La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I tumori neuroendocrini:una realtà sommersa EPIDEMIOLOGIA MARTINI CHIARA CLINICA MEDICA 3^ AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITA DI PADOVA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I tumori neuroendocrini:una realtà sommersa EPIDEMIOLOGIA MARTINI CHIARA CLINICA MEDICA 3^ AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITA DI PADOVA."— Transcript della presentazione:

1 I tumori neuroendocrini:una realtà sommersa EPIDEMIOLOGIA MARTINI CHIARA CLINICA MEDICA 3^ AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITA DI PADOVA

2 DI COSA STIAMO PARLANDO ? TUMORI NEUROENDOCRINI che derivano dalle CELLULE NEUROENDOCRINE

3 Lipotesi iniziale prevedeva la derivazione embrionale delle cellule neuroendocrine, da ununica struttura chiamata cresta neurale Lipotesi iniziale prevedeva la derivazione embrionale delle cellule neuroendocrine, da ununica struttura chiamata cresta neurale Attualmente il sistema neuroendocrino è considerato un insieme di cellule di differente derivazione embrionale. Attualmente il sistema neuroendocrino è considerato un insieme di cellule di differente derivazione embrionale. L'appartenenza di una cellula a questo sistema si fonda sul riscontro intracellulare di prodotti e sull espressione di alcune proteine evidenziabili allesame patologico L'appartenenza di una cellula a questo sistema si fonda sul riscontro intracellulare di prodotti e sull espressione di alcune proteine evidenziabili allesame patologico

4 SISTEMA NEUROENDOCRINO DIFFUSO CELLULE NE DEL POLMONE ADENOIPOFISI PARATIROIDI CELLULE DI MERKEL DELLA CUTE INSULE PANCREATICHE CELLULE NE GASTROINTESTINALI MIDOLLARE SURRENALE E PARAGANGLI MISCELLANEA DI CELLULE NE: PROSTATA, VESCICA, LARINGE, MAMMELLA, OVAIO, RENE, ENDOMETRIO, CERVICE CELLULE NE DEL TIMO CELLULE C PARAFOLLICOLARI DELLA TIROIDE Cellule neuroendocrine Cellule neuroendocrine

5 PREVALENZA insieme di tutti i casi esistenti in un determinato momento e in una determinata popolazione: INCIDENZA Il verificarsi di nuovi casi; proporzione di individui che vengono colpiti da una malattia in un determinato periodo di tempo MISURE DI FREQUENZA DELLE MALATTIE DESCRIVONO:

6 J Clin Oncol 2008; 26:

7

8

9

10

11

12 Manifestazioni cliniche eterogenee POSSONO RIMANERE ASINTOMATICI PER ANNI O PRESENTARE SINTOMATOLOGIA VAGA E ASPECIFICA RITARDO DI DIAGNOSI

13 STORIA NATURALE DEI NETs A FRONTE DI UNAGGRESSIVITA GLOBALMENTE INFERIORE RISPETTO AGLI ADENOCARCINOMI SONO COMUNQUE NEOPLASIE CHE HANNO UN POTENZIALE MALIGNO Forme sporadiche Forme ereditarie

14 Tumori neuroendocrini BIOLOGICAMENTE INATTIVI: Incapaci di provocare una sindrome specifica (NON FUNZIONANTI o NON SINDROMICI) Diagnosi incidentale MALATTIA AVANZATA BIOLOGICAMENTE ATTIVI: Capaci di provocare una sindrome specifica (FUNZIONANTI o SINDROMICI) Diagnosi clinica precoce LOCALIZZAZIONE PRIMITIVO NON SEMPRE POSSIBI LE

15 MIGLIORARE LA PROGNOSI Conoscere per saper riconoscere Diagnosi precoce


Scaricare ppt "I tumori neuroendocrini:una realtà sommersa EPIDEMIOLOGIA MARTINI CHIARA CLINICA MEDICA 3^ AZIENDA OSPEDALIERA-UNIVERSITA DI PADOVA."

Presentazioni simili


Annunci Google