La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8."— Transcript della presentazione:

1 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) La dimensione politica nel fenomeno ufologico Mauro Panzera Coordinatore Regionale CUN Puglia Coordinatore Nazionale Commissione giuridica del CUN Consigliere Nazionale Associazione “ Osservatorio Parlamentare per lo studio del fenomeno UFO”

2 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Il fenomeno UFO sin dalla sua comparsa “ufficiale” nel 1947 è stato oggetto di un costante interesse delle Istituzioni governative, a vari livelli. Hanno contribuito vari approcci, legati a : - eventuali implicazioni per la sicurezza - uno studio scientifico e sistematico - un monitoraggio statistico - strategie di comunicazione.

3 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) In questa sede si cercherà di tenere conto di tutti i fattori implicati, evidenziando però fin da subito che molto spesso ha prevalso un’esigenza finalizzata alla salvaguardia della sicurezza. Si tratteranno le iniziative : - promosse in seno all’ONU ed alla UE - degli Stati principali (tra cui l’Italia) - inerenti la declassificazione degli archivi - legate alle ragioni dell’Intelligence ed alla comunicazione globale (caso Wikileaks).

4 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Negli USA furono promossi, sotto il coordinamento dell’Aeronautica Militare, i progetti: - Signs ( ) - Grudge ( ) - Blue Book ( ). La governativa Commissione Condon nel 1969 presenta un corposo Rapporto, il quale conclude che: - lo studio degli UFO è irrilevante per la scienza - non vi è alcun pericolo per la sicurezza nazionale. Nel 1971 USA e URSS firmarono un accordo, con cui le due Superpotenze si impegnavano ad informarsi immediatamente l’un l’altra non appena si fossero rilevati oggetti non identificati, Tra gli Anni Ottanta e Novanta, circolarono informazioni circa l’esistenza del “Majestic-12” (un gruppo super-segreto che si sarebbe occupato delle tematiche inerenti gli UFO ad altissimo livello); nel 1994 l’ufologo D.Berliner ricevette un plico contenente il “Manuale Operativo” del gruppo in questione. Nel 1997 la Commissione Sturrock (aperta dal miliardario L.Rockefeller) dimostra che una collaborazione tra scienziati ed ufologi è possibile. L’attuale Amministrazione Obama appare particolarmente cauta sull’argomento UFO.

5 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) L’esperienza della Francia ha dimostrato che un Governo può promuovere uno studio rigorosamente scientifico. Il Cnes (Centro Nazionale di Studi Spaziali) nel 1977 istituisce al suo interno il Gepan con sede a Tolosa, operante con i rapporti della Gendarmeria e costituito da vari gruppi operativi (è famosa la sua classificazione dei vari tipi ufologici). Nel 1988 il Gepan viene sostituito con il Sepra, che studia gli UFO riconducendoli alla più ampia categoria dei fenomeni collegati al rientro atmosferico. Nel 2005 nasce il Geipan, la cui stessa definizione – Gruppo di Studio e d’Informazione dei Fenomeni Aerospaziali Non-Identificati – sembra evidenziare l’importanza attribuita agli aspetti legati all’informazione ed alla comunicazione. In Francia il Rapporto COMETA (prodotto alla fine del XX sec. da importanti esponenti dell’Amministrazione Pubblica, della Difesa, dell’Industria, della Ricerca, ecc…) aveva invitato i decisori politici a prendere in seria considerazione il fenomeno UFO.

6 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) La Gran Bretagna nel 1979 iniziava una sessione della Camera dei Lords avente ad oggetto gli UFO; in quella sede il Conte di Glancarty presentò una mozione che condusse alla realizzazione di una commissione parlamentare. L’iniziativa vide l’attivo coinvolgimento dell’attuale Segretario Generale del CUN, Roberto Pinotti. La Spagna nel 1978 effettuò una declassificazione dei propri archivi.

7 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) E in Italia? Nel 1950 il senatore Piemonte del PSDI presentò un’interrogazione mirata a conoscere se il Governo, dopo l’esempio degli USA, intendesse comunicare all’opinione pubblica le osservazioni degli uffici competenti riguardo agli UFO. Il Sottosegretario alla Difesa rispose che il Governo non aveva alcuna comunicazione da fare al riguardo. Piemonte replicò evidenziando come le informazioni sull’argomento le fornisse soltanto la radio americana.

8 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Come ha evidenziato R.Pinotti, negli Anni Cinquanta un certo interesse fu dimostrato dall’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Il Consiglio Tecnico e Scientifico della Difesa non affrontò a fondo il problema negli Anni Cinquanta e Sessanta. Il SIOS (Servizio Informazioni Operativo e Situazione) dell’AMI aveva però una propria competenza a studiare il fenomeno.

9 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 1979, il deputato del PSI Falco Accame (attuale Presidente dell’Associazione Osservatorio Parlamentare per lo studio del fenomeno UFO) presentò un’interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri per conoscere se fosse al corrente dello stato di allarme venutosi a creare nelle popolazioni dell’Abruzzo e delle Marche a seguito di avvistamenti di fenomeni anomali, anche per sapere quali provvedimenti il Governo intendesse adottare. Il Governo rispose che la Difesa era stata informata del problema, e che conseguentemente era stato predisposto un primo intervento in zona di dragamine e motovedette, disponendo peraltro un servizio di sorveglianza.

10 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) In Italia nel 1979, su direttiva dello Stato Maggiore della Difesa, l’Aeronautica Militare era incaricata di raccogliere e coordinare, dal punto di vista del monitoraggio statistico, i dati relativi alle segnalazioni di UFO, avvalendosi di una commissione operante presso l’Ispettorato Telecomunicazioni e Assistenza al Volo per l’analisi tecnico-scientifica dei casi ritenuti attendibili, sulla base delle segnalazioni effettuate dagli organi della Difesa Aerea, del Traffico Aereo e del Servizio Meteorologico. Il Reparto Generale Sicurezza (RGS) dell’AMI ha sempre pubblicato i dati con la massima trasparenza. Nell’a.2000, al Simposio Mondiale di S.Marino organizzato dal CUN, lo SM Aeronautica Militare italiana autorizzò il Col.Aldo Oliverio, Responsabile pro tempore dell’RGS, a relazionare – su invito dell’allora Presidente del CUN R.Pinotti - in uniforme sulla casistica ufficiale ufologica in Italia.

11 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Tra il 1980 ed il 1982, i parlamentari del MSI-DN Parlato e Baglino presentarono varie interrogazioni al Ministero della Difesa, in merito ad avvistamenti (Pescara, Venezia), domandando se si potesse informare il Parlamento dei dati sugli UFO. Il Governo trasmise la documentazione disponibile.

12 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 1984, i parlamentari della DC Abete, Fiori e Scaiola e del PSDI Scovacricchi presentarono due interrogazioni al Governo in cui, richiamando un convegno del CUN a Genova lo stesso anno, chiedevano se si potesse realizzare un progetto nell’ambito del CNR. Il Ministro G.Spadolini rispondeva che non si ravvisava l’esigenza di costituire un ente ufologico militare o di accreditare esperti civili, ma chiarendo al tempo stesso che il Governo poteva trasmettere su richiesta materiale informativo agli enti civili interessati.

13 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Più recentemente, sono state presentate le seguenti interrogazioni : - Viscardi (DC) nel Paissan e Scalia (Verdi) nel Ballaman (Lega Nord), nel 1997 (in merito ad alcuni avvistamenti nel Triveneto che secondo il Comando USA di Aviano non sarebbero stati UFO, e che, secondo il Governo italiano, sarebbero state da associare a sorvoli di aerei privi di armamento per esercitazioni notturne) - S.Delmastro Delle Vedove (AN) nel Le famose iniziative presentate da T.Regge, N.Musumeci e M.Borghezio saranno illustrate nella parte dell’esposizione che riguarda le azioni promosse nell’ambito dell’Unione Europea.

14 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) In ambito ONU, nel il Primo Ministro dello Stato di Grenada Sir Eric Gairy proponeva in seno all’Assemblea Generale la “creazione di una agenzia o dipartimento delle Nazioni Unite per intraprendere, coordinare e diffondere i risultati di una ricerca sugli oggetti volanti non identificati e fenomeni connessi”. L’argomento innescò una discussione che portò alla previsione di un gruppo di 5 esperti (J.A.Hynek, J.Vallée, G.Cooper, C.Poher e D.Saunders) presso il Comitato per l’uso pacifico dello spazio. Si stabilì che, conformemente al diritto internazionale, l’argomento venisse inserito all’O.d.G. della sessione successiva (la 34°) dell’Assemblea Generale dell’ONU, a condizione che lo Stato proponente (Grenada) ripresentasse l’argomento con un nuovo intervento. Ciò non fu possibile, perché un colpo di Stato nella piccola isola caraibica depose Sir Eric Gairy, ed il nuovo Governo marxista- rivoluzionario non si dimostrò interessato alla materia.

15 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Può essere di una certa importanza rammentare le posizioni di alcuni Governi, in quella circostanza: - l’URSS ed i Paesi satelliti dimostrarono uno scarso interesse (tranne la Bulgaria che appoggiò Grenada) - gli USA non furono particolarmente entusiasti - l’Italia sembrò voler supportare Sir E.Gairy, pur evidenziando che le non floride finanze del Belpaese non avrebbero comunque consentito al momento di realizzare un gruppo istituzionale di ricerca sugli UFO.

16 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 1987, nell’auditorium della biblioteca del quartier generale dell’ONU, un pioniere dell’ufologia (l’ungherese Colman S.Vonkeviczky) tenne un’importante conferenza sugli UFO. Se ne parla su “UFO Magazine” n.16, marzo 2011 (1987: Conferenza al quartier generale delle Nazioni Unite)

17 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Il Seti Post Detection Protocol, il protocollo realizzato nel 1989 al fine di stabilire le modalità operative nel caso di contatto tra gli Umani e gli Alieni, aveva stabilito che l’eventuale scopritore, dopo aver effettuato le doverose verifiche, informasse gli Osservatori di tutto il mondo, ed il Segretario Generale delle Nazioni Unite.

18 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 1998, in occasione del VI Simposio Mondiale sugli UFO organizzato dal CUN a San Marino, i partecipanti presentarono la cosiddetta “Carta di San Marino”, la quale chiedeva che i Capi di Stato e di Governo della piccola Repubblica del Titano presentassero all’ONU una mozione che auspicasse la costituzione di un’agenzia o dipartimento delle Nazioni Unite sugli oggetti volanti non identificati, ricollegandosi così alla proposta della Delegazione di Grenada. Lo studioso M.Salla ha recentemente riferito di una “riunione segreta” che si sarebbe tenuta all’ONU nel 2008.

19 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 2010, alcuni quotidiani avevano dato la notizia secondo cui l’astrofisica malese Mazlan Othman sarebbe stata posta dal Segretario Generale dell’ONU a capo dell’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari dello Spazio Extra Atmosferico (UNOOSA). In particolare, la stampa attribuì alla scienziata alcune dichiarazioni secondo cui la medesima avrebbe lavorato alla realizzazione di un “piano di accoglienza” degli Alieni. La Dott.ssa M.Othman successivamente avrebbe chiarito l’equivoco spiegando come il proprio compito consistesse semplicemente nell’osservazione di oggetti spaziali che orbitano attorno alla Terra.

20 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Il problema ufologico è stato peraltro oggetto di varie iniziative in seno all’Unione Europea. Nel 1994, l’europarlamentare del PCI-PDS Tullio Regge presentava un progetto in seno al Parlamento Europeo mirato all’istituzione di un centro studi europeo per gli avvistamenti degli UFO, al fine peraltro di attribuire al Sepra di Tolosa un ruolo comunitario. L’iniziativa non andò a buon fine, anche per il gran baccano dei mass-media, soprattutto in Gran Bretagna.

21 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 2004, l’europarlamentare Sebastiano (Nello) Musumeci (AN) presentava alla Commissione Europea un’interrogazione con la quale domandava se fossero maturate le condizioni per la promozione di uno studio a livello comunitario specializzato per lo studio dei fenomeni atmosferici sconosciuti, sul modello del Sepra francese.

22 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) La risposta a Musumeci del Sig.Busquin della Commissione Europea nello stesso anno (2004) rammentava in modo affatto generico la produzione da parte delle Istituzioni comunitarie di alcuni documenti (il Libro Verde ed il Libro Bianco sulla politica spaziale europea), oltre che il VI Programma Quadro di Ricerca, con l’obiettivo di promuovere la collaborazione tra Enti di finanziamento della ricerca nazionale in Europa e gli istituti nazionali di ricerca anche con riferimento alla ricerca europea solare-terrestre e atmosferica. I Libri Verdi, nella UE, espongono alcune opinioni funzionalmente alle esigenze di un conseguente dibattito politico, e successivamente i Libri Bianchi enunciano proposte politiche concrete. In particolare,il Libro Bianco attribuisce all’Europa un compito relativamente alle esigenze di sorveglianza spaziale affinchè la UE stessa sia dotata di un’autonoma capacità di rilevare e individuare “oggetti spaziali” (anche – e quindi evidentemente non solo – con riferimento a fenomeni convenzionali,quali i NEO, le eruzioni solari, la spazzatura spaziale).

23 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 2008 l’europarlamentare cipriota Marios Matsakis presentava un’interrogazione parlamentare con la quale si chiedeva se la Commissione UE ritenesse che l’argomento UFO potesse essere approfondito da un’autorità della UE, magari in collaborazione con altri Enti di Paesi terzi (ad esempio USA e Russia). La Commissione UE rispondeva evidenziando come la questione degli oggetti volanti non identificati non rientrasse tra le proprie competenze; si poneva in risalto come l’organismo comunitario in questione non intendesse proseguire su questa materia.

24 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel 2010 l’On.le Mario Borghezio (Lega Nord) ha presentato una dichiarazione scritta per un’interrogazione al Parlamento Europeo, con la quale sono stati chiesti: - l’istituzione di un Osservatorio scientifico per l’analisi e la divulgazione dei dati scientifici sinora raccolti dai vari Enti e Governi europei - l’apertura degli archivi pubblici sugli UFO e la desecretazione da parte degli Stati membri, al fine di consentire ai cittadini ed ai mass-media la pubblica fruizione di tutti i documenti.

25 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) L’European Space Policy Institute (ESPI), una costola dell’ESA con sede a Vienna, nel 2011 ha adottato il documento “ESPI Perspectives n.43 January 2011”, recuperato da Antonio De Comite del CUI. Vi si afferma la grande importanza del fenomeno UFO e della sua spiegazione in termini extraterrestrialisti, pur avendo specificato che quest’ultima non ha prove definitive al riguardo.

26 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) In Italia, a seguito di incontri del CUN con il Senatore a vita Giulio Andreotti e con l’On.le Falco Accame, nel 2010 prendeva vita ufficialmente a Roma l’Associazione “Osservatorio Parlamentare per lo studio del fenomeno UFO” (coordinata dallo stesso Accame), con l’obiettivo di promuovere e sviluppare l’analisi e lo studio dei problemi inerenti la ricerca e la documentazione sugli avvistamenti di UFO. All’iniziativa hanno aderito inoltre alcuni esponenti del CUN (il Presidente Vladimiro Bibolotti, il Segretario Generale Roberto Pinotti, il Coordinatore Nazionale Alessandro Sacripanti, Mauro Panzera, Giovanni Nicoletti, Fabrizio Albani, Ariella Novato, ecc..), il pilota civile Comandante Franco Tracquilio, la giornalista parlamentare Maria Cristina Rossi ed il Presidente della VI Commissione per le Telecomunicazioni dell’ONU-ITU Alfredo Magenta.

27 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Negli ultimi quindici anni si è sempre più sviluppato il termine esopolitica, stante a designare l’attività a carattere politico rivolta verso quanto avviene al di fuori della Terra (secondo la definizione di R.Pinotti). Il CUN prende le distanze da certi aspetti della questione, ritenendo più corretto il termine xenologia, intesa come approccio politico rivolto ad esseri alieni.

28 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Numerosi Paesi dell’Occidente (ma anche di quello che un tempo veniva chiamato Terzo Mondo) hanno recentemente posto in essere un’importante opera di declassificazione e pubblicazione dei propri archivi. Tra i casi più significativi abbiamo quelli della Francia, del Regno Unito, del Canada, del Brasile, della Danimarca, dell’Equador, della Svezia, del Cile, della Nuova Zelanda. Negli USA non si sono prodotti risultati particolarmente apprezzabili (a parte la pubblicazione di alcuni vecchi Files da parte dell’FBI quest’anno), nonostante la presenza di fenomeni di associazionismo privato avente come finalità la declassificazione (ad es.CAUS e Disclosure Project di S.Greer).

29 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Il fenomeno ufologico ha da sempre costituito oggetto di un costante interesse delle Istituzioni e dell’Intelligence, che ne hanno saputo cogliere l’importanza dal punto di vista della comunicazione. Si vedano a tale proposito, a testimonianza di quanto l’argomento UFO sia rilevante dal punto di vista della comunicazione: - il proclama radiofonico di O.Welles del 1938 sul finto sbarco dei marziani negli USA - il peso in Rete del filmato di quest’anno (estrapolato dal film L’ultimo terrestre) in cui si vede la telecronista Maria Cuffaro annunciare l’arrivo degli Alieni in Italia - Il filmato pubblicato su You Tube su un presunto turista anglofilo che nel maggio scorso passeggiando nella centralissima Piazza S.Oronzo a Lecce avrebbe ripreso in cielo un brillamento puntiforme che ha descritto una forma di stella a cinque punte (successivamente il fatto è stato presentato come un’operazione di viral marketing).

30 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Un esempio della summenzionata attività dell’Intelligence è fornito dal Robertson Panel statunitense del 1953 che ha “imbavagliato” la stampa dell’epoca affinchè non si alimentasse nell’opinione pubblica la convinzione che gli UFO avrebbero potuto costituire una minaccia per la sicurezza (anzi, si cercò di far sì che i mass-media avrebbero, per quanto possibile, ridicolizzato il fenomeno). Pochi anni dopo, la pubblicazione del Rapporto Condon e la chiusura del Project Blue Book si fondarono nel 1969 sullo stesso argomento (irrilevanza del fenomeno UFO dal punto di vista della sicurezza). Ciò attesta l’importanza dell’approccio fondato sulla salvaguardia della sicurezza, come si è detto prima.

31 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) La comunicazione ha inoltre spesso fornito alle Istituzioni una valida giustificazione per occuparsi seriamente del fenomeno UFO riconducendolo prudentemente allo studio di categorie più ampie nell’apparenza convenzionali (ad esempio, i fenomeni connessi al rientro atmosferico). Ciò si collega ad esempio alla descrizione delle attività del Sepra francese (il nuovo acronimo Geipan rispetto al vecchio Gepan sembra accentuare il peso da attribuire all’informazione) ; anche la risposta dell’astrofisica ONU M.Othman circa le proprie reali competenze potrebbe naturalmente essere letta in questa prospettiva. E’ lecito anche porsi l’interrogativo se il Libro Bianco sulla politica spaziale europea abbia voluto alludere anche agli UFO quando ha suggerito alla UE di dotarsi di un’autonoma capacità di rilevare ed individuare oggetti spaziali.

32 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) D’altro canto, la comunicazione e l’informazione rappresentano, indipendentemente dall’uso pretestuoso che ne possano fare le Istituzioni, due fattori di primaria e positiva importanza finalizzati ad accrescere la conoscenza e la condivisione delle esperienze (pensiamo alla Rete euro-latinoamericano- statunitense, la collaborazione tra riviste di vari Paesi promossa dal CUN).

33 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Nel “ciclone Wikileaks” non potevano mancare gli UFO (lo stesso Assange rispondendo ai lettori del Guardian – in un articolo su La Repubblica del 4/12/10 - aveva parlato di cablogrammi sull’argomento ancora da pubblicare). In alcuni siti Web italiani si era diffusa una voce – poi rivelatasi una bufala – secondo cui gli USA avrebbero ingaggiato una guerra segreta contro gli UFO sin dal Un periodico norvegese aveva pubblicato mesi fa il contenuto di un cablo riservato inviato dall’Ambasciata USA di Minsk, secondo cui un diplomatico bielorusso avrebbe affermato che ai tempi dell’URSS i servizi segreti disponevano di fondi pressocchè illimitati per lo studio del fenomeno UFO. Recentemente, sul sito Internet di Wikileaks è stato pubblicato un cablo non classificato, avente ad oggetto la setta dei Raeliani.

34 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) Concludendo, se l’ufologia oggi deve essere intesa più come metodo interdisciplinare che come scienza, ci appare corretto ritenere che, in uno studio serio sull’argomento, la dimensione politica deve vedersi riconosciuto un ruolo pari (e forse in certi casi superiore) rispetto agli altri approcci (scientifico, informativo, comunicativo, storico, linguistico, sociologico, ecc…).

35 Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8 ottobre 2011 – “Il Villaggio del Fanciullo”) BIBLIOGRAFIA - Alieni: un incontro annunciato di Roberto Pinotti (Ed.Mondadori) - UFO: il fattore contatto di Roberto Pinotti (Ed.Mondadori) - Oggetti volanti non identificati di Roberto Pinotti (Ed.Mondadori) - La Repubblica del 4/12/ Articoli vari di Mauro Panzera e Gaetano Anaclerio su - Sito Internet di Wikileaks - Articoli vari su UFO Magazine - Oltre di Roberto Pinotti e Maurizio Blondet (Ed.Olimpia) - UFO in Italia La grande ondata nel periodo di Solas Boncompagni, Franco Mari, Selene Ballerini, Lucio Artori ed Enrico Baccarini, Corrado Tedeschi Editore - UFO in Italia La grande ondata di Solas Boncompagni, Franco Mari, Mauro Panzera, Franco Marcucci, Lucio Artori ed Enrico Baccarini, Corrado Tedeschi Editore - Nuove informazioni sulle interrogazioni in Italia ed in Europa di Alessandro Sacripanti (UFO Magazine n.5, aprile 2010) L’alba di una nuova era - Extraterrestri di Massimo Fratini (Verdechiaro Edizioni) - La Commissione Europea e gli UFO un interesse non dichiarato di Mauro Panzera (UFO Notiziario, n.63, giugno- luglio 2006) - Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea Interrogazione scritta di Marios Matsakis - Anche l’European Space Policy Institute apre agli UFO (http://centroufologicoionico.blogspot.com)


Scaricare ppt "Centro Ufologico Nazionale Coordinamenti Regionali per la Puglia e la Basilicata 1° Convegno Ufologico Interregionale CUN Puglia e Basilicata (Bari, 8."

Presentazioni simili


Annunci Google