La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Parlamenti e rappresentanza Origine dei parlamenti Definizione di parlamento democratico La rappresentanza Le varianti strutturali nei parlamenti contemporanei.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Parlamenti e rappresentanza Origine dei parlamenti Definizione di parlamento democratico La rappresentanza Le varianti strutturali nei parlamenti contemporanei."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Parlamenti e rappresentanza Origine dei parlamenti Definizione di parlamento democratico La rappresentanza Le varianti strutturali nei parlamenti contemporanei Attività e funzioni delle istituzioni parlamentari Declino dei parlamenti?

3 2 Origine storica dei parlamenti I parlamenti che preludono all’esperienza liberale e democratica sorgono quando si pone il problema di limitare e controllare il potere dell’esecutivo, ossia del re. Il parlamento collabora con il re ma pone anche un freno al potere del re di tassare e spendere. Il parlamento infatti rappresenta inizialmente soprattutto gli interessi dei nobili che direttamente o indirettamente subiscono tale potere.

4 3 Alcuni caratteri del parlamentarismo premoderno Parlamenti molto diffusi (dal medio evo) ma riferiti a vari tipi di entità territoriale Parlamenti che, fino all’esperienza delle monarchie assolute, riflettono essenzialmente l’incontro di più ceti Parlamenti che rappresentano in modo sociologico gli strati considerati degni di cittadinanza politica Parlamenti che si formano per cooptazione, eredità o designazione.

5 4 Che cosa connota i parlamenti democratici? la natura assembleare il carattere permanente dell’istituzione e la sua competenza generale il mandato temporalmente definito dei componenti il pluralismo interno il collegamento organico con i processi della rappresentanza politica

6 5 la definzione minima strutturale di parlamento democratico è dunque Assemblea rappresentativa, a competenza generale,... …pluralistica e permanente, ma... …rinnovata nella sua competizione tramite elezioni a scadenze regolari

7 6 Che cosa è la rappresentanza La rappresentanza (politica democratica) come attributo centrale, proprio di una istituzione (rappresentanza democratica parlamentare) e di una forma di regime politico (la democrazia rappresentativa) elemento comune ad ogni definzione: r. come situazione duale e relazionale

8 7 1.R. come conferimento di autorità 2.R. come responsabilità 3.R. come rappresentazione o specchio 4.R. come evocazione simbolica 5.R. come azione per conto di 1.Teoria elettorale della rappresentanza 2.Teoria della rappresentanza come responsabilità 3.Teoria della rappresentanza come mandato 4.Teoria della rappresentanza come idem sentire 5.Teoria consensuale della rappresentanza 6.Teoria partecipazionista della rappresentanza 7.Teoria della rappresentanza come somiglianza Accezioni del concetto di rappresentanza della Pitkin [1967] Accezioni del concetto di rappresentanza politica nella ricostruzione di Sartori [1995]

9 8 Chi o che cosa viene rappresentato nelle aule parlamentari? e come Il rappresentante può essere concepito, almeno in astratto come l’agente di una pluralità di “principali”: gli elettori della circoscrizione, il partito, i gruppi di interesse. Gli stili attraverso i quali esercita la rappresentanza (o percepisce il suo ruolo di rappresentante) possono essere: 1.Delegato (del partito) 2.Fiduciario 3.Politico Il rappresentante è ricettivo (Karps Eulau 1986), si impegna a proposito di: 1.Politiche 2.Servizi 3.Assegnazione di risorse 4.Simboli

10 9 Le centralità dei parlamenti nelle democrazie La struttura assembleare dei parlamenti è condizione necessaria per assicurare carattere pluralistico alla rappresentanza I parlamenti hanno un ruolo bifronte: sono espressione della società e delle sue domande e luogo del potere decisionale.

11 10 Dimensioni di variazione strutturale dei parlamenti Monocameralismo vs. bicameralismo Articolazione in commissioni Articolazione lungo linee partitiche Articolazione governo-opposizione

12 11 Modelli di bicameralismo

13 12 Modelli riassuntivi di strutturazione parlamentare MODELLO AVVERSARIALE Monocameralismo o bicameralismo debole pochi gruppi parlamentari e coesi governo capace di gestire l’agenda parlamentare commissioni deboli MODELLO POLICENTRICO Bicameralismo effettivo e basato su diversi criteri rappresentativi (es. Usa) Molti gruppi parlamentari e indisciplinati Governo “al guinzaglio” Commissioni forti

14 13 Le funzioni del parlamento secondo Bagehot [1867] Elettiva  designazione dell’esecutivo Espressiva  trasmissione degli orientamenti popolari Educativa  elevazione delle opinioni popolari Informativa  comunicazione degli interessi delle minoranze Legislativa Finanziaria

15 14 Le funzioni del parlamento Elettiva Espressiva Educativa Informativa Legislativa Finanziaria Funzione rappresentativa Funzione di policy making Funzione di controllo sul governo

16 15 Elementi di variazione nella funzione di rappresentanza parlamentare La forma di governo (presidenzialismo vs. parlamentarismo) Il tipo di maggioranza (coalizione vs. monopartitica) Il grado di istituzionalizzazione del parlamento

17 16 Elementi di variazione nella funzione di controllo sul governo La forma di governo e le sanzioni in mano al parlamento L’impatto della variabile partitica La centralità del parlamento nel disegno istituzionale Procedure specifiche (poteri di bilancio, poteri di inchiesta, ecc.)

18 17 Elementi di variazione nella funzione legislativa Regolamenti parlamentari Effettività dell’azione legislativa del governo Competenza e prestigio del law maker parlamentare


Scaricare ppt "1 Parlamenti e rappresentanza Origine dei parlamenti Definizione di parlamento democratico La rappresentanza Le varianti strutturali nei parlamenti contemporanei."

Presentazioni simili


Annunci Google