La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INAIL – Direzione Regionale Puglia 21.10.2010. INAIL – Direzione Centrale Prevenzione NUOVI INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO (art.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INAIL – Direzione Regionale Puglia 21.10.2010. INAIL – Direzione Centrale Prevenzione NUOVI INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO (art."— Transcript della presentazione:

1 INAIL – Direzione Regionale Puglia

2 INAIL – Direzione Centrale Prevenzione NUOVI INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO (art. 11 comma 5 dei decreti 81/2008 e 106/2009)

3 INAIL – Direzione centrale Prevenzione OGGETTO L'INAIL finanzia attività promozionali della sicurezza sul lavoro consistenti in: 1. Progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori; 2. Progetti di formazione; 3. Progetti di sperimentazione di soluzioni innovative e di strumenti di natura organizzativa ispirati alla responsabilità sociale delle imprese. Le domande possono riguardare una delle tre tipologie suddette. Gli interventi devono essere finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge.

4 INAIL – Direzione centrale Prevenzione RISORSE L'entità delle risorse destinate al finanziamento per l'anno 2010 é di 60 milioni di euro. Limporto è ripartito in budget regionali. La ripartizione regionale è effettuata in funzione del numero di addetti e del rapporto di gravità degli infortuni. Dopo sei mesi dallavvio della procedura di erogazione, viene riaperta la possibilità di presentare le domande, al fine di utilizzare i fondi rimasti non utilizzati. Tale riapertura non verrà effettuata nella prima edizione annuale del ciclo di finanziamenti, relativa al 2010.

5 Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte al Registro delle imprese. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda sul territorio nazionale. INAIL – Direzione centrale Prevenzione DESTINATARI

6 Il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale pari al 50%(valore individuato a livello regionale, sentite le parti sociali) dei costi ammissibili sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto. Per i progetti che comportano contributi superiori a , i richiedenti: possono richiedere unanticipazione del 50% dellimporto del contributo, che sarà concesso previa costituzione di garanzia fideiussoria a favore dellINAIL; saranno tenute, in sede di domanda di ammissione, a presentare perizia tecnica giurata attestante lintervento da effettuare ed il suo valore economico. INAIL – Direzione centrale Prevenzione ENTITA DEL FINANZIAMENTO

7 INAIL – Direzione centrale Prevenzione MODALITA (1/2) La procedura di attuazione è del tipo valutativa a sportello che prevede l'istruttoria delle agevolazioni secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande, nonche' la definizione di soglie e condizioni minime. Il richiedente accede via web ad un modulo informativo dove inserisce dati anagrafici dellimpresa e specifici relativi al progetto: tali informazioni riguardano diversi parametri, che consentono lattribuzione di punteggi.

8 INAIL – Direzione centrale Prevenzione MODALITA (2/2) Solo con il superamento di un punteggio soglia complessivo, il richiedente può completare la compilazione della domanda on line. Dovrà quindi presentare alla Sede INAIL competente la documentazione attestante i requisiti di ammissione al finanziamento e quelli di attribuzione dei punteggi. Il sistema è predisposto affinché, al ricevimento della domanda on line, sia possibile lattribuzione del numero progressivo in ordine cronologico e la prenotazione della somma richiesta.

9 FINANZIAMENTI INAIL Criteri per il superamento del punteggio – soglia Progetti investimento 1.Dimensione aziendale 2.Rischiosità - tasso di tariffa 3.% lavoratori coinvolti nellintervento 4.Intervento mirato a eliminare/ridurre la causa di infortunio/MP 5.Efficacia della misura prevista (protezione collettiva, preventiva, eliminazione rischio) INAIL – Direzione centrale Prevenzione PARAMETRI (1/4)

10 FINANZIAMENTI INAIL Criteri per il superamento del punteggio – soglia Progetti di formazione 1.Dimensione aziendale 2.Rischiosità - tasso di tariffa 3.% lavoratori coinvolti nellintervento 4.Progetto formativo mirato a eliminare/ridurre la causa di infortunio/MP 5.Lezione frontale o mista con FAD INAIL – Direzione centrale Prevenzione PARAMETRI (2/4)

11 FINANZIAMENTI INAIL Criteri per il superamento del punteggio – soglia Modelli di organizzazione e responsabilità sociale 1.Dimensione aziendale 2.Rischiosità - tasso di tariffa 3.Uno tra i seguenti: 1.Modello SGSL certificato 2.Modelli organizzativi di settore previsti da accordi INAIL – Parti sociali 3.Implementazione SGSL/modello Adozione di un modello RS o Rendicontazione RS INAIL – Direzione centrale Prevenzione PARAMETRI (3/4)

12 FINANZIAMENTI INAIL Criteri per il superamento del punteggio – soglia I punteggi sono incrementati del 10% se gli interventi sono progettati e/o effettuati attraverso strutture facenti capo a organizzazioni rappresentative delle parti sociali o ad associazioni nazionali di tutela degli invalidi del lavoro. I punteggi sono incrementati del 5% se gli interventi sono progettati nei due settori (agricoltura e edilizia)individuati, sentite le parti sociali, a livello regionale. INAIL – Direzione centrale Prevenzione PARAMETRI (4/4)

13 INAIL – Direzione centrale Prevenzione ISTRUTTORIA E AMMISSIONE LINAIL procederà alla verifica della effettiva sussistenza di tutti gli elementi, amministrativi e tecnici, che hanno determinato la valutazione di ammissibilità e lattribuzione del punteggio. Le verifiche amministrative sono effettuate a cura della Sede competente per territorio; le verifiche tecniche dalle professionalità tecniche (CONTARP e CTE) delle DDRR. La Sede, allesito positivo della verifica, dà comunicazione della concessione del finanziamento. Leventuale anticipazione, se ne ricorrono le condizioni (richiesta e importo superiore a ), è erogata previa presentazione di garanzia fideiussoria.

14 INAIL – Direzione centrale Prevenzione REALIZZAZIONE E RENDICONTAZIONE DELLINTERVENTO Dalla data della comunicazione di ammissione al finanziamento decorrono i termini (massimo 12 mesi) per la realizzazione dellintervento e per la presentazione della relativa documentazione per la rendicontazione. La valutazione della documentazione di rendicontazione ha lo scopo di verificare leffettiva realizzazione degli interventi programmati (documentazione tecnica verificata da professionisti CONTARP o CTE) e leffettivo pagamento degli importi previsti nel progetto (documentazione amministrativa verificata dal personale del processo Prevenzione di Sede). Lesito positivo delle verifiche tecnica ed amministrativa determina la liquidazione del finanziamento a saldo.

15 INAIL – Direzione centrale Prevenzione VERIFICHE Nel corso delle istruttorie di ammissione e di rendicontazione possono essere rilevate difformità rispetto ai dati che hanno determinato il superamento del punteggio soglia. In tali casi viene effettuata la verifica del permanere di tale superamento. In caso negativo, non si dà corso alle fasi successive (rispettivamente comunicazione di ammissione e liquidazione dellimporto del finanziamento). LINAIL si riserva, successivamente alla conclusione della procedura, di effettuare, anche con controlli in loco, tutte le verifiche opportune circa le autocertificazioni e le documentazioni prodotte dalle imprese e circa la conformità dellintervento eseguito rispetto al progetto presentato e approvato.

16 BUDGET 2010 Regione Abruzzo Basilicata Bolzano Calabria Campania Emilia Romagna Friuli V.G Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trento Umbria Valled'Aosta Veneto

17 TEMPISTICA INAIL – Direzione centrale Prevenzione -10 DICEMBRE 2010: PUBBLICAZIONE BANDO - DICEMBRE 2010: AVVIO CAMPAGNA INFORMATIVA -12 GENNAIO/14 FEBBRAIO 2011: ACCETTAZIONE DOMANDE INCENTIVI


Scaricare ppt "INAIL – Direzione Regionale Puglia 21.10.2010. INAIL – Direzione Centrale Prevenzione NUOVI INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO (art."

Presentazioni simili


Annunci Google