La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lanalisi di un bilancio comunale. 31/12/20132 Fonti normative: Il sistema di bilancio include, a livello di previsione : –La Relazione Previsionale e.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lanalisi di un bilancio comunale. 31/12/20132 Fonti normative: Il sistema di bilancio include, a livello di previsione : –La Relazione Previsionale e."— Transcript della presentazione:

1 Lanalisi di un bilancio comunale

2 31/12/20132 Fonti normative: Il sistema di bilancio include, a livello di previsione : –La Relazione Previsionale e Programmatica – Il bilancio annuale di previsione ei suoi allegati –Il bilancio pluriennale –Il piano esecutivo di gestione Il sistema di bilancio include, a livello di rendicontazione : –Il conto di bilancio –Il conto economico –Il conto del patrimonio –Il prospetto di conciliazione Fonti normative: Testo Unico Enti Locali 267/ D.P.R. 194/1996

3 31/12/20133 Fonti normative: Il sistema di bilancio include, a livello di previsione : –La Relazione Previsionale e Programmatica – Il bilancio annuale di previsione ei suoi allegati –Il bilancio pluriennale –Il piano esecutivo di gestione Il sistema di bilancio include, a livello di rendicontazione : – Il conto di bilancio –Il conto economico –Il conto del patrimonio –Il prospetto di conciliazione Fonti normative: Testo Unico Enti Locali 267/ D.P.R. 194/1996

4 31/12/20134 Il conto del del bilancio Entrata –Titoli: Categorie –Risorse Spesa –Titoli Funzioni –Servizi » Interventi

5 31/12/20135 Le entrate Titoli: considerano la fonte di provenienza e classificano in funzione della natura Categorie: in relazione alla tipologia di entrata Risorse: in relazione alla specifica individuazione delloggetto dellentrata. Lunico livello di classificazione obbligatorio, ma discrezionale nella selezione.

6 31/12/20136 Le entrate Entrate correnti (titolo I, II, III) Entrate in conto capitale (titolo IV, V) Entrate da servizi per conto terzi (titolo VI)

7 31/12/20137 Le entrate correnti –Entrate tributarie (titolo I) –Contributi e trasferimenti correnti (titolo II) –Entrate extratributarie (titolo III)

8 31/12/20138 Le principali entrate tributarie (titolo I) sono: –imposte (categoria 1): I.C.I. – Imposta Comunale sugli Immobili Imposta sulla pubblicità (risorsa) Add. Elettricità Add. IRPEF –tasse (categoria 2) : Tassa Raccolta Rifiuti Solidi Urbani Tassa Occupazione suolo pubblico

9 31/12/20139 I contributi e i trasferimenti correnti (titolo II) Provengono dalle seguenti categorie: - Stato - Regione - Regione o Provincia per funzioni delegate - Unione Europea - da altri enti del settore pubblico

10 31/12/ Le entrate extratributarie (Titolo III) Sono costituite dalle categorie: –proventi dei servizi pubblici –proventi dei beni dellente –interessi su anticipazioni e crediti –utili netti delle aziende speciali e partecipate, dividendi di società –proventi diversi.

11 31/12/ Le entrate in conto capitale –Entrate da alienazioni, trasferimenti di capitali e riscossione crediti (titolo IV) –Entrate derivanti da accensioni di prestiti (titolo V):

12 31/12/ Sono costituite dalle categorie: –Alienazione beni patrimoniali. –trasferimenti di capitale da Unione Europea, Stato, Regione, Province altri Enti del settore pubblico. – riscossione di crediti Entrate da alienazioni trasferimenti di capitali e riscossione crediti (titolo IV)

13 31/12/ Entrate derivanti da accensioni di prestiti (titolo V) Sono costituite dalle categorie: –Anticipazioni di cassa –finanziamenti a breve termine –assunzione di mutui e prestiti –emissione di prestiti obbligazionari

14 31/12/ Le spese Articolate sequenzialmente nelle seguenti suddivisioni: Titoli: in relazione ai principali aggregati economici. Funzioni: in relazione alle funzioni dellente. Servizi: in relazione ai singoli uffici che gestiscono un complesso di attivita, a cui e correlato un reparto composto da persone e mezzi, cui e preposto un responsabile e al quale e affidato un complesso di mezzi finanziari. Interventi: con riferimento alla natura economica dei fattori produttivi nellambito di ciascun servizio.

15 31/12/ Le spese spese correnti (titolo I) spese in c/capitale (titolo II) spese per rimborso prestiti (titolo III) spese per servizi in conto terzi (titolo IV)

16 31/12/ Funzioni assegnate ai Comuni (specificate per ogni titolo) Sono distinte in dodici funzioni in relazione alle spese sostenute per i diversi tipi di attivita dellente: –Funzioni generali di amministrazione gestione e controllo –Funzioni relative alla giustizia –Funzioni di polizia locale –Funzioni di istruzione pubblica –Funzioni relative alla cultura e ai beni culturali –Funzioni nel settore sportivo e ricreativo –Funzioni nel campo turistico –Funzioni nel campo della viabilità e dei trasporti –Funzioni riguardanti la gestione del territorio e dellambiente –Funzione del settore sociale –Funzioni nel campo dello sviluppo economico –Funzioni relative ai servizi produttivi

17 31/12/ Gli interventi delle spese correnti (titolo I) Personale Acquisto di beni di consumo e/o materie prime Prestazioni di servizi Utilizzi di beni di terzi Trasferimenti –A Regione –A Province e a città metropolitane –A Comuni e ad Unioni di Comuni –A Comunità Montane –Ad aziende sanitarie ed ospedaliere –Ad aziende di pubblici servizi –Ad altri enti del settore pubblico –A imprese –Ad altri soggetti

18 31/12/ Gli interventi delle spese correnti (titolo I) Interessi passivi e oneri finanziari diversi Imposte e tasse Oneri straordinari della gestione corrente Ammortamenti desercizio Fondo svalutazione crediti Fondo di riserva

19 31/12/ Gli interventi delle spese in conto capitale (titolo II) Acquisizione di beni immobili Espropri e servitù onerose Acquisto di beni specifici per realizzazioni in economia Utilizzo di beni di terzi per realizzazioni in economia Acquisizione di beni mobili, macchine ed attrezzature tecnico – scientifiche Incarichi professionali esterni Trasferimenti di capitale Partecipazioni azionarie Conferimenti di capitale Concessione di crediti e anticipazioni

20 31/12/ Fasi di gestione delle entrate – Accertamento: lente si costituisce creditore, realizzando giuridicamente lentrata, quantifica la somma da incassare e fissa la relativa scadenza. – Riscossione: lente realizza finanziariamente lentrata, mediante introito da parte del tesoriere della somma in precedenza accertata.

21 31/12/ Fasi di gestione delle spese – Impegno: lente mediante apposito atto destina una certa somma allo scopo di adempiere una obbligazione già perfezionata. – Pagamento: Materiale trasferimento della somma dovuta dalla tesoreria al creditore.

22 31/12/ Legami intertemporali: i residui La mancata conclusione delliter di realizzazione della gestione determina: – Residui passivi: somme impegnate e non pagate entro la chiusura dellesercizio. – Residui attivi: somme accertate e non riscosse entro la chiusura dellesercizio.

23 31/12/ Esempio: Rovereto 2002 Quadro generale riassuntivo delle entrate: –Accertamenti di competenza: 83m, di cui 25m riscosse, implica un residuo attivo di competenza di 58m. –I residui attivi conservati dallanno precedente sono 99m, di cui 62m sono stati riscossi. Quindi rimangono residui attivi per 37m. (riaccertamento)

24 31/12/ Esempio Rovereto 2002 Quadro generale riassuntivo delle spese: –Impegni in c/competenza: 85m, di cui 52m pagati, implica un residuo passivo di competenza di 33m. Lo stanziamento era 119m. Economie di spesa: 34. –I residui passivi accertati nellanno di competenza sono 98,3m, di cui si pagano 42m nellesercizio Quindi rimangono residui passivi per 57m. (riaccertamento) I redisui accertati alla fine dellanno precedente erano 102,6 m. Residui perenti: 4,3.

25 31/12/ Rovereto 2002: un esempio di voce di spesa Spese: Titolo I, Funzione 9, Servizio 6, Intervento 3 ( ) – Prestazione servizi –261m euro di residuo passivo accertato nellanno in corso, di cui 138 viene pagato nellesercizio in corso e 123 rimane da pagare. I residui accertati al 31 dic dellanno precedente erano 277 m. Perenzione di 16 m. –Limpegno di competenza è pari 482 di cui 237 si pagano subito e 245 risultano residui passivi di competenza. Lo stanziamento era di 538: economia di spesa per 55 m.

26 31/12/ Rovereto 2002: Un esempio di voce di entrata Entrate: Titolo I, Categoria 1, Risorsa 15, ( ) – Imposta Comunale sulla pubblicità –256mila euro di residuo attivo accertato nellanno in corso, di cui 142 viene riscosso nellesercizio in corso e 114 resta ancora da riscuotere. Questo coincide con il residuo dellanno precedente –Laccertamento di competenza è pari 296 di cui 186 riscossi subito e 110 risultano residui attivi di competenza. Minori entrate rispetto alle previsioni per 4 mila di euro.


Scaricare ppt "Lanalisi di un bilancio comunale. 31/12/20132 Fonti normative: Il sistema di bilancio include, a livello di previsione : –La Relazione Previsionale e."

Presentazioni simili


Annunci Google