La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Procurement Training Program Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Procurement Training Program Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area aziendale."— Transcript della presentazione:

1 Procurement Training Program Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area aziendale

2 Perché formarsi sul Procurement? I I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella Pubblica Amministrazione. Il mercato italiano evidenzia una domanda consistente di professionalità adeguate nell’area del Procurement, con competenze sia nelle moderne strutture organizzative del business che nei sistemi tecnologici di supporto. Il Master anche in questa nuova edizione ha affinato ulteriormente lo sviluppo dei curricula e delle competenze per venire incontro alle crescenti richieste di formazione strategica di carattere Interdisciplinare.

3 L’Università di Roma “Tor Vergata” è stata vincitrice del premio “MEF Consip Master in e-Procurement”, bando di gara competitivo, indetto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e da Consip nel 2004 e riservato agli Atenei italiani, per l’istituzione di un Master universitario in e-procurement. La facoltà di Economia di Tor Vergata è riconosciuta a livello mondiale come Centro di Eccellenza sui temi del Procurement. Ha ospitato nel 2006 la II° International Public Procurement Conference a cui hanno aderito relatori da più di 75 paesi del mondo. Gustavo Piga e Giancarlo Spagnolo, (Presidente Consip e Direttore Ufficio Studi Consip dal 2002 al 2005), docenti presso il Master, sono gli autori del volume “Handbook of Procurement” pubblicato dalla Cambridge University Press (insieme al Professor Nicola Dimitri dell’Università di Siena), citato dal Parlamento Europeo nel workshop organizzato a Bruxelles il 6 marzo Perché formarsi a Tor Vergata?

4 Obiettivi della Formazione I pacchetti formativi sui temi del Procurement rispondono alle esigenze di: ■ creare professionisti esperti in procurement management, in grado di operare sia nel settore pubblico che nel settore privato; arricchire i profili professionali esperti in acquisti acquisendo competenze interdisciplinari; ■ fornire opportunità di crescita professionale a giovani brillanti e motivati e sviluppare capacità manageriali moderne. Il Master si propone di formare profili in grado di dare soluzione ai problemi che nascono in contesti fortemente dinamici sui piani della tecnologia e dei mercati, nei quali creatività e doti di leadership debbono essere coniugati con la capacità di affrontare problemi complessi di natura strategica, gestionale e organizzativa. Una particolare enfasi verrà data all’area etica di deontologia professionale.

5 Struttura, Obiettivi e Finalità Obiettivi didattici: arricchire le competenze atte a cogliere le correlazioni tra acquisti, gestione della spesa e gestione dell’Impresa cogliere le correlazioni tra le fasi di pianificazione, gestione, controllo della spesa razionalizzare le esigenze di acquisti dell’Impresa (valutazione di alternative di acquisto, controllo dei budget, attenzione agli sprechi) conoscere il mercato delle forniture (sourcing, gestione dei Fornitori) Apprezzare le opportunità connesse ai collegamenti delle Imprese in rete (‘Azienda estesa’) Temi formativi: Relazioni con i fornitori e VR Innovative Procurement (English) Analisi economica della spesa e gestione dell’offerta Tecniche e met. di sviluppo relazioni con i fornitori della difesa Spend Management nell’Amministrazione Difesa Processi di spend management

6 L’Offerta Formativa Sono presenti 10 Aree Formative nel corso di 12 mesi (ogni area formativa si sviluppa nell’arco di un mese; una settimana frontale e tre on-line). L’impegno formativo comprende: 300 ore in modalità frontale (30 ore al mese erogate nel corso di un’unica settimana con lezioni dal Lunedì al Venerdì); 200 ore in modalità on-line Sono previsti: seminari di approfondimento; casi di studio, allo scopo di presentare problemi reali e indicare le strategie più idonee alla loro soluzione; attività di laboratorio informatico ed esercitazioni; momenti di discussione comune.

7 Calendario Lezioni data 13/09/ /09/ /09/ /09/ / /09/ Colangelo Analisi economica dell’offerta e gestione della spesaColangelo Tecniche e met. di sviluppo relazioni con i fornitori della difesa Intini/Riggio Spend Management nell’A.D.Bacci/Annicchiarico – Analisi economica dell’offerta e gestione della spesaColangelo Analisi economica dell’offerta e gestione della spesaColangelo Analisi economica dell’offerta e gestione della spesaColangelo Innovative ProcurementGeorghiou Analisi economica dell’offerta e gestione della spesaColangelo ora Relazioni con i fornitori e VRSpagnolo Attività Didattica: 13/09/ /09/2010 LezioniMateriaDocente Modulo : la funzione acquisti: pianificazione, gestione e controllo della spesa 20/09/2010– 08/10/2010Processi di spend management (FAD) Labombarda 08/10/2010 ESAME MODULO VIII Analisi economica dell’offerta e gestione della spesa

8 Relazioni con i fornitori e VR – Prof. G. Spagnolo Programma del corso Il corso trattera’ dell’importanza delle relazioni di lungo periodo di un buyer con i fornitori core, e delle metodologie per ottenere una buona performance degli acquisti in termini di prezzo/qualità facendo leva sulla performance passata in diversi mercati. Si passerà poi ad analizzare sistemi di Vendor Rating più strutturati in termini di informazione raccolta, indicatori, e loro uso strategico. Argomenti Bonus, rinnovi/proroghe, gare ristrette, valutazione ex post, bonus/malus, reputazione, feedback mechanisms, fornitori dedicati, competizione statica, competizione dinamica e qualità effettiva

9 Innovative Procurement – Prof. L. Georghiou Course Programme The economic crisis has highlighted the critical importance of innovation as a source of productivity gain and long-term growth. At the same time we face a series of major societal challenges such as population change, food and energy security and sustainability. A third driver is the need for more effective and efficient public services against a background of budget stringency. Many believe that a combined response to all three can be achieved by harnessing the large purchasing power of governments to pull through innovative solutions from the private and non-governmental sectors. The course explores the ways in which public procurement can be used to support the development of innovations and lead markets making use of functional specifications, technical dialogue and other procedures. With reference to case-studies it addresses the key problems of risk aversion in the public sector and considers supply chain issues and access for smaller firms. Key Topics Taxonomy of procurement for innovation; Skills needs for those involved in commissioning and procuring innovations; Lifecycle approach to supporting innovation.

10 Analisi economica dell’offerta e gestione della spesa Ing. Riccardo Colangelo Gli argomenti:  Le componenti della spesa ed una visione sistemica degli approvvigionamenti  I driver della spesa, la Spend analysis e lo Spend management  Il processo di acquisto e la mitigazione dei rischi Programma del corso L’ottimizzazione delle capacità negoziali in fase di acquisto, misurata col saving sul prezzo, permette di ridurre la spesa sulla somma dei singoli acquisti, ma pone problemi sia di mantenimento nel tempo della capacità di risparmio, che sulla reale capacità di incidere sul risultato del business adeguando la spesa ai suoi obiettivi effettivi. La spesa è gestita quando diminuisce prima dei ricavi in periodi di economia debole, e cresce dopo i ricavi in periodi di economia forte. Razionalizzare la spesa significa individuare ed attuare modi per ridurla strutturalmente, e richiede la piena conoscenza delle sue componenti, dei driver che generano la domanda interna, delle logiche di business del mercato dell’offerta.

11 Tecniche e metodologie di sviluppo relazioni con i fornitori della difesa – Gen Intini - Col. Riggio Programma del corso: Durante il corso verranno sommariamente descritte le tecniche e metodiche che normalmente sono utilizzate nel rapporto con i fornitori della difesa. In particolare, verranno illustrate quelle in tema di negoziazione diretta con un unico fornitore monopolista/esclusivista di materiale ad alta complessità tecnologica. Inoltre, formeranno oggetto di disamina alcuni casi di affidamento di commesse di b/s per la manutenzione di velivoli militari. Gli argomenti: Le tecniche e le metodiche utilizzate nel rapporto con i fornitori della difesa La negoziazione diretta in regime di monopolio/duopolio/oligopolio Il delicato rapporto cliente/fornitore nell’ambito dell’Amministrazione Difesa

12 Spend Management nell’Amministrazione della Difesa - Col. P. Bacci e Col. F. Annicchiarico Programma del corso: L’Amministrazione Difesa italiana per poter operare ha la necessità di sviluppare ed acquisire nuovi sistemi d’arma, tramite l’utilizzo di un modello di procurement militare che si basa su 3 processi interdipendenti. Il primo è finalizzato alla definizione delle esigenze di ammodernamento dello strumento militare, per colmare i capability gaps individuati a fronte dei nuovi concetti di impiego che emergono dalla politica di sicurezza e di difesa nazionale. II secondo processo è rappresentato dalla pianificazione e programmazione finanziaria della difesa, attraverso la quale si assegnano le risorse ai diversi programmi sulla base delle priorità e dei vincoli di bilancio esistenti. Il terzo ed ultimo processo trasforma le esigenze di ammodernamento in nuove capacità operative attraverso programmi più o meno complessi, finalizzati all’acquisizione di nuovi sistemi d’arma o alla modifica di quelli esistenti. Obiettivo del percorso formativo è leggere tali processi in chiave di Spend Management. Gli argomenti: Pianificazione dell’acquisizione dei sistemi d’arma; Razionalizzazione della domanda; Selezione dei fornitori; Gestione delle acquisizioni; Gestione dei fornitori; Controllo dei programmi di acquisizione.

13 Processi di Spend Management - Dott. Ing. Paolo Labombarda Programma corso: Lo Spend Management ha l’obiettivo di gestire la spesa in ottica di creazione di valore per l’Impresa. Il Procurement Management ha l’obiettivo di creare e mantenere i rapporti con gli Operatori del Mercato dei Beni e dei Servizi (Fornitori attuali e potenziali), al fine di rispondere alle istanze dello Spend Management. Il ‘Ciclo Passivo’, cuore operativo del Procurement, ha l’obiettivo di soddisfare la domanda d’acquisto dell’Impresa, approvvigionando i prodotti (beni e servizi) secondo specifiche enunciate e tempi opportuni, alle condizioni più vantaggiose, nei vincoli di budget previsti. Obiettivi del percorso formativo sono: fornire una architettura di riferimento dei processi di Spend Management inquadrare i processi nel contesto di ‘Azienda Estesa’; interpretare i processi in ottica di ‘Risk Management’. Gli argomenti  Architettura dei processi di Spend Management Razionalizzazione della domanda di Acquisti Selezione dei Fornitori Gestione degli Acquisti Gestione dei Fornitori Pianificazione degli Acquisti  Azienda Estesa e Procurement  Outsourcing e Procurement  Risk Management e Procurement

14 Tariffe acquisto Moduli Il costo del modulo si intende per persona che frequenti il solo modulo La Funzione Acquisti. E’ prevista la possibilità di sconti per discenti che frequentano ulteriori moduli nonché per istituzioni che inviino più discenti. Costo per discente: 750 euro

15 Come saperne di più Informazioni Direttore Prof. Gustavo Piga Segreteria e sede didattica Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Via Columbia 2, Roma; tel / Sig. ra Roberta Marta fax: 06/ Segreteria dei Corsi di Perfezionamento Tel 06/ web site: Come raggiungerci:


Scaricare ppt "Procurement Training Program Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google