La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Maurizio Cellura INDICATORI DI SOSTENIBILITÁ A SCALA URBANA Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ricerche Energetiche ed Ambientali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Maurizio Cellura INDICATORI DI SOSTENIBILITÁ A SCALA URBANA Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ricerche Energetiche ed Ambientali."— Transcript della presentazione:

1 Prof. Maurizio Cellura INDICATORI DI SOSTENIBILITÁ A SCALA URBANA Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ricerche Energetiche ed Ambientali (DREAM)

2 RIFIUTI

3 Kg per abitante di rifiuto urbano smaltito in discarica (Fonte: APAT) Obiettivo al 2013: max 230/kg per persona. Sulla base di ipotesi sulla crescita della popolazione e dei rifiuti urbani corrisponde a max 40-45% di rifiuto urbano smaltito in discarica sul totale del rifiuto prodotto

4 COMUNI Variazione Novara490,4497,9514,8510,6514,4496,4473,1 -17,3 Biella580,3595,2594,5549,5542,4543,6541,7 -38,5 Cuneo563,0565,5558,5537,7581,3563,9558,7 -4,3 Verbania545,3573,0535,8546,4592,4597,9520,9 -24,4 Asti482,3487,1508,0500,3488,7477,5478,2 -4,1 Alessandria628,1646,7637,6622,4650,5617,6626,3 -1,8 Vicenza638,5646,4632,2587,7590,9589,0627,5 -11,0 Belluno528,1511,2474,2477,4480,3495,0420,3 -107,8 Gorizia481,6533,8506,3466,0479,8439,0442,9 -38,8 Trapani471,3465,4467,1508,4498,3513,1535,7 64,4 Palermo623,5596,5515,1545,2605,8614,1643,2 19,7 Messina477,5484,1504,1507,8499,6518,0535,6 58,1 Agrigento543,7603,2579,6548,2513,1539,6556,0 12,2 Caltanissetta518,3515,4521,9507,8483,8532,1550,4 32,1 Enna430,7442,9441,2480,1495,1491,3493,7 63,0 Catania697,1774,8802,5827,3826,2803,6808,0 110,9 Ragusa444,9474,7440,4473,7500,0482,7498,2 53,3 Siracusa585,2595,2 632,1640,5623,5616,2 30,9 Raccolta di rifiuti urbani per alcuni comuni capoluogo di provincia – Anni (kg per abitante) (Fonte: ISTAT)

5 Raccolta differenziata di rifiuti urbani (% su rifiuti prodotti) – 2005 (Fonte APAT) Obiettivo al 2013: almeno il 40% di raccolta differenziata Cosa dice la legge? Entro il 2007 almeno il 40% di r.d. (l.f. 2007) Cosa dice la programmazione regionale? Puglia, entro il 2010 almeno il 55% di r.d. (piano regionale dei rifiuti 2006) Sicilia, entro il 2007 almeno il 35% per ogni ATO (piano regionale dei rifiuti aggiornato nel 2004) Campania, schema POR FESR ; raggiungere il 60%

6 Raccolta differenziata (percentuale sul totale della raccolta di rifiuti) nei comuni capoluogo di provincia, per ripartizione geografica – Anni 2005 e 2006

7 Percentuale di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti per alcuni comuni capoluogo di provincia – Anni

8 Raccolta differenziata nella città di Palermo – Anni (kg per abitante) Fonte ISTAT

9 Frazione umida dei rifiuti urbani trattata in impianti di compostaggio (% sulla frazione di umido nel rifiuto urbano totale); 2005 (Fonte APAT) Obiettivo al 2013 strettamente collegato con lipotesi di aumento della raccolta differenziata: almeno il 20% di frazione umida sia trattata per produrre compostaggio (corrisponde al valore attuale dellItalia)

10 Popolazione servita da impianti di depurazione delle acque reflue (abitanti equivalenti) – 2005 (Fonte: Istat, Sistema indagine acque) Ancora da definire lobiettivo al 2013

11 ENERGIA

12 Consumo di energia elettrica per uso domestico per la città di Palermo - Anni (kWh per abitante)

13 VERDE URBANO

14 Densità di verde urbano per i comuni capoluogo di provincia - Anni (percentuale sulla superficie comunale)

15 Disponibilità di verde urbano per i comuni capoluogo di provincia - Anni (m 2 per abitante)


Scaricare ppt "Prof. Maurizio Cellura INDICATORI DI SOSTENIBILITÁ A SCALA URBANA Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ricerche Energetiche ed Ambientali."

Presentazioni simili


Annunci Google