La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Servizio per la Valutazione La prova nazionale Conferenza di servizio Sondrio,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Servizio per la Valutazione La prova nazionale Conferenza di servizio Sondrio,"— Transcript della presentazione:

1 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Servizio per la Valutazione La prova nazionale Conferenza di servizio Sondrio, 25/05/2009 Referente per la sezione di Matematica: Prof.ssa Sosio M. Michela

2 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Mentre per l’anno scolastico la prova ha avuto un carattere esplorativo (per il breve lasso di tempo intercorso tra l’emanazione della legge e la sua attuazione) da quest’anno la prova ha a tutti gli effetti valenza scientifica. C.M. n.51 del 20/05/2009: la Commissione plenaria, nella seduta preliminare, definisce i criteri per la determinazione del voto finale, tenuto conto delle prove scritte, inclusa quella nazionale e quella del colloquio. Valore della prova nazionale

3 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia La prova cerca di non appiattirsi sull’idea di contenuti minimi o irrinunciabili e prova ad esplorare alcuni aspetti didattici critici Caratteristica della prova nazionale

4 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Integrare gli elementi di valutazione propri della scuola con elementi rilevati a livello nazionale in modo da avviare azioni per migliorare la qualità della scuola; allineare progressivamente gli apprendimenti degli studenti a standard nazionali tali da poter puntare, con mirate azioni di stimolo e sostegno, al raggiungimento di livelli crescenti di qualità; favorire il completamento dell'autonomia scolastica con mirate azioni di stimolo e sostegno, verso il raggiungimento di livelli crescenti di qualità; acquisire ulteriori elementi per definire lo stato del sistema d’istruzione. Finalità della prova nazionale

5 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Per la valutazione complessiva, conclusiva del percorso di ogni allievo Per la comparazione all’interno della classe e tra le classi Per la progettazione di curriculi futuri Importanza dei Quadri di Riferimento di italiano e matematica pubblicati di recente per comprendere cosa e come si intende valutare con la prova nazionale e per avere una mappa indispensabile per progettare il curricolo per competenze. Come utilizzare i risultati della prova nazionale?

6 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Prova oggettiva e semistrutturata coerente rispetto ai quadri di riferimento e alla pratica didattica dei docenti di italiano e a matematica articolata in due sezioni (fascicoli): italiano e matematica quesiti a scelta multipla e a risposta aperta Prova nazionale di italiano e di matematica: caratteristiche

7 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia La prova nazionale di matematica fine primo ciclo Quesiti relativi ai principali argomenti studiati nella scuola secondaria di I primo grado - Quesiti a scelta multipla - Quesiti a risposta aperta (con richiesta di descrizione del procedimento seguito)

8 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ambiti di valutazione per matematica /1 definiti con rinvio al quadro di riferimento del SNV costruito a partire da: confronto OSA e Indicazioni per il curricolo; quadri delle rilevazioni internazionali come TIMSS; prassi didattica ed osservazioni dei docenti durante le rilevazioni SNV; esiti delle rilevazioni precedenti; centrati su due dimensioni: dominio di contenuto e dominio cognitivo.

9 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ambiti di valutazione per matematica /2 Valutare per competenze in matematica perde senso senza un puntuale ed esplicito riferimento ai contenuti del sapere e alle procedure caratteristiche del pensiero matematico.

10 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ambiti di valutazione per matematica / 3  dominio di contenuto (nuclei tematici) numeri (numeri naturali, frazioni e decimali, interi, rapporto, proporzione, percentuale) geometria (rette ed angoli, figure piane e solide; congruenza e similitudine; teorema di Pitagora e sue applicazioni; rappresentazione di punti, segmenti e figure sul piano cartesiano; simmetria) relazioni e funzioni (espressioni algebriche, equazioni e formule, relazioni, rappresentazione grafica di funzioni di proporzionalità diretta e inversa) misure, dati e previsioni (attributi ed unità; strumenti, tecniche e formule; raccolta di dati e organizzazione; rappresentazione dei dati; interpretazione dei dati; probabilità)  dominio cognitivo esecuzione di algoritmi e procedure uso di linguaggi specifici (forme di rappresentazione diverse: scritta, verbale, grafica, simbolica,..) sensibilità numerica e geometrica

11 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

12 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia C5. In ottobre un maglione costa 100 euro. Prima di Natale il suo prezzo è aumentato del 20%. Nel mese di gennaio, con i saldi, il costo del maglione si è ribassato del 10% rispetto al prezzo natalizio. Quale affermazione è vera? A.Il maglione in gennaio ha un costo pari a quello di ottobre B.Il maglione in gennaio ha un costo maggiore rispetto a quello di ottobre dell’8% C.Il maglione in gennaio ha un costo inferiore rispetto a quello di ottobre del 10% D.Il maglione da ottobre a gennaio ha subito un rincaro del 10% Domanda critica di matematica (15% risposte esatte)

13 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Compilazione collegiale (dalla Commissione) di scheda di correzione INVALSI; disponibilità dei correttori a partire dalle ore 12:00 del 18/06 su siti diversi per evitare sovraccarichi di connessione: INVALSI/MIUR/USR/USP); MODALITA’ DI CORREZIONE

14 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia illustrazione della prova ai candidati da parte del ds/coordinatore di classe nel periodo precedente (durante le lezioni): finalità, caratteristiche e valore all’interno dell’esame; sicurezza ed integrità dei pacchi e dei plichi; condizioni per la prova: messa in atto di tutti gli interventi per far lavorare i candidati individualmente e in tranquillità, con concentrazione ed impegno. Il rigore e la omogeneità di comportamento nell’espletamento della prova è garanzia di qualità dell’esame. Prima della somministrazione

15 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia La prova verrà somministrata su tutto il territorio il 18/06/2009 alle ore 8:30. consegna fascicolo 1 (italiano); lettura delle istruzioni ad alta voce da parte del somministratore: assicurarsi che i candidati abbiano chiare le modalità di risposta ai vari tipi di quesiti (scelta multipla e risposta aperta), invitare a rispondere anche se non si è sicuri della risposta, ricordare che non è previsto l’uso della calcolatrice e del vocabolario; inizio e fine lavoro (1 ora) ritiro fascicolo 1 (dieci minuti prima della scadenza del tempo, il somministratore comunicherà ai candidati il tempo rimanente) pausa (di norma 15 minuti) consegna fascicolo 2 (matematica); essendo le stesse istruzioni del fascicolo 1, il somministratore non dovrà rileggerle ma invitare i candidati a riguardarle durante lo svolgimento della prova in caso di dubbi inizio e fine lavoro (1 ora) ritiro fascicolo 2 (dieci minuti prima della scadenza del tempo, il somministratore comunicherà ai candidati il tempo rimanente) fine della prova. Somministrazione/1

16 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Sessioni supplettive: 2 luglio 2009 ore 8:30 3 settembre 2009 ore 8:30 Particolari categorie di alunni: –per gli alunni con dislessia o altri disturbi specifici di apprendimento certificati, oltre ad un tempo di somministrazione maggiore (10-15 min), uso della strumentazione compensativa (nota ministeriale prot. 26/A del 4 gennaio 2005); –gli alunni con disabilità riconosciuta possono svolgere una o più prove differenziate in linea con gli interventi educativo-didattici sulla base del PEI (art. 318 del TU). Partecipazione dei docenti di sostegno alla predisposizione e correzione delle prove e alla formulazione del giudizio globale; –per gli alunni con disabilità visiva, è previsto l’uso del supporto informatico, copia ingrandita o formato Braille se espressamente indicato dalla scuola; –per le minoranze linguistiche tedesche e slovene stesura della prova in lingua madre; –gli studenti stranieri svolgono la stessa prova; –per gli adulti, compresi quelli iscritti ai CTP, si soprassiede alla somministrazione della prova. Somministrazione/2

17 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia non rispondere a domande riguardanti il contenuto dei quesiti; non fornire alcuna informazione, risposta o indicazione a qualsiasi domanda della prova; rispondere a domande su dove riportare la risposta e a quanto tempo rimane. Domande dei candidati durante la prova

18 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia entro 31/07/09 consegna al MIUR; 15/10/09 risultati a ciascuna scuola; dati individuali e di istituto; confronti regionali e nazionali; 15/11/09 report regionali e nazionale; 20/12/09 approfondimenti a cura INVALSI. Restituzione dei risultati

19 29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia L’esito della prova è frutto del lavoro quotidiano dei docenti in classe, della risposta degli studenti, dei dirigenti scolastici impegnati nel coordinamento, di tutti gli operatori scolastici che collaborano per l’efficienza del servizio, dei presidenti delle commissioni che riconducono ad unitarietà le verifiche e valutazioni, di coloro che l’hanno predisposta sia sotto il profilo tecnico sia dell’impianto organizzativo, della serietà dei somministratori con, per le situazioni campione, degli osservatori ed, anche, dei relatori presenti in questi incontri per la preparazione con il contributo di chi ha lavorato con il Servizio per la Valutazione all’elaborazione di questa presentazione (L. Angelini, S.M.Bordonali, P. Cosulich, A. Riva, S.V. Savazzi, C. Torri, P.Zanfurlini). A tutte e a tutti il ringraziamento per l’impegno profuso, con la consapevolezza dell’importanza dello sforzo comune il cui unico e vero riconoscimento sarà indiretto a fronte del fatto che ogni studente e ogni studentessa esprimano il meglio della propria preparazione in un clima di serena collaborazione fra ruoli diversi, ma tutti essenziali perché alla fine degli studi tutte e tutti abbiano il gusto di continuare a studiare.... Milano 28 aprile 2009 AnnaMaria Gilberti


Scaricare ppt "29 aprile – 10 maggio 2009 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Servizio per la Valutazione La prova nazionale Conferenza di servizio Sondrio,"

Presentazioni simili


Annunci Google