La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

-P1 Scenari di mercato per il VoIP: impatti sulla catena del valore ICT e implicazioni per la PA in Italia Roma, 17 Marzo 2005 The information contained.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "-P1 Scenari di mercato per il VoIP: impatti sulla catena del valore ICT e implicazioni per la PA in Italia Roma, 17 Marzo 2005 The information contained."— Transcript della presentazione:

1 -P1 Scenari di mercato per il VoIP: impatti sulla catena del valore ICT e implicazioni per la PA in Italia Roma, 17 Marzo 2005 The information contained in this document belongs to Value Partners S.p.A and to the recipient of the document. The information is strictly linked to the oral comments which were made at its presentation, and may only be used by attendees of that presentation. Unauthorized copying, disclosure or distribution of the material in this document is strictly forbidden and may be unlawful.

2 -P2 La diffusione della piattaforma IP è certamente la più importante discontinuità tecnologica nel mondo delle TLC dall’avvento della telefonia mobile La tecnologia IP oggi permette l’erogazione di servizi Voce (VoIP) ed il servizio inizia ad essere diffuso soprattutto nel segmento Business Nel mercato Consumer l’ ingresso di operatori alternativi appare oggi contenuta a causa all’attuale contesto regolatorio (“shared access” per traffico Dati non disgiunto dal canone Voce) ed ai requisiti tecnologici (necessità di interconnessione alla rete dell’Incumbent per la terminazione delle chiamate). L’adozione individuale della tecnologia è rallentata dalla relativa complessità di fruizione del servizio Gli operatori stanno cercando di trasformare la minaccia in opportunità, cercando di: L’Internet Protocol rappresenta il più potente strumento di accesso intelligente a informazioni, processi e documenti che un ente locale o centrale scambia con i cittadini Cogliere efficienze operative (minori costi di Rete) Arricchire l’offerta Voce tradizionale con nuovi servizi a valore aggiunto Sviluppare nuovi mercati (offerta di servizi telefonici avanzati,oggi tipicamente per le grandi Corporation, mirata a SoHo e PMI) Convergenza voce-dati su IP: Overview

3 -P3 Cambia la catena del valore ed appaiono nuovi operatori Si sviluppano nuovi modelli di uso basati sull’uso del PC o di nuovi apparati VoIP Nascono e si diffondono una pluralità di nuovi servizi Il VoIP cannibalizza l’attuale mercato della Fonia, crescendo rapidamente nei prossimi anni (con modalità diverse da paese a paese) Il Pricing dei servizi diventa sempre più aggressivo ed articolato per direttrici, data la difesa degli Incumbent dall’attacco dell’offerta VoIP La PA dovrà adattare il suo modello di servizio se vuole valorizzare la piattaforma IP e diventare una elemento trainante della sua diffusione La rivoluzione IP: implicazioni su alcuni aspetti del mondo ICT Nel seguito del documento vengono illustrate queste dinamiche

4 -P4 Customer Care Sales & Provisioning Fabbrica AccessoTrasportoPiattaforme Marketing & offerta Sviluppo prodotti di servizio e controllo Implicazioni sui RICAVI Implicazioni sui COSTI/ INVESTIMENTI -Razionalizzazione e semplificazione della struttura di rete attraverso il progressivo passaggio a soluzioni “all IP” che permettono di: Spingere l’offerta di servizi di nuova generazione: rete IP pienamente compatibile con servizi su banda larga come IP-TV, videochiamata, instant messaging, ecc. Far evolvere piattaforme e infrastrutture diverse (es. Fisso e Mobile) in ottica convergente Efficientare la struttura di costo (es. maggiore semplicità della manutenzione) Convergenza voce - dati su IP: implicazioni lungo la value chain -Introduzione nuovi servizi a valore aggiunto integrativi del VoIP per:. Arricchire l’offerta di servizi a valore aggiunto per i segmenti più evoluti (es. Grandi Clienti Business) Estendere l’offerta di servizi attualmente top-class anche al segmento PMI e residenziale. Ingresso di nuovi operatori con offerta VoIP Erosione traffico su alcune direttrici Rischio di completa sostituzione del servizio di fonia dell’operatore tradizionale (traffico+canone) -Potenziale velocizzazione del “Time to market” di sviluppo dei servizi -

5 -P5 La modifica della catena del valore: possibile scenari di ingresso di operatori VoIP Contesto regolatorio Il cliente finale paga:. Il canone voce all’operatore tradizionale. Il sevizio VoIP all’operatore alternativo. L’accesso BB all’ISP/ operatore tradizionale L’operatore alternativo:. Si appoggia all’offerta BB dell’ISP / operatore tradizionale. Paga l’interconnessione all’ operatore tradizionale ---- Il cliente finale paga:. Il sevizio VoIP all’operatore alternativo. L’accesso BB all’ISP/ operatore tradizionale L’operatore alternativo:. Si appoggia all’offerta BB dell’ISP/operatore tradizionale. Paga all’operatore tradizionale l’interconnessione ---- Il cliente finale paga:. Il canone voce all’operatore tradizionale. Il sevizio VoIP e accesso BB all’operatore alternativo L’operatore alternativo:. Paga all’operatore tradizionale il canone per lo shared access e l’interconnessione * ---- Il cliente finale paga:. Il sevizio VoIP all’operatore alternativo. L’accesso BB all’ISP /operatore tradizionale L’operatore alternativo paga all’operatore tradizionale il canone per lo shared access e l’interconnessione ---- Operatore solo VoIP Operatore VoIP+BB Shared access congiunto a canone voce Shared access disgiunto da canone voce * Se l’operatore alternativo gestisce la linea in ULL, le implicazioni di un’offerta VoIP sono sostanzialmente equivalenti a quelle di un’offerta di servizi voce tradizionali

6 -P6 Opzioni di utilizzo del VOIP PC - PC PC - Telefono Telefono - Telefono - Operatore: Servizio di fonia tra terminali tradizionali con trasporto effettuato su reti IP (es. BT) Servizio di fonia che permette di terminare su reti PSTN le chiamate generate da PC e viceversa (es. Vonage, Yahoo! BB) Servizio di fonia basato su normale connessione ad internet da parte dei due utenti e traffico voce gestito come trasmissione dati (es. Skype) Implicazioni per operatori e clientiDescrizione Perdita del controllo sulla singola chiamata, non più distinguibile dal flusso dati ---- Cliente: Bassa propensione ad utilizzare il PC per telefonare Scarsa diffusione di connessioni BB che rendono il servizio più “veloce” e simile ad una telefonata ---- Operatore: Maggiore visibilità della chiamata (gestione della raccolta o della terminazione) Possibilità di gestire direttamente le numerazione ---- Cliente: Customer experience più vicina a quella della telefonia tradizionale Elevato livello di convenienza rispetto ai sistemi tradizionali

7 -P7 Crescita di Skype e Vonage , Milioni di Utilizzatori 0 0,1 0,2 0,3 0,4 0,5 Gen ‘03 Giu ‘03 Gen ‘04 Giu ‘04 Gen ‘05 Mar ‘05 ‘ Ott ‘03 Dic ‘03 Apr ‘04 Mar ‘05 Aug ‘04 Nov ‘04 1,8 4,4 29 9,5 12,9 SkypeVonage Fonte: Siti istituzionali Skype è un operatore solo VoIP che ad oggi conta 29 milioni di utilizzatori e ben più di 85 ne hanno downloadato il software; previsioni (conservative) ipotizzano 140 milioni di utenti al 2008 Vonage offre un servizio operator based esclusivamente in tre mercati, USA, Canada e UK e ad oggi ha registrato un diffusione inferiore rispetto a quella di Skype

8 -P8 Il Business Model di Skype PC to PC -Effettuando il download gratuito del software, l’utente è abilitato a chiamare i contatti della Community Skype senza pagare alcun costo aggiuntivo oltre alla connessione ad Internet ---- Utilizzando un telefono Skype collegato al PC ed acquistando on-line con carta di credito una carta prepagata virtuale l’utente è abilitato a chiamare sia i contatti Skype (gratuitamente) che le utenze telefoniche fisse e mobili (a tariffe competitive rispetto a quelle degli operatori tradizionali) Il credito viene scalato automaticamente in funzione dei minuti di traffico e delle direttrici delle chiamate (fisso, mobile o internazionale) Phone to others Chiamata gratuita Chiamata a pagamento

9 -P9 Sviluppo servizi IP a valore aggiunto Possibili servizi abilitati dall’offerta VoIP Gestione chiamata Voice-chat e videochiamate Click to call (composizione automatica numero del contatto selezionato) Caller ID (identificazione chiamante) Filtro chiamate in ingresso (blocco chiamate da numeri indesiderati) Trasferimento di chiamata selettivo (trasferimento solo nel caso di chiamate da numeri selezionati, solo in determinate ore, ecc.) Presence Visibilità in tempo reale dei contatti in linea Possibilità di gestire il proprio status di presenza Aggiornamento automatico dello status di presenza Messag- gistica unificata , voic , SMS e fax Interoperabilità con utenti “off-system” (es. possibilità di inviare voic su telefoni cellulari) Text-To-Speech (consultazione audio di ed SMS) Instant messaging / chat (messaggi di testo in tempo reale) Conferen- cing ---- Audio conferenze Video conferenze Altri servizi Rubrica personalizzata Calendario/agenda Consultazione directory utenti Servizi combinazionali (integrazione del servizio voce con accesso a pagine web, foto e video on-line) Document sharing (condivisione in tempo reale di documenti) Soluzioni sviluppate per i grandi clienti business e basate su centralino che possono essere estese al segmento PMI e SOHO ed alla PA

10 -P10 Mercato fonia VoIP vs. mercato fonia tradizionale FOCUS EUROPA - USA , Milioni di Euro ** * ** Include: Italia, Francia, Spagna, Germania, UK Tasso di cambio Dollaro / Euro: 1,3 Fonte: Ovum Cagr % VoIP su totale UsaEuropa * 0,5 1,4 3,5 7,0 12, ,3%0,8%2,1%4,4%7,8% + 121% 0,2 0,6 1,6 3,2 5, ,2%0,5%1,4%3,0%5,3% + 130%

11 -P11 Italia Fonia tradizionaleVoIP - 8% + 111% , , , Business Consumer Fonte: Ovum , Milioni di Euro Cagr

12 -P12 UK % % Fonte: Ovum Nota: Tasso di cambio Dollaro / Euro: 1, , Milioni di Euro Business Consumer Cagr Fonia tradizionaleVoIP

13 -P13 Germania - 7% + 120% ,4 249,2 416,6 141,6 350,2 694, , , ,7 44,2 54, ,1 943,7 471,6 185,9 67, , Fonte: Ovum , Milioni di Euro Business Consumer Cagr Fonia tradizionaleVoIP

14 -P14 Francia - 6% + 111% ,9 135,9 226,1 47,8 118,1 278,0 526,7 869,5 7,5 24, ,3 142,9 345,0 662,6 1,095,6 Fonte: Ovum , Milioni di Euro Business Consumer Cagr Fonia tradizionaleVoIP

15 -P15 Spagna - 7% + 158% 5, ,5 103,4 175,3 18,4 49,5 117,3 254,0 429,3 220,7 99,0 35,4 9, , Milioni di Euro Business Consumer Cagr Fonia tradizionaleVoIP Fonte: Ovum 3,7 17,0

16 -P16 Esempi di tariffe VoIP in Italia e verso Germania, Cina e USA * Ipotesi di chiamata verso cellulare TIM Note: tutte le tariffe sono IVA inclusa e non includono l’eventuale scatto alla risposta Fonte: Web site; PC Professionale, settembre ‘04 La convenienza delle attuali tariffe VoIP rispetto all’offerta incumbent è limitata ad alcune direttrici (Fisso- Internazione) F-Internazionale TI (tariffa piena) TI (tariffa ridotta) Tele2 (tariffa piena) Tele2 (tariffa ridotta) Abbeyphone ICQPhone Net2Phone CommCenter SharpVoice Skype Tiscali Netphone Yahoo! Messenger TI Tele2 Abbeyphone ICQPhone Net2Phone CommCenter SharpVoice Skype Tiscali Netphone Yahoo! Messenger F-LocaleF-Long DistanceFisso-Mobile* Stati UnitiCinaGermania Vonage 1,9 1,1 0,6 4,8 4,0 5,9 4,0 2,0 2,5 7,0 10,7 3,1 7,0 2,0 4,8 4,0 5,9 4,0 2,0 2,5 7,0 21,8 14,4 21,8 14,1 28,2 25,0 35,0 20,2 28,8 n.d. 22,5 29,8 18,1 12,5 4,0 4,9 3,2 2,0 n.d. 2,5 7,7 18,0 12,5 4,0 8,1 5,0 3,2 2,0 n.d. 9,6 85,0 110,0 28,2 6,5 35,0 4,0 2,6 n.d. 5,0 33,6 Eurocent / minuto

17 -P17 Driver di adozione e fattori limitanti l’utilizzo del VoIP nella PA ---- Drivers Possibilità di consistenti saving sulle spese di comunicazione delle amministrazioni centrali e locali Possibilità di migliorare il front end virtuale verso cittadini ed imprese attraverso l’utilizzo dei servizi di VoIP ed instant messaging per:.... Assistenza on-line ed in real time all’utente Erogazione di servizi one to one (es. consulenza fiscale, visure non certificate) ---- Graduale diffusione degli apparati VoIP e della larga banda in tutta la PA Crescente alfabetizzazione informatica dei dipendenti della PA Fattori limitanti Necessità di approfondire potenziali rischi per la sicurezza delle comunicazioni Qualità del servizio non ancora paragonabile a quella della telefonia tradizionale Base installata (infrastrutture ed apparati) in gran parte ancora non compatibili (es. PABX) Limitata disponibilità readiness dell’utente finale all’utilizzo di canali informatici per il contatto con la PA (l’Italia è il paese europeo con il più grande divario tra completezza dell’offerta servizi e-government e disponibilità del cittadino ad interagire attraverso sistemi informatici)


Scaricare ppt "-P1 Scenari di mercato per il VoIP: impatti sulla catena del valore ICT e implicazioni per la PA in Italia Roma, 17 Marzo 2005 The information contained."

Presentazioni simili


Annunci Google