La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto “Il Lavoro Pubblico che cambia – Linea Telelavoro” Napoli, 16 Dicembre 2004 Incontro di presentazione degli studi di fattibilità SMART Sviluppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto “Il Lavoro Pubblico che cambia – Linea Telelavoro” Napoli, 16 Dicembre 2004 Incontro di presentazione degli studi di fattibilità SMART Sviluppo."— Transcript della presentazione:

1 Progetto “Il Lavoro Pubblico che cambia – Linea Telelavoro” Napoli, 16 Dicembre 2004 Incontro di presentazione degli studi di fattibilità SMART Sviluppo Modalità di Applicazione e Realizzazione del Telelavoro

2 Studio di fattibilità REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE SERVIZIO BILANCIO, TRIBUTI, DEMANIO PATRIMONIO TELE.BILANCIO Consulenza contabile, analisi finanziaria gestione bilancio Partecipanti: Cristina Martellini Dirigente servizio organizzazione Carla Ciattaglia Coordinamento e stesura progetto Donatella Settimi Esperta tecnologie Daniela Del Bello Esperta normativa

3 L’amministrazione La Regione Marche ha modificato la struttura organizzativa con la L.R. 20/2001 utilizzando il metodo della programmazione. L’organizzazione amministrativa della Giunta regionale si articola in n dipartimenti che operano in modo coordinato secondo gli obiettivi e le linee di indirizzo dell’organo politico. I Dipartimenti si articolano in: Servizi n. 42 Posizioni di Progetto e di Funzione n. 51 Posizioni Organizzative non dirigenziali n. 215 Il totale dei dipendenti di ruolo a tempo indeterminato assegnati alla giunta regionale è di unità (tutte le categorie ed i dirigenti).

4 Finalità generali Aumentare la produttività attraverso l’utilizzo della flessibilità delle risorse umane e strumentali Razionalizzare le risorse umane incrementando la metodologia di lavoro per obiettivi verso la “cultura del risultato” Conciliare le esigenze dei dipendenti con le esigenze dell’amministrazione incrementando il senso di appartenenza Gestire situazioni di disagio familiare con effetti positivi sulla quantità e la qualità del lavoro incidendo anche nel sistema sociale Non disperdere le professionalità acquisite Possibilità di Individuare e sviluppare nuove professionalità Migliorare l’organizzazione del lavoro per raggiungere il benessere organizzativo Eliminare le emergenze con una organizzazione più efficace del tempo di lavoro

5 Obiettivi Specifici Conciliare i tempi di vita con i tempi di lavoro Non disperdere le professionalità acquisite ed inserite nell’attività lavorativa Evitare lo stress per la gestione dei tempi con effetti positivi sulla qualità Del lavoro Incrementare il senso di appartenenza Valorizzare le capacità creative dell’individuo Evitare diminuzione di orario e quindi di efficienza con riduzioni di retribuzione per la dipendente Aumentare la produttività

6 Ambiti organizzativi coinvolti Coinvolgimento del servizio Organizzazione, servizio Personale, servizio Economato, servizio Informatica, Scuola di formazione personale regionale. Unità lavorative appartenenti a 3 servizi diversi di 3 Dipartimenti con: categorie differenti e diversi gradi di responsabilità di cui: 4 unità per conciliare i tempi di vita e di lavoro, 1 unità per sperimentare la modalità telelavoro come scelta organizzativa.

7 Attività prescelte e attività telelavorabili Le attività prescelte sono quelle indicate nell’art. 3 delle Linee guida approvate con DGR 1749 del 16/12/2003 sotto indicate: Consulenza, Aggiornamento dati, Controllo e monitoraggio. La scelta è stata dettata da motivazioni di telelavorabilità in quanto assolvono ai requisiti di: Attività altamente informatizzate o informatizzabili Basso grado di interazione con altri dipendenti Programmabilità Facilità di controllo e valutazione dei risultati

8 Tecnologie e sistemi di supporto al progetto La RTRM (rete telematica regione marche) è strutturata in maniera da consentire l’accesso alla rete intranet/internet permettendo ai telelavoratori l’utilizzo delle funzionalità gestite attraverso i sistemi informativi regionali. L’accesso a tutti gli applicativi è protetto da sistemi di profilazione e autenticazione. Attivare il collegamento con una linea telefonica ISDN o ADSL, configurare il collegamento di accesso remoto per renderla come una postazione interna. Installare il pacchetto Office e configurare l’indirizzo di posta elettronica e l’accesso alla rete intranet regionale.

9 Attività di formazione e aggiornamento Sono previste n. 2 giornate formative (20 e 21/12/2004) articolate: N. 1 lezione frontale informativa su: normativa di riferimento, reti e sistemi informativi, ambiente di lavoro e sicurezza, organizzazione del lavoro. n. 1 lezione di gruppo di discussione su aspetti sociali e relazionali con: individuazione di macro aree da osservare, costruzione di una griglia condivisa di osservazione/autosservazione. Ogni 3 mesi step di monitoraggio con: Interviste individuali Discussioni di gruppo in aula

10 Azioni di monitoraggio e valutazione Valutazione prestazioni: Viene utilizzato il sistema già adottato dall’Ente con modalità, tempi e strumenti già previsti ed idonei anche per il telelavoro. Indicatori utilizzati analizzano: comportamenti organizzativi, comportamenti produttivi. Monitoraggio sperimentazione: Ogni 3 mesi si analizza: Efficacia sistema tecnologico, Rapporto costi/benefici Impatto modello organizzativo adottato Grado di soddisfazione dei soggetti coinvolti Strumenti adottati: interviste individuali e discussioni di gruppo in aula.

11 Tempi e fasi del progetto Nel 2003concertazione, approvazione Linee guida Maggio 2004costituzione gruppo di lavoro Giugno/Luglio esame delle richieste ed interviste con le dipendenti Settembre 2004sopralluogo nelle abitazioni, stesura idea progetto, analisi fabbisogno formativo Ottobre 2004redazione progetto Novembre 2004approvazione progetto Comitato coordinamento Direttori (03/11/04), concertazione sindacale(09/11/04), acquisizione attrezzature Dicembre 2004allestimento postazioni di lavoro,formazione dipendenti e dirigenti (20 e 21/12/04) Gennaio 2005inizio sperimentazione Marzo 2005step di monitoraggio con interviste dirigenti e dipendenti


Scaricare ppt "Progetto “Il Lavoro Pubblico che cambia – Linea Telelavoro” Napoli, 16 Dicembre 2004 Incontro di presentazione degli studi di fattibilità SMART Sviluppo."

Presentazioni simili


Annunci Google