La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Struttura lettura “Corporativismo/Corporatismo” (Schmitter) Il corporatismo (neocorporativismo) come metodo di mediazione degli interessi Corporatismo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Struttura lettura “Corporativismo/Corporatismo” (Schmitter) Il corporatismo (neocorporativismo) come metodo di mediazione degli interessi Corporatismo."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Struttura lettura “Corporativismo/Corporatismo” (Schmitter) Il corporatismo (neocorporativismo) come metodo di mediazione degli interessi Corporatismo e pluralismo rispetto alle funzioni di rappresentanza e controllo Ragioni e luoghi del corporatismo Conseguenze del corporatismo

3 2 Definizione di corporatismo (1) Il corporatismo è uno dei possibili tipi di accordo attraverso i quali gli interessi organizzati possono mediare tra i propri membri (individui, famiglie, aziende, comunità, gruppi) e vari interlocutori (in particolare rappresentanti dello Stato o del governo)

4 3 Frequenza degli accordi corporati Se si escludono le pratiche delle città medievali e le dittature del periodo fra le due guerre mondiali, gli accordi corporati sono stati rari, selettivi e recenti. Molto più spesso nelle società moderne si è fatto ricorso al pluralismo.

5 4 Le funzioni dei metodi mediazione come il pluralismo ed il corporatismo 1)Rappresentanza: far conoscere le preferenze dei propri membri e trasformarle in richieste verso terzi. Funzione di input 2)Controllo: controllare ed influenzare la successiva condotta mirata al soddisfacimento di tali richieste. Funzione di output

6 5 Modello semplificato di sistema politico (input-output) Sistema Politico Decisioni e azioni Domande Sostegno INPUT OUTPUT AMBIENTE Retroazione (feedback) AMBIENTE

7 6 PluralistaCorporato 1. Rappresentanza (input) I. Rispetto ai membri Unità multiple, rivendicazioni contrapposte, interazione autonoma,adesione volontaria Unità monopolistiche, sfere di azione differenziate, coordinamento gerarchico,contribuzione non volontaria II. Rispetto agli interlocutori Tolleranza reciproca, accesso differenziato secondo le circostanze, accesso alle consultazioni, alleanze mutevoli (scambio favori) Riconoscimento esplicito, incorporazione strutturata, negoziazione, compromessi stabili (accordi complessivi) 2. Controllo (output) I. Rispetto ai membri Persuasione, prestigio del leader,trattamento differenziato, beni selettivi Indottrinamento,autorità dell’organizzazione, sanzioni coercitive, beni di monopolio II. Rispetto agli interlocutori Concessione di informazioni, non responsabilità nelle decisioni, controllo autonomo,mobilitazione delle pressioni Organizzazione degli adempimenti, corresponsabilità nelle decisioni,implementazione demandata, ritiro dalla concentrazione degli interessi

8 7 Economiche: a)il corporatismo è accompagnato da tassi di inflazione notevolmente più bassi e da un minore tasso di disoccupazione. b)Il corporatismo non aumenta né diminuisce la crescita economica ma riduce la sua tendenza a variare nel tempo Politiche: a)maggiore rispetto per l’autorità da parte dei cittadini e migliore efficienza fiscale b)minore instabilità politica e minore “Ciclo politico dell’economia” c)minore “democrazia” intesa come eguale partecipazione d)eguale o maggiore corrispondenza delle azioni della leadership politica alle necessità dei cittadini e) Trasformazione delle democrazie contemporanee a favore delle organizzazioni Conseguenze del corporatismo

9 8


Scaricare ppt "1 Struttura lettura “Corporativismo/Corporatismo” (Schmitter) Il corporatismo (neocorporativismo) come metodo di mediazione degli interessi Corporatismo."

Presentazioni simili


Annunci Google