La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Studio di Fattibilità Il Politecnico della Liguria Villa Giustiniani – Cambiaso, 2 Marzo 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Studio di Fattibilità Il Politecnico della Liguria Villa Giustiniani – Cambiaso, 2 Marzo 2009."— Transcript della presentazione:

1 Studio di Fattibilità Il Politecnico della Liguria Villa Giustiniani – Cambiaso, 2 Marzo 2009

2 Le motivazioni (1) La storia e la tradizione industriale del territorio. Lintegrazione della Liguria nello sviluppo dellarea del Nord- Ovest in una rete di Politecnici Lesigenza di sostenere il rilancio industriale ligure. Una migliore visibilità e una maggiore attrattiva per la ricerca che di studenti La costituzione del Distretto tecnologico sui Sistemi intelligenti integrati. Lavvio di un Distretto sulle Tecnologie del mare. 2

3 La possibilità di più rapide ed efficaci interazioni con lIIT. L' alta qualità della Scuola di Ingegneria a Genova attestata da valutazioni indipendenti. Il fabbisogno di ingegneri assai superiore a quello che lattuale Facoltà di Ingegneria riesce a fornire. La futura collocazione ad Erzelli, La specificità delle ricerche dei Poli di La Spezia e di Savona. La necessità di un più stretto legame con il Campus di Savona. Le motivazioni (2) 3

4 Una rete di Atenei specializzati per un maggior supporto al sistema paese. La ricerca finalizzata alla crescita culturale, all innovazione industriale ed al trasferimento tecnologico La formazione di tecnici, professionisti e ricercatori Aggiornamento lungo lintero ciclo di vita professionale. Gli obiettivi (1) 4

5 L internazionalizzazione in riferimento all Europa con particolare attenzione ai paesi del Mediterraneo anche in collaborazione con il mondo industriale L orgoglio di appartenere ad una squadra come elemento di fidelizzazione dei ricercatori partecipi e responsabili Promozione dell imprenditoria giovanile (spin-off). Gli obiettivi (2) 5

6 Ingegneria Navale e Tecnologie Marine. Ambiente e Inquinamento. Infrastrutture, Trasporti e Logistica. Materiali e Salute. Tecnologie dellInformazione. Automazione. Energia (rinnovabile, tradizionale e nucleare). Sicurezza. Edilizia Sostenibile. Protezione del Territorio (rischio idrogeologico, sismico e climatico) Lidentità 6

7 Integrare saperi e professionalità diverse presenti in Ateneo. Valutazione rigorosa di ricerca e didattica in base a standard Europei. Integrazione di conoscenze e promuovere innovazione tramite unIstituzione più reattiva alle esigenze e agli stimoli del contesto socio-economico Le strategie (1) 7

8 Generare, più facilmente ed efficacemente di una Università generalista, ricerca applicata inter/multi disciplinare, Creare una forte discontinuità positiva in un momento di crisi per il sistema paese e lUniversità. Promuovere un forte coinvolgimento delle imprese Liguri a sostegno dell innovazione nel settore industriale del trasferimento tecnologico. Le strategie (2) 8

9 Sviluppo Sostenibile a livello Europeo un Nuovo Modello Economico basato sulla Conoscenza e meno sullo sfruttamento delle risorse. Integrare conoscenze e trasformarle rapidamente in Tecnologie Multifunzionali. La Facoltà di Ingegneria ha cultura e potenzialità per produrre il cambiamento, ma non ha lautonomia. Serve un Politecnico per consentire alle attuali competenze di esplicare il proprio potenziale a vantaggio del territorio. Il contesto esterno e interno 9

10 Oltre ad uno Statuto che raccolga le indicazioni ministeriali una Governance ispirata ai seguenti criteri generali: Definizione delle responsabilità, relative deleghe e regole per la loro revoca. Elezione diretta alle posizioni negli organi di governo. Organi di governo con competenze chiaramente definite e disgiunte con funzioni di indirizzo strategico o di valutazione dei risultati. Partecipazione alla governance di Stakeholders esterni (v.Fondazione). Strutture operative con dimensioni definite agili e flessibili nel massimizzare ladattabilità e lefficacia dellazione. La struttura organizzativa (1) 10

11 Procedure di valutazione della qualità di ricerca, didattica e servizi. Incardinamento del personale docente, ricercatore e tecnico ammi- nistrativo al livello più alto. (Politecnico). Strutture di supervisione e di coordinamento, per entrambe le funzioni di formazione e di ricerca Mantenere a livello centrale la gestione dei servizi di supporto anche condividendoli con lAteneo genovese per realizzare economie di scala. Razionalizzare servizi e procedure per massimizzare costi/benefici. Favorire la valutazione dei servizi fruiti da parte degli studenti e da parte del personale docente, tecnico e amministrativo. La struttura organizzativa (2) 11

12 Situazione Attuale: -Personale Tecnico Amministrativo: -140 a tempo determinato -120 co.pro. e assegni di ricerca -Centro Servizi -Centro Servizi Bibliotecari: -14 persone 12 Organico e Personale Docente P.O. P.A. RIC. TOTALE Pers. docente Punti Org ,5

13 Entrate di ricerca dei Dipartimenti e dei Centri Interuniversitari correlati alla Facoltà di Ingegneria nel triennio : Dati in kEuro 13 Consistenza Finanziaria Dipartimenti Correlati

14 Avvio del Politecnico nella sede attuale di Facoltà (Stima delle entrate) 14 EntrataNoteStima FFO19% di 189M TASSE STUDENTIPrima rata (stimata su 4308 studenti) TASSE STUDENTISeconda rata BORSE DOTTORATOAteneo (80 borse * 17,2k) BORSE DOTTORATOMiUR (progetto giovani) 30 borse * 17,2k BORSE DOTTORATOFinanziate da terzi 60 borse * 17,2k BORSE ASSEGNISTIAteneo (10 borse * 19,1k) BORSE ASSEGNISTIFinanziate da terzi (170 borse * 19,1k) FONDAZIONEContribuiti da autofinanziamento e da terzi TOTALE

15 Avvio del Politecnico nella sede attuale di Facoltà (Stima dei costi) 15

16 Politecnico a regime nella sede di Erzelli (Stima delle entrate) 16 EntrataNoteStima FFO (personale)(costi personale in P.O.) FFO (di attivazone)15% FFO TASSE STUDENTI20% FFO (personale + attivazione) BORSE DOTTORATOMiUR BORSE DOTTORATOPOLITECNICO + ALTRI BORSE ASSEGNISTIMiUR BORSE ASSEGNISTIPOLITECNICO + ALTRI ENTI ESTERNI - AUTO FINANZIAMENTO FINANZIAMENTO DA TERZI E AUTO FINANZIAMENTO AL FUNZIONAMENTO DEL POLITECNICO TOTALE

17 Politecnico a regime nella sede di Erzelli (Stima dei costi) 17 Voce di costoNoteStima Personale docenteCosto a regime in termini di 198 P.O Personale T-ACosto a regime in termini di 93 P.O Costi generali:Energia elettrica e termica, Pulizia Utenze gas e acqua, Manutenzione ordinaria Sono stimate tutte insieme in 90 a m² (inclusi i costi di guardianaggio), che viene estapolata sulle superfici di Erzelli (65000 m²) Servizi informatici e telefoniciInvestimento + ammortamento mutuo (sede di Erzelli) Tasse negoziare qualche forma di esenzione per quelle comunali Formazione personale T-A Buoni pasto per T-A e ricercatori Dottorato di ricerca180 borse a 17,2k Assegnisti di ricerca120 borse a 19,1k Cofinaziamento alla ricerca Spese per la didattica investimenti teledidattica, internazionalizzazione, investimenti laboratori, spese ordinarie Servizi bibliotecari Dotazione dipartimenti7 dipartimenti a 50k Costi organiRettore, Preside, Nucleo, Revisori, gettoni di presenza dotazione ai servizi10-20k ciascuno Costo mutui completamento Erzelli15M, ammortamento su 30 anni Processi di valutazioneEfficacia, efficienza e risultati TOTALE

18 Alcuni dei punti delle motivazioni istitutive del Politecnico necessitano di strumenti attuativi con forti elementi di collegamento con le realtà esterne: la promozione e il sostegno finanziario alle attività didattiche, formative e di ricerca; la realizzazione di servizi e di iniziative dirette a favorire le condizioni di studio; la promozione ed il supporto delle attività di cooperazione scientifica e culturale con le istituzioni nazionali ed internazionali; la realizzazione e gestione nellambito della programmazione di strutture di edilizia universitaria e di altre strutture, di servizio strumentali la promozione e attuazione di iniziative a sostegno del trasferimento dei risultati della ricerca; il supporto allorganizzazione di stages e iniziative di formazione a distanza; la raccolta di fondi a favore del Politecnico; la costituzione di un riferimento per gli stakeholders esterni nella governance del Politecnico Le Fondazioni di tipologia operativa e/o di erogazione costituiscono strumenti ideali per perseguire i succitati obiettivi. 18 Lo strumento Fondazione


Scaricare ppt "Studio di Fattibilità Il Politecnico della Liguria Villa Giustiniani – Cambiaso, 2 Marzo 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google