La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIAGNOSI DI EMBOLIA POLMONARE

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIAGNOSI DI EMBOLIA POLMONARE"— Transcript della presentazione:

1 DIAGNOSI DI EMBOLIA POLMONARE
V CORSO EDUCAZIONALE SISET LIVORNO DIAGNOSI DI EMBOLIA POLMONARE R. LANDOLFI ISTITUTO DI MEDICINA INTERNA E GERIATRIA UNIVERSITA’ CATTOLICA, ROMA

2 TEV: una stretta relazione tra TVP ed EP
Circa il 50% dei pazienti con TVP prossimale degli arti inferiori presenta un’EP asintomatica Migrazione Embolizzazione Una TVP , spesso asintomatica, è presente in circa l’80% dei pazienti con EP Trombosi

3 Incidenza di TEV Incidenza annua (dati USA)
Trombosi venosa profonda (TVP) isolata Embolia polmonare (EP) con o senza TVP 145/ 69/ < < Gillum RF. Am Heart J. 1987;114(5):1262–1264 Anderson FA Jr, et al. Arch Intern Med.1991;151(5):933–938 Silverstein MD, et al. Arch Intern Med. 1998;158(6):585–593 NIH Consensus Development. JAMA Aug 8;256(6):744–749 Giuntini C, et al. Chest Jan;107(Suppl 1):3–9S

4 Incidenza di EP Fino a 4 volte più frequente nei pazienti ospedalizzati rispetto alla popolazione generale (1-3) 0-9 10-19 20-29 30-39 40-49 50-59 60-69 70-79 80-89 Anni 0.5 0.4 0.3 0.2 0.1 0.0 Incidenza annua di EP in reparti ospedalieri specialistici (1) (% ricoveri ospedalieri) 1. Stein PD, et al. Chest. 1999;116(4):909–913 2. Anderson FA Jr, et al. Arch Intern Med. 1991;151(5):933–938 3. Silverstein MD et al. Arch Intern Med. 1998;158(6):585–593

5 EP Esordio clinico Diagnosi EP asintomatica

6 AGENDA LA SINTOMATOLOGIA CLINICA DI EP
DIAGNOSI DIFFERENZIALE E TEST DI I LIVELLO I CASI “URGENTI” LA CONFERMA DELLA DIAGNOSI ALGORITMO DIAGNOSTICO

7 EP: SINTOMI CLINICI IN 2454 PAZIENTI *
DISPNEA 92% FR>20/MIN % FC>100/MIN 40% DOLORE TORACICO 49% TOSSE 20% SINCOPE 14% EMOFTOE 7% * DA : INTERNATIONAL COOPERATIVE PULMONARY EMBOLISM REGISTRY (LANCET 353:1386, 1999)*

8 DIAGNOSI DIFFERENZIALE
IMA POLMONITE SCOMPENSO CARDIACO IPERTENSIONE POLMONARE PRIMITIVA ASMA PERICARDITE MASSA ENDOTORACICA FRATTURA COSTALE OSTEOCONDRITE DOLORE MUSCOLARE ANSIA

9 TEST DI I LIVELLOTE ECG PaO2 Rx TORACE D-DIMERO

10 ECG: segni di sovraccarico dx
BBDX ZONA DI TRANSIZIONE IN V5 S IN I E Avl > 1.5 mm QS IN III E aVF MA NON IN II ASSE > 90° O NON DETERMINABILE BASSI VOLTAGGI PERIFERICI INVERSIONE T IN III E aVF O IN V1-V4

11 EMBOLIA POLMONARE: EFFETTI EMODINAMICI
DIFETTO PERFUSIONALE PRESSIONE ARTERIOSA DISF VENT DX >50% SHOCK PRESENTE 30-50% PA NORMALE <30% RARA-ASSENTE

12 RX TORACE ESCLUSIONE DI ALTRE PATOLOGIE SEGNI INDIRETTI DI EP

13 RX torace: segni diagnostici
ingrandimento ilare sollevamento emidiaframma oligoemia versamento pleurico strie di atelettasia opacità parenchimale

14

15 D-DIMERO E DIAGNOSI DI EP
ALTA SENSIBILITA’ DIAGNOSTICA BASSA SPECIFICITA’, SOPRATTUTTO NELLA POPOLAZIONE OSPEDALIERA NORMALI LIVELLI PLASMATICI PERMETTONO DI ESCLUDERE LA DIAGNOSI NEI SOGGETTI CON PROBABILITA’ CLINICA BASSA O INTERMEDIA

16 D-dimero + probabilita’ clinica
202 con EP sospetta D-dimero + probabilita’ clinica 64 138 Esclusione EP (d-dimero normale + probabilità bassa o int.) Scintigrafia/angiografia e/o ecografia EP 59 pz Norm. 79 pz Leclercq et al Thromb Haemost :97

17 VISUALIZZAZIONE DIRETTA EP
Angio TC Angio RM Angiografia polmonare Scintigrafia perfusionale Scintigrafia ventilatoria (?)

18

19

20 ANT LAT DX POST O P DX O P SIN LAT SIN

21 ANT POST O P DX O P SIN LAT DX LAT SIN

22 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NELL’EMBOLIA POLMONARE
TC ANGIOGRAFIA SPIRALE POLMONARE DIAGNOSTICA PER IMMAGINI NELL’EMBOLIA POLMONARE TC STUDIO VENOSO SPIRALE (v.cava, v. iliache, v.femorali poplitee) Esame facilmente eseguibile anche nel paziente dispnoico e sofferente, tecnologia in rapida evoluzione

23 VALUTAZIONE PROBABILITA’
SOSPETTO CLINICO VALUTAZIONE PROBABILITA’ TEST DI I LIVELLO SOSPETTA DISFUNZIONE DIAGNOSI INCERTA VENTRICOLARE DXE ESCLUSIONE EP O DIAGNOSI ALTERNATIVAE ECOCARDIOGRAMMA ANGIO-TC O ANGIO-RME

24 Protocollo di studio mediante TC
Esame diretto con HRCT : spessore di strato :1mm intervallo tra gli strati :10 mm Esame contrastografico : spessore di strato : 3 mm avanzamento : 5 mm intervallo di ricostruzione: 2.5 mm mdc : ml (iodio al 30%) velocità iniezione : 4-5 ml/sec ritardo acquisizione : sec

25 SISET 2003

26 SISET 2003

27 SISET 2003

28 SISET 2003

29 SISET 2003

30 SISET 2003

31 Coche et al Radiology 2003 Dec. 229:757-65
Diagnosis of acute pulmonary embolism in outpatient: comparison of multi slice angio CT and V/P scintigraphy Coche et al Radiology 2003 Dec. 229:757-65

32 94 pazienti con sospetta EP
CT V/P scan Valutazione risultati Angiografia in 12 casi discordanti o dubbi

33 *Alternative diagnosis in 19
CT SCINTIGRAPHY SENSITIVITY 96% (27/28) 86% (24/24) 98% (65/66)* 88% (58/66) SPECIFICITY *Alternative diagnosis in 19 of 66 patients

34 Comparison of diagnostic performance of V-P scan
and Multi-slice CT in patients with proven EP Probability of PE at V-P scintigraphy Presence of PE at CT Normal or Low Intermediate High Total 1 2 24 27 3 28 Negative Indeterminate Positive Total

35 Comparison of diagnostic performance of V-P scan
and Multi-slice CT in patients without EP Probability of PE at V-P scintigraphy Presence of PE at CT Normal or Low Intermediate High Total 58 3 4 65 1 66 Negative Indeterminate Positive Total

36

37 CONCLUSIONI IL SOSPETTO CLINICO, LA VALUTAZIONE DELLA PROBABILITA’ CLINICA E LA ESCLUSIONE DI ALTRE PATOLOGIE SONO ELEMENTI CRITICI NELLA DIAGNOSI DI EP NORMALI LIVELLI DI D-DIMERO CONSENTONO DI ESCLUDERE LA DIAGNOSI NEI SOGGETTI CON PROBABILITA’ CLINICA BASSA O INTERMEDIA LA VISUALIZZAZIONE DIRETTA DELLA EP E’ NECESSARIA NEGLI ALTRI CASI E, A QUESTO FINE, LA MULTI-SLICE ANGIO-TC SEMBRA ESSERE L’ESAME DI PRIMA SCELTA


Scaricare ppt "DIAGNOSI DI EMBOLIA POLMONARE"

Presentazioni simili


Annunci Google