La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Conferenza stampa ARPAV 6 Febbraio 2007 6 Febbraio 2007 Avv. Andrea Drago Direttore Generale ARPAV.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Conferenza stampa ARPAV 6 Febbraio 2007 6 Febbraio 2007 Avv. Andrea Drago Direttore Generale ARPAV."— Transcript della presentazione:

1 Conferenza stampa ARPAV 6 Febbraio Febbraio 2007 Avv. Andrea Drago Direttore Generale ARPAV

2 Recenti contributi conoscitivi ARPAV sulle emissioni di PM10 1. Stima bottom up delle emissioni inquinanti di Porto di Venezia Aeroporto di Venezia 2. Indicatore di contributo % dei vari macrosettori inquinanti alle emissioni di PARTICOLATO TOTALE (primario e secondario) in Provincia e in Comune di Venezia

3 Cruise Cruise: fasi di volo al di sopra dei 1000 m Landing/Take off cycles (LTO) Landing/Take off cycles (LTO): attività di un aereo al di sotto dei 1000 m, indicativamente pari all altezza della zona di rimescolamento Sono state stimate le emissioni in atmosfera del traffico AEREO nazionale ed internazionale (2005) lungo le rotte sotto i 1000 m di quota, tenendo conto delle tipologie degli aerei e delle loro fasi di movimento (decollo, atterraggio, movimento a terra). Aeroporto di Venezia

4 Le rotte sotto i 1000 m coinvolgono vari Comuni

5 Sono state stimate le emissioni in atmosfera dei diversi inquinanti dovute al traffico NAVALE nazionale ed internazionale (2005) comprensivo anche dei rimorchiatori, entro le bocche di porto. Sulla base dei dati di traffico forniti dallAutorità Portuale Veneziana (classificazione dei tipi di nave, dei loro movimenti e della loro stazza) si è determinato, per ogni tipo di nave e fase di movimento, il fattore di emissione dei vari inquinanti, secondo dati della Commissione Europea. I consumi nelle varie fasi di movimento considerate, manovre in porto e stazionamento (non la navigazione al di fuori delle bocche di porto, in acque non provinciali), sono stati calcolati in funzione del tipo di nave e della stazza lorda, secondo una metodologia sviluppata nellambito di un progetto finanziato dalla Commissione Europea. Porto di Venezia

6 Emissione (tonnellate/anno) Attività Stima bottom - up NOxSO2CO2COV= HC PM Nazionale Internazionale NAVI e rimorchiatori entro le bocche di porto Nazionale Internazionale AEREI con rotta sotto i 1000 m (SOx) (PM10) Stime bottom – up emissioni inquinanti di Porto e Aeroporto di Venezia Su scala nazionale ed europea lo studio ARPAV rappresenta uno dei primi esempi di valutazione bottom up delle emissioni portuali ed aeroportuali.

7 N.B.: su circa 2000 navi non da carico circa 1300 sono passeggeri. Il restante sono ferry. Porto di Venezia

8 Confronto delle emissioni delle navi da carico con quelle passeggeri/ferry

9 Confronto delle emissioni in fase di manovra con quelle in fase di stazionamento La fase di stazionamento dà un contributo molto più importante rispetto alla fase di manovra.

10 PROVINCIA DI VENEZIA PM10 totale: contributo emissivo percentuale diviso per macrosettore. Aggiornamento Gennaio 2007 dellincrocio top down – bottom up PM10 totale = PM10 primario (circa 6%) + PM10 secondario PM10 secondario = somma pesata delle emissioni di particolato a partire dai suoi precursori Porto di Venezia: 10% Aeroporto M.Polo: 0.5% porto aeroporto M01 Produzione di energia M02 Riscaldamento M03+M04+M06 Attività produttive M07 Traffico su strada M08 Traffico non su strada M05+M09 +M010+M011 Altro

11 COMUNE DI VENEZIA PM10 totale: contributo emissivo percentuale diviso per macrosettore. Aggiornamento Gennaio 2007 dellincrocio top down – bottom up PM10 totale = PM10 primario (circa 5%) + PM10 secondario PM10 secondario = somma pesata delle emissioni di particolato a partire dai suoi precursori Porto di Venezia: 14% Aeroporto M.Polo: 0.5% aeroporto porto M01 Produzione di energia M02 Riscaldamento M03+M04+M06 Attività produttive M07 Traffico su strada M08 Traffico non su strada M05+M09 +M010+M011 Altro

12 Tutte le sorgenti emissive concorrono alla produzione di PM10 nel box della pianura padana, limitato verso lalto dallaltezza dello strato di rimescolamento Condizioni meteorologiche sfavorevoli alla dispersione degli inquinanti

13


Scaricare ppt "Conferenza stampa ARPAV 6 Febbraio 2007 6 Febbraio 2007 Avv. Andrea Drago Direttore Generale ARPAV."

Presentazioni simili


Annunci Google