La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAMST, UNA STORIA DI SUCCESSO

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAMST, UNA STORIA DI SUCCESSO"— Transcript della presentazione:

1 CAMST, UNA STORIA DI SUCCESSO
Marco Minella CAMST, UNA STORIA DI SUCCESSO

2 Chi siamo Con 60 anni di esperienza e innovazione,
Camst è Impresa leader nella ristorazione in Italia ; Camst è la maggiore impresa del settore a capitale italiano; Camst è la cooperativa di produzione piu’ grande d’Europa. Con 60 anni di esperienza e innovazione, Camst continua a dare un importante contributo all'evoluzione di tutto il settore.

3 Da dove veniamo “Da poche settimane Bologna era stata liberata, gli alleati presidiavano la città, la vita riprendeva con ritmi diversi rispetto al recente passato di guerra. Nel clima un po’ caotico, ricco di fermenti e di entusiasmi, nasce la Camst, una cooperativa di ristorazione collettiva e tradizionale. “ Gustavo Trombetti 1° Presidente Camst 16 GIUGNO 1945 FRA STORIA E LEGGENDA Un gruppo di camerieri disoccupati fonda il nucleo originario della cooperativa per servire i viaggiatori di passaggio nell’unico binario in funzione alla stazione di Bologna.. Venivano distribuiti ai viaggiatori cestini a 35 lire per un pasto caldo e si utilizzavano al posto dei bicchieri bottigliette tagliate e smerigliate. Gustavo Trombetti (fondatore e primo presidente Camst) Giuseppe Dozza (sindaco di Bologna)

4 LO SVILUPPO: le tappe della crescita
1945 BOLOGNA Camst comincia la propria attività a Bologna nel 1945, costituendosi in cooperativa basata su principi sociali e imprenditoriali, inaugurando così, un nuovo corso nel settore della ristorazione in Italia. ANNI ’45 /’60 BOLOGNA Camst apre bar, ristoranti, mense, alberghi: Mensa del Popolo, Teatro Comunale, Ippodromo, Mercato ortofutticolo, Stadio, Dancing Settimo Cielo, Continental, Tre Vecchi ecc.. Crea il primo self-service in Italia. Intraprende per prima la sfida della ristorazione fieristica, assicurandosi nel settore la leadership che detiene tuttora. ANNI ’70/’90 ITALIA Apre la prima Cucina Centralizzata in Italia e più tardi sviluppa il sistema free flow e del ristorante interaziendale. Lo sviluppo diventa Nazionale: Piemonte, Veneto, Toscana, Marche ecc. Nasce DAY Ristoservice, che gestisce i servizi sostitutivi di mensa con emissione dei Buoni Pasto DAY. IL NUOVO MILLENNIO L’espansione continua attraverso la strategia di acquisizioni e di costituzione società miste (Pubblico Private). Creazione di un Centro Distributivo alimentare. La produzione dei pasti in atmosfera modificata per bar e grande distribuzione. Ingresso nel mercato autostradale.

5 OGGI: dalle origini ad oggi
Camst è in possesso delle certificazioni: Sistema di Gestione per la Qualità, ISO 9001:2000 Sistema HACCP Sistema di Gestione Ambientale, ISO 14001:2004 - Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sul Lavoro, OHSAS 18001:1999 - Camst ha anche ottenuto il 20 Febbraio 2007 lo Status "Applicant" SA 8000:2001 per l'ottenimento della certificazione dei sistemi di Responsabilità Sociale SA 8000:2001.

6 La missione 1945 LO SCOPO Associarsi in cooperativa per darsi un lavoro alle migliori condizioni possibili I - Difendere e sviluppare l’occupazione dei soci. Migliorare la loro qualificazione professionale e la loro condizione sociale e lavorativa. Garantire il rispetto della loro salute, della loro integrità morale, delle loro aspirazioni culturali, civili e di partecipazione all’impresa cooperativa. II - Realizzare proventi dalla gestione e attuare una destinazione degli utili che assicuri il massimo sviluppo degli investimenti e che riconosca l’apporto individuale di ognuno. III - Soddisfare i bisogni dei clienti, garantendo la qualità dei prodotti, un servizio confortevole, la salvaguardia dell’ambiente. Rendere massima competitività ed efficienza, innovando l’impresa. Perseguire e mantenere la leadership della ristorazione in Italia. IV - Collaborare con le altre cooperative con spirito di solidarietà. Far valere in tali collaborazioni il rigore imprenditoriale. Perseguire così il rafforzamento della cooperazione sul mercato e lo sviluppo del suo ruolo sociale, nel rispetto delle tradizioni e dei patrimoni culturali locali. 1994 LA MISSIONE

7 Cosa facciamo

8 Cosa facciamo Ogni giorno milioni di persone scelgono di mangiare a casa. Anche quando sono fuori casa. Perché trovano l'accoglienza, il calore, i sapori della loro cucina. Perché così è Camst. Un modo diverso di fare ristorazione: una scelta fatta di innovazione e tradizione. Una qualità che ha fatto nascere la ristorazione in tutta Italia e ci ha portato ad essere la più grande realtà del nostro paese. Oggi, la nostra missione è la stessa. Con i nostri 9000 dipendenti, da più di 60 anni soddisfiamo ogni giorno i desideri di chi sceglie di mangiare da Camst. Perché facciamo sentire come a casa.

9 Ripartizione del fatturato 2006
I settori di attività Ristorazione collettiva 69% Ristorazione comm.le 26% Ripartizione del fatturato 2006 Camst opera nel business del ristoro studiando e proponendo combinazioni di prodotti e servizi che possano soddisfare al meglio la clientela nel rispetto della persona e dell’ambiente Ristorazione in concessione 4% Banqueting 1%

10 Cosa facciamo: la ristorazione collettiviva
Il core business di Camst è costituito dal segmento della ristorazione collettiva (69% del fatturato) che si articola in due macrotipologie: attraverso le cucine del cliente o trasportando in loco i pasti preparati nei propri centri di cottura. L’erogazione di un servizio viene rivolto a comunità di vario tipo: scolastiche, aziendali, sanitarie, comunità varie (es. Esercito). Ristorazione collettiva scolastica aziendale sanitaria CARATTERISTICHE: forti investimenti (gestione cespiti complessa) contratti standard (per i clienti medio-piccoli) gare appalto per clienti medio-grandi e per enti pubblici e contratti costruiti di volta in volta con forte impatto sugli uffici gare impianti complessi in cui i fattori di produzione vanno tenuti attentamente sotto controllo

11 Cosa facciamo: la ristorazione commerciale
Centri città Centri Commerciali Centri artigianali Centri industriali 82 strutture gestite 75 milioni di Euro di fatturato CARATTERISTICHE: forti investimenti (gestione cespiti complessa) contratti affitto azienda o locazione contratti standard (per i clienti medio-piccoli) a volte gare appalto per clienti medio-grandi e per enti pubblici e contratti costruiti di volta in volta con forte impatto sugli uffici gare

12 Cosa facciamo: la ristorazione in concessione
Autostrade Fiere 12 milioni di Euro di fatturato CARATTERISTICHE: forti investimenti contratti di concessione variabile gare appalto complesse con forte impatto sugli uffici gare

13 Cosa facciamo: il Baqueting e i grandi eventi
Un evento di successo è fatto di tanti ingredienti. Ingredienti miscelati con cura, gusto, misura: per creare la giusta atmosfera; stimolare la fantasia di ogni partecipante; accendere, al momento giusto, un’emozione. Un evento Party Ricevimenti è fatto di tutto questo, e di molto altro: da più di 40 anni, infatti, Party Ricevimenti garantisce la massima efficienza nell’organizzazione di ogni iniziativa: sport, spettacolo, cultura e business. Con assoluta cura in ogni dettaglio, dal più piccolo al più grande. Perchè nulla sia lasciato al caso. Tranne i sorrisi degli ospiti. La struttura Banqueting sviluppa un fatturato di circa 4 milioni di Euro. CARATTERISTICHE: Struttura estremamanete flessibile rispetto alle esigenze della clientela Prodotto e servizio di altissimo livello

14 Le soluzioni CAMST

15 Le soluzioni CAMST RISTORAZIONE COLLETTIVA RISTORAZIONE COMMERCIALE
Pasti veicolati Ristoranti aziendali & interaziendali Supporto logistico & Fornitura Derrate RISTORAZIONE IN CONCESSIONE BANQUETING Concept Brandizzati

16 LE SOLUZIONI: ristorazione collettiva
I centri di cottura e i pasti trasportati pasti preparati ogni giorno 36 centri di cottura centralizzati 134 milioni di Euro di fatturato I ristoranti aziendali & interaziendali coperti al giorno 704locations 70 milioni di Euro di fatturato La fornitura di derrate alimentari 3200 Referenze gestite 900 punti di consegna 65 automezzi 10 milioni di Euro di fatturato

17 LE SOLUZIONI: ristorazione commerciale
Camst è presente nella ristorazione commerciale e in concessione con locali aperti al pubblico: Ristoranti self-service (tradizionali e free-flow) Bar-Snack, Pizzerie e formule innovative QSR In quest’ambito Camst sviluppa 53 milioni di Euro di fatturato servendo oltre clienti al giorno

18 La nostra struttura organizzativa

19 Assetto Istituzionale
Camst è un’impresa cooperativa di produzione e lavoro, nata e accresciutasi contando, prima di tutto, sull’apporto lavorativo dei suoi soci. L’Assemblea Generale L’Assemblea generale dei soci lavoratori viene convocata almeno due volte l’anno, in occasione del Budget e del Bilancio consuntivo. E’ convocata una volta ogni 3 anni per eleggere i membri del consiglio di amministrazione. Il Consiglio di Amministrazione i prendere le più importanti decisioni in tema di acquisizioni, investimenti, politiche societarie redigere i bilanci consuntivi e preventivi deliberare e compilare i regolamenti interni curare l' esecuzione delle deliberazioni dell'Assemblea

20 Assetto Istituzionale 2
Camst è un’impresa cooperativa di produzione e lavoro, nata e accresciutasi contando sull’apporto lavorativo dei suoi soci. L’assetto istituzionale discende, perciò da questo presupposto: UNA TESTA: UN VOTO Ogni socio lavoratore decide se approvare o meno la leadership e le strategie della cooperativa tramite il proprio voto L’Assemblea generale dei soci lavoratori viene convocata almeno due volte l’anno, in occasione del Budget e del Bilancio consuntivo, per approvare, attraverso lo strumento del VOTO, l’operato del consiglio di amministrazione ed eleggerne i membri.

21 I Soci Soci Cooperatori Soci Sovventori
Sono lavoratori assunti a tempo indeterminato e aver presentato regolare domanda al Consiglio di Amministrazione CAMST tramite gli Uffici Amministrativi. Si diventa soci sovventori presentando regolare domanda al Consiglio di Amministrazione CAMST per la richiesta di acquisto di almeno un’azione di sovvenzione. Un dipendente CAMST può essere sia socio cooperatore che socio sovventore.

22 Diventare soci e vantaggi
I Vantaggi: Cooperatore: 1) Domanda al Consiglio di Amministrazione 2) Compilare la scheda per la scelta della percentuale della retribuzione netta mensile da versare tramite busta paga (2%, 3%, 5%, cifra fissa ecc.) fino al raggiungimento di 800 Euro (la prima rata non inferiore a 26 euro). Sovventore: Sottoscrive azioni di sovvenzione di 26 euro I soci possono gestire i propri risparmi tramite il libretto sociale Camst Rendimento del Capitale sociale: da bilancio 2006: Dividendo = 6,70% Rivalutazione = 2,0% (Su dividendi e rivalutazione c’è una imposta del 12,50%) In presenza di un buon utile di bilancio, la cooperativa ha distribuito ai soci. Il ristorno, buoni spesa o altre forme di riconoscimento economico. Ai soci vengono offerte diverse forme di vantaggi: Bonus università, viaggi e altri premi in sorteggio per chi partecipa alle assemblee, viaggio per i 25 anni di anzianità, gite e cene sociali, attività sportive ecc. Il Capitale Sociale è Capitale proprio investito in cooperativa. Viene restituito quando si recede da socio per fine rapporto di lavoro.

23 La direzione IL SEGRETARIO GENERALE
Alla Direzione, che fa capo alla figura del Segretario Generale, spettano la formulazione delle strategie di Camst e del gruppo, nonché tutti i compiti relativi alla gestione dell’impresa. Marco Minella Segretario Generale

24 La struttura di staff alla direzione
Segretario Generale M. Minella Direzione Personale & Organizzazione E. Laurenzi Direzione Sistemi Informativi W. Pari Direzione Acquisti A. Giovannetti Direzione Relazione Esterne A. Pasquariello Direzione Controllo di Gestione A. Lenzi Direzione Qualità, Sicurezza & Affari legali A. Tinarelli Direzione Amministrazione & Finanza P. Zacchi

25 La struttura di business
Segretario Generale M. Minella Direzione Operativa Nord-Ovest R. Ventura Direzione Operativa Nord-Est S. Stefani Direzione Operativa Centro-Sud P. Arduini I DIRETTORI OPERATIVI Coordinano per conto della capogruppo anche le attività delle Società del Gruppo esistenti sui rispettivi territori, anche quando non ricoprono cariche sociali presso le società. contribuiscono alla definizione delle strategie generali della cooperativa per quanto attiene alle attività produttive ed ai prodotti servizi erogati dall’azienda. 25

26 La struttura divisionale
Le DIVISIONI raggruppano tutti i locali di qualsiasi tipo (Cu-ce, PE, mense ecc.). Questa scelta organizzativa multi-prodotto e multi-servizio comporta la coesistenza all’interno della medesima struttura organizzativa di attività che hanno molte caratteristiche in comune, ma anche alcune diversità, per esempio nell’approccio commerciale. VANTAGGI: forte elasticità nella gestione del personale visione unitaria del rapporto col cliente e col territorio elasticità dell’offerta commerciale SVANTAGGI: minore specializzazione nella singola area di business disomogeneità tra un territorio ed un’altro CAMST opera in Italia attraverso 8 DIVISIONI TERRITORIALI: Divisione Friuli Venezia Giulia Divisione Veneto Divisione Emilia Nord Divisone Emilia Centro Divisione Emilia Fiere Divisione Romagna-Marche Divisione Piemonte- Liguria Divisione Centro Sud (Toscana-Umbria- Lazio) 26

27 La struttura operativa territoriale
Direttore Operativo Direttore di Divisione Locali della Divisione Staff della Divisione Il Direttore di Divisione è responsabile: del margine di tutti i locali esistenti sul territorio e perciò dei ricavi (politiche commerciali) – del costo merci (menù e scelta dei fornitori nell’ambito del parco fornitori gestito dal Servizio Acquisti) - del costo personale (produttività, movimentazione, piccola incentivazione) dei costi della propria struttura di staff tutti i locali esistenti sul territorio e tutti i direttori, che generalmente dirigono più locali omogenei tra loro

28 La struttura operativa territoriale 2
Direttore di Divisione Ufficio Commerciale Segreteria di Divisione Ufficio Movimentazione Personale Ufficio Manutenzione COSA FA? gestisce tutte le attività commerciali del territorio (comprese le gare COSA FA? gestisce le pratiche burocratiche relative al personale, la selezione e le necessità di copertura dei locali COSA FA? cura tutte le attività segretariali e quelle contrattuali relative al rapporto con la clientela COSA FA? gestisce le necessità manutentive dei locali e degli uffici di Divisione

29 CAMST: foto di gruppo

30 Il gruppo CAMST 30

31 La struttura del Gruppo
Capogruppo Controllata Collegata

32 La partecipazione alle vendite del Gruppo
Distribuzione dei ricavi Gruppo Camst 2006

33 IL BILANCIO 2006 alcuni flash

34 Fatturati per regione

35 Divisione territoriale
Fatturati per regione 2 Divisione territoriale Cons ‘06 % ‘06 Vs ‘05 romagna/marche 15,9% 2.598 € 5,5% emilia nord 14,7% 2.729 € 6,3% centro/sud 13,6% 45 € 0,1% emilia fiere 11,8% 161 € 0,4% veneto 11,3% 694 € 2,0% emilia centro 1.199 € 3,5% piemonte/liguria 8,3% 610 € 2,4% friuli 7,9% 1.325 € 5,7% olimpiadi 7.502 € 7.478 € nr s. marino 3.789 € 1,2% 106 € 2,9% sviluppo 2.563 € 0,8% 447 € 21,1% party&ricevimenti 2.316 € 0,7% - 315 € -12,0% totale 100,0% 5,8%

36 I leader della ristorazione collettiva in Europa
Fonte: rivista “Ristorando” anno 12, numero 11, novembre 2007

37 I 10 migliori utili netti in cifra assoluta
Fonte: rivista “Ristorando” anno 12, numero 11, novembre 2007


Scaricare ppt "CAMST, UNA STORIA DI SUCCESSO"

Presentazioni simili


Annunci Google