La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sesto Fiorentino

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sesto Fiorentino"— Transcript della presentazione:

1 Sesto Fiorentino

2 Breve storia del movimento È stato fondato il 4 Ottobre del 2009 dopo lesperienza del movimento AMICI DI BEPPE GRILLO, attivo dal 2005 Si è presentato come lista civica a Cinque Stelle alle elezioni nel 2008 E ideato da Beppe Grillo e promosso anche tramite il suo blog beppegrillo.it, che è uno blog più noti in lingua italiana

3 Il 15 luglio 2005 Grillo invita gli attivisti locali ad organizzarsi tramite il social network Meetup Nascono in due settimane 40 meetup in città italiane e non italiane Il 17 dicembre 2005 a Torino si svolge il primo incontro nazionale: i partecipanti manifestano contro la TAV in Val di Susa Nel 2006 viene organizzata una manifestazione nazionale contro gli inceneritori e per proporre alternative come Rifiuti zero e il TMB

4 Nel 2007 parte lidea del COMUNE A 5 STELLE A Parma si svolge un incontro tra i meet up e i rappresentanti di altri liste civiche che avevano partecipato alle elezioni amministrative e ottenuto dei seggi: viene condiviso un documento di intenti sul principio della partecipazione democratica di cittadini L8 settembre 2007 cè il primo V-day: si raccolgono firme x tre iniziative di legge popolare: NO AI CONDANNATI IN PARLAMENTO in via definitiva, in primo o in secondo grado NON PIU DI DUE LEGISLATURE in parlamento ELEZIONE DIRETTA DEI CANDIDATI AL PARLAMENTO con le preferenze

5 Vengono raccolte firme! Il MeetUp viene adottato come luogo di comunicazione e collaborazione orizzontale tra meet up 24 Gennaio 2008 cade il governo Prodi II e Grillo annuncia le regole per poter partecipare alle imminenti elezioni amministrative Viene scartata lipotesi di una lista nazionale 25 Aprile 2008: secondo V-day sulla libertà di informazione, che ha un successo enorme

6 Febbraio 2009: a Napoli si tiene la GIORNATA DEL RIFIUTO, di denuncia e di informazione sulla gestione dei rifiuti Al comune di Treviso la lista Grillitreviso ottiene 3,64% ed elegge un consigliere L8 Marzo si tiene a Firenze il primo incontro nazionale delle liste civiche a 5 stelle, in cui viene presentata la CARTA DI FIRENZE Luigi di Magistris e Sonia Alfano sono appoggiati da Grillo come indipendenti nellItalia dei Valori al Parlamento europeo

7 Il 12 Luglio 2009 Grillo annuncia di volersi candidare alle primarie del PD: la sua inscrizione e la candidatura vengono respinte Viene fondato il MOVIMENTO NAZIONALE A CINQUE STELLE il 9 Settembre 2009 Viene presentato il PROGRAMMA; si ribadisce che ognuno conta uno, che il movimento è aperto a tutti, ma per candidarsi è necessario non essere iscritto a partiti politici ed essere incensurati Il ruolo del movimento è delineato nel NON STATUTO Il Movimento a 5 stelle partecipa alle elezioni regionali e comunali del 2010: i migliori risultati in Emilia Romagna e in Piemonte: vengono eletti 8 consiglieri comunali

8 2010

9 Rifiuto dei contributi elettorali: sono rifiutati euro/anno in Emilia Romagna e in Piemonte Alle elezioni amministrative del maggio 2011 vengono eletti 34 consiglieri In Emilia Romagna il consenso si aggira tra il 9 e il 12 % Alle elezioni amministrative 6-7 maggio 2012 il successo è superiore alle aspettative di molti analisti: vengono eletti 4 sindaci sarego comacchio mira parma

10 Giovanni Favia consigliere regionale 5 stelle in Emilia Romagna in un fuorionda critica il tasso di democrazia interna e Casaleggio, considerato il padre padrone Favia scrive poi sul suo profilo facebook: il movimento è un sogno, non è Favia, non è Casaleggio

11 Il 15 luglio 2012 Grillo si è detto favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso Alle elezioni regionali in Sicilia il movimento si è presentato con 80 candidati 1°partito della regione al 14,7 % dei consensi CANCELLERI al 18,2%; ottenuti 15 SEGGI!

12 repubblica

13 I consiglieri siciliani 5 stelle rifiutano le indennità a favore della costituzione di un fondo per le piccole imprese

14 ELEZIONI POLITICHE 2013

15 Vito Crimi capogruppo al Senato e Roberta Lombardi alla Camera

16 Laura Bottici Alessandra Bencini Sara Paglini Maurizio Romani Alfonso Bonafede Samuele Segoni Chiara Gagnarli Massimo Artini Marco Baldassarre

17 il questore controlla i rimborsi spese e le indennità dei parlamentari, compresa la lista delle persone a cui vengono assegnati incarichi: dal spuntano i nomi di Straquadanio e Polillo Ruolo assegnato alla nostra Laura Bottici

18 Vicepresidenza alla Camera: Luigi di Maio

19 QUIRINARIE

20 Il PD rifuta la trattativa per il nome del presidente della Repubblica … eppure non cera storia….

21 Da WIKIPEDIA:MOVIMENTO 5 STELLE Nel Movimento 5 Stelle confluiscono temi di derivazione ecologista e antipartitocratica promuovendo la partecipazione diretta dei cittadini alla gestione della cosa pubblica tramite forme di democrazia digitale. Dal punto di vista economico, abbraccia le teorie della decrescita sostenendo la creazione di posti di lavoro "verdi" e il rifiuto di progetti inquinanti e costosi, tra cui gli inceneritori e molte "grandi opere", mirando nel complesso a una migliore qualità della vita e a una maggiore giustizia sociale. Il Movimento 5 Stelle propone dunque l'adozione su vasta scala di progetti di risparmio energetico, di eliminazione dei rifiuti urbani, di mobilità sostenibile, di protezione del territorio dalla cementificazione, di telelavoro, di informatizzazione ecologistaantipartitocraticapartecipazione direttademocrazia digitaledecrescita inceneritoriqualità della vitagiustizia socialerisparmio energeticomobilità sostenibiletelelavoroinformatizzazion IDEOLOGIA del moVimento

22 Si invita la cittadinanza a leggere il programma e il non statuto, scaricabili dalla rete.

23 Le stelle sono tante…..

24 Cominciamo con le 5 stelle che danno il nome al moVimento: due parole…

25 ACQUA Lacqua deve rimanere pubblica La rete idrica deve essere ristrutturata Rilevazione periodica dellinquinamento dei corsi dacqua Promozione delluso dellacqua potabile

26 AMBIENTE Blocco delle aree di espansione edilizia nei piani regolatori Incentivazione delle ristrutturazioni qualitative ed energetiche del patrimonio edilizio esistente Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni o per cambi di destinazione duso per aree industriali dismesse con parte adibita a verde pubblico

27 AMBIENTE Raggiungimento degli standard di consumo previsti dalla provincia di Bolzano (classe C 70 kWh al metro²) Valutazione dellimpatto ambientale per qualsiasi intervento sul territorio Espansione verde pubblico

28 ENERGIA Applicazione immediata della normativa sulla certificazione energetica degli edifici (già prevista) Riduzione di almeno il 10% in 5 anni dei consumi energetici del patrimonio edilizio pubblico Ristrutturazione energetica col metodo ESCO (=Energy ServiceCompany)

29 ENERGIA EFFICIENZA ENERGETICA : sviluppo e condivisione delle fonti rinnovabili

30 SVILUPPO RIFIUTI ZERO: piano di riduzione rifiuti come da progetto europeo meno di 100Kg pro capite Raccolta differenziata porta a porta con tariffa puntuale Costruzione di impianti di digestione anaerobica e compostaggio con produzione di gas metano (che può essere utilizzato per il trasporto pubblico) Creazione di CENTRO STUDI collegati con imprese locali e università per sostituire completamente gli oggetti non riciclabili

31 SVILUPPO Chiusura entro i prossimi 15 anni di tutti gli inceneritori e di tutte le discariche

32 SVILUPPO FILIERA CORTA: favorire le produzioni e le economie locali

33 TRASPORTO Definizione di un piano di trasporti pubblici non inquinante, comunale e intercomunale Definizione di una rete di piste ciclabili che colleghino i punti di maggior interesse pubblico Pedonalizzare i centri cittadini Piano urbano per la mobilità dei disabili Navette pubbliche per le scuole

34 CONNETTIVITA Favorire laccesso mobile e diffuso della RETE Diffusione di punti WI-FI nel territorio comunale Servizi comunali disponibile per quanto possibile via internet Incentivare il telelavoro Consigli comunali in diretta streaming Promuovere corsi di informatizzazione e internet Dotare le scuole di accessi ad internet per docenti e studenti

35 lunico modo di salvarsi è sapere. Conoscere le notizie. Abbiamo un mezzo, la Rete (…..). Ed un altro: il contatto fisico con il territorio tramite banchini informativi.

36 …altre due parole…

37 Stato e cittadini Abolizione delle province e accorpamento dei comuni sotto i 5000 abitanti; insegnamento della COSTITUZIONE ed esame obbligatorio per ogni rappresentante pubblico; eliminazione di ogni privilegio particolare per i parlamentari, tra questi il diritto alla pensione dopo due anni e mezzo; divieto di cumulo delle cariche per i parlamentari; approvazione di ogni legge subordinata alla effettiva copertura finanziaria…

38 Informazione Nessun canale televisivo con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato Le frequenze televisive vanno assegnate attraverso unasta pubblica ogni 5 anni Nessun quotidiano con copertura nazionale può essere posseduto a maggioranza da alcun soggetto privato….

39 conomia Introduzione di un tetto per gli stipendi del management delle aziende quotate in Borsa e delle aziende con partecipazione rilevante o maggioritaria dello Stato Abolizione dei monopoli di fatto Allineamento delle tariffe di energia, connettività, telefonia, elettricità, trasporti agli altri paesi europei Riduzione del debito pubblico con forti interventi sui costi dello stato con il taglio degli sprechi e con lintroduzione di nuove tecnologie per consentire al cittadino laccesso alle informazioni e ai servizi senza bisogno di intermediari Favorire le produzioni locali

40 Trasporti Blocco immediato della TAV in Val di Susa Blocco immediato del ponte sullo Stretto Sviluppo delle tratte ferroviarie legate al pendolarismo Sistemi di collegamento efficienti tra diverse forme di trasporto pubblico

41 SALUTE Garantire laccessi alle prestazioni essenziali del SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE universale e gratuito Ticket proporzionali al reddito per le prestazioni non essenziali Promuovere luso di farmaci generici e fuori brevetto Prescrizioni medica dei principi attivi invece delle marche

42 Cambiare è possibile…

43 …. Anche se non sarà facile!


Scaricare ppt "Sesto Fiorentino"

Presentazioni simili


Annunci Google