La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Catalogazione descrittiva delle monografie moderne: le Rica Federica Rossi Corso catalogazione – novembre-dicembre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Catalogazione descrittiva delle monografie moderne: le Rica Federica Rossi Corso catalogazione – novembre-dicembre 2007."— Transcript della presentazione:

1 Catalogazione descrittiva delle monografie moderne: le Rica Federica Rossi Corso catalogazione – novembre-dicembre 2007

2 Corso RICA - nov-dic 2007 Argomento degli incontri: RICA: scelta e forma dell’intestazione per gli autori personali RICA: forma dell’intestazione per gli autori personali e collettivi RICA: scelta dell’intestazione per gli autori collettivi RICA: esercizi di riepilogo

3 Corso RICA - nov-dic 2007 Per uno stesso autore si deve usare sempre la stessa FORMA del nome cioè la forma accettata Dagli altri nomi o forme si fanno collegamenti di rinvio perché sono Forme varianti In Sebina

4 Corso RICA - nov-dic 2007 Parte I: Scelta dell’intestazione  Paragrafi 23-40: Autori collettivi Cos’è un ente collettivo? Per ente collettivo si intende qualsiasi organizzazione, istituzione, impresa o gruppo di persone, anche a carattere temporaneo, che abbia un nome con il quale sia formalmente identificato. Sono quindi enti collettivi: associazioni, istituti, fondazioni, accademie, organizzazioni internazionali, autorità politico- territoriali e loro organi, chiese, ordini religiosi, partiti politici, scuole, archivi, musei, industrie, ditte commerciali, congressi, conferenze, riunioni, commissioni e comitati, esposizioni, spedizioni scientifiche, ecc.

5 Corso RICA - nov-dic 2007 Codice di tipo autore (collettivo):  E: nome di ente collettivo  G: nome di ente subordinato  R: nome di ente collettivo a carattere temporaneo In Sebina

6 Corso RICA - nov-dic 2007

7

8

9 Chiavi di ricerca degli autori collettivi Chiave OCLC (solo per ricerche in POLO)  se il 1° elemento non raggiunge i 4 caratteri il programma integra la chiave con gli spazi; anche gli elementi dopo i : costituiscono elementi utili per la chiave; le qualificazioni tra <> non costituiscono elementi utili per la chiave In Sebina

10 Corso RICA - nov-dic 2007 In Sebina Chiavi di ricerca degli autori collettivi Chiave AUTEUR  Primi 10 caratteri della 1° parola significativa si ferma allo spazio o al trattino di unione

11 Corso RICA - nov-dic 2007 Segni e punteggiatura  * per E/R => davanti alle prime 4 parole significative per G => davanti alle prime 2 parole significative  :per G => distinguono l’ente generale da quello subordinato  <>per tutti gli enti usate per le qualificazioni  ;per tutti gli enti per distinguere le varie qualificazioni  -si mantiene come si trova In Sebina

12 Corso RICA - nov-dic Forma del nome di un ente collettivo Il nome è quello prevalentemente usato per identificare l’ente, il luogo si omette salvo nei casi in cui è indispensabile per qualificarlo. Es. *Associazione *geofisica *italiana *Fondazione *Giorgio *Cini Si preferisce la sigla o l’acronimo quando appaia più frequentemente della forma sciolta con rinvio dall’equivalente: Es.:*AGFA rinvio da *Aktien *Gesellschaft fur *Anilinfarben Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

13 Corso RICA - nov-dic 2007 Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.) Si preferisce: *ENAL x *Ente *nazionale per l’ *assistenza ai *lavoratori *NATO x *North *Atlantic *treaty *organisation *FIAT x *Fabbrica *italiana *automobili *Torino Si preferisce: *American *federation of *arts x *AFA *Food and *agriculture *organization of the *United Nations x *FAO

14 Corso RICA - nov-dic Forma del nome di un ente collettivo Si preferisce sempre la forma nella lingua originale Casi particolari sono: Partiti politici => nome nella lingua ufficiale con rinvio dalla forma italiana Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

15 Corso RICA - nov-dic Forma del nome di un ente collettivo Università => italiane: nome ufficiale con qualificazioni tra <> Es.: *Università degli *studi *La *Sapienza *Università degli *studi : *Facoltà di *economia : Istituto economico-giuridico => straniere: con indicazione di città tra <>, mentre con indicazione di stato, sede tra <> Es.: *University *University of *California Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

16 Corso RICA - nov-dic Forma del nome di un ente collettivo Per gli istituti universitari si preferisce la forma: *“nome Università” : *“nome Istituto” con rinvio da quella *“nome Università” : *“nome Facoltà” : “nome istituto” Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

17 Corso RICA - nov-dic Forma del nome di un ente collettivo Se un ente cambia nome, la forma accettata è quella contemporanea. Es.: *Accademia dei *Lincei x *Accademia d’*Italia x *Accademia dei *Nuovi *Lincei Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

18 Corso RICA - nov-dic 2007 Ordine degli elementi Si rispetta l’ordine di citazione Si omettono titoli di studio, onorifici, ecc. Si conserva la forma “Nome Cognome” per ditte Si omette il luogo tranne per omonimi o più sedi Es.:*Archivio di *Stato Enti subordinati si danno dopo i “:” Es.:*Automobile *club d’*Italia : *Ispettorato *scuole Se la subordinazione è doppia, si omette l’ente intermedio Es.:*American *library *association : *Join *committee … (anche se il Join è parte della Serial Section) Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

19 Corso RICA - nov-dic 2007 Qualificazione dei nomi tra : Si aggiungono per dare informazioni supplementari (in italiano): luogo per più sedi data (es. anno di fondazione) natura (per specificare nomi di fantasia) Per i Convegni e le Mostre si aggiunge sempre: Numero ; Anno ; Luogo o quegli elementi, tra questi, che si trovano Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

20 Corso RICA - nov-dic Autorità politico-territoriali Il nome del territorio è dato in italiano se comunemente usato o nella lingua originale. Si fa, nel primo caso, rinvio dalla forma originale Es.: *Francia x *France x *République *française Se la denominazione dell’ente non coincide con il territorio la si preferisce: Es.:*Repubblica *cispadana *Repubblica *sociale *italiana Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

21 Corso RICA - nov-dic 2007 La qualificazione si aggiunge per enti territoriali omonimi, dalla forma meno tipica: Es.:*Modenama*Modena *Palermoma*Palermo *Germania In Sebina

22 Corso RICA - nov-dic Autorità politico-territoriali Gli organi amministrativi di enti territoriali hanno forma accettata nella lingua originale e si trattano come enti subordinati: Es.:*Belgio : *Ministère de l’*agriculture *Italia : *Camera dei *deputati *Sardegna : *Corte di *cassazione MA *Biblioteca *comunale Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

23 Corso RICA - nov-dic Collettività religiose Le collettività religiose hanno forma accettata nella lingua ufficiale dell’ente Es.: *Church of *England *Chiesa *apostolica in *Italia Per la Chiesa romana e le congregazioni e ordini si usa la forma abbreviata in italiano, con rinvio da quella latina: *Chiesa *cattolica *Benedettini Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

24 Corso RICA - nov-dic Collettività religiose Le circoscrizioni territoriali ecclesiastiche hanno come forma accettata il nome del territorio con le dovute qualificazioni tra <>. Es.: *Milano *Colonia *Monaco e *Frisinga Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

25 Corso RICA - nov-dic Collettività religiose Abbazie, monasteri e altre istituzioni religiose hanno come forma accettata quella con la quale sono più note con qualificazione sulla loro natura. Es.: *Montecassino Chiese, conventi, sinagoghe, moschee hanno come forma accettata quella prevalente nelle pubblicazioni. Es.:*Church of the *Visitation Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

26 Corso RICA - nov-dic Collettività religiose I concili della chiesa hanno come forma accettata quella con la parola Concilio e il luogo, con qualificazione per numero e anni. Es.:*Concilio di *Basilea *Concilio di *Trento *Concilio *Vaticano Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)

27 Corso RICA - nov-dic Collettività religiose Gli organi e gli uffici della Curia sono enti subordinati dell’ente principale *Santa *sede e la forma accettata è quella italiana più breve. Es.: *Santa *sede : *Sacra *congregazione per il culto divino Parte II: Forma dell’intestazione  Paragrafi 64-81: Autori collettivi (forma e ordine el.)


Scaricare ppt "Catalogazione descrittiva delle monografie moderne: le Rica Federica Rossi Corso catalogazione – novembre-dicembre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google