La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Svolgimento di un torneo con il Sistema Svizzero Olandese Esempio pratico di torneo a 5 turni Seconda edizione Mario Held.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Svolgimento di un torneo con il Sistema Svizzero Olandese Esempio pratico di torneo a 5 turni Seconda edizione Mario Held."— Transcript della presentazione:

1 Svolgimento di un torneo con il Sistema Svizzero Olandese Esempio pratico di torneo a 5 turni Seconda edizione Mario Held

2 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico2 I principi di base (I) Per tutti i sistemi Svizzeri indistintamente valgono alcuni principi comuni: –due giocatori non si devono incontrare più di una volta –il bye, che può valere 1 punto o ½ punto, non ha avversario ne colore –non si può assegnare il bye a chi abbia già avuto punti senza giocare (per bye o forfeit) –La differenza colore non diventerà >+2 o <-2 per alcun giocatore, eccetto che … –nessun giocatore riceverà lo stesso colore per tre volte di seguito, eccetto che … –se non è possibile garantire entrambe le preferenze di colore, si dovrà garantire la più forte

3 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico3 I principi di base (II) –le differenze nei punteggi di due giocatori abbinati tra loro dovrebbero essere le minime possibili … –le regole di abbinamento devono essere abbastanza trasparenti che la persona responsabile degli abbinamenti sia in grado di spiegarli inoltre : –le regole per i sistemi svizzeri FIDE abbinano i giocatori in maniera obiettiva ed imparziale, ed arbitri diversi che seguano le regole di abbinamento dovrebbero giungere ad abbinamenti identici.

4 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico4 I principi di base (III) Il sistema Svizzero Olandese : –focalizza lattenzione sulla minimizzazione delle differenze tra i punteggi dei giocatori abbinati –limita fortemente il ripetersi di eventuali differenze –privilegia specialmente il rigore nellabbinamento delle prime scacchiere però... –il rating utilizzato per ciascun partecipante deve essere congruo alla sua reale forza di gioco –il sistema di abbinamento è un po complicato …

5 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico5 I principi di base (IV) Quanti turni dobbiamo fare? –il numero di turni è prefissato dal bando (C.04.2:A.1) ed in generale non può essere modificato in corso di torneo –lideale è il Round Robin… –in condizioni ideali, un torneo a sistema Svizzero con T turni individua correttamente il vincitore tra N 2 T giocatori –per ogni ulteriore posizione in classifica è necessario svolgere uno o talvolta due turni in più (ma in proposito non esiste una regola semplice) –aumentando il numero di turni, le posizioni a pari merito si spostano verso la metà classifica, per cui in pratica non è mai possibile ottenere una classifica completamente univoca

6 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico6 I principi di base (V) Inoltre : –patte e risultati inattesi possono rallentare la convergenza, per cui in generale sarebbe bene avere almeno un turno in più del necessario. Ad esempio: –in un torneo con 8 (7+1) turni di gioco possiamo individuare in modo ragionevolmente attendibile il vincitore tra 128 = 2 7 giocatori –in condizioni ideali, per individuare primo e secondo servono 4 turni per 8 giocatori, 6 turni per 16 giocatori, 7 turni su 32 giocatori… –in condizioni ideali, per comporre il podio completo (1°, 2° e 3° classificato) servono 6 turni per 8 giocatori, 7 turni per 16 giocatori, 9 turni per 32 giocatori…

7 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico7 Lordinamento iniziale (I) La prima cosa da fare è organizzare la lista dei partecipanti. Il sistema Svizzero Olandese è basato sul rating, perciò i giocatori vanno ordinati per : –Punteggio –Rating –Titolo FIDE –Alfabetico (salvo diversa indicazione dal bando) Lordine dei titoli è : GM, IM, WGM, FM, WIM, CM, WFM, WCM, senza titolo

8 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico8 Lordinamento iniziale (II) KevinFM2250 ElisaWIM2350 NancyWFM2100 FrancescoFM2300 DavideFM2400 BrunoIM2500 Oscar Patrizia Roberto CarlaWGM2400 GiorgiaFM2250 MarcoCM2150 LuisaWIM2150 AliceGM2500 IDNomeTitoloRating 1AliceGM2500 2BrunoIM2500 3CarlaWGM2400 4DavideFM2400 5ElisaWIM2350 6FrancescoFM2300 7GiorgiaFM2250 8KevinFM2250 9LuisaWIM MarcoCM NancyWFM Oscar Patrizia Roberto NUMERI DI SORTEGGIO

9 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico9 Il cartellino Contiene tutti i dati del giocatore : –ID FSI/FIDE, generalità, nascita –titolo, rating –numero di sorteggio –eventuali informazioni aggiuntive ed inoltre, per ogni turno: –avversario –colore –float ricevuti –risultato –punteggio totale

10 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico10 Il tabellone GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1 Bruno2 Carla3 Davide4 Elisa5 Francesco6 Giorgia7 Kevin8 Luisa9 Mark10 Nancy11 Oscar12 Patricia13 Robert14 NUMERO DI SORTEGGIO AVVERSARIO COLORE RISULTATO PUNTEGGIO PROGRESSIVO TURNO DI GIOCO PRIMA DEL TURNO: PREFERENZA COLORE DOPO IL TURNO: ABBINAMENTO

11 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico11 Il sorteggio Prima di comporre il primo turno si estrae a sorte il colore di un giocatore qualunque: –di solito è il numero 1 della lista –da questo derivano i colori di tutti gli altri –deve essere un vero sorteggio! –è meglio se ad estrarre a sorte non è un giocatore

12 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico12 Il primo turno (I) Al primo turno: –i giocatori hanno tutti punteggio nullo –di regola non ci sono limitazioni allabbinamento: (salvo casi speciali) tutti possono giocare con tutti –ci potrebbero essere incontri obbligatori (squadre della stessa società/federazione etc) –il colore atteso di un giocatore è stato estratto a sorte: nel nostro caso, abbiamo estratto il bianco per il n.1 Il primo turno è uguale per i sistemi Svizzeri Lim, Olandese e Dubov (ma non per il Burstein)

13 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico13 Il primo turno (II) 1.Si dividono i giocatori in due sottogruppi: –S1 = [ 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7] –S2 = [ 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14] 2.Si abbinano il 1° con il 1°, il 2° con il 2° e così via: –otteniamo {1-8, 2-9, 3-10, 4-11, 5-12, 6-13, 7-14} 3.Si assegnano i colori: –al n.1 si assegna il colore sorteggiato (bianco) –tutti i giocatori dispari di S1 devono avere colore diverso da tutti i giocatori pari, quindi 1, 3, 5, 7 hanno il bianco, mentre 2, 4, 6 hanno il nero –i giocatori di S2 hanno semplicemente colore opposto a quello dei rispettivi avversari

14 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico14 Il primo turno (III) 4.Si ricontrolla accuratamente il turno ottenuto –{1-8, 9-2, 3-10, 11-4, 5-12, 13-6, 7-14} 5.Si riordinano (se necessario) le scacchiere per: –punteggio del giocatore a punteggio maggiore –somma dei punteggi di entrambi i giocatori –pairing id del giocatore a punteggio maggiore 6.Si pubblica il turno –ATTENZIONE: salvo casi eccezionali, una volta pubblicato il turno non deve più essere modificato (a meno che non violi i criteri assoluti …) 7.Si raccolgono i risultati e si aggiorna il tabellone

15 Risultati del I° turno 1 1 (0.0) - 8 (0.0) (0.0) - 2 (0.0) (0.0) - 10 (0.0) (0.0) - 4 (0.0)½-½ 5 5 (0.0) - 12 (0.0) (0.0) - 6 (0.0) (0.0) - 14 (0.0)1-0

16 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico16 Tabellone dopo il I° turno GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1 Bruno29B+1 Carla310W+1 Davide411B=0.5 Elisa512W+1 Francesco613B+1 Giorgia714W+1 Kevin81B-0 Luisa92W-0 Mark103B-0 Nancy114W=0.5 Oscar125B-0-BYE Patricia136W-0 Robert147B-0

17 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico17 Le preferenze di colore (I) La differenza di colore è la differenza tra il numero W di volte in cui il giocatore ha avuto il bianco ed il numero B di volte in cui ha avuto il nero: C D = W – B. –C D > 0 : ha avuto più spesso il bianco –C D < 0 : ha avuto più spesso il nero Se W = B (i colori sono pareggiati): –C D = +0 se lultimo colore avuto è il bianco –C D = -0 se lultimo colore avuto è il nero

18 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico18 Le preferenze di colore (II) Prima dellabbinamento, si può determinare la preferenza di colore (o colore atteso) di ciascun giocatore. La preferenza è: 1.assoluta –se C D 2 o C D -2 –se gli ultimi due colori avuti erano uguali –attende il colore che ha avuto meno volte (nel primo caso) o meno recentemente (nel secondo caso) –salvo casi particolari, deve ottenere il colore atteso; se questo non fosse proprio possibile, flotta

19 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico19 Le preferenze di colore (III) La preferenza è: 1.forte –se C D = ±1 –attende il colore che ha avuto meno volte 2.debole –se C D = ±0 –attende il colore che ha avuto meno recentemente In entrambi questi casi, il giocatore dovrà preferibilmente ottenere il colore atteso; se questo non è proprio possibile, può prendere anche il colore opposto, ma comunque non flotta!

20 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico20 Le preferenze di colore (IV) Nellabbinare un turno pari: –di norma, i giocatori hanno svolto un numero dispari di partite; perciò le preferenze, di norma, sono solo forti od assolute; –solo i giocatori che abbiano saltato un numero dispari di partite possono avere una preferenza debole –in questo caso, possiamo cambiare questa preferenza in modo da pareggiare i numeri di giocatori che aspettano rispettivamente il bianco ed il nero –per distinguerla, la chiamiamo preferenza variabile

21 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico21 Le preferenze di colore (V) Nellabbinare un turno dispari: –di norma, i giocatori hanno svolto un numero pari di partite; perciò le preferenze, di norma, sono solo deboli od assolute; –solo i giocatori che abbiano saltato un numero dispari di partite possono avere una preferenza forte –salvo casi particolari (ulteriori float) dobbiamo trattare questa preferenza come se fosse assoluta –per distinguerla, la chiamiamo preferenza semiassoluta

22 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico22 Le preferenze di colore (VI) Indicazione della preferenza di colore: –assoluta: lettera maiuscola: W,B –forte o debole: lettera minuscola: w,b –variabile: minuscola tra parentesi:(w),(b) –semiassoluta: maiuscola tra parentesi:(W),(B) –nessuna:…………………………(A) Note: 1. preferenze di colore forti e deboli non si possono mai trovare insieme in uno stesso turno (ne possiamo però incontrare forti e variabili oppure semiassolute e deboli) 2.un giocatore ritardatario alla sua prima partita non ha alcuna preferenza di colore

23 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico23 II° Turno: preferenze di colore GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1b Bruno29B+1w Carla310W+1b Davide411B=0.5w Elisa512W+1b Francesco613B+1w Giorgia714W+1b Kevin81B-0w Luisa92W-0b Mark103B-0w Nancy114W=0.5b Oscar125B-0-BYE Patricia136W-0b Robert147B-0w

24 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico24 Criteri di abbinamento (I) Principio di base: tutti i giocatori devono incontrare avversari di forza il più possibile simile alla propria, e quindi anche con lo stesso punteggio. In certi casi però, per soddisfare le esigenze dellabbinamento, il giocatore dovrà flottare, ossia giocare con avversari a punteggio minore (downfloat) o maggiore (upfloat) Criteri assoluti 1.due giocatori non si possono incontrare più di una volta; un giocatore che abbia già avuto ½ punto o più senza giocare non può più avere il bye 2.la preferenza di colore assoluta deve essere onorata, salvo che allultimo turno per giocatori con punteggio > 50% (top scorer), purché questo non causi ulteriori float Queste sono condizioni irrinunciabili –per soddisfarle, se necessario il giocatore può flottare

25 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico25 Criteri di abbinamento (II) Criteri relativi 3.la differenza di punteggio tra due giocatori abbinati deve essere la minima possibile, idealmente zero 4.le preferenze di colore devono essere rispettate quanto più possibile 5.nessun giocatore deve avere lo stesso float due volte di seguito … 6.… ne avere lo stesso float che ha avuto due turni prima Queste non sono condizioni irrinunciabili –per soddisfare questi criteri, se necessario, si possono applicare trasposizioni e scambi, ma nessun giocatore deve flottare per questo

26 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico26 Gruppi di punteggio (I) Un gruppo di punteggio omogeneo (homogeneous score bracket) è un insieme di giocatori con un determinato punteggio, uguale per tutti –se un giocatore non ha alcun possibile avversario nel gruppo di punteggio (perché ha già giocato con tutti o perché ha una preferenza di colore assoluta che non può in alcun modo essere soddisfatta), è incompatibile e passa al gruppo di punteggio successivo (downfloater) –i rimanenti giocatori del gruppo di punteggio si abbinano tra loro –se al termine dellabbinamento un giocatore resta spaiato, passa al gruppo di punteggio successivo (downfloater)

27 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico27 Gruppi di punteggio (II) Un gruppo di punteggio che contenga giocatori flottanti da gruppi superiori si chiama gruppo di punteggio eterogeneo (heterogeneous score bracket) e si abbina in due fasi: –per primi si abbinano i downfloater; i loro avversari, che incontrano un giocatore a punteggio superiore, sono detti upfloater - questi incontri sono marcati sul cartellino del downfloater con una freccia in giù ( o v) e sul cartellino dellupfloater con una freccia in su ( o ^) –i giocatori che restano spaiati costituiscono un gruppo residuo (remainder group), che viene sempre trattato come fosse omogeneo –un gruppo eterogeneo in cui almeno la metà dei giocatori siano downfloater si deve trattare come fosse omogeneo

28 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico28 Abbinamento: II° Turno (I) Identifichiamo il primo gruppo di punteggio: –[1b, 2w, 3b, 5b, 6w, 1 punto [C.1] compatibilità: verifichiamo se: –ci sia qualche giocatore che ha già incontrato tutti –ci sia qualche giocatore che, a causa di preferenze assolute di colore, non possa giocare con nessuno –un tale giocatore dovrebbe flottare, o tornare nel suo gruppo originale se è già un downfloater –nel nostro caso, i giocatori sono tutti compatibili e quindi possiamo procedere al passo successivo

29 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico29 Abbinamento: II° Turno (II) [C.2] Determinazione di P0, M0, P1, M1: –P0 è il max numero di coppie che si possono formare ed è la metà dei giocatori del gruppo, arrotondata allintero [A.6b]: P0=3 –M0 è il numero di downfloater entranti [A.6c]: M0=0 –P1 è il numero iniziale di coppie (per gruppi omogenei o residui) da abbinare effettivamente: P1 = P0 = 3 –M1 è il numero iniziale di downfloater (per gruppi eterogenei) da abbinare effettivamente: M1 = M0 = 0 –Via via che si prosegue con labbinamento, potrebbe essere necessario ridurre P1 o M1

30 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico30 Abbinamento: II° Turno (III) [C.2] Determinazione di X1, Z1 –X1 è il numero minimo di coppie che non possono rispettare tutte le preferenze di colore, e quindi anche di giocatori che non ricevono il colore atteso –W=2, w=0 attendono il bianco, B=4, b=0 attendono il nero, a=0 non hanno preferenza [A.8] –B+b > W+w X1 = P0 – W – w – a = 1 1 coppia non potrà soddisfare le attese di colore –Z1 è il numero minimo di coppie che non possono rispettare tutte le preferenze forti di colore –tutti i giocatori hanno giocato al primo turno, quindi non abbiamo preferenze variabili: Z1 = X1

31 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico31 Abbinamento: II° Turno (IV) [C.3] Impostazione delle condizioni –[C.3a] Gruppo di punteggio omogeneo: P = P1 = 3 –[C.3b] B2 è attivo –[C.3c] il turno è pari [A.7d] non è necessario –[C.3d] X = X1 = 1, (il turno è pari) Z = Z1 = 1 –[C.3e] B5 non serve (non sono previsti downfloater) –[C.3f] B6 non serve (non sono previsti downfloater) –[C.3g] B5 non serve (non sono previsti upfloater) –[C.3h] B6 non serve (non sono previsti upfloater)

32 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico32 Abbinamento: II° Turno (V) [C.4] formiamo i sottogruppi S1 ed S2 con P=3 –nei sottogruppi, per ogni giocatore indichiamo il numero di sorteggio, la preferenza di colore, e gli eventuali float degli ultimi due turni (qui non ce ne sono!) –S1 = [ 1b, 2w, 3b] –S2 = [ 5b, 6w, 7b] [C.5] ordiniamo i sottogruppi S1 ed S2 –lordinamento è quello già visto (punteggio, rating, titolo, alfabetico) e quindi, in linea di massima, i sottogruppi nascono già in ordine

33 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico33 Abbinamento: II° Turno (VI) [C.6] iniziamo labbinamento: il primo elemento di S1 viene abbinato al primo di S2, il secondo al secondo e così via, come per il primo turno: S1S2 1b5b 2w6w 3b7b Tre coppie non rispettano le preferenze di colore, ma X = 1 : si va al passo successivo!

34 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico34 A tra poco …

35 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico35 Trasposizioni (I) Se con lordinamento normale di S1 ed S2 non si riesce a produrre un abbinamento, si prova ad alterare lordine di S2 fino ad ottenere un risultato accettabile. Principio base: le scacchiere più alte vanno toccate il meno possibile! Si parte dal fondo della lista, scambiando tra loro i giocatori più in basso possibile: i tentativi da fare sono quindi, nellordine: –S2 = [5b, 7b, 6w] ; [6w, 5b, 7b] ; [6w, 7b, 5b] ; [7b, 5b, 6w] ; [7b, 6w, 5b]

36 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico36 Trasposizioni (II) Per ricordare (o costruire!) lordine delle trasposizioni: –si assegna ad ogni giocatore una cifra, crescente dal più alto (primo) al più basso (ultimo) – ad esempio, 5, 6 e 7! –con queste cifre, si costruiscono tutti i numeri possibili, quindi si ordinano in direzione crescente : 567, 576, 657, 675, 756, 765 –ciascun numero costruito rappresenta una delle possibili trasposizioni del sottogruppo S2 –va scelta la trasposizione corrispondente al numero più piccolo che permetta di costruire labbinamento –la prima trasposizione della lista corrisponde sempre al sottogruppo originale

37 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico37 Abbinamento: II° Turno (VII) [C.7] scegliamo la prima trasposizione e ritentiamo [C.6]: S1S2 1b5b 2w7b 3b6w Ora solo la coppia (1, 5) non rispetta le preferenze di colore; visto che X = 1, accettiamo labbinamento. Nota bene: troviamo il colore imperfetto nella coppia più alta possibile, perché la filosofia del sistema Olandese privilegia labbinamento a forza equa rispetto a quello a colori equi.

38 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico38 Abbinamento: II° Turno (VIII) Identifichiamo il secondo gruppo di punteggio e ricominciamo il ciclo: –[4w, 1/2 punto [C.1] compatibilità: –4 è incompatibile per [C.1] (ha già giocato con tutti), quindi flotta al gruppo di punteggio successivo –11 è restato solo e spaiato, quindi flotta al gruppo di punteggio successivo –non cè rimasto nessuno, procediamo al gruppo a zero punti

39 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico39 Abbinamento: II° Turno (IX) Lultimo gruppo di punteggio è eterogeneo: –[4w, 11b][8w, 9b, 10w, 13b, 14w] –12 è assente, quindi riceve zero punti, nessun avversario, nessun colore [C.1] compatibilità: –tutti i giocatori sono compatibili (hanno almeno un avversario possibile) –il gruppo di punteggio è dispari, quindi un giocatore resterà spaiato e riceverà il bye: 1 punto, nessun avversario, nessun colore, downfloat

40 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico40 Abbinamento: II° Turno (X) [C.2] Determinazione di P0, P1, M0, M1, X1, Z1: –W = 4, w = 0, B = 3, b = 0, a = 0 –P1 = P0 = 7/2 (arrotondato allintero inferiore) = 3 –M1 = M0 = 2 –X1 = 0, Z1 = 0 [C.3] Impostazione di X, P e dei criteri: –P = M1 = 2 (il gruppo è eterogeneo e trattato come tale, quindi in S1 dovremo collocare solo i due downfloater) –X = X1 = Z = Z1 = 0 –tutti i criteri sono attivati [C.4, C.5] formiamo ed ordiniamo i sottogruppi : –S1 = [4w, 11b] –S2 = [8w, 9b, 10w, 13b, 14w]

41 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico41 Abbinamento: II° Turno (XI) S1S2 4w 8w 11b 9b 10w 13b 14w [C.6] abbinamento –Labbinamento naturale porge le coppie 4-8 e 11-9, che però non rispettano il colore, e X = 0 ; perciò dobbiamo passare ad una trasposizione. [C.7] trasposizione –la prima trasposizione utile deve sostituire gli avversari di 4 e 11 con altri che aspettino il colore opposto –è facile verificare che questa è [9b, 8w, 10w, 13b, 14w] –con questa ritorniamo a [C.6]

42 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico42 Abbinamento: II° Turno (XII) S1S2 4w9b 11b8w 10w 13b 14w [C.6] abbinamento –labbinamento porge ora le coppie 4-9 e 11-8, che sono accettabili. –ci resta il gruppo residuo omogeneo [10w, 13b, 14w] –annotiamo la trasposizione corrente (9, 8, 10, 13, 14) ed il valore attuale di P (P=2), che ci potrebbero servire in caso di backtracking –P = P1 – M1 = 3 – 2 = 1 (dobbiamo formare una coppia) –labbinamento prosegue ripartendo dal punto [C.4]

43 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico43 Abbinamento: II° Turno (XIII) [C.4, C.5] sottogruppi –S1 = [10w] –S2 = [13b, 14w] [C.6] abbinamento –Labbinamento porge la coppia –14 resta spaiato e riceve il bye e il downfloat

44 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico44 Abbinamento: II° Turno (XIV) Assegnazione del colore: i criteri –[E.1] Soddisfare entrambe le preferenze –[E.2] Soddisfare la preferenza più forte –[E.3] Alternare i colori rispetto alla storia –[E.4] Soddisfare la preferenza del più forte Assegnazione del colore: le coppie –1b-5b, 2w-7b, 3b-6w, 4w-9b, 11b-8w, 10w 13b, assente 12, bye 14 –per la prima coppia: [E.4] –per tutte le altre: [E.1]

45 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico45 Risultati del II° turno 1 5 (1.0) - 1 (1.0) (1.0) - 7 (1.0) (1.0) - 3 (1.0)½-½ 4 4 (0.5) - 9 (0.0) (0.0) - 11 (0.5) (0.0) - 13 (0.0) (0.0): +BYE1F

46 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico46 Tabellone dopo il II° turno GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1.05B-1.0w Bruno29B+1.07W+2.0b Carla310W+1.06B=1.5w Davide411B=0.59W+1.5b Elisa512W+1.01W+2.0B Francesco613B+1.03W=1.5b Giorgia714W+1.02B-1.0w Kevin81B-0.011W-0.0b Luisa92W-0.04B-0.0w Mark103B-0.013W+1.0b Nancy114W=0.58B+1.5w Oscar125B-0.0-BYE0.0(W) Patricia136W-0.010B-0.0w Robert147B-0.0+BYE1.0(W) PREFERENZ A ASSOLUTA!

47 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico47 Abbinamento: III° Turno (I) Gruppo di 2 punti –[2b, 5B], X = 1, P = 1 –compatibili si abbinano 2-5 Gruppo di 1.5 punti –[3w, 4b, 6b, 11w], X = 0, P = 2 –coppie non compatibili: (3,6) e (4,11) –S1 = [3w, 4b] –S2 = [6b, 11w]

48 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico48 Abbinamento: III° Turno (II) S1S2 3w6b 4b11w S1S2 3w11w 4b6b C.6 B.1a C.7 B.4 nulla di fatto, dobbiamo passare a [C.8]

49 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico49 Scambi (I) Se con le trasposizioni in S2 non si riesce a produrre un abbinamento, si prova a scambiare un giocatore tra S1 ed S2 fino ad ottenere un risultato accettabile. Principio base: labbinamento va alterato il meno possibile! –in pratica, si scambia il giocatore più basso di S1 con il più alto di S2, quindi si ricomincia da [C.6]; –se non si arriva allabbinamento, si scambia lultimo di S1 con il secondo di S2, e si ricomincia; –se ancora non va, si prova a scambiare il penultimo di S1 con il primo di S2 e si ricomincia;

50 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico50 Scambi (II) La regola è: –scambiare numeri con la minima differenza possibile –a parità di differenza, scambiare il più basso di S1 –ad es., in [1,2,3,4][5,6,7,8] si tentano nellordine: 5-4, 6-4, 5-3, 7-4, 6-3, 5-2, 8-4, 7-3, 6-2 … Nota bene: gli scambi del primo e dellultimo sono inutili! Se con un solo scambio non si riesce a produrre un abbinamento, si prova a scambiare due giocatori, poi tre e così via, fino ad ottenere un risultato accettabile –la regola è sempre la stessa –il regolamento fornisce le tabelle per gli scambi di 1 e 2 giocatori e la procedura generale

51 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico51 Abbinamento: III° Turno (III) [C.8] Scambio di (4, 6) –S1 = [3w, 6b] –S2 = [4b, 11w] S1S2 3w4b 6b11w C.6 3-4, 11-6

52 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico52 Abbinamento: III° Turno (IV) Gruppo di 1 punto –[1w, 7w, 10b, 14(W)], X = 1, P = 2 –coppie non compatibili: (7,14) –S1 = [1w, 7w] ; S2 = [10b, 14(W)] S1S2 1w10b 7w14(W) C.6 B.1a C.7 S1S2 1w14(W) 7w10b 14-1, 7-10

53 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico53 Abbinamento: III° Turno (V) Gruppo di 0,5 punti –[], X = 0, P = 0 … Gruppo di 0 punti –[8b, 9w, 12(W), 13w] X = 1, P = 2 C.6 S1S2 8b12(W) 9w13w 12-8, 9-13

54 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico54 Risultati del III° turno 1 2 (2.0) - 5 (2.0)½-½ 2 3 (1.5) - 4 (1.5)½-½ 311 (1.5) - 6 (1.5)0F-1F 414 (1.0) - 1 (1.0) (1.0) - 10 (1.0) (0.0) - 8 (0.0)½-½ 7 9 (0.0) - 13 (0.0)1-0 forfait: 11 non si è presentato –1 punto, no avversario, no colore, downfloat a 6 –0 punti, no avversario, no colore, no downfloat a 11

55 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico55 Tabellone dopo il III° turno GiocatorePN AbbPunt i AbbPunt i AbbPunt i AbbPunt i AbbPunt i Alice18W+1.05B-1.014B+2.0W Bruno29B+1.07W+2.05W=2.5B Carla310W+1.06B=1.54W=2.0b Davide411B=0.59W+1.53B=2.0w- Elisa512W+1.01W+2.02B=2.5b Francesco613B+1.03W=1.5+BYE2.5(b) Giorgia714W+1.02B-1.010W+2.0b Kevin81B-0.011W B=0.5w- Luisa92W-0.04B-0.013W+1.0b- Mark103B-0.013W+1.07B-1.0w Nancy114W=0.58B+1.5-BYE1.5(w)- Oscar125B-0.0-BYE0.08W=0.5(b) Patricia136W-0.010B-0.09B-0.0W Robert147B-0.0+BYE 1.01W-1.0(b)-

56 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico56 Abbinamento: IV° Turno (I) Gruppo di 2,5 punti –[2B, 5b, 6(b)] X = 1, P = 1 –coppie non compatibili: (2,5) –S1 = [2B] ; S2 = [5b, 6(b)] S1S2 2B5b 6(b) C.6 B.1 C.7 S1S2 2B6(b) 5b 6-2, float: 5

57 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico57 Abbinamento: IV° Turno (II) Gruppo di 2 punti –[5b][1W, 3b, 4w-, 7b] –P0 = P1 = 2, M0 = M1=1, X = X0 = X1 = Z1 = 0 –coppie non compatibili: (1,5), (3,4) –eterogeneo: P = M1 = 1 –S1 = [5b] ; S2 = [1W, 3b, 4w-, 7b] S1S2 5b1W 3b 4w- 7b C.6 B.1

58 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico58 Abbinamento: IV° Turno (III) S1S2 5b4w- 1W 3b 7b C.7 B.4 C S1S2 5b 3b 1W 4w- 7b

59 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico59 Abbinamento: IV° Turno (IV) Gruppo di punteggio residuo 2 punti –[1W, 3b, 7b] P = P1 – M1 = 1, X = 0 –coppie non compatibili: nessuna –S1 = [1W] ; S2 = [3b, 7b] S1S2 1W 3b 7b C.6 1-3, float: 7

60 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico60 Abbinamento: IV° Turno (V) Gruppo di 1.5 punti –[7b][11w-] M1 = 1, X = 0, P1 = 1 –coppie non compatibili: nessuna –Eterogeneo: P = M1 = 1 –S1 = [7b] ; S2 = [11w-] S1S2 7b11w- C

61 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico61 Abbinamento: IV° Turno (VI) Gruppo di 1 punto –[9b-, 10w, 14(b)-] X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: nessuna –S1 = [9b-] ; S2 = [10w, 14(b)-] S1S2 9b-10w 14(b)- C.6 B.6 S1S2 9b-14(b)- 10w C.7 B.4

62 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico62 Abbinamento: IV° Turno (VII) 14(b) non può cambiare colore per [A.7] S1S2 10w9b- 14(b)- C.8 B.6 S1S2 10w14(b)- 9b- C , float: 9 Nota bene:non ci sono problemi ad attribuire il downfloat a 9, perché in precedenza ha avuto solo upfloat, e le due cose non interagiscono.

63 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico63 Abbinamento: IV° Turno (VIII) Gruppo di 0.5 punti –[9b-][8w-, 12(b)] X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: (8,12) –eterogeneo –S1 = [9b-] ; S2 = [8w-, 12(b)] S1S2 9b-8w- 12(b) C.6 B.6 S1S2 9b-12(b) 8w- C.7 B.4

64 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico64 Abbinamento: IV° Turno (IX) –poiché labbinamento deve essere alterato il meno possibile, disattivo solo [B.6] per un solo giocatore e ricomincio con questo gruppo di punteggio dalla formazione dei sottogruppi; –se necessario, in seguito proverò a disattivarlo per due giocatori, tre... –saltando C.3, eventuali criteri già disattivati non vengono riattivati (per riattivare un dato criterio bisogna rientrare nel relativo paragrafo del punto C.3) e questo permette di disattivare anche più criteri contemporaneamente. Gruppo eterogeneo: non si applicano [C.8] (non si fanno scambi ) e [C.9] (ritorno dal residuo); si passa ad attenuare i criteri restrittivi! C.10a Disattivare B.6 per gli upfloater e ripartire da C.4.

65 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico65 Abbinamento: IV° Turno (X) Gruppo di 0.5 punti –[9b-][8w-, 12(b)] x = 0, p = 1 –coppie non compatibili: (8,12) –eterogeneo –S1 = [9b-] ; S2 = [8w-, 12(b)] –[B.6] è disattivato per un solo giocatore S1S2 9b-8w- 12(b) C.6 8-9, float: 12

66 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico66 Abbinamento: IV° Turno (XI) Gruppo di 0 punti –[12(b)][13W] X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: nessuna –eterogeneo –S1 = [12(b)] ; S2 = [13W] S1S2 12(b)13W C

67 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico67 Risultati del IV° turno 1 6 (2.5) - 2 (2.5) (2.0) - 5 (2.5)½-½ 3 1 (2.0) - 3 (2.0) (1.5) - 7 (2.0) (1.0) - 14 (1.0)½-½ 6 8 (0.5) - 9 (1.0)½-½ 713 (0.0) - 12 (0.5)1-0

68 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico68 A tra poco …

69 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico69 Tabellone dopo il IV° turno GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1.05B-1.014B+2.03W+3.0b Bruno29B+1.07W+2.05W=2.56B+3.5w Carla310W+1.06B=1.54W=2.01B-2.0w Davide411B=0.59W+1.53B=2.05W=2.5b Elisa512W+1.01W+2.02B=2.54B=3.0W Francesco613B+1.03W=1.5+BYE2.52W-2.5(B)- Giorgia714W+1.02B-1.010W+2.011B-2.0w Kevin81B-0.011W-0.012B=0.59W=1.0b Luisa92W-0.04B-0.013W+1.08B=1.5w Mark103B-0.013W+1.07B-1.014W=1.5b Nancy114W=0.58B+1.5-BYE1.57W+2.5(B) Oscar125B-0.0-BYE0.08W=0.513B-0.5(W) Patricia136W-0.010B-0.09B-0.012W+1.0b Robert147B-0.0+BYE1.01W-1.010B=1.5(W)

70 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico70 Abbinamento: V° Turno (I) Ultimo turno: –dobbiamo ignorare [B.2] per i top scorer (giocatori con almeno il 50% dei punti), se questo permette di evitare ulteriori downfloat –potremo quindi avere -/- –potremo anche avere / –potremo perfino avere C D = 3, oppure BBB/NNN Gruppo di 3,5 punti –[2w] X = 0, P = 0 –float: 2

71 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico71 Abbinamento: V° Turno (II) Gruppo di 3 punti –[2w][1b, 5W] M1=1, X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: (1,5), (2,5) –eterogeneo –S1 = [2w] ; S2 = [1b, 5W] S1S2 2w1b C.6 5 non è compatibile C.1 float: 5 2-1

72 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico72 Abbinamento: V° Turno (III) Gruppo di 2,5 punti –[5W] [4b, 6(B)-, 11(B)] M1=1, X = 1, P1 = 2 –coppie non compatibili: (4,5), (4,11) –Eterogeneo, P = 1 –S1 = [5W] ; S2 = [4b, 6(B)-, 11(B)] S1S2 5W4b 6(B)- 11(B) C.6 B.1

73 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico73 Abbinamento: V° Turno (IV) La prima trasposizione utile è: S1S2 5W6(B)- 4b 11(B) C.7 B Gruppo di punteggio residuo 2,5 punti –[4b, 11(B)] x = 1, p = 1 –coppie non compatibili: (4,11) non serve: non cè niente da scambiare! C.8 disfo labbinamento del downfloater (5) e riprovo con una diversa trasposizione C.9

74 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico74 Abbinamento: V° Turno (V) La successiva trasposizione utile è: S1S2 5W11(B) 4b 6(B)- C.7 B.5 Esaurite le trasposizioni, disattivo [B.6] e ricomincio da [C.4] B.5 ! Esaurite le trasposizioni, disattivo [B.5] e ricomincio da [C.3h] (ripristina [B.6]) … C.10aC.10b

75 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico75 Abbinamento: V° Turno (VI) SENZA [B.5] S1S2 5W4b 6(B)- 11(B) C.6 B.1 S1S2 5W6(B)- 4b 11(B) C su (4,11) B.1

76 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico76 Abbinamento: V° Turno (V) La successiva (e ultima) trasposizione utile è: S1S2 5W11(B) 4b 6(B)- C.7 B Gruppo di punteggio residuo 2,5 punti –[4b, 6(B)-] X = 1, P = P1 – M1 = 1 4-6

77 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico77 Abbinamento: V° Turno (VI) Gruppo di 2 punti –[3w, 7w] X = 1, P = 1 –coppie non compatibili: nessuna –S1 = [3w] ; S2 = [7w] S1S2 3w7w C Storia colore: –3:WBWB –7:WBWB

78 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico78 Abbinamento: V° Turno (VII) Gruppo di 1,5 punti –[9w, 10b, 14(W)] X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: (10, 14) –S1 = [9w] ; S2 = [10b, 14(W)] S1S2 9w10b 14(W) C , float: 14

79 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico79 Abbinamento: V° Turno (VIII) Gruppo di 1 punto –[14(W)][8b, 13b] M1 = 1, X = 0, P1 = 1 –coppie non compatibili: nessuna –eterogeneo, P = M1 = 1 –S1 = [14(W)] ; S2 = [8b, 13b] S1S2 14(W)8b 13b C.6 B.5 S1S2 14(W)13b 8b C.7 B.5

80 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico80 Abbinamento: V° Turno (IX) non è applicabile (gruppo eterogeneo) C.8 disattivo [B.6] e ricomincio B.5 ! disattivo [B.5] e ricomincio … S1S2 14(W)8b 13b C.6 B , float: 13 C.10aC.10b

81 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico81 Abbinamento: V° Turno (X) Gruppo di 0,5 punti –[13b][12(W)] M1 = 1, X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: (13,12) –Eterogeneo, trattato come omogeneo (50% downfloater) –ultimo gruppo di punteggio S1S2 13b12(W) C.1 B.1 C , float: 13 … Da C.1 si va direttamente a C.12 a tentare il backtracking, rimandando il flottante nel suo gruppo di punteggio originale

82 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico82 Abbinamento: V° Turno (XI) Gruppo di 1 punto –Rientro da C.12 –S1 = [14(W)] ; S2 = [8b, 13b] –float vietato: 13 –unica alternativa: S1S2 14(W)13b 8b B.5 ([B.6], [B.5]) 14-13, float: 8 … C.10

83 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico83 Abbinamento: V° Turno (XII) Gruppo di 0,5 punti –[8b][12(W)] M = 1,X = 0, P = 1 –coppie non compatibili: (8,12) –eterogeneo, trattato come omogeneo (50% downfloater) –ultimo gruppo di punteggio S1S2 8b12(W) C.1 B.1 C.12C , float: 13 … I tentativi di backtracking sono ormai esauriti...

84 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico84 Abbinamento: V° Turno (XIII) Gruppo di punteggio collassato ([C.13]) –{[14(W)][8b, 13b]}[12(W)] M1 = 3, X = 0, P1 = 2 –coppie non compatibili: (8,12), (12,13) –eterogeneo –ultimo gruppo di punteggio S1 S2 va trattato come gruppo omogeneo –con questo nuovo gruppo si riparte da capo –[14(W), 8b, 13b, 12(W)] X = 0, P=2 –S1 = [14(W), 8b] –S2 = [13b, 12(W)]

85 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico85 Abbinamento: V° Turno (XIV) S1S2 14(W)12(W) 8b13b C.7 B.4 S1S2 14(W)13b 8b12(W) C.6 B.1 S1S2 14(W)8b 13b12(W) C.8 B.1

86 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico86 Abbinamento: V° Turno (XV) C.7 B.3 S1S2 14(W)12(W) 13b8b B.4 Con questo gruppo di punteggio non ci sono altre possibilità di abbinamento; alternative: 1.rinunciare a [B.4] ed accettare un abbinamento imperfetto come il minore dei mali, oppure 2.applicare nuovamente [C.13]: si disfa labbinamento del penultimo GdP, che ora è quello a 1,5 punti; poiché qui non ci sono altri abbinamenti possibili, si collassa questo GdP con il nostro, facendo flottare tutti i giocatori, ma …

87 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico87 Abbinamento: V° Turno (XVI) [B.4] è un criterio relativo, e per i criteri relativi non si flotta! Quindi: –la seconda alternativa non è percorribile –dobbiamo riesaminare gli abbinamenti scartati accettando il meno peggio, ossia il primo tra quelli che infrangono i criteri meno importanti ed in minor numero; accettiamo quindi le coppie (14,12) ed (8,13)

88 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico88 Abbinamento: V° Turno (XVII) Procedimento formale: –esaurite tutte le combinazioni, si arriva a [C.10e] dove poniamo X = 1 –anche così non raggiungiamo labbinamento, ed arriviamo di nuovo a [C.10e], dove poniamo X = 2 –con questo nuovo valore di X, labbinamento diventa finalmente lecito Infine, assegniamo il colore: –14:B-WB, 12:B-WB [E.4] –8:BWBW, 13:WBBW 13-8 [E.3]

89 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico89 Risultati del V° turno 1 2 (3.5) - 1 (3.0) (3.0) - 11 (2.5) (2.5) - 6 (2.5)½-½ 4 3 (2.0) - 7 (2.0) (1.5) - 10 (1.5)½-½ 614 (1.5) - 12 (0.5) (1.0) - 8 (1.0)½-½

90 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico90 Tabellone dopo il V° turno GiocatorePN AbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPuntiAbbPunti Alice18W+1.05B-1.014B+2.03W+3.02B+4.0 Bruno29B+1.07W+2.05W=2.56B+3.51W-3.5 Carla310W+1.06B=1.54W=2.01B-2.07W+3.0 Davide411B=0.59W+1.53B=2.05W=2.56W=3.0 Elisa512W+1.01W+2.02B=2.54B=3.011W+4.0 Francesco613B+1.03W=1.5+BYE2.52W-2.54B=3.0 Giorgia714W+1.02B-1.010W+2.011B-2.03B-2.0 Kevin81B-0.011W-0.012B=0.59W=1.013B=1.5 Luisa92W-0.04B-0.013W+1.08B=1.510W=2.0 Mark103B-0.013W+1.07B-1.014W=1.59B=2.0 Nancy114W=0.58B+1.5-BYE1.57W+2.55B-2.5 Oscar125B-0.0-BYE0.08W=0.513B-0.514B -0.5 Patricia136W-0.010B-0.09B-0.012W+1.08W=1.5 Robert147B-0.0+BYE1.01W-1.010B=1.512W +2.5

91 Sistema Svizzero Olandese - Un esempio pratico91 Qualche osservazione sul tabellone... GiocatorePN RisultatiColori SequenzaPuntiSequenzaCDCD Alice WBBWB Bruno2++=+-3.5BWWBW+1 Carla3+==-+3.0WBWBW+1 Davide4=+===3.0BWBWW+1 Elisa5++==+4.0WWBBW+1 Francesco6+=*-=3.0BW-WB0 Giorgia WBWBB Kevin8--===1.5BWBWB Luisa9--+==2.0WBWBW+1 Mark10-+-==2.0BWBWB Nancy11=+*+-2.5WB-WB0 Oscar12-*=--0.5B-WBB-2 Patricia13---+=1.5WBBWW+1 Robert14-*-=+2.5B-WBW0 Di cosa si lamentano di solito i giocatori?

92 … ma se in vece fossimo riusciti ad annoiarvi, credete che non s'è fatto apposta. Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Svolgimento di un torneo con il Sistema Svizzero Olandese Esempio pratico di torneo a 5 turni Seconda edizione Mario Held."

Presentazioni simili


Annunci Google