La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il grande anziano: epidemiologia della disabilità per la programmazione socio sanitaria Malo (Vi) 7 dicembre 2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il grande anziano: epidemiologia della disabilità per la programmazione socio sanitaria Malo (Vi) 7 dicembre 2002."— Transcript della presentazione:

1 Il grande anziano: epidemiologia della disabilità per la programmazione socio sanitaria Malo (Vi) 7 dicembre 2002

2 Il contesto normativo nazionale -Pre L. 833/78 -L. 833/78 -Dlgs 502/92 -Dlgs 229/99 -L. 328/2000 -Legge costituzionale n.3/2001 -Accordo Stato Regioni del 8 agosto DPCM LEA 29 nov 2001

3 Contesto regionale Il contesto demografico si caratterizza nel Veneto ancor più che nel resto del Paese, per il crescente invecchiamento della popolazione, legato in gran parte al decremento di mortalità e di fecondità; rilevante in tale ambito, anche per le ricadute sull’utilizzo dei servizi sanitari, è la crescita della quota di “grandi” vecchi.

4 Il contesto epidemiologico evidenzia sia un progressivo aumento della frequenza delle patologie cronico degenerative associate all’età sia una parallela progressiva crescita della prevalenza di disabilità di vario grado e tipologia.

5 Il contesto clinico-assistenziale mostra una attenzione crescente alle problematiche dell’anziano “fragile” accanto ad evoluzione impressionante delle tecnologie biomediche utilizzate nel trattamento ospedaliero delle diverse patologie croniche, con ricadute evidenti oltre che sui vantaggi in termini di salute anche sui costi di gestione ospedalieri ad esse associati

6 Peculiarità della fase programmatoria sanitaria regionale -Riassetto ospedaliero -Rete delle residenzialità extraospedaliere -Sviluppo del sistema delle cure domiciliari -Rete dei servizi distrettuali

7 Il contesto regionale recente DGR sull’organizzazione distrettuale Accordo regionale per la Medicina Generale L.R. 22/2002 su requisiti delle strutture e accreditamento DGR di recepimento dei LEA

8 Il contesto regionale prossimo futuro Implementazione dei nuovi poteri in materia di tutela della salute, servizi sociali, ricerca sanitaria; Nuovo Piano Socio Sanitario Regionale.

9 Principi base per il nuovo PSSR -i contesti -il modello -gli obiettivi strategici -le politiche generali -i progetti -la valutazione

10

11 Nuova fase di sviluppo dei servizi territoriali per gli anziani ……………………….. Dalla prevalente attenzione ai temi delle competenze e delle risorse ad un crescente impegno sul versante delle procedure e degli esiti …………………………….. Dalla variabilità delle esperienze assistenziali alla complessità di modelli ed interventi basata su evidenze e sul controllo delle inappropriatezze

12 Nuova fase di sviluppo dei servizi sanitari per gli anziani. Ricomposizione tra etica, scienza ed economia Partecipazione al processo di evoluzione verso la “terza era” della medicina e dei servizi sanitari 1.prescientifica 2.scientifica 3.era della coniugazione tra -epidemiologia clinica e valutativa dei servizi ( EBM, EBHC, EBPI) -economia sanitaria (razionale allocazione) -bioetica ( giusta allocazione)


Scaricare ppt "Il grande anziano: epidemiologia della disabilità per la programmazione socio sanitaria Malo (Vi) 7 dicembre 2002."

Presentazioni simili


Annunci Google