La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catanzaro, 16/17 Dicembre 2008 IES – Implementing Employment Services 0405R1 INTERREG IVC 2007 – 2013 (1 st call) EUROPEAN.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catanzaro, 16/17 Dicembre 2008 IES – Implementing Employment Services 0405R1 INTERREG IVC 2007 – 2013 (1 st call) EUROPEAN."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catanzaro, 16/17 Dicembre 2008 IES – Implementing Employment Services 0405R1 INTERREG IVC 2007 – 2013 (1 st call) EUROPEAN UNION

2 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 2 INTERREG IVC IL PROGRAMMA  E’ parte dell’Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea;  E’ cofinanziato dal Fondo per lo Sviluppo Regionale (FESR);  Ha un budget totale di € 321 milioni per il periodo ;  Prevede fondi per le autorità pubbliche locali e regionali dell’intero territorio dell’Unione Europea (27 Stati Membri) + Svizzera e Norvegia;

3 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 3 INTERREG IVC OBIETTIVO GENERALE  Migliorare l’efficacia delle politiche di sviluppo regionale in aree quali l’innovazione, l’economia della conoscenza, (…) nonchè contribuire alla modernizzazione e alla competitività dell’Europa.  Promuovendo la cooperazione a livello europeo, INTERREG IVC incoraggia le autorità regionali e locali a guardare alla cooperazione interregionale come ad uno strumento per perseguire il proprio sviluppo attraverso l’apprendimento delle esperienze di altri. In questo modo, le esperienze di successo acquisite dalle diverse regioni potranno estendersi in tutta Europa.

4 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 4 INTERREG IVC DUE TIPOLOGIE DI PROGETTI: Iniziative regionali Progetti di Iniziativa Regionale (Tipo 1) I Progetti di Iniziativa Regionale sono progetti interregionali “classici” (ex INTERREG IIIC). Essi permettono ai Partner di lavorare insieme su un aspetto comune della politica regionale, all'interno delle due priorità tematiche del Programma. Contribuiscono a perseguire il principale obiettivo del programma di migliorare l'efficacia delle politiche regionali. La partecipazione dei policy e decision makers è un elemento caratterizzante del partenariato. Questo primo tipo di intervento punta ad ampliare le esperienze acquisite dai Partner attraverso la cooperazione interregionale. Tutti i Progetti di Iniziativa Regionale devono mirare allo scambio di esperienza e all’identificazione, analisi e diffusione di buone pratiche nelle politiche affrontate dal progetto. Progetti di capitalizzazione - progetti basati sulle buone pratiche acquisite nella passata programmazione dei Fondi Strutturali o di INTERREG.

5 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 5 INTERREG IVC DUE PRIORITA’ TEMATICHE: Priorità 1 – Innovazione ed economia della conoscenza Ricerca, tecnologia e innovazione Società dell’informazione Imprenditorialità, PMI Occupazione, risorse umane, educazione Priorità 2 – Ambiente e prevenzione dei rischi …

6 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 6 Progetto IES – Implementing Employment Service SELEZIONE  Il Comitato di Sorveglianza del Programma INTERREG IVC ha ratificato la graduatoria finale dei progetti ammessi al finanziamento per il primo bando.  492 proposte pervenute  41 i progetti finanziati  6 progetti di Capitalizzazione,  35 Progetti di Iniziativa Regionale.  i progetti approvati a Lead Partner Italiani sono 6 (oltre i 3 progetti di Capitalizzazione).

7 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 7 IL PROGETTO IES RISPETTO AL PROGRAMMA Tipo di intervento: Iniziativa regionale  Priorità: 1 – Innovazione ed economia della conoscenza  innovazione, ricerca e sviluppo tecnologico;  - imprenditorialità e PMI;  - la società dell’informazione;  - occupazione, capitale umano ed educazione.  Bando: 1° CALL - scadenza Progetto IES – Implementing Employment Service

8 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 8 Progetto IES – Implementing Employment Service OBIETTIVO GENERALE Migliorare l’efficacia delle politiche di sviluppo regionali e l’implementazione delle politiche del lavoro a livello regionale attraverso lo scambio di buone pratiche nell’ambito dei servizi per l’impiego. OBIETTIVO SPECIFICO Rafforzare il network internazionale dei soggetti appartenenti al Sistema dei Servizi pubblici per l’Impiego; Definire metodi per migliorare l’efficacia dei SPI; Fornire esempi di buone pratiche, relativi ai SPI, ai decisori politici e agli attori locali e regionali; Favorire l’inclusione delle categorie svantaggiate nel mercato del lavoro.

9 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 9 Progetto IES – Implementing Employment Service ATTIVITA’  Individuazione e trasferimento di buone pratiche afferenti in particolare a: 1. governo, 2. orientamento, 3. incontro domanda-offerta, 4. inclusione delle categorie svantaggiate nel mercato del lavoro, 5. promozione dell’auto impiego;  Comunicazione e disseminazione attraverso la realizzazione di un sito web (all’interno del quale sarà attivato un forum per scambio di informazioni), e l’invio di newsletters agli attori interessati;  Momenti di scambio attraverso l’organizzazione di seminari, workshop e incontri tematici;  Sensibilizzazione degli attori locali e regionali impegnati nell’orientamento e nella gestione dei Servizi Pubblici per l’Impiego.

10 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 10 Progetto IES – Implementing Employment Service RISULTATI ATTESI Le 3 Fasi (Component 1, 2, 3) nelle quali sono strutturate le attività del progetto porteranno ai seguenti risultati:  Elaborazione di Linee Guida ed esempi di buone pratiche;  Edizione e distribuzione di newsletter bimestrali;  Redazione e distribuzione di materiale informativo;  Innalzamento della sensibilità e delle competenze del personale impiegato nei SPI;  Realizzazione di visite di studio  Scambio di personale;  Maggiore sensibilità e informazione dei decisori politici e attori locali interessati.

11 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 11 Progetto IES – Implementing Employment Service PARTENARIATO Agenzia Regionale per il Lavoro – Soggetto Promotore 1.Fh Joanneum University of Applied Sciences (Austria) 2.Regional Direction Bavaria of the Federal Agency for Labour (Germania) 3.University Enterprise Training Partnership of the Region of Murcia (Spagna) 4.La Rioja – Servicio Riojano de Empleo (Spagna) 5.Provincia di Oristano 6.Provincia di Sassari 7.County Agency for Employment, Arad (Romania) 8.Ilfov County Council (Romania) 9.Regional Labour Foundation of Podravje (Slovenia)

12 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 12 Progetto IES – Implementing Employment Service RUOLO DELL’AGENZIA REGIONALE PER IL LAVORO Gestione amministrativa e finanziaria del progetto  Coordinamento delle attività  Raccordo con i partners  Responsabilità diretta nei confronti della Commissione Europea  Raccolta ed elaborazione di rapporti periodici  Monitoraggio e controllo dei risultati  Sviluppo e gestione degli strumenti di comunicazione

13 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 13 Progetto IES – Implementing Employment Service ATTIVITA’ OPERATIVA Costituzione del Comitato di Gestione “SG” che comprenderà 1 membro per Partner; Costituzione di un Comitato Tecnico al quale parteciperà 1 membro per Partner; 10 scambi di staff all’interno del progetto che coinvolgeranno 20 persone per regione; Per l’attività di gestione saranno impegnati due funzionari interni con funzione di project co-ordinator e project assistant; L’ARL coinvolgerà in totale circa 20 dipendenti della sua struttura per attività di comunicazione, disseminazione, monitoraggio, ricerca, etc.

14 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 14 Progetto IES – Implementing Employment Service FASI PROGETTUALI COMPONENT 1 - GESTIONE E COORDINAMENTO COMPONENT 2 - COMUNICAZIONE E DISSEMINAZIONE  Coprirà tutta la durata del progetto COMPONENT 3 - SCAMBIO DI ESPERIENZE  Ricerche congiunte: Dicembre 2008-giugno 2009  Visite di studio: marzo-maggio 2009  Scambio di personale: luglio 2009-giugno 2010  Trasferimento buone pratiche: luglio 2010-giugno 2011

15 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 15 Progetto IES – Implementing Employment Service PROSSIMA TAPPE  Si è chiusa mercoledì 10 l’ultima fase di “negoziato” con l’Autorità di Gestione del Programma  Firma del Subsidy Contract entro dicembre 2008  Inizio 1° attività: 21 dicembre 2008 – SGM a Cagliari e firma della Partnership agreement  A febbraio 2009, lancio del progetto, costituzione del TWG, convegno internazionale  Fine attività: 2011

16 Catanzaro, 16/17 dicembre 2008 Agenzia regionale per il lavoro REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA EUROPEAN UNION 16 Progetto IES – Implementing Employment Service DOTAZIONE FINANZIARIA Budget totale del progetto€ ,07  Finanziamento FESR€ ,24  Cofinanziamenti Pubblici Nazionali€ ,83 Cofinanziamento ARLdi cui: a valere sul FESR€ ,00 a valere sul Fondo di rotazione€ ,00


Scaricare ppt "REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Catanzaro, 16/17 Dicembre 2008 IES – Implementing Employment Services 0405R1 INTERREG IVC 2007 – 2013 (1 st call) EUROPEAN."

Presentazioni simili


Annunci Google