La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LASERTERAPIA LLLT-DLT Il raggio coerente, consente il preciso dosaggio della radiazione. A basse fluenze (2-7 J/cmq) con emissioni focalizzate LLLT - defocalizzate.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LASERTERAPIA LLLT-DLT Il raggio coerente, consente il preciso dosaggio della radiazione. A basse fluenze (2-7 J/cmq) con emissioni focalizzate LLLT - defocalizzate."— Transcript della presentazione:

1 LASERTERAPIA LLLT-DLT Il raggio coerente, consente il preciso dosaggio della radiazione. A basse fluenze (2-7 J/cmq) con emissioni focalizzate LLLT - defocalizzate DLT, stimola alcune funzioni cellulari con azione: Antiflogistica - attivazione della fogocitosi (leucociti) Analgesica - migliora gli scambi di membrana, inibisce prostaglandine, stimola endorfine Antiedema - migliora il drenaggio linfatico Cicatriziale - stimola i mitocondri con aumento di APT stimola la sintesi delle fibre connettivali incrementa la pompa Na-K Vascolarizzante - stimola la proliferazione endoteliale Klima ha dimostrato lesistenza di fotorecettori subcellulari intra citoplasmatici - nucleari, che riconoscerebbero la luce coerente di alcune lunghezze donda e non la luce incoerente.

2 PATOLOGIE OSTEO-ARTICOLARI cervicalgie dorsalgie lombalgie lombosciatalgie periartriti scapolo-omerali tendiniti, tenosinoviti miositi talalgie INDICAZIONI LASER TERAPIA LLLT-DLT TRAUMATOLOGIA contusioni ematomi distorsioni strappi muscolari borsiti epicondiliti

3 ESPRESSIONI DEL VISO SCALA DOLORE

4 LASERTERAPIA Il preciso dosaggio della radiazione a livello tessutale è molto importante perché linterazione laser-tessutale è strettamente dose-dipendente. Per ottenere leffetto cicatrizzante di ulcere venose, permettendone la guarigione in tempi dimezzati, la dose terapeutica (fluenza) cutanea è di 2-4 Joules/cmq. Laumento fino a 20 Joules /cmq non porta vantaggi evidenti, mentre leccesso di dose ( 20 Joules/cmq) sortisce leffetto fotochimico opposto, inibendo la cicatrizzazione con beneficio delle cicatrici ipertrofiche e cheloidee fino a procurare danni fototermici irreversibili (ustioni). Laser terapeutici ad azione biostimolante superficiale He-Ne, Vapori - Bromuro di Rame, Dye, CO2 Laser terapeutici ad azione antiinfiammatoria profonda I.R. (Diodici, Nd -YAG)

5 Va evitata: - in gravidanza, - sulle regioni tiroidee e neoplastiche per lincremento metabolico e biostimolante. Va limitata nei mesi estivi Va rinviata a pazienti: - abbronzati - che assumono farmaci fotosensibilizzanti - con infezioni dermiche in corso. Le lesioni pigmentate non devono essere irradiate LASERTERAPIA CONTROINDICAZIONI

6 - La temperatura ambientale non deve superare 25°C - Il manipolo defocalizzante a campana va avvitato sul puntalino a strumento spento e presa elettrica disinserita. - I parametri vanno impostati su: - Emissione continua - Potenza 6-8W - Dimensione spot (Terapia) - Pronto - Pressione pedale - Le aree vanno irradiate a fluenze tra 2-20 J/cmq, se i pazienti avvertono fastidi conviene interrompere la pressione sul pedale e quindi spostare il manipolo su zone adiacenti. - Se si vuole allungare la durata delle sedute, bisogna ridurre la potenza e prolungare lesposizione, a parità di superficie irradiata. LASERTERAPIA

7 REGRESSIONE CHELOIDI Trattamento non invasivo! Alternativo al trattamento cortisonico !

8 CHELOIDE Riduzione volumetrica

9 CHELOIDE Dopo 5 applicazioni non invasive


Scaricare ppt "LASERTERAPIA LLLT-DLT Il raggio coerente, consente il preciso dosaggio della radiazione. A basse fluenze (2-7 J/cmq) con emissioni focalizzate LLLT - defocalizzate."

Presentazioni simili


Annunci Google