La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fusione per incorporazione di Equitalia Marche Due Spa in Equitalia Marche Uno Spa Obiettivi e Piano Operativo Jesi, Aprile 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fusione per incorporazione di Equitalia Marche Due Spa in Equitalia Marche Uno Spa Obiettivi e Piano Operativo Jesi, Aprile 2008."— Transcript della presentazione:

1

2 Fusione per incorporazione di Equitalia Marche Due Spa in Equitalia Marche Uno Spa Obiettivi e Piano Operativo Jesi, Aprile 2008

3 Premessa L’intero pacchetto azionario di entrambe le società è detenuto da Equitalia S.p.A. che ha deciso in qualità di Capogruppo di procedere alla costituzione di un’unica Società di riscossione per la Regione Marche.

4 L’operazione rientra nell’ambito del progetto complessivo di progressiva integrazione societaria tra gli Agenti della riscossione previsto dal Piano Industriale 2007 – 2009 del Gruppo Equitalia, al fine di accrescere l’efficacia organizzativa e l’efficienza produttiva del gruppo medesimo. Premessa

5 Premessa La stipula dell’atto di fusione è prevista entro il 30 Giugno 2008 con effetti giuridici dal 1 luglio La fusione produrrà effetti contabili e fiscali retrodatati al 1 gennaio 2008 e civilistici al termine degli adempimenti previsti dalle normative vigenti.

6 Obiettivi della fusione 1.Razionalizzazione della rete territoriale 2.Contratti di lavoro 3.Riqualificazione del personale 4.Definizione della nuova struttura organizzativa 5.Omogeneizzazione dei contratti esterni 6.Unificazione dei sistemi informativi

7 1. Razionalizzazione della rete territoriale La sede legale resterà ad Ancona dove successivamente sarà trasferita anche la Sede Amministrativa Gestione della produzione Direzione Generale EQUITALIA MARCHE UNO EQUITALIA MARCHE DUE

8 2. Contratti di lavoro Contratto Equitalia Marche Due Componente di contrattazione collettiva CCNL vigente Componente di contrattazione integrativa Equitalia Marche Due Contratto Equitalia Marche Uno Componente di contrattazione collettiva CCNL vigente Componente di contrattazione integrativa Equitalia Marche Uno Nuovo Contratto Equitalia Marche Componente di contrattazione collettiva CCNL vigente Equitalia S.p.A e Società partecipate Componente di contrattazione integrativa Equitalia Marche Uno

9 3. Riqualificazione del personale Uniformare i comportamenti verso il conseguimento di uno standard operativo performante 3. Riqualificazione del personale Uniformare i comportamenti verso il conseguimento di uno standard operativo performante Oggi… … Domani FORMAZIONEFORMAZIONE FORMAZIONEFORMAZIONE

10 3. Riqualificazione del personale Orientamenti da sviluppare (1) Posizionarsi correttamente sul mercato della fiscalità locale adottando strategie commerciali adeguate nei confronti di Enti locali, Associazioni di categoria ed altre istituzioni. Posizionarsi correttamente sul mercato della fiscalità locale adottando strategie commerciali adeguate nei confronti di Enti locali, Associazioni di categoria ed altre istituzioni. Iniziare nuove attività valutando il fabbisogno di risorse per lo sviluppo di business innovativi in termini di professionalità e di compatibilità economica Affrontare l’attività di riscossione coattiva con una più incisiva strategia di azione, con particolare riguardo alle morosità rilevanti. Affrontare l’attività di riscossione coattiva con una più incisiva strategia di azione, con particolare riguardo alle morosità rilevanti.

11 Migliorare le performance aziendali attraverso prodotti software di controllo della gestione che permettano di gestire un sistema che sia di aiuto e di incentivo al personale Migliorare le performance aziendali attraverso prodotti software di controllo della gestione che permettano di gestire un sistema che sia di aiuto e di incentivo al personale Acquisire conoscenza e padronanza delle logiche sottostanti la struttura ed il funzionamento del nuovo sistema informativo di Gruppo Acquisire conoscenza e padronanza delle logiche sottostanti la struttura ed il funzionamento del nuovo sistema informativo di Gruppo Conseguire un livello superiore di flessibilità operativa, mediante un’ottimale distribuzione dei volumi di attività a livello territoriale Conseguire un livello superiore di flessibilità operativa, mediante un’ottimale distribuzione dei volumi di attività a livello territoriale Conseguire una maggiore flessibilità ed immediatezza nella catena decisionale, mediante l’accorpamento delle strutture duplicate sulle due società. Conseguire una maggiore flessibilità ed immediatezza nella catena decisionale, mediante l’accorpamento delle strutture duplicate sulle due società. 3. Riqualificazione del personale Orientamenti da sviluppare (2)

12 La nuova configurazione organizzativa dell’azienda incorporante conseguente al riassetto societario in oggetto, sarà caratterizzata da strutture operative più snelle e da centri di governo e coordinamento comuni. Definizione della nuova struttura organizzativa 4. Definizione della nuova struttura organizzativa

13 Regime di integrazione Le disponibilità di risorse umane da integrazione saranno utilizzate per l’attività di riscossione coattiva, controllo comunicazioni di inesigibilità finalizzato al recupero dei rimborsi spese ed al raggiungimento degli obiettivi di riscossione performanti. Definizione della nuova struttura organizzativa 4. Definizione della nuova struttura organizzativa

14 4. Definizione della nuova struttura organizzativa Il vecchio schema organizzativo di Equitalia Marche Uno AMMINISTRATORE DELEGATO DIREZIONE GENERALE JESI GESTIONE DELLA PRODUZIONE - ANCONA SPORTELLO DI ANCONA GESTIONE DELLA PRODUZIONE - ASCOLI PICENO SPORTELLO DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO

15 4. Definizione della nuova struttura organizzativa Il vecchio schema organizzativo di Equitalia Marche Due AMMINISTRATORE DELEGATO DIREZIONE GENERALE MACERATA GESTIONE DELLA PRODUZIONE - MACERATA SPORTELLO DI MACERATA SPORTELLO DI CIVITANOVA MARCHE GESTIONE DELLA PRODUZIONE - PESARO SPORTELLO DI PESARO SPORTELLO DI FANO

16 4. Definizione della nuova struttura organizzativa Verso un modello organizzativo flessibile e sinergico Direzione Generale e Attività di supporto accentrate e indipendenti dalla localizzazione territoriale Conseguimento di un vantaggio parentale e di sinergieConseguimento di un vantaggio parentale e di sinergie Gestione della produzione decentrata Presidio del territorioPresidio del territorio FlessibilitàFlessibilità Best PracticeBest Practice

17 5. Omogeneizzazione dei contratti esterni Sfruttamento delle economie di scala Equitalia Marche Uno Fornitore 1 Fornitore Spesa Totale = 100 FornitoreUnico Spesa Totale = 80 prima……dopo Equitalia Marche Due Equitalia Marche

18 5. Omogeneizzazione dei contratti esterni Contratti interessati locazionelocazione assicurazioneassicurazione bancari (ad es. conti correnti)bancari (ad es. conti correnti) utenze di vario genere (acqua, energia elettrica, gas e riscaldamento)utenze di vario genere (acqua, energia elettrica, gas e riscaldamento) consulenze e convenzioniconsulenze e convenzioni

19 6. Unificazione dei Sistemi Informativi Il progetto di un nuovo Sistema Informativo di Gruppo richiederà la conversione delle basi di dati

20 6. SISTEMA INFORMATICO (giugno 2008) Attualmente Equitalia Marche Uno, per le province di Ancona e Ascoli Piceno, utilizza il software CAD ed Equitalia Marche Due, per le province di Macerata e Pesaro, utilizza il software SEDA. Tali software resteranno in uso nelle rispettive realtà anche dopo la fusione, per convergere in futuro nel nuovo sistema informatico unico di Equitalia. Dovrà essere messo a regime un software di interfaccia sulla procedura SEDA che fornisca automaticamente i dati per la Contabilità Generale alla procedura “Millennio”, attualmente in uso presso Equitalia Marche Uno. Creazione di un software a regime che trasferisca i dati dell’ “antiriciclaggio” di Equitalia Marche Due nell’archivio unico informatico attualmente in uso presso Equitalia Marche Uno. Per la gestione paghe (pay-roll) sarà utilizzata la procedura della incorporante; ciò comporterà la migrazione dei dati della incorporata dall’inizio dell’anno alla data di fusione. In quanto al WEB, verrà utilizzato il portale della società incorporante apportando le necessarie integrazioni di omogeneizzazione, propedeutiche al “web positioning” il cui obiettivo principale è la definizione degli elementi necessari alla nascita del “sistema” unico di rappresentazione del Gruppo Equitalia su internet.

21 LA DENOMINAZIONE SOCIALE DI EQUITALIA MARCHE UNO VERRA’ VARIATA IN EQUITALIA MARCHE S.p.A.


Scaricare ppt "Fusione per incorporazione di Equitalia Marche Due Spa in Equitalia Marche Uno Spa Obiettivi e Piano Operativo Jesi, Aprile 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google