La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LEZIONE 4 PER IL SABATO 26 APRILE 2008 LA SAGGEZZA DEI SUOI INSEGNAMENTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LEZIONE 4 PER IL SABATO 26 APRILE 2008 LA SAGGEZZA DEI SUOI INSEGNAMENTI."— Transcript della presentazione:

1 LEZIONE 4 PER IL SABATO 26 APRILE 2008 LA SAGGEZZA DEI SUOI INSEGNAMENTI

2 Essi si stupivano del suo insegnamento, perché egli insegnava loro come uno che ha autorità e non come gli scribi. Marco 1:22... La sua conoscenza, le sue facoltà, i suoi tempi, la sua vita stessa erano deputate solamente a essere strumenti di salvezza per la vita degli uomini. E.G.W. Mind, Character and Personality, vol 1, p. 245

3 Cercate la giustizia, cercate lumiltà! Siamo esortati a perseguirlo Essere affamato e assetato di giustizia non è un requisito naturale per un individuo e nemmeno lo si può creare artificialmente. Siamo esortati a perseguirlo

4 Gesù è venuto per ripristinare la sua immagine, servendosi della parola e della propria vita. La qualità etica di qualsiasi società, è rappresentata dal valore che questa attribuisce ai suoi componenti più deboli; e non esiste niente di più vulnerabile dei bambini.

5 Perdono è forse la parola che tra tante meglio si abbina a Gesù Mosso dal rimorso, Giuda restituisce il denaro frutto del suo tradimento e fa una pubblica ammissione di colpa, senza un sincero pentimento. Le lacrime di ravvedimento di Pietro vengono versate in silenzio... Ed è stato perdonato...

6 Ed egli, chiamato a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. ( Matteo 18 : 2,3 ) chiunque vorrà essere grande tra di voi, sarà vostro servitore; e chiunque tra di voi vorrà essere primo, sarà vostro servo... ( Matteo 20 : 26, 27 )

7 Ma voi non vi fate chiamare "Rabbì"; perché uno solo è il vostro Maestro, e voi siete tutti fratelli. Non chiamate nessuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che è nei cieli. ( Matteo 23 : 8, 9 )...pascete il gregge di Dio che è tra di voi, sorvegliandolo, non per obbligo, ma volenterosamente secondo Dio; non per vile guadagno, ma di buon animo; non come dominatori di quelli che vi sono affidati, ma come esempi del gregge... (1 Pietro 5 : 2, 3)

8 Gesù è venuto quale personificazione della grazia. Incontrare lui significa incontrare la grazia. Abbiamo contemplato la sua gloria piena di grazia e di verità, gloria come di unigenito dal Padre (Gv. 1:14).

9 Signore, salvami! Uomo di poca fede, perché hai dubitato?

10 Padre, ho peccato contro il cielo e contro di te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio Presto, portate qui la veste più bella, e rivestitelo, mettetegli un anello al dito e dei calzari ai piedi; portate fuori il vitello ingrassato, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita; era perduto, ed è stato ritrovato

11 Egli [Gesù] non respinge mai unanima addolorata e pentita. Egli non racconta a nessuno tutto ciò che potrebbe far conoscere, ma esorta ogni essere turbato ad avere coraggio. Perdona volentieri tutti coloro che si rivolgono a lui per implorare misericordia e riconciliazione. E.G.White - La Speranza delluomo p, 426

12


Scaricare ppt "LEZIONE 4 PER IL SABATO 26 APRILE 2008 LA SAGGEZZA DEI SUOI INSEGNAMENTI."

Presentazioni simili


Annunci Google