La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Caratteristiche generali del capriolo Foto di: Andrea Barghi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Caratteristiche generali del capriolo Foto di: Andrea Barghi."— Transcript della presentazione:

1 Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Caratteristiche generali del capriolo Foto di: Andrea Barghi ABBIAMO IMPARATO CHE….. Fauna_CorsoCap3_rev03_a

2 1. LA STRUTTURA CORPOREA DEL CAPRIOLO VIENE INTERPRETATA COME….. A. Adattamento alla corsa per il movimento negli spazi aperti B. Adattamento al salto per il movimento nelle aree cespugliate C. Adattamento per la corsa all'interno di vegetazione fitta ed intricata

3 A mesi di vita B mesi di vita C mesi di vita 2. IN QUANTO TEMPO IL CAPRIOLO RAGGIUNGE IL SUO PESO MASSIMO?

4 A. Le differenze sono dellordine del 40-50%, evidenziando uno evidente dimorfismo sessuale B. Le differenze sono dellordine del 20-40%, evidenziando un medio dimorfismo sessuale C. Le differenze sono dellordine del 10-20%, evidenziando uno scarso dimorfismo sessuale 3. QUALI SONO LE DIFFERENZE IN TERMINI DI PESO TRA IL CAPRIOLO MASCHIO E FEMMINA?

5 4. COSA SI INTENDE PER PESO VUOTO DI UN CAPRIOLO? A. E' il peso dell'animale completamente eviscerato, privato cioè di tutti gli organi interni, dell'apparato digerente e dell'apparato riproduttore B. E' il peso dell'animale appena abbattuto C. E' il peso dell'animale che, dopo essere stato completamente eviscerato, viene privato anche della testa, della pelle, dei garretti anteriori e posteriori

6 5. COSA SI INTENDE PER MUTA PRIMAVERILE DI UN CAPRIOLO? A. E' il mantello di colore rosso bruno uniforme su tutto il corpo che hanno gli animali durante il periodo estivo B. E' il passaggio dal mantello invernale a quello estivo C. E' il passaggio dal mantello estivo a quello invernale

7 6. A CHE ETA PERDONO LA TIPICA POMELLATURA I PICCOLI DI CAPRIOLO? A. A 3-4 mesi di vita B. A 1-2 mesi di vita C. A circa 1 anno di vita

8 7. TRA GLI INDIVIDUI DI UNA POPOLAZIONE DI CAPRIOLO CHI ANTICIPA LA MUTA? A. I soggetti più giovani B. I soggetti meno giovani C. Non ci sono differenze tra i diversi individui

9 8. QUALI SONO I TEMPI DI MUTA PRIMAVERILE? A. Aprile-giugno B. Febbraio-aprile C. Giugno-luglio

10 9. QUALI SONO I TEMPI DI MUTA AUTUNNALE? A. Luglio-settembre B. Settembre-ottobre C. Ottobre-dicembre

11 10. IL PALCO DEI CERVIDI E COSTITUITO DA….. A. Sali di calcio, magnesio, fosforo, sostanza organica B. Cheratina C. Somatotropina

12 11. QUALE LEFFETTO DELLORMONE TESTOSTERONE NEL CICLO DEL PALCO? A. Stimola la crescita B. Blocca la crescita C. Aumenta la bellezza del trofeo

13 12. QUANDO INIZIANO AD APPARIRE LE PRIME BOZZE DEGLI STELI NEL PICCOLO DI CAPRIOLO? A. Ad agosto-settembre (circa 3-4 mesi) B. A novembre-dicembre (circa 6-7 mesi) C. A maggio-giugno (circa 12 mesi)

14 13. QUANDO PERDONO I PRIMI FUSI I PICCOLI DI CAPRIOLO? A. A marzo-aprile B. A dicembre-gennaio C. Ad agosto-settembre

15 14. QUANDO PERDONO I PALCHI I MASCHI ADULTI DI CAPRIOLO? A. A novembre-dicembre B. A marzo-aprile C. A ottobre-novembre

16 15. CHI ANTICIPA LA CADUTA, CRESCITA E PULITURA DEL PALCHI? A. Gli animali più giovani B. Gli animali meno giovani C. Non ci sono differenze tra gli individui della popolazione

17 16. E POSSIBILE OSSERVARE UN CAPRIOLO MASCHIO CON TROFEO IN VELLUTO NEI MESI DI MAGGIO-GIUGNO? A. No mai B. Si, purchè si tratti di un animale nato la primavera precedente C. Tutti i maschi di capriolo sono in velluto in questo periodo

18 17. DURANTE I CENSIMENTI A VISTA (FEBBRAIO-MARZO) QUALI SONO LE CLASSI DI SESSO E DI ETA RICONOSCIBILI CON CERTEZZA IN CAMPO DALLOSSERVAZIONE? A. Maschi adulti, maschi giovani, femmine adulte, femmine sottili e piccoli B. Maschi, femmine e piccoli C. Maschi adulti, maschi giovani, femmine e piccoli

19 18. COME DEFINIRESTE UN ANIMALE CHE PRESENTA LA STANGA DESTRA FORCUTA E LA SINISTRA PUNTUTA? A. Puntuto irregolare a destra B. Forcuto irregolare a sinistra C. Forcuto irregolare a destra

20 19. A CHE COSA E DOVUTA LA TIPICA COLORAZIONE DEI PALCHI DEI CERVIDI? A. Per ossidazione del sangue e dei succhi contenuti nelle cortecce degli arbusti su cui lanimale sfrega il palco B. Per le sostanze che formano il palco che hanno una colorazione così scura C. Per il tipo di alimentazione dellanimale

21 20. A CHE COSA POTREBBE ESSERE DOVUTA QUESTA PARTICOLARITA DI PALCO? A. Atrofia delle stanghe da gelo B. Anomalia genetica C. Sterilita


Scaricare ppt "Corso di formazione per il conseguimento dellabilitazione al prelievo programmato del capriolo Caratteristiche generali del capriolo Foto di: Andrea Barghi."

Presentazioni simili


Annunci Google