La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Prof. Carrano Presenta Il sangue IL SANGUE Nel nostro organismo circolano, in media, cinque litri di sangue. Al suo movimento e alla sua efficienza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Prof. Carrano Presenta Il sangue IL SANGUE Nel nostro organismo circolano, in media, cinque litri di sangue. Al suo movimento e alla sua efficienza."— Transcript della presentazione:

1

2 Il Prof. Carrano Presenta Il sangue

3 IL SANGUE Nel nostro organismo circolano, in media, cinque litri di sangue. Al suo movimento e alla sua efficienza è legata la nostra vita.

4 IL SANGUE Il sangue è un tessuto liquido attraverso il quale si realizza il trasporto di sostanze nutritive, gas, ormoni e prodotti di rifiuto. Il sangue, inoltre, trasporta cellule specializzate che difendono i tessuti periferici da infezioni e malattie.

5 IL SANGUE Il sangue nell'organismo ha le seguenti funzioni: trasporta gas disciolti portando ossigeno dai polmoni ai tessuti e anidride carbonica dai tessuti ai polmoni; distribuisce le sostanze nutritive assorbite nellintestino;

6 IL SANGUE Il sangue nell'organismo ha le seguenti funzioni: trasporta i prodotti di rifiuto dai tessuti periferici ai siti di eliminazione come i reni; consegna enzimi e ormoni a specifici tessuti; riduce le perdite dei liquidi attraverso i vasi danneggiati o ad altri lesionati. (coagulazione);

7 IL SANGUE Il sangue nell'organismo ha le seguenti funzioni: difende il corpo dalle tossine e dagli agenti patogeni; aiuta a regolare la temperatura del corpo.

8 Componenti del sangue Il sangue è formato da due principali componenti: 1.una parte corpuscolata formata da cellule specializzate (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine); 2.una parte liquida, il plasma.

9 Componenti del sangue

10 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI Come altri elementi del sangue, i globuli rossi vengono prodotti nel midollo delle ossa. La forma dei globuli rossi, o eritrociti, ricorda quella che si ottiene schiacciando una pallina di plastilina tra pollice e indice. Tale forma biconcava garantisce una superficie maggiore di quella di una cellula sferica di uguale volume.

11 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI Il numero dei globuli rossi, di media, va da 4,2 a 6 milioni per millimetro cubo.

12 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI Una delle caratteristiche più appariscenti dei globuli rossi è il colore rosso, dovuto alla emoglobina, una grossa molecola proteica contenente ferro, che rappresenta circa un terzo del peso della cellula.

13 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI La molecola di emoglobina raccoglie l'ossigeno dove la concentrazione è elevata, come negli alveoli polmonari, e lo cede dove la concentrazione è bassa, in altri tessuti del corpo. Ceduto l'ossigeno, una parte dell'emoglobina si combina con lanidride carbonica prodotta dal metabolismo cellulare e ritorna ai polmoni.

14 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI Quando lemoglobina si lega allossigeno cambia di colore e il sangue appare rosso ciliegia. Il sangue non ossigenato invece, è di colore marrone-rosso scuro, ma appare bluastro attraverso la pelle.

15 La parte corpuscolata GLOBULI ROSSI I globuli rossi, come anche le piastrine, sono cellule prive di nucleo. Per tale ragione non sono in grado di replicarsi. Un globulo rosso immesso nella corrente circolatoria ha una vita media di circa 4 mesi ( giorni)

16 GLOBULI BIANCHI La parte corpuscolata I globuli bianchi (o leucociti) hanno una funzione di difesa dell'organismo. Alcuni servono a distruggere le sostanze estranee penetrate nell'organismo; altri servono alla formazione di anticorpi.

17 La parte corpuscolata GLOBULI BIANCHI Si formano come i globuli rossi nel midollo osseo, ma anche da altri organi come le ghiandole linfatiche e la milza. I valori normali vanno da a per millimetro cubo.

18 La parte corpuscolata GLOBULI BIANCHI Sotto la dizione dei globuli bianchi vanno raggruppati vari tipi di cellule chiamate: Granulociti Linfociti Monociti

19 La parte corpuscolata GLOBULI BIANCHI Tutte queste cellule, di varie forme e dimensioni, hanno numerose funzioni specifiche, ma tutte riconducibili alla immunità. Esse svolgono infatti una azione di difesa contro gli agenti dannosi esterni (virus, batteri e tossine).

20 La parte corpuscolata GLOBULI BIANCHI Queste funzioni vengono svolte direttamente, quando l'ospite indesiderato viene letteralmente mangiato (fagocitosi), oppure indirettamente mediante la produzione di anticorpi che, neutralizzano e distruggono il bersaglio contro cui sono diretti.

21 La parte corpuscolata PIASTRINE Sono corpuscoli di forma lenticolare piccoli, ma dotati di uno straordinaria complessità strutturale. Le dimensioni sono molto piccole dal momento che misurano circa 1/4 di un globulo rosso.

22 La parte corpuscolata PIASTRINE In un millimetro cubo di trovano circa piastrine. La loro vita media è brevissima: 3-5 giorni. La loro funzione è importante nella coagulazione del sangue.

23 La parte corpuscolata PIASTRINE Le piastrine si formano nel midollo osseo e derivano dalla frammentazione di un particolare tipo di cellule di grandi dimensioni dette Megacariociti.

24 La parte corpuscolata PIASTRINE Circolano nel sangue ed intervengono in occasione di rotture dei vasi sanguigni costituendo il primo e più immediato presidio per arrestare la fuoriuscita del sangue.

25 La parte corpuscolata PIASTRINE Esse formano il primo "tappo" che tenta di arrestare l'emorragia, successivamente ad esse intervengono poi le proteine della coagulazione che su questo primo "tappo" formano il coagulo stabilizzandolo e permettendo l'inizio dell'opera di riparazione della lesione.

26 La parte liquida PLASMA Il plasma è un liquido viscoso di colore giallo paglierino costituito da acqua e da sostanze solide (elettroliti, vitamine e proteine)in esse disciolte.

27 La parte liquida PLASMA Nel plasma sono presenti importanti elementi e complessi chimici: minerali (calcio, sodio, potassio, ferro, rame, fosforo, ecc.), sostanze grasse, sostanze zuccherine, ma soprattutto sostanze proteiche.

28 La parte liquida PLASMA Le funzioni del plasma sono numerose: la principale è quella di mantenere costante il volume del sangue circolante, di cedere ai tessuti e alle cellule sostanze prevalentemente di tipo nutritivo.

29 La parte liquida PLASMA E' inoltre compito del plasma quello di raccogliere tutte le sostanze di rifiuto derivante dal metabolismo delle cellule e di eliminarle attraverso i reni e il sudore.

30 I Gruppi Sanguigni Fin dall'antichità vennero compiuti molti studi sul sangue, anche perché, quando si iniettava il sangue di un individuo sano ad un individuo malato, si avevano assai frequentemente conseguenze mortali per quest'ultimo.

31 I Gruppi Sanguigni Nonostante ciò i tentativi di trasfusione sanguigna continuavano. Non si sapeva che il sangue non è uguale per tutti gli uomini. Solo nel 1901 il medico viennese Karl Landsteiner scoprì che sulla superficie dei globuli rossi dell'uomo sono erano presenti delle sostanze chiamate agglutinogeni e che nel plasma ci sono degli anticorpi chiamati agglutinine.

32 I Gruppi Sanguigni Sulla base di queste scoperte il dottor Karl Landsteiner distinse nella specie umana tre gruppi sanguigni che vennero chiamati A, B, O (zero). Nel 1902 i professori Von Decastelio e Sturli scoprirono il QUARTO GRUPPO, molto raro, che venne chiamato AB. Solo allora si comprese la causa degli insuccessi del passato e solo da allora le trasfusioni di sangue sono diventate più sicure.

33 I Gruppi Sanguigni

34 Nel 1941 Landsteiner e Wiener misero in evidenza nei globuli rossi di una scimmia, Macacus Rhesus, e successivamente in quelli umani, un nuovo antigene che chiamarono fattore Rh capace di determinare la comparsa di agglutinine specifiche nel sangue di altri individui.

35 I Gruppi Sanguigni Come per gli antigeni del sistema AB0, la presenza o l'assenza del fattore Rh è ereditaria ed in base ad essa la popolazione viene suddivisa in due gruppi: Rh+ in cui è presente e Rh- in cui manca

36 DONARE IL SANGUE Come abbiamo visto il sangue è un tessuto liquido, indispensabile alla vita ma non ottenibile artificialmente.

37 DONARE IL SANGUE L'impossibilità di ottenerlo tramite procedimenti chimici e il suo larghissimo impiego terapeutico rendono il sangue sempre insufficiente.

38 DONARE IL SANGUE Non c'è istituzione o singolo che, da solo, possa far fronte a questa perenne emergenza che può essere superata solo con la consapevolezza e la solidarietà di tutti i cittadini. La maggior parte di noi può donare il sangue e la maggior parte di noi, almeno una volta nella vita, potrebbe averne bisogno.

39 DONARE IL SANGUE Come donare il sangue? sangue.shtml


Scaricare ppt "Il Prof. Carrano Presenta Il sangue IL SANGUE Nel nostro organismo circolano, in media, cinque litri di sangue. Al suo movimento e alla sua efficienza."

Presentazioni simili


Annunci Google