La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 File System Concetti e tecniche generali. 2 Il file system Il file system è la parte del SO che si occupa di mantenere i dati/programmi in modo persistente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 File System Concetti e tecniche generali. 2 Il file system Il file system è la parte del SO che si occupa di mantenere i dati/programmi in modo persistente."— Transcript della presentazione:

1 1 File System Concetti e tecniche generali

2 2 Il file system Il file system è la parte del SO che si occupa di mantenere i dati/programmi in modo persistente Tipicamente le astrazioni fornite sono: –File : unità di informazione memorizzata in modo persistente –Directory : astrazione che permette di raggruppare assieme più file

3 3 Struttura di un File Come può essere strutturata l’informazione all’interno di un file –sequenze di byte, sequenze di record, alberi con chiave

4 4 Accesso ai File Accesso diretto (random) –i byte/record possono essere letti in qualsiasi ordine –una read può essere specificata … specificando la posizione del dato da accedere ad ogni chiamata, … usando una speciale operazione (la seek) per posizionare la testina prima di iniziare più letture –nei moderni sistemi operativi tutti i file sono automaticamente ad accesso diretto

5 5 Tipici attributi di un file

6 6 Operazioni su File 1.Create 2.Delete 3.Open 4.Close 5.Read 6.Write 7.Append 8.Seek 9.Get attributes 10.Set Attributes 11.Rename

7 7 ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d root directory C3 File system gerarchici Tutti i file system attuali sono gerarchici –utilizzano i path name visti in Unix –separatori root diversi

8 8 Operazioni sulle directory 1.Create 2.Delete 3.Opendir 4.Closedir 5.Readdir 6.Rename 7.Link 8.Unlink

9 9 Implementazione di un File System (1) Come rappresentare i file ? –i dati sono memorizzati in unità (blocchi) di ampiezza fissa (tipicamente 1,2 KB) –si devono memorizzare gli attributi e la posizione dei singoli blocchi Come rappresentare le directory ? –generalmente sono file con uno speciale formato Come organizzare lo spazio disco ? –allocazione dei blocchi relativi ad un singolo file –gestione blocchi liberi –tenere traccia della root directory

10 10 Implementazione di un FS: Unix (2) I-nodi Superblocco Riservato al boot block Blocchi di dati MBR Tabella delle partizioni Part 1Part 2 Part k... Free mgm root d.

11 11 Implementazione dei File (1) Allocazione contigua dello spazio disco –ogni file viene memorizzato in un gruppo di blocchi contigui (run) –es : Situazione iniziale (tutti i blocchi sono liberi) Situazione dopo l’allocazione del File A (4 blocchi) run

12 12 Allocazione contigua (2) File A (4 blocchi) File B (3 blocchi) File C (6 blocchi) File D (3 blocchi) File E (5 blocchi) File G (3 blocchi) Situazione dopo l’allocazione del File A (4 blocchi) e B (3 blocchi) Situazione dopo la cancellazione di B e D Blocchi liberi

13 13 Allocazione contigua (3) Fenomeno della frammentazione interna : –se l’ultimo blocco non è del tutto pieno si spreca dello spazio

14 14 Allocazione contigua (4) Vantaggi dell’allocazione contigua: –è facile tenere traccia dei blocchi che appartengono a ciascun file indirizzo su disco del blocco iniziale (B) lunghezza del file (in blocchi) –se voglio l’indirizzo del blocco X del file ind(X) = B + X –le prestazioni della lettura sono eccellenti basta una seek ed è possibile leggere tutto il file in blocchi contigui (senza rotational delay …)

15 15 Allocazione contigua (5) Svantaggi dell’allocazione contigua: –(1) frammentazione esterna : es –dopo un po’ il disco sarà frammentato in un insieme di buchi (hole), troppo piccoli per contenere un file (es. file R 5 blocchi) –de-frammentazione del disco : Situazione dopo la cancellazione di B e D

16 16 Allocazione contigua (6) Svantaggi dell’allocazione contigua (cont.): –(2) l’ampiezza massima di un file deve essere decisa al momento della creazione dobbiamo riservare un numero adeguato di blocchi per la sua crescita futura ancora spazio sprecato difficile da stimare ed utilizzare : es prima di iniziare ad editare un file di testo devo dire quanto sarà lungo … altrimenti l’editing può fallire!!!!

17 17 Allocazione contigua (7) Svantaggi dell’allocazione contigua (cont.): –(2) l’ampiezza massima di un file deve essere decisa al momento della creazione dobbiamo riservare un numero adeguato di blocchi per la sua crescita futura ancora spazio sprecato difficile da stimare ed utilizzare : es prima di iniziare ad editare un file di testo devo dire quanto sarà lungo … altrimenti l’editing può fallire!!!! L’allocazione contigua viene utilizzata nei FS dei CD ROM e DVD !!

18 18 File: lista concatenata di blocchi Memorizzazione come lista concatenata di blocchi

19 19 File: lista concatenata di blocchi (2) Vantaggi della lista concatenata : –non c’è frammentazione esterna –per ogni file è necessario mantenere solo il puntatore al primo blocco Problemi : –lettura di tutto il file molto lenta –accesso random molto lento –perdita di un certo numero di byte iniziali l’ampiezza di blocco non è più una potenza di 2 diventa più costoso il calcolo del blocco...

20 20 File: lista concatenata di blocchi (3) Es. indirizzi di 4 byte, blocchi fisici di 1 K –se voglio effettuare una read di 40 byte dall’indirizzo 2046 –divido 2046 per ( =1020) : risultato = 2, resto = 6 devo leggere 40 byte, in blocco 2 a partire dal byte 6 –le divisioni per numeri arbitrari sono operazioni estremamente costose –le divisioni per potenze di 2 sono shift !!

21 21 Liste concatenate con FAT La FAT si trova in memoria centrale terminatore

22 22 Liste concatenate con FAT Vantaggi : –l’ampiezza di blocco è una potenza di due –accesso casuale più veloce (non accede alla memoria secondaria Svantaggi : –tutta la FAT deve stare in memoria –disco 20 GB, blocchi 1K ampiezza FAT = 4* 20M ! Paginazione, lentezza etc...

23 23 Index-node (i-node) Es. i-node di un file Unix Attributi Ind blocco 1 Ind blocco 2 Single indirect Ind blocco N... Dati su disco... Double indirect Triple indirect

24 24 Index-node (i-node) (2) Vantaggi : –solo gli i-node dei file in uso devono risiedere in RAM –lo spazio è proporzionale al numero massimo di file aperti e non dipende dall’ampiezza del disco –l’efficienza decresce con l’ampiezza del file

25 25 Implementazione delle Directory (1) Devono permettere di recuperare tutte le informazioni relative ai file contenuti Punto fondamentale : associare il nome del file (una stringa di caratteri) ad attributi e dati (indirizzo/i dei blocchi) –diversi formati –diverse restrizioni sui possibili nomi dei file lunghezza fissa o arbitraria case sensitiveness : pippo e PiPPo

26 26 Implementazione delle Directory (2) Soluzione più semplice : –la directory contiene una tabella con un elemento per ogni file –attributi e indirizzi del blocchi del file X sono memorizzati direttamente nell’elemento della tabella relativo ad X –è la soluzione usata dai FS FAT-16, FAT-32

27 27 Implementazione delle Directory (3) attributi workattributi news games mail Blocco/i

28 28 Implementazione delle directory (4) Una directory in un sistema con i-node –es da Unix V7 12e 16..(punto punto) 4.(punto) 18d C2 e d C1 Numero di i-node Blocco dati relativo alla directory C2

29 29 Due modi di trattare i nomi di file “lunghi” –(a) In linea (b) In un heap Implementazione delle directory (5)

30 30 Ricerca di un file X in una directory –tipicamente i nomi dei file non sono in ordine (ricerca lineare) –se aspettiamo directory con centinaia di file si possono usare hash table Implementazione delle directory (6) nomefile Funzione hash (0..N-1) tabella 0 N-1 Es : H(nomefile)=f(nomefile)%N Ricerca: 1. X= H(nomefile) 2. Ispeziono la lista che parte da X 3. Se nomefile non sta nella lista non c’è X

31 31 Implementazione delle directory (7) Ricerca di un file X in una directory –tipicamente i nomi dei file non sono in ordine (ricerca lineare) –se aspettiamo directory con centinaia di file si possono usare hash table –alternativamente si può fare il caching di file acceduti recentemente (Berkley FFS)

32 32 Gestione dello spazio disco (1) Praticamente tutti i file system: –dividono i file in blocchi di ampiezza fissata ed eseguono letture e scritture su blocchi o multipli –i blocchi non sono contigui su disco Problema 1 : come scegliere l’ampiezza del blocco? –Blocchi piccoli usano meglio lo spazio disco diminuiscono la frammentazione interna –Blocchi grandi velocizzano gli accessi diminuiscono seek e rotational delay

33 33 Gestione dello spazio disco (2) Problema 2 : come tenere traccia dei blocchi liberi su disco ? –Free list lista concatenata di blocchi pieni di indirizzi di blocchi liberi –Bitmap una mappa di bit con un bit per ogni blocco es. 0 blocco libero, 1 blocco in uso mantiene la contiguità dei blocchi (allocare un file su blocchi vicini diminuisce il tempo di seek in letture consecutive

34 34 Gestione dello spazio disco (3) Free list Bitmap

35 35 Gestione dello spazio disco (4) (a) blocco di puntatori ai blocchi liberi quasi pieno (RAM) - tre blocchi di puntatori su disco (b) situazione dopo aver liberato un file di 3 blocchi (c) strategia alternativa per gestire i 3 blocchi - gli elementi in grigio puntano a blocchi di disco liberi

36 36 Gestione dello spazio disco (4) Il meccanismo delle quote per tener traccia dello spazio disco utilizzato da ciascun utente Tabella dei file aperti Attributi userid = 8 pun_quota Tabella delle quote …. Quota utente 8 (una struct per ogni utente con file aperti) Hard file limit Current # file # file warning left Current # blocks Soft block limit Hard block limit # block warning left Soft file limit

37 37 Affidabilità di un file system Problemi legati all’hw del disco –settori difettosi sostituzione con spare sectors –blocchi corrotti raccolti in file fittizi (bad block files)

38 38 Gestione degli errori del disco Una traccia con un settore difettoso Sostituzione del settore difettoso con un settore di riserva Slittamento dei settori per evitare quello difettoso

39 39 Affidabilità di un file system (2) Backup periodici –copia delle informazioni del FS per poterle utilizzare in caso di crash del disco, alluvioni etc... cancellazioni accidentali –backup fisico si copiano tutti i blocchi del disco (su tape o altro) –backup logico si copiano file e directory modificati dopo una certa data

40 40 Consistenza di un File System (1) Problema: –tipicamente i file system leggono un bloccho, lo modificano e scrivono la copia aggiornata più tardi –se avviene un crash prima della scrittura della copia aggiornata il FS può trovarsi in uno stato inconsistente –il problema è ancora più preoccupante se si tratta di i- node, informazioni di una directory o informazioni sui blocchi liberi Ci sono utility che –controllano la consistenza di un file system –lo riportano in uno sttao consistente (eventualmente con la perdita di dati) –es: scandisk (Windows) fsck (Unix)

41 41 Consistenza di un File System (2) Funzionamento di fsck Verifica la consistenza dei blocchi –scandisce i-node e blocchi liberi –costrisce tabella blocchi liberi e tabella blocchi in uso 00 missing block - viene aggiunto alla lista libera 20 duplicate free block - viene ricostruita la lista libera 02 duplicate data block - viene duplicato il blocco per avere una copia diversa in ciascun file Verifica la consistenza delle directory –scandisce le directory –costruisce la tabella di occorrenza file –controlla la consistenza fra la tabella di occorrenza ed il conto degli hard link nell’i-node se differiscono si modifica l’i-node

42 42 Consistenza di un File System (3) (a) consistente (consistent) (b) blocco mancante (missing block) (c) blocco duplicato nella lista libera (duplicate free block) (d) blocco dati duplicato (duplicate data block) Numero di blocco (c) (d)

43 43 Prestazioni di un File System (1) Strutture dati per il cache dei blocchi Hash su dispositivo::indirizzo del blocco I blocchi critici per la consistenza del FS vengono scritti subito (i-node, directory, lista libera) Block cache Buffer cache

44 44 Prestazioni di un File System (2) Si effettua la lettura anticipata (read ahead) –si controlla il pattern di accesso del disco e se ne tiene traccia nell’i-node –se l’accesso è sequenziale si leggono in anticipo i prossimi blocchi della sequenza e si memorizzano nella cache Si cerca di allocare blocchi di disco ‘vicini’ per blocchi logici ‘vicini’ di uno stesso file Si ottimizza l’allocazione degli i-node –si cerca di minimizzare il tempo di seek quando si segue un path name

45 45 Prestazioni di un File System (3) (a) Gli i-node sono piazzati all’inizio del disco (b) Il disco è diviso in gruppi di cilindri, ognuno con i suoi blocchi ed i suoi i-node

46 46 Alcune caratteristiche dei FS Unix-Linux

47 47 ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d root directory (/) Condivisione di file : Link Forniscono path name alternativi per lo stesso file – /C/C1/ll oppure /A/f ln -s f ll ln f ll ll

48 48 Link (2) Hard link : –le due directory condividono la struttura dati relativa al file (i-node) –paradosso della rimozione da parte dell’owner Symbolic Link : –la seconda directory contiene un file speciale (LINK) con il path name del file condiviso –accesso più lento (il path name deve essere seguito ogni volta che accediamo al file) ln -s f ll ln f ll

49 49 Link (3) (a) situazione precedente al linking (hard) (b) dopo la creazione del link (c) dopo che l’owner originale ha rimosso il file

50 50 / ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d Hard disc Mounting Permette di unire in un unico albero file system di tipo diverso memorizzati su dispositivi diversi mount -t type dev dir / e d D1 ew df Floppy

51 51 / ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d Hard disc pp Mounting (2) Permette di unire in un unico albero file system di tipo diverso memorizzati su dispositivi diversi mount /dev/fd0 pp / e d D1 ew df Floppy Mount point

52 52 / ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d Hard disc Mounting (3) mount /dev/fd0 pp pp e d D1 ew df Floppy

53 53 / ABC f B1B2 Ss.c C1 C2 e d Hard disc Mounting (4) mount /dev/fd0 pp pp e d D1 ew df Floppy Problemi: 1) Cosa contiene l’i-node di pp ? 2) Come si segue un path name che contiene pp ?

54 54 Mounting (5) In MT(x) : -- device ( /dev/fd0 ) -- puntatore all’i-nodo della root del FS montato -- puntatore all’i-nodo del mount point ( pp ) -- puntatore alla copia del supeblock di FS in RAM Mount table X I-nodo di pp mount point

55 55 Lock dei file È possiblie definire dei lock su (parti di) un file ed usarli per sincronizzare gli accessi Varie opzioni (dipendono dalla versione) lock advisory o mandatory –Il controllo del lock è a carico dell’utente (adv) –Il kernel conosce l’esistenza del lock e controlla gli accessi (mandatory) lock shared o exclusive –più processi possono accedere contemporaneamente (shared) –può accedere un processo alla volta (exclusive)


Scaricare ppt "1 File System Concetti e tecniche generali. 2 Il file system Il file system è la parte del SO che si occupa di mantenere i dati/programmi in modo persistente."

Presentazioni simili


Annunci Google