La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano"— Transcript della presentazione:

1 Istituzioni di linguistica a.a Federica Da Milano

2 Le proprietà della lingua -trasponibilità di mezzo Il significante può essere realizzato sia attraverso il canale fonico-acustico, sia attraverso il canale visivo-grafico Priorità ‘antropologica’ del parlato Priorità ontogenetica Priorità filogenetica

3 I sistemi di scrittura Scritture logografiche vs. scritture fonetiche -scritture logografiche: inizialmente le figure sono l’illustrazione fedele dei contenuti dell’atto linguistico; successivamente, esse tendono a diventare sempre più stilizzate

4 I sistemi di scrittura

5

6 -le scritture fonetiche sillabiche alfabetiche Sillabiche: ogni segno corrisponde ad una sillaba

7 I sistemi di scrittura

8 Alfabetiche La storia del sistema cuneiforme è interessante perché rivela, nei suoi passaggi e nei suoi adattamenti da lingua a lingua, una netta tendenza a trasformarsi da grafia logografica a grafia sillabica, e poi da grafia sillabica a grafia alfabetica

9 I sistemi di scrittura Le scritture alfabetiche nacquero in ambiente semitico; la particolare struttura delle lingue semitiche (radici triconsonantiche) permetteva un buon livello di leggibilità anche senza vocali

10 I sistemi di scrittura

11 I Greci adattarono l’alfabeto fenicio alle loro necessità  introduzione delle vocali

12 I sistemi di scrittura I Greci esportarono l’alfabeto presso altre culture con cui intrattennero rapporti; in particolare, da un adattamento etrusco di un alfabeto greco occidentale nasce (VIII sec. a. C.) l’alfabeto latino L’alfabeto cirillico rappresenta un adattamento dell’alfabeto greco

13 I sistemi di scrittura

14 Le proprietà della lingua -linearità e discretezza Il significante viene prodotto, si realizza e si sviluppa in successione nel tempo e/o nello spazio (linearità) Le unità della lingua non costituiscono una materia continua, ma c’è un confine preciso tra un elemento e l’altro

15 Le proprietà della lingua -onnipotenza semantica: con la lingua è possibile dare un’espressione a qualsiasi contenuto; un messaggio formulato in qualunque altro codice o sistema di segni sarebbe sempre traducibile in lingua, ma non viceversa -plurifunzionalità: la lingua permette di adempiere a una lista molto ampia di funzioni diverse

16 Le funzioni di Jakobson I 6 fattori della comunicazione: mittente, destinatario, messaggio, contesto, contatto (o canale), codice … e le 6 funzioni corrispondenti: emotiva (mittente), conativa (destinatario), poetica (messaggio), referenziale (contesto), fàtica (contatto o canale), metalinguistica (codice) Funzione prevalente

17 Le proprietà della lingua -riflessività Il codice lingua consente di formulare messaggi su se stesso -produttività Con la lingua si può sia produrre messaggi sempre nuovi, sia associare messaggi già usati a situazioni nuove

18 Le proprietà della lingua -ricorsività Uno stesso procedimento è riapplicabile un numero teoricamente illimitato di volte -distanziamento e libertà da stimoli Possibilità di poter formulare messaggi relativi a cose lontane, nel tempo e/o nello spazio, dal luogo e dal momento in cui vengono prodotti

19 Le proprietà della lingua -trasmissibilità per tradizione Componente culturale-ambientale Componente innata -complessità sintattica Ordine degli elementi, dipendenze tra elementi, incassature, ricorsività, discontinuità

20 Le proprietà della lingua -equivocità A un unico significante possono corrispondere più significati (omonimia e polisemia) A un unico significato possono corrispondere più significanti (sinonimia)

21 Il linguaggio umano La facoltà verbale è specie-specifica dell’uomo Precondizioni anatomiche e neurofisiologiche: -volume e struttura del cervello -conformazione del canale fonatorio

22 Una definizione di lingua La lingua è un codice che organizza un sistema di segni dal significante primariamente fonico-acustico, fondamentalmente arbitrari e doppiamente articolati, capaci di esprimere ogni esperienza esprimibile, posseduti come conoscenza interiorizzata che permette di produrre infinite frasi a partire da un numero finito di elementi


Scaricare ppt "Istituzioni di linguistica a.a. 2011-2012 Federica Da Milano"

Presentazioni simili


Annunci Google