC20% B, C e D, pur detenendo quote di altre imprese non sono capogruppo

6 6 l’algoritmo prop1Prop2Prop3Partec.Q1Q2 AB60%60% AC50%50% ABC20%12% ACD30%15% ACDB10%1,5% PropPartecipataQuota A (capogruppo)B60% AC50% CD30% DB10% BC20% L’algoritmo, partendo dalle capigruppo e attraverso un processo iterativo individua tutte le quote, dirette ed indirette Un secondo algoritmo estrae tutti i casi di partecipazioni di maggioranza, individuando così i gruppi d’impresa

7 7 alcuni esempi caso numero 1: A ha una quota di B del 51%, quindi A ha una partecipazione di controllo su B. A e B fanno parte dello stesso gruppo d’impresa; caso numero 2: B, controllata da A, ha una quota del 55% su C. Quindi A, attraverso B ha il 28% (51%*55%) di C. Ma poiché A controlla B e B controlla C si può affermare che A controlla C e A, B, C fanno parte dello stesso gruppo; caso numero 3,4,5: B, controllata da A, ha una quota del 30% su D. Quindi A, attraverso B ha il 15% di D. A controlla E, detenendone il 60%. Attraverso E, A controlla il 18% di D. Ma se B ed E sono controllate da A, le quote di queste su D sono detenute interamente da A, quindi in realtà A possiede il 60% di D quindi al controlla. A, B, C, e D fanno parte dello stesso gruppo. caso numero 6,7,8,9: X è partecipata al 33% da A, F e G. X detiene Y. X, pur non essendo capogruppo, e Y fanno parte dello stesso gruppo d’impresa, dal quale sono escluse A, F e G; caso numero 10,11,12: A ha una quota in H del 40% e una quota in I del 40%; a sua volta I ha una quota in H del 40%. Si può affermare che A direttamente e attraverso I detiene una quota di H del 56%, quindi la controlla (solo se I non è controllata da un’altra impresa, in questo caso la quota indiretta di A su H attraverso I è ininfluente). direttaindiretta

8 8 Integrazione con altri archivi Alle imprese appartenenti ai gruppi d’impresa vengono attribuiti i dati relativi agli addetti, dipendenti e non (REA integrato) e le poste di bilancio (Archivio bilanci). Ciascun gruppo può essere visto come un’unica impresa con addetti e fatturato dati dalla somma delle singole imprese che lo compongono. Il gruppo d’impresa può essere visto come una nuova unità di rilevazione. La banca dati sui gruppi d’impresa, pur partendo da archivi esistenti, fornisce un contributo informativo nuovo, chiavi di lettura inedite per analizzare l’economia.

9 Piccole imprese Medie imprese Grandi imprese gruppi Con <50 addetti 912 gruppi addetti 92 gruppi > 500 addetti da imprese a gruppi – Emilia-Romagna Dimensione media d’impresa: 41 addetti 9,6 mln fatturato imprese: Dimensione media di gruppo: 119 addetti 21,6 mln fatturato gruppi: 4.585

10 10 da imprese a gruppi 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% aumentostazionarietàdiminuzione impresegruppi 2) Considerate singolarmente, il 20% delle imprese ha registrato un aumento del fatturato, oltre il 50% una diminuzione. 3) Se analizziamo lo stesso dato per gruppo e non per singola impresa, la percentuale si rovescia. Qual è la chiave di lettura più corretta? 1) Indagine congiunturale Unioncamere Emilia- Romagna Sono state considerate solo le imprese appartenenti ad un gruppo del settore manifatturiero.

11 11 Prossime linee di lavoro Individuazione dei gruppi non solo attraverso le partecipazioni di maggioranza assoluta Ricostruzione dei gruppi attraverso i gruppi familiari Inserimento nell’archivio delle società quotate in borsa Inserimento di ulteriori informazioni relative alle società estere.


Scaricare ppt "Controlli di qualità e integrazione degli archivi amministrativi L'osservatorio Unioncamere sui gruppi d'impresa Guido Caselli Unioncamere Emilia-Romagna."

Presentazioni simili


Annunci Google