La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Farmaci del sangue Farmaci che influenzano la aggregazione piastrinica e la coagulazione. Farmaci che modificano il trasporto di colesterolo e trigliceridi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Farmaci del sangue Farmaci che influenzano la aggregazione piastrinica e la coagulazione. Farmaci che modificano il trasporto di colesterolo e trigliceridi."— Transcript della presentazione:

1 Farmaci del sangue Farmaci che influenzano la aggregazione piastrinica e la coagulazione. Farmaci che modificano il trasporto di colesterolo e trigliceridi.

2 Farmaci antiaggreganti piastrinici Caratteristiche delle piastrine Fenomeno della aggregazione piastrinica Patologie associate alla aggregazione piastrinica

3 Piastrine Cellule senza nucleo (assenza di sintesi proteica ex novo) Origine dalla frammentazione di megacariociti Vita media 7-10 gg /mm 3 nel sangue Alta concentrazione di granuli contenenti attivatori della aggregazione. Presenza di numerosi recettori di membrana per il legame con fattori di attivazione o di inattivazione Presenza di diverse glicoproteine di adesione

4 Aggregazione piastrinica

5 Modulazione attività piastrinica L’aggregazione piastrinica è modulata dalla presenza di attivatori ed inibitori nel sangue. L’endotelio intatto libera fattori inibitori come la prostaciclina PGI 2 e il monossido di azoto (NO). L’endotelio lesionato non rilascia più questi fattori; in compenso, collagene ed altri fattori come quello di von Willebrand (vWF) sono esposti alla adesione piastrinica tramite legame con particolari glicoproteine di membrana (GPIb).

6 Fasi della attivazione piastrinica A: Piastrina quiescente. Rilascio di fattori inibitori da parte dell’endotelio intatto. B: Endotelio danneggiato e legame della piastrina a fattori di adesione mediante propri recettori (GPIb). C: Altri recettori legano ulteriori fattori di attivazione. D: Piastrina attivata che rilascia fattori di amplificazione del segnale di aggregazione e coagulazione, soprattutto ADP e TXA 2. Cambiamento di forma. E: aggregazione di altre piastrine tramite fibrinogeno e recettori GPIIb/IIIa

7 Attivazione piastrinica

8

9 Funzionalità delle piastrine

10 Farmaci antiaggreganti

11

12 Farmaci Antiaggreganti

13 Farmaci antiaggreganti F. agenti sull’acido arachidonico F. agenti sui recettori dell’ADP F. attivatori adenilato ciclasi F. inibitori delle fosfodiesterasi F. interagenti con i recettori di adesione

14 Farmaci agenti sull’acido arachidonico Farmaci inibitori delle PGH sintasi Farmaci antagonisti del trombossano

15 Cascata dell’acido arachidonico

16

17 Cascata dell’acido arachidonico via PGH sintasi

18 Inibitori cicloossigenasi Aspirina inibitore irreversibile COX tramite acetilazione del sito attivo. Altri FANS (indobufene) inibiscono reversibilmente. Sulfinpirazone è anche usato nella prevenzione della gotta favorendo l’eliminazione di acido urico

19 Inibitori cicloossigenasi COX-1 (costitutive) e COX-2 (inducibili). Sfruttamento della differenza tra COX presenti nelle piastrine e nelle cellule endoteliali.

20 Effetti indesiderati dei FANS Il blocco non selettivo delle cicloossigenasi (irreversibile per l’acido acetilsalicilico) comporta alterazioni di molti effetti mediati dai vari prodotti della trasformazione dell’acido arachidonico. Per esempio, vi sono gli effetti indesiderati dovuti a mancanza di produzione di prostaglandine (PGE) gastroprotettive (danni gastrointestinali). Oppure, per l’eccesso di prodotti del metabolismo via lipoossigenasi, come leucotrieni ad azione broncocostrittiva (induzione di crisi asmatiche in soggetti predisposti).

21 Inibitori trombossano sintasi Gli inibitori della TX-sintasi possono provocare accumulo di precursori, con effetti contrastanti, anche favorenti l’aggregazione di altre piastrine.

22 Antagonista recettore TXA 2 Antagonisti al recettore TXA 2 sono di maggiore utilità in quanto prevengono gli effetti indesiderati dovuti all’accumulo di endoperossidi. La picotamide associa attività inibitoria della sintasi con l’effetto antagonista sul recettore.

23 Farmaci agenti sui recettori dell’ADP Ticlopidina e Clopidogrel appartengono strutturalmente alle tienopiridine. Il clopidogrel è attivo nella configurazione S, ma è commercializzato racemo. La loro funzione è esplicata da un metabolita attivo. Non attive in vitro. L’interazione come antagonista su alcuni recettori dell’ADP (P2Y) provoca la mancata attivazione di alcuni meccanismi quale l’esposizione di recettori per il fibrinogeno, ma non di diversi altri effetti dovuti all’ADP.

24 Effetti indesiderati delle tienopiridine Casi di porpora trombocitopenica (diminuzione del numero di piastrine circolanti associate a sintomi quali chiazze rosse sulla pelle) anche molto gravi. Necessità, per utilizzi prolungati di verificare di tanto in tanto la crasi ematica. Casi di riduzione del numero di globuli bianchi neutrofili (neutropenia, soprattutto da ticlopidina)

25 Farmaci inibitori delle fosfodiesterasi Favorisce l’aumento di cAMP, ma agisce anche con altri meccanismi non tutti noti. A volte associato vantaggiosamente in terapia con acido acetil salicilico, specie nei trattamenti post ictus.

26 Farmaci attivatori dell’adenilato ciclasi Succedanei sintetici STABILI della prostaciclina. Utilizzabili per poco tempo a causa di effetti collaterali dovuti a scarsa selettività per le piastrine (es. vasodilatazione). Insorgenza di desensibilizzazione del recettore col tempo.

27 Farmaci interagenti con le integrine Glicoproteine di adesione Sequenze “RGD” (Arg-Gly-Asp) sono riconosciute per il legame con il fibrinogeno

28 Farmaci interagenti con la glicoproteina IIb/IIIa Anticorpi monoclonali anti-GPIIbIIIa Solo uso ospedaliero Abciximab

29 Sequenza RGD La sequenza Arg-Gly-Asp (RGD) è stata scoperta nel fibrinogeno quale punto di riconoscimento da parte della glicoproteina Iib/IIIa per il legame. Molti studi sono in corso su composti che mimino questa struttura per bloccare la adesività piastrinica

30 Farmaci interagenti con la glicoproteina IIb/IIIa Peptidi sintetici e strutture non peptidiche


Scaricare ppt "Farmaci del sangue Farmaci che influenzano la aggregazione piastrinica e la coagulazione. Farmaci che modificano il trasporto di colesterolo e trigliceridi."

Presentazioni simili


Annunci Google