La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dall’università all’azienda LO STAGE : come, quando, dove … e perché.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dall’università all’azienda LO STAGE : come, quando, dove … e perché."— Transcript della presentazione:

1 Dall’università all’azienda LO STAGE : come, quando, dove … e perché

2 Cos’è uno stage e cos’è un tirocinioCos’è uno stage e cos’è un tirocinio Le finalità dello stageLe finalità dello stage La legislazione che lo regolaLa legislazione che lo regola Inserirsi nel mondo del lavoroInserirsi nel mondo del lavoro Quando svolgere lo stageQuando svolgere lo stage Come cercare le proposte Una tesi sullo stage Anche all’estero Prima di iniziare L’ufficio stage di facoltà Contenuti

3 Cos’è uno stage e cos’è un tirocinio STAGE è un’esperienza abbastanza breve che si svolge in azienda, una sorta di apprendistatoè un’esperienza abbastanza breve che si svolge in azienda, una sorta di apprendistato ha uno scopo formativo e di orientamentoha uno scopo formativo e di orientamento si può svolgere durante il corso di laurea oppure dopo la laureasi può svolgere durante il corso di laurea oppure dopo la laurea non è obbligatorio per conseguire la laureanon è obbligatorio per conseguire la laurea TIROCINIO è una esperienza formativa volta all’apprendimento di un ruolo professionale è una attività obbligatoria che si svolge durante il corso di laurea, ha una durata fissa prevede la figura di un supervisore con un’adeguata qualifica professionale

4 Le finalità aDal sapere al saper fare: apprendere conoscenze nuove ma soprattutto migliorare le proprie competenze pratiche Sviluppare le cosiddette capacità trasversali: lavorare in team, relazionarsi con colleghi, superiori, clienti, capire il contesto lavorativo e il proprio ruolo, avere flessibilità mentale e un approccio “problem solving” Imparare osservando e facendo Conoscere meglio le proprie caratteristiche, inclinazioni e limiti Orientare la scelta rispetto alle successive esperienze professionali Non deve avere uno scopo puramente “produttivo” ma deve essere formativo Può rappresentare un periodo di prova

5 Le leggi che regolano lo stage L. 196/97 (legge Treu, 24 giugno 1997), all’art.18 sui tirocini formativi e di orientamentoL. 196/97 (legge Treu, 24 giugno 1997), all’art.18 sui tirocini formativi e di orientamento D.M. 142 (25 marzo 1998) Regolamento recante norme di attuazione dei principi e dei criteri di cui all'articolo 18 suddettoD.M. 142 (25 marzo 1998) Regolamento recante norme di attuazione dei principi e dei criteri di cui all'articolo 18 suddetto

6 Il D.M. 142 prevede che lo stage: Ha scopo formativo e di orientamento al mondo del lavoroHa scopo formativo e di orientamento al mondo del lavoro Non costituisce un rapporto di lavoroNon costituisce un rapporto di lavoro È numericamente limitato in base al numero dei dipendenti dell’azienda che ospita stagistiÈ numericamente limitato in base al numero dei dipendenti dell’azienda che ospita stagisti Ha una durata massima di dodici mesiHa una durata massima di dodici mesi Può essere attivato da scuole, università, centri per l’impiego Deve essere preceduto da una convenzione e da un progetto formativo Deve essere coperto da assicurazione infortuni Deve essere tutelato da due tutor, uno aziendale, l’altro dell’università

7 Inserirsi nel mondo del lavoro A dieci anni dall’introduzione dello stage, quanto è cresciuto numericamente e quanto conta per l’inserimento lavorativo? A dieci anni dall’introduzione dello stage, quanto è cresciuto numericamente e quanto conta per l’inserimento lavorativo? La percentuale di studenti che svolgono uno stage durante il corso di laurea è cresciuta dal 18% nel 2001 al 61% nel 2007 La percentuale di studenti che svolgono uno stage durante il corso di laurea è cresciuta dal 18% nel 2001 al 61% nel 2007 Nel 2006 il 66% dei laureati che avevano già svolto uno stage ha trovato occupazione (+13% rispetto ai non stagisti) Nel 2006 il 66% dei laureati che avevano già svolto uno stage ha trovato occupazione (+13% rispetto ai non stagisti) (dati Almalaurea)

8

9 Lo stage promosso dall’università e uno STRUMENTO DI FORMAZIONE. Come tale è TUTELATO.  Deve avere  Deve avere una durata minima per permettervi di apprendere a sufficienza, ma anche una massima congrua rispetto agli obiettivi che vengono fissati.  Prevede l’obbligo di una valutazione dello stagista da parte dell’azienda.  Dopo 6 mesi di stage è opportuno il passaggio ad una diversa forma contrattuale.

10 Quando svolgere lo stage  Nell’ultimo anno di corso  Con almeno 90 crediti formativi (45 per la laurea magistrale)  Dopo la stipula di un progetto formativo Per il riconoscimento di crediti formativi:  durata minima obbligatoria  attestato e valutazione aziendale  relazione per il docente tutor

11 Come cercare le proposte L’Ateneo di Milano Bicocca ha attivato un sito internet specifico per le offerte di stage all’indirizzo E’ una bacheca elettronica e per accedere ogni studente ha una propria password. Per conoscerla attivate la vostra casella di posta elettronica di ateneo, es. Naturalmente esistono in Internet molti altri siti dedicati all’offerta e ricerca di stage. L’ufficio stage può segnalarvene alcuni. L’ufficio stage riceve gli studenti che desiderano chiedere consulenza per la ricerca e le pratiche relative allo stage. Portate la vostra candidatura corredata dal curriculum.

12 la vostra bacheca per cercare uno stage

13 Oltre al sito di ateneo è bene consultare il SITO DELLA FACOLTA’: Alla voce “Stage” troverete molte informazioni: “FAQ – Frequently asked questions” (le risposte alle domande più frequenti). Troverete, inoltre, la modulistica necessaria e una guida per ogni fase della procedura.

14

15

16 FAQ = DOMANDE FREQUENTI

17 E nel sito dell’ateneo? Anche nel sito generale dell’Ateneo si parla degli stage: rivolgendosi alle aziende rivolgendosi alle aziende rivolgendosi agli studenti rivolgendosi agli studenti e infine rivolgendosi ai laureati e infine rivolgendosi ai laureati

18

19 Alcune aziende o enti che hanno ospitato stagisti della nostra Facoltà

20 1 – RICERCA SOCIALE E DI MERCATO GfK Eurisko Comune di Milano Settore Statistica

21 2 – RISORSE UMANE

22 3 – DIRITTI UMANI

23 4 – TERRITORIO E POLITICHE Agenda21 DAR=CASA

24 5 – CULTURA E COMUNICAZIONE AZIENDA PLUS agenzia multimediale di pubblicità

25 6 – PUBBLICHE RELAZIONI E COMUNICAZIONE AZIENDALE

26 7 – SETTORE ALBERGHIERO

27 8 – TOUR OPERATOR E AGENZIE DI VIAGGIO

28 9 – SETTORE CULTURALE

29 GALLERIA D'ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA DI BERGAMO Ecomuseo Adda di Leonardo Percorsi tra natura e cultura VILLA PANZA VARESE Città di Bergamo

30 10 – MARKETING TERRITORIALE Turismo Bergamo ENIT – AGENZIA NAZIONALE DEL TURISMO

31 CONSORZIO TURISTICO DEL GARDA

32 Una tesi sullo stage Se l’esperienza dello stage è significativa per contenuto e durata può contribuire alla preparazione della tesi di laurea. In tal caso il programma va concordato con un docente che sarà sia tutor durante lo stage che relatore di tesi.

33 Anche all’estero La padronanza di una lingua europea, soprattutto l’inglese, è ormai essenziale per un laureato: perché non recarsi all’estero per un semestre con il Programma Erasmus e svolgere anche l’esperienza di stage presso un’azienda in Europa, rafforzando così la competenza linguistica?

34 Prima di iniziare La legge citata prevede due documenti obbligatori prima di avviare ogni esperienza di stage: 1. 1.una convenzione tra l’università e l’azienda 2. 2.uno specifico progetto formativo. Questo a sua volta comporta la presenza di due figure di GARANTI: un tutor aziendale e un tutor accademico, che firmano il progetto. L’ufficio stage insieme al docente/tutor vigilano sul buon andamento dell’esperienza. Il progetto formativo è un documento essenziale: tutela sia l’azienda che lo studente indicando i rispettivi compiti, diritti e doveri. Inoltre garantisce la copertura assicurativa allo studente.

35 1.L’azienda accede al sito, inserisce ragione sociale, codice fiscale, di riferimento 2. Riceve login e password. Entra con questi parametri, inserisce i dati necessari per la convenzione, la stampa e la spedisce 4. La segreteria inoltra i CV degli studenti che abbiano maturato i cfu previsiti. L’azienda riceve i CVe li valuta ma solo quando la convenzione è perfezionata può selezionare lo studente e attribuire il proprio tutor. 3. Se cerca candidati può già pubblicare la proposta. Gli studenti si interessano allo stage sul sito e la segreteria stage verifica i cfu dei candidati

36 7. Partono le coperture assicurative e lo stage può iniziare. 6. Azienda o studente stampano il P.F, lo studente lo fa firmare ai due tutor e lo consegna 5. La segreteria stage attribuisce il tutor universitario che lo studente ha reperito e approva il progetto formativo

37 L’ufficio stage di facoltà La “mission” dell’ufficio stage della Facoltà di Sociologia è la promozione e organizzazione degli stage e dei tirocini curricolari. L’ufficio è situato nell’edificio U7 al terzo piano, stanza 317 Riceve il martedì dalle 10 alle 13, il giovedì dalle 15 alle 17 Recapiti: mail Tel. 02 – o Non si occupa di: laboratori (attività alternativa allo stage curricolare) riconoscimento di attività lavorative parificabili allo stage (rivolgersi all’uff. pratiche studenti, Dott. Massimo Petrò) stage post lauream (rivolgersi all’ufficio Job Placement di ateneo)


Scaricare ppt "Dall’università all’azienda LO STAGE : come, quando, dove … e perché."

Presentazioni simili


Annunci Google