La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

e- Commerce Esame di Stato 2003/2004 Il commercio elettronico, dalla nascita alle conseguenze nei mercati mondiali di Davide Maestri EsciEntra.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "e- Commerce Esame di Stato 2003/2004 Il commercio elettronico, dalla nascita alle conseguenze nei mercati mondiali di Davide Maestri EsciEntra."— Transcript della presentazione:

1

2 e- Commerce Esame di Stato 2003/2004 Il commercio elettronico, dalla nascita alle conseguenze nei mercati mondiali di Davide Maestri EsciEntra

3 Menu Internet Guerra Fredda, alle origini delle- commerce Introduction to e-commerce Apertura dei mercati con le- commerce Leggi sulle- commerce

4 What is e-commerce? Italiano

5 Advantages of e-commerce! consente l'accesso alle vetrine virtuali 24 ore su 24 è un fenomeno globale senza confini geografici permette ai soggetti economici, non solo di scambiarsi dati in forma testuale, ma di avvalersi anche di immagini, suoni... l'interattività tra cliente e venditore può essere sincrona o asincrona Italiano

6 Different kind of e-commerce! Business to consumer Tale termine esprime la transazione tra imprese e consumatori finali. Internet permette un maggiore avvicinamento tra impresa e cliente finale, riducendo lazione degli intermediari commerciali. Italiano

7 Different kind of e-commerce! Business to business Con tale termine si identifica tutte le transazioni tra imprese. Internet permette la costruzione di relazioni tra imprese sempre più strette e profonde.

8 Different kind of payment! Pagamenti Off-line : Contrassegno Bonifico Pagamenti On-line : Carta di Credito Moneta virtuale Assegni virtuali Italiano

9 Internet Internet ha rivoluzionato il mondo del computer e delle comunicazioni in un modo senza precedenti. Le invenzioni del telegrafo, del telefono, della radio e del computer permettono un'integrazione di funzioni, che finora risultava impensabile. Internet ha caratteristiche di diffusore planetario di informazioni, ma, allo stesso tempo, è anche un'infrastruttura per creare collaborazione e interazione tra individui e i loro computer, senza i limiti dovuti alle distanze geografiche. Internet non è semplicemente una rete, ma una rete di reti. Molte reti diverse sono state unite per produrre il più numeroso gruppo di computer collegati tra loro, che esista al mondo. Ed è da Internet che nasce le-commerce, perché proprio grazie ad esso e alle sue tecnologie è possibile eseguire tutte le trattative, gli acquisti e le vendite riguardanti ogni tipo di merce. Semplice rappresentazione della struttura di Internet Pianta Terra Torna al menu

10 Guerra Fredda La Guerra fredda è un periodo di forte crisi internazionale, che ha colpito la seconda metà del 900, caratterizzato dalla corsa agli armamenti nucleari da parte delle due potenze mondiali, URSS e U.S.A.. In questo periodo di grande tensione e forte paura di un guerra atomica i due Paesi concorrono anche nella ricerca scientifica. LURSS invia il primo satellite in orbita (Sputnik) e gli U.S.A. mettono in funzione la prima rete informatica del pianeta, sotto il nome di ARPAnet, collegando due università: quella del Michigan e quella di Wayne! Lo scopo di ARPAnet era quello di tenere in contatto organi militari e politici anche dopo un attacco nucleare da parte dellURSS… Percorso storico della nascita di Internet,dal collegamento universitario alle-commerce Torna allindice

11 Leggi sulle-commerce Lincredibile aumento degli utenti di Internet, abbinato alle nuove e semplici tecnologie informatiche, ha fatto si che il commercio elettronico si espandesse ad un numero elevatissimo di persone. Tuttavia se da un lato si è dato inizio allacquisto e alla vendita di beni per via telematica, dallaltro si sono riscontrate forti remore dovute alla mancanza di sicurezza nelle transazioni. Il problema base riguarda la conclusione effettiva e lefficacia dei contratti on line. "Esclusione o limitazione delle azioni o diritti del consumatore nei confronti del professionista o di altra parte in caso di inadempimento totale o parziale o di adempimento inesatto; impegno definitivo del consumatore mentre l'esecuzione della prestazione del professionista è subordinata ad una condizione il cui adempimento dipende unicamente dalla sua volontà; trattenimento di una somma di denaro se il consumatore non conclude il contratto o ne recede senza precedere i! diritto del consumatore di esigere il doppio; imposizioni di penali o risarcimenti per inadempimento o ritardo; facoltà di recedere dal contratto solo per il professionista; estensione al consumatore di clausole che non ha potuto conoscere prima della conclusione del contratto" (art bis c.c). Non hanno effetto se non sono specificamente approvate per iscritto, le condizioni che stabiliscono, a favore di colui che le ha predisposte, limitazioni di responsabilità, facoltà di recedere dal contratto o di sospendere l'esecuzione, ovvero sanciscono a carico dell'altro contraente decadenze, limitazione alla facoltà di opporre eccezioni, restrizioni alla libertà contrattuale nei rapporti coi terzi, tacita proroga o rinnovazione del contratto, clausole compromissorie o deroghe alla competenza dell'autorità giudiziaria ordinaria" (art. 134Ì c.c). Torna al menu Continua Il primo art. sancisce che se tutte le caratteristiche del contatto non sono approvate per iscritto non sono valide Il secondo invece sancisce le conseguenze di inadempienza sia da parte del consumatore che del compratore

12 La tutela del consumatore per le vendite negoziate fuori dai locali commerciali trova regolamento nel Decreto Legislativo 22 maggio 1999 n. 185 (Direttiva 97/7/CE) Prima della conclusione di qualsiasi contratto a distanza, il consumatore deve ricevere "in tempo utile, le seguenti informazioni: a) identità de! fornitore e, in caso di contratti che prevedono il pagamento anticipato, l'indirizzo del fornitore; b) caratteristiche essenziali de! bene o del servizio; c) prezzo del bene o del servizio, comprese tutte le tasse o le imposte; d) spese di consegna; e) modalità del pagamento, della consegna del bene o della prestazione del servizio e di ogni altra forma di esecuzione del contratto; f) esistenza del diritto di recesso o di esclusione dello stesso ai sensi dell'articolo 5, comma 3; g) modalità e tempi di restituzione o di ritiro del bene in caso di esercizio del diritto di recesso; hi costo dell'utilizzo dello tecnica di comunicazione a distanza, quando è calcolato su una base diversa dalla tariffa di base; i) durata della validità dell'offerta e del prezzo; I) durato minima del contratto in caso di contratti per la fornitura di prodotti o la prestazione di servizi od esecuzione continuata o periodica", (art. 3). Art.3 DL n.185 Torna al menuContinua Art. Prec. Questo articolo definisce tutte le informazioni che il consumatore ha il diritto di ricevere prima di concludere il contratto.

13 Art.4 DL n.185 "a sua scelta, su altro supporto duraturo a sua disposizione ed a lui accessibile, di tutte le informazioni previste dall'articolo 3, comma 1, prima od al momento della esecuzione del contratto. Entro tale momento e nelle stesse forme devono comunque essere fornite al consumatore anche le seguenti informazioni: a) un 'informazione sulle condizioni e le modalità di esercizio del diritto di recesso ai sensi dell'articolo 5, inclusi i casi di cui all'articolo 5, comma 2; b) l'indirizzo geografico della sede del fornitore a cui il consumatore può presentare reclami; e) le informazioni sui servizi di assistenza e sulle garanzie commerciali esistenti; d) le condizioni di recesso dal contratto in caso di durata indeterminata o superiore ad un anno", (art. 4). Successivamente il consumatore deve ricevere conferma per iscritto o, Torna al menuContinua Art. Prec. Questo articolo definisce che il consumatore può scegliere come ricevere le informazioni del precedente art.,la collocazione geografica del venditore e le possibilità di rescissione del contratto.

14 Art.5 DL n.185 In caso di mancato assolvimento degli obblighi di cui all'ari. 4 il termine di recesso è di tre mesi decorrenti: per i beni dal giorno del loro ricevimento; per i servizi dal giorno di conclusione del contratto, (art. 5) L'esecuzione del contratto, salvo diverso accordo, deve avvenire entro trenta giorni dall'ordine. a) per i beni, dal giorno del ricevimento se soddisfatti gli obblighi di cui all'ari. 4, o dal giorno in cui vengano soddisfatti, qualora ciò avvenga dopo la conclusione del contratto purché non oltre tre mesi dalla conclusione stessa; b) per i servizi, dal giorno della conclusione del contratto o dal giorno in cui vengano soddisfatti gli obblighi di cui all'ari. 4, qualora ciò avvenga dopo la conclusione del contratto purché non oltre tre mesi dalla conclusione stessa (art. 5). Il consumatore ha diritto di recedere da qualunque contratto a distanza, senza alcuna penalità e senza specificarne il motivo, entro il termine dì dieci giorni lavorativi decorrente: Torna al menu Art. Prec. Questo art. definisce i termini di rescissione del contratto.


Scaricare ppt "e- Commerce Esame di Stato 2003/2004 Il commercio elettronico, dalla nascita alle conseguenze nei mercati mondiali di Davide Maestri EsciEntra."

Presentazioni simili


Annunci Google