La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Reddito d’esercizio e reddito fiscale Classe V ITC Albez edutainment production.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Reddito d’esercizio e reddito fiscale Classe V ITC Albez edutainment production."— Transcript della presentazione:

1 Reddito d’esercizio e reddito fiscale Classe V ITC Albez edutainment production

2 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 2 Analisi di un caso Il reddito d’impresa da assoggettare a tassazione è determinato apportando al risultato economico variazioni in aumento e variazioni in diminuzione derivanti dall’applicazione dei criteri fiscali. Individuare i diversi criteri di determinazione del reddito d’esercizio e del reddito fiscale e illustrare le imposte a carico delle società di capitali.

3 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 3 Vediamo come si fa! Il codice civile, all’art bis, stabilisce i seguenti principi di redazione del bilancio d’esercizio, in merito alla determinazione del reddito: 1)continuità della vita aziendale; 2)prudenza; 3)competenza economica; 4)costanza; 5)valutazione separata. L’art del codice civile indica il criterio base del costo per la valutazione degli elementi del patrimonio.

4 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 4 Per quanto riguarda, invece, la determinazione del reddito fiscale, il TUIR, all’art. 75, individua i seguenti principi tributari: 1)l’inerenza dei costi alla produzione del reddito, in quanto strettamente connessi con l’attività aziendale; 2)la competenza fiscale rispetto all’esercizio considerato; 3)la certezza dell’ammontare dei costi, che devono risultare documentati nella loro esistenza giuridica e oggettivamente determinabili; 4)l’iscrizione in bilancio: sono deducibili i costi imputati al Conto economico; 5)l’imputabilità specifica: i costi sono deducibili solo se riferiti ad attività da cui derivano ricavi o proventi.

5 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 5 Vi sono quindi importanti diversità tra il reddito di bilancio e il reddito fiscale. Applicando il principio della prudenza al reddito di bilancio e fissando il costo come criterio base per le valutazioni, il legislatore civilistico intende evitare l’annacquamento del patrimonio aziendale, lasciando agli amministratori una certa elasticità nelle stime di fine esercizio. La normativa fiscale ha invece l’obiettivo di determinare il reddito soggetto a imposizione in maniera uniforme, certa e oggettivamente identificabile. Inoltre, competenza economica e competenza fiscale non sempre coincidono; infatti, per quest’ultima può prevalere il criterio di cassa, come nel caso dei compensi agli amministratori che risultano deducibili nell’esercizio in cui sono pagati e non in quello in cui sono maturati.

6 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 6 Da queste differenze deriva che: Reddito fiscale = Reddito di bilancio + Variazioni in aumento – Variazioni in diminuzione Le variazioni derivano dall’applicazione della normativa fiscale (TUIR). Le variazioni in aumento sono componenti positivi del reddito fiscale, come costi non ammessi in deduzione (ammortamenti, svalutazione crediti, manutenzioni e riparazioni ecc.). Le variazioni in diminuzione, sono componenti negativi del reddito fiscale, come ricavi iscritti nel Conto economico ma non soggetti a tassazione o costi non iscritti in bilancio ma ritenuti deducibili (ad esempio: plusvalenze rinviate, ammortamenti fiscali di manutenzioni e riparazioni di esercizi precedenti, ecc.).

7 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 7 Le società di capitali sono soggette a IRAP e IRES (imposte dirette). L’IRAP è dovuta da tutti i soggetti che svolgono un’attività diretta allaproduzione di beni o servizi. È un’imposta che colpisce il valore della produzione determinato per competenza, prima che lo stesso sia ripartito tra i lavoratori dipendenti, i finanziatori esterni, l’imprenditore o i soci e l’amministrazione fiscale. L’aliquota base è del 4,25% con facoltà delle regioni di variarla per non oltre un punto.

8 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 8 La base imponibile IRAP Differenza tra valore e costi della produzione risultante dal Conto economico (A – B) + costi per il personale (esclusi i premi INAIL, le spese relative agli apprendisti, alle persone disabili,le spese per i dipendenti con contratto di inserimento e i costi per ricercatori) + svalutazione dei crediti compresi nell’attivo circolante + perdite su crediti + componente finanziaria dei canoni di leasing + costi per lavori occasionali e per collaborazioni coordinate e continuative = BASE IMPONIBILE IRAP L’IRAP è un costo indeducibile dall’imposta sul reddito ed è dovuta anche quando l’impresa subisce una perdita d’esercizio.

9 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 9 La base imponibile IRES Reddito fiscale d’impresa - Perdite non compensate nei periodi d’imposta precedenti = REDDITO IMPONIBILE IRES L’IRES si calcola ad aliquota 33% sul reddito imponibile delle persone giuridiche.

10 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 10 F I N E

11 Giuseppe Albezzano ITC Boselli Varazze 11 Bibliografia C. Rovetto “Reddito d’esercizio e reddito fiscale” in “Esercitazioni svolte e materiali di economia aziendale secondo quadrimestre 2002/2003” Tramontana Milano


Scaricare ppt "Reddito d’esercizio e reddito fiscale Classe V ITC Albez edutainment production."

Presentazioni simili


Annunci Google