La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Procurement Training Program CONSIP. Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Procurement Training Program CONSIP. Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi."— Transcript della presentazione:

1 Procurement Training Program CONSIP

2 Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il mercato italiano evidenzia una domanda consistente di professionalità adeguate nell’area del Procurement, con competenze sia nelle moderne strutture organizzative del business che nei sistemi tecnologici di supporto. Inoltre, come sancito dalle recente Direttiva Europea sugli Appalti Pubblici, è recente lo sviluppo in direzione elettronica del Procurement. Il termine e-procurement (Electronic Procurement) indica una configurazione di acquisizione di beni e servizi supportata da strumentazione ICT (Information and Communication Technology) – tipica della Net Economy - basata su Internet.

3 L’Università di Roma “Tor Vergata” è stata vincitrice del premio “MEF Consip Master in e-Procurement”, bando di gara competitivo, indetto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e da Consip nel 2004 e riservato agli Atenei italiani, per l’istituzione di un Master universitario in e-procurement. La facoltà di Economia di Tor Vergata è riconosciuta a livello mondiale come Centro di Eccellenza sui temi dell’e-Procurement. Ha ospitato di recente la II° International Public Procurement Conference a cui hanno aderito relatori da più di 75 paesi del mondo. Gustavo Piga e Giancarlo Spagnolo, docenti presso la facoltà, sono i curatori del volume “Handbook of Procurement” pubblicato dalla Cambridge University Press (insieme al Professor Nicola Dimitrio dell’Università di Siena). Il Dipartimento di Economia e Istituzioni ha acquisito reputazione internazionale nella formazione sui temi del Procurement: nel 2006, sotto gli auspici della Commissione Europea sono stati svolti Moduli di Formazione sugli Appalti Pubblici per Alti Funzionari del Governo bosniaco e albanese. Perché formarsi a Tor Vergata?

4 Obiettivi della Formazione I pacchetti formativi sui temi del Procurement rispondono alle esigenze di: ■ creare professionisti esperti in e-procurement, in grado di operare sia nel settore pubblico che nel settore privato; arricchire i profili professionali esperti in e-commerce; ■ fornire opportunità di crescita professionale a giovani brillanti e motivati; sviluppare capacità manageriali moderne. Ci si propone di formare profili in grado di dare soluzione ai problemi che nascono in contesti fortemente dinamici sui piani della tecnologia e dei mercati, nei quali creatività e doti di leadership debbono essere coniugati con la capacità di affrontare problemi complessi di natura strategica, gestionale e organizzativa. Una particolare enfasi verrà data all’area etica di deontologia professionale.

5 L’Offerta Formativa Sono presenti 10 Aree Formative nel corso di 12 mesi (ogni area formativa si sviluppa nell’arco di un mese; una settimana frontale e tre on-line). L’impegno formativo comprende: 300 ore in modalità frontale (30 ore al mese erogate nel corso di un’unica settimana con lezioni dal Lunedì al Venerdì); 182 ore in modalità on-line, 60 delle quali a cura di CONSIP. Sono previsti: seminari di approfondimento; casi di studio, allo scopo di presentare problemi reali e indicare le strategie più idonee alla loro soluzione; attività di laboratorio informatico ed esercitazioni; momenti di discussione comune.

6 Struttura, Obiettivi e Finalità Struttura  Diritto ed e-Procurement  Il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti  Il sistema delle convenzioni  Le esperienze internazionali  Il sistema informativo per gli acquisti elettronici della P.A.  Il Mercato Elettronico della P.A.  Analisi economica del procurement pubblico e privato  Il monitoraggio delle forniture  Le iniziative “Verdi” Obiettivi e Finalità: In seguito al recepimento delle Direttive comunitarie in materia di appalti, la Consip ha adeguato le proprie procedure inerenti gli strumenti di acquisto alla base del Programma di Razionalizzazione degli acquisti. Il corso si pone l’obiettivo di fornire una serie di strumenti normativi, organizzativi, e tecnologici di grande aiuto per chi si occupa di approvvigionamenti nella Pubblica Amministrazione sia dal lato degli acquisti che dell’offerta.

7 Calendario Lezioni Attività Didattica: 19/11/ /11/2007 Modulo : CONSIP Attività Didattica: 19/11/ /11/2007 Modulo : CONSIP

8 Diritto ed e-Procurement – Dott.ssa M.P. Di Ludovico Programma del corso: Il presente modulo ha lo scopo di illustrare ai partecipanti la disciplina giuridica, nonché di fornire le competenze di metodo e di contenuti nell’ambito dei processi di acquisto di beni e servizi. Gli argomenti: La Gara Telematica: Il contesto normativo - Il processo di realizzazione di una gara telematica. Il Mercato Elettronico: contesto normativo Codice dei contratti pubblici e la sua attuazione. Codice dei contratti pubblici: gli istituti innovativi: Accordi quadro; Asta elettronica; Sistema dinamico di acquisizione. Istituiti di e- procurement a confronto.

9 Il Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti Programma del corso: La sessione formativa è finalizzata ad illustrare il ruolo del Programma di razionalizzazione degli acquisti nel contesto della Pubblica Amministrazione, illustrando quelle che sono le principali strategie evolutive e i servizi offerti. Saranno inoltre fornite indicazione sull’andamento delle principali dimensioni gestite. Gli argomenti: Il Programma di razionalizzazione degli acquisti: il ruolo dell’azienda, il contesto normativo, i valori e le strategie L’evoluzione del Programma negli anni e le direttrici di sviluppo Gli strumenti di e-Procurement: convenzioni, mercato elettronico e progetti L’andamento dei principali indicatori del Programma

10 Il Sistema delle Convenzioni – Dott.ssa Silvia Milozzi Programma del corso : Obiettivo del modulo è fornire un quadro completo sia del modello teorico alla base del sistema delle convenzioni sia un approfondimento del processo di sviluppo di una singola iniziativa dalla fase di pre-fattibilità fino alla disponibilità sul portale degli Acquisti in Rete evidenziando il ruolo degli attori, anche istituzionali, che intervengono nelle singole fasi. In particolare, un focus su una Convenzione. Gli argomenti: Modello del sistema delle convenzioni – la relazione tra PA-Consip e Imprese Gli ambiti merceologici Processo di sviluppo di una convenzione Gli attori coinvolti Le imprese aggiudicatrici Il portale come strumento di acquisto e di relazione Esempio di una convenzione

11 Le esperienze Internazionali – Dott.ssa Angela Russo Programma del corso: Negli ultimi anni l’Italia ha raggiunto livelli di competenza ed efficienza nel settore del procurement pubblico tali da essere considerata una best practice a livello europeo e internazionale. Particolare attenzione meritano i risultati raggiunti dal Programma di razionalizzazione degli acquisti per beni e servizi della PA, mediante la messa a disposizione di strumenti di acquisto elettronici ed innovativi. In tale contesto è cresciuta l’attenzione internazionale verso l’Italia e si sono sviluppate relazioni internazionali con realtà omologhe e/o vicine alla Consip al fine di alimentare il dibattito e il confronto sui temi dell’e-procurement. Gli argomenti: I Progetti di gemellaggio europeo: focus sulla Turchia L’Eulab – laboratorio europeo sul procurement pubblico La cooperazione internazionale e lo scambi di studiosi La partecipazione ai progetti/tavoli europei e internazionali Il Knowledge sharing e le best practices

12 Il sistema informativo per gli acquisti elettronici della P.A.- Dott. Fabio Signorotti Programma del corso: Il sistema informativo per gli acquisti elettronici della P.A.: organizzazione, soluzioni tecnologiche, stato dell’arte ed evoluzione dell’architettura. Gli argomenti: Sviluppo del sistema di e-Procurement Fase 1: realizzazione e personalizzazione del Sistema Fase 2: Change-over e consolidamento Funzionalità del sistema Portale Negoziazione telematica Gestione cataloghi Servizi trasversali L’evoluzione del sistema

13 Programma del corso : L'intervento si propone di evidenziare le modalità di utilizzo del Mercato Elettronico da parte delle due differenti tipologie di utenti (Amministrazioni e Fornitori), i processi di gestione del sistema necessari al suo funzionamento e le problematiche / opportunità connesse alla sua adozione in seno alle amministrazioni e alle imprese. Gli argomenti: Regole e Processi del MEPA L'abilitazione dei Fornitori L'acquisto tramite OdA La negoziazione tramite RdO Analisi dei comportamenti d'acquisto / vendita Il Mercato Elettronico della P.A. – Dott. Massimiliano Barba

14 Programma del corso : Obiettivo della lezione è l’analisi dell’impatto di alcuni aspetti del disegno di un processo di procurement in termini di partecipazione e di competizione sia statica che dinamica. Gli argomenti :  Basi d’asta e partecipazione in gare ad offerta economicamente più vantaggiosa  I Raggruppamenti temporanei di Imprese (RTI)  Procurement dinamico e il ruolo degli “switching cost”  Criteri d’aggiudicazione basati su formule interdipendenti Analisi economica del procurement pubblico e privato - Dott. Gianluigi Albano

15 Il monitoraggio delle forniture – Dott. Alberto Ruggieri Programma del corso: Con l’obiettivo di fornire tramite il Programma di Razionalizzazione degli Acquisti un servizio con elevati standard qualitativi, è stato avviato un progetto per rilevare la percezione delle Pubbliche Amministrazioni sul Programma nel suo complesso e per monitorare il livello delle prestazioni erogate dai fornitori aggiudicatari delle Convenzioni ex art. 26. Il corso illustrerà pertanto gli strumenti che sono stati messi in campo al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati, lo stato di avanzamento delle attività e gli scenari futuri. Gli argomenti:  Il progetto qualità nel Programma di razionalizzazione degli acquisti  Il monitoraggio delle forniture  La customer satisfaction  Benchmark con operatori nazionali ed internazionali  Scenari futuri

16 Programma del corso : Gli argomenti : Le iniziative “Verdi” – Dott.ssa Lidia Capparelli Il supporto alle politiche d’acquisto degli Enti pubblici attraverso gli “acquisti verdi” ha connotato l’azione di Consip sin dall’avvio del Programma di Razionalizzazione della Spesa Pubblica. L’approccio seguito ha tenuto in considerazione l’obiettivo di contenere i consumi di energia incentivando le fonti rinnovabili, evitare l’uso di sostanze pericolose per la salute, diminuire quantitativamente l’uso dei rifiuti e favorire il riciclo. L’ approccio seguito nell’inserimento dei requisiti ambientali è stato graduale ed ha comportato un coinvolgimento del mercato dell’offerta tramite incontri e seminari, oltre che questionari ed incontri di confronto. Egualmente sfidante il coinvolgimento delle Amministrazioni e la partecipazione alla rete di EELL costituitasi nell’ambito delle Agende 21 locali. Il redigendo Piano Nazionale dAzione comporta la definizione di una strategia di approccio nazionale al Green Procurement che si inquadra nel più ampio capitolo delle Politiche Integrate di Prodotto. Il supporto alle politiche d’acquisto degli Enti Pubblici nell'ambito del sistema a rete Gli acquisti verdi e la sostenibilità ambientale Quadro normativo Sistema di rilevazione requisiti ambientali Ruolo di Consip e offerta Consip La strategia italiana sul GPP Il Piano d’azione nazionale Il ruolo del ministero dell’Ambiente, dell’Economia e dello Sviluppo economico Il modello di attuazione del Piano di azione regionale sul GPP

17 Governance delle centrali di acquisto – Dott.ssa E. Pintus Le sessioni a chiusura del modulo sono finalizzate ad analizzare in chiave prospettica e critica il ruolo di Consip dalla sua nascita ad oggi riguardo a: Modello aziendale con particolare attenzione a (Assetto istituzionale, Modello organizzativo, Meccanismi operativi,Sistema di relazioni) Ricadute in termini economici e organizzativi per le AAPP che aderiscono al sistema di convenzioni CONSIP Nascita e-o sviluppo e-o fallimento di modelli istituzionali e organizzativi antitetici o sinergici a Consip In chiusura sarà evidenziato il confronto con sistemi di Centrali di acquisto pubbliche significative in altri paesi Gli argomenti: Analisi del modello economico aziendale di Consip, analisi delle scelte istituzionali e organizzative, analisi dei processi produttivi e degli output Valutazione del sistema di interrelazioni costruito da Consip per far “lavorare” la Centrale d’acquisto Analisi circa la valorizzazione economica e gestionale dell’utilizzo di Consip Riflessioni su “intangible asset” determinatasi dall’operazione Consip Valutazione di modelli di centrali di acquisto nate in Italia a seguito di Consip Confronto su punti di innovazione dei modelli di Centrali d’acquisto in altri paesi Programma del corso:

18 Tariffe acquisto Moduli Il costo del modulo si intende per persona che frequenti il solo modulo CONSIP. E’ prevista la possibilità di sconti per discenti che frequentano ulteriori moduli nonché per istituzioni che inviino più discenti. Costo per discente: 750 euro

19 Come saperne di più Informazioni Segreteria e sede didattica Dipartimento di Economia e Istituzioni, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Via Columbia 2, Roma; tel / Sig. ra Roberta Marta fax: 06/ Segreteria dei Corsi di Perfezionamento Tel 06/ web site: Come raggiungerci:


Scaricare ppt "Procurement Training Program CONSIP. Perché formarsi sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi."

Presentazioni simili


Annunci Google