La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LEZIONE 13 DELLA SCUOLA DEL SABATO ESPIAZIONE E ARMONIA UNIVERSALE PER SABATO 27 DICEMBRE 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LEZIONE 13 DELLA SCUOLA DEL SABATO ESPIAZIONE E ARMONIA UNIVERSALE PER SABATO 27 DICEMBRE 2008."— Transcript della presentazione:

1 LEZIONE 13 DELLA SCUOLA DEL SABATO ESPIAZIONE E ARMONIA UNIVERSALE PER SABATO 27 DICEMBRE 2008

2 1° passo:Un giudizio universale che si svolge attualmente in cielo. 2° passo:Alla Seconda Venuta si separano i salvi dai condannati. 3° passo:Durante il millennio i santi giudicano. 4º passo:Alla Terza Venuta si giudicano i condannati. 5º passo:Il male è definitivamente sradicato. 6º passo:Luniverso è restaurato nella sua armonia originale e perfetta. Il ministero della salvezza compiuto da Cristo raggiungerà il suo obiettivo definitivo quando la terra verrà completamente reintegrata nellarmonia e sarà al sicuro nel regno di Dio.

3 Secondo Daniele 7:9-14, 21-22, e Daniele 8:12-14, il giudizio inizia alla fine del periodo profetico dei giorni, nel Questo giudizio si conclude poco prima della 2° Venuta di Gesù. Secondo Daniele 7:9-14, 21-22, e Daniele 8:12-14, il giudizio inizia alla fine del periodo profetico dei giorni, nel Questo giudizio si conclude poco prima della 2° Venuta di Gesù.

4 Quando finirà il giudizio investigativo, il destino di tutti sarà deciso per sempre: o per la vita o per la morte. Il tempo di grazia si chiuderà poco prima dellapparizione del nostro Signore sopra le nuvole del cielo. Alludendo a quel tempo, Gesù dichiara: Chi è ingiusto continui ad essere ingiusto, chi è immondo continui ad essere immondo, chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo continui a santificarsi. Ecco, io vengo presto e il mio premio è con me, per rendere ad ognuno secondo ciò che sarà lopera sua" Chi è ingiusto continui ad essere ingiusto, chi è immondo continui ad essere immondo, chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo continui a santificarsi. Ecco, io vengo presto e il mio premio è con me, per rendere ad ognuno secondo ciò che sarà lopera sua" (Apocalisse 22:11-12) E.G.W. (Il gran conflitto, capitolo 28, pag )

5 Il Padre, il Giudice Giusto, lAnziano. Il Figlio, come avvocato e giudice. Gli angeli santi. Gli altri mondi non caduti.

6 La colpevolezza o innocenza di ogni persona. Poiché DIO farà venire in giudizio ogni opera, anche tutto ciò che è nascosto, sia bene o male. (Ecclesiaste 12:14 Se Dio infatti non risparmiò gli angeli che avevano peccato, ma li inabissò, confinandoli in antri tenebrosi per esservi custoditi per il giudizio. (2ª Pietro 2:4)...Perciò sei giusto quando parli, e irreprensibile quando giudichi. (Salmo 51:4) La colpevolezza degli angeli caduti. La giustizia di Dio davanti al peccato.

7 Alla Seconda Venuta di Gesù, si sarà già deciso chi sarà salvato e chi sarà condannato. Ecco, sto per venire e con me avrò la ricompensa da dare a ciascuno secondo le sue opere.Ecco, sto per venire e con me avrò la ricompensa da dare a ciascuno secondo le sue opere. (Apocalisse 22:12)

8 Saranno trasformati in un corpo glorioso e immortale. Sarà rimossa la presenza del male in ogni sua forma. Ascenderanno in cielo con Gesù. Vivranno fisicamente insieme al Salvatore. Vivranno durante mille anni nelle dimore celesti che Gesù ha preparato per loro. Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria. E manderà i suoi angeli con gran suono di tromba per riunire i suoi eletti dai quattro venti, da un capo all'altro dei cieli. (Matteo 24:30-31)

9 Saranno distrutti dallo splendore della sua Venuta. Coloro che, invece, non avranno ubbidito al messaggio del Vangelo saranno distrutti con il soffio della sua bocca e annientati con lapparizione della sua venuta (2 Tessalonicesi 2:8). Come nellantico Israele, i malvagi distruggeranno se stessi e saranno vittime del male. La loro vita di peccato li ha talmente allontanati da Dio e la loro natura è stata talmente degradata dal male che la manifestazione della gloria divina è per loro come un fuoco consumante. E.G.W. (Il gran conflitto, capitolo 1, pag. 36)

10 Rimarranno da soli sulla terra per mille anni. Poi vidi scendere dal cielo un angelo con la chiave dell'abisso e una grande catena in mano. Egli afferrò il dragone, il serpente antico, cioè il diavolo, Satana, lo legò per mille anni, e lo gettò nell'abisso che chiuse e sigillò sopra di lui perché non seducesse più le nazioni finché fossero compiuti i mille anni; dopo i quali dovrà essere sciolto per un po' di tempo. (Apocalisse 20:1-3)

11

12 finchè giunse l'Antico di giorni, e il giudizio fu dato ai santi dell'Altissimo; e venne il tempo in cui i santi possedettero il regno. (Daniele 7:22) E Gesù disse loro: «Io vi dico in verità che nella nuova creazione, quando il Figlio dell'uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, anche voi, che mi avete seguito, sarete seduti su dodici troni a giudicare le dodici tribù d'Israele. (Matteo 19:28) Non sapete che i santi giudicheranno il mondo? Se dunque il mondo è giudicato da voi, siete voi indegni di giudicare delle cose minime? (1ª Corinzi 6:2) Poi vidi dei troni. A quelli che vi si misero seduti fu dato di giudicare. E vidi le anime di quelli che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e di quelli che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano ricevuto il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Essi tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni. (Apocalisse 20:4)

13 La distruzione definitiva del peccato alla Seconda Venuta lascerebbe i peccatori senza possibilità di difendersi dinanzi alla giustizia di Dio. Satana e i peccatori devono capire e accettare il verdetto del giudice. La distruzione definitiva del peccato alla Seconda Venuta lascerebbe i peccatori senza possibilità di difendersi dinanzi alla giustizia di Dio. Satana e i peccatori devono capire e accettare il verdetto del giudice.

14 Le prove contro i perduti saranno talmente schiaccianti che perfino Lucifero si rende conto che la sua ribellione lo ha squalificato per il regno di Dio. Egli ha impiegato tutte le sue facoltà per schierarsi contro Dio; perciò la purezza, la pace e larmonia del cielo rappresenterebbero per lui una grande tortura. Le sue accuse contro la misericordia e la giustizia dellEterno sono ormai prive di effetto. La condanna che cercava di far ricadere su Dio si ritorce contro di lui. Finalmente, si inchina e riconosce la giustizia della sentenza che lo riguarda… Di fronte ai fatti di questo grande conflitto, fedeli e ribelli dichiarano insieme:…Giuste e veraci sono le tue vie, o Re delle nazioni.(Ap. 15:3) Ogni peccatore sarà giudicato secondo le sue opere, secondo i pensieri del proprio cuore. Nessuno potrà accampare pretesti dinnocenza davanti alle accuse. Tutti riconosceranno che il verdetto è giusto.

15

16 Ogni ginocchio si piegherà davanti a me, ogni lingua mi presterà giuramento. (Isaia 45:23) affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra (Filippesi 2:10) Quando gli angeli santi, i mondi non caduti, i salvati, Satana, gli angeli ribelli e coloro che non sono redenti avranno compreso e accettato la giusta sentenza del giudizio divino, si compirà la Parola scritta:

17 Che cosa premeditate voi contro il SIGNORE? Egli farà una distruzione totale; la sventura non si abbatterà due volte. (Naum 1:9) Quando gli empi saranno distrutti verrà definitivamente sradicato il peccato e non potrà mai più risorgere.

18

19 Dimorare eternamente in questa casa beata, avere nellanimo, nel cuore e nello spirito non le oscure tracce del peccato e della maledizione, ma la somiglianza perfetta con il nostro Creatore, e progredire in saggezza, conoscenza e santità per epoche senza fine, arrivando anche ad esplorare nuovi campi del pensiero, a scoprire nuove meraviglie e nuove glorie, aumentando la nostra capacità di conoscere, gioire e amare, sapendo che ci aspettano ancora letizia, amore e saggezza infinita, è questo loggetto al quale mira la speranza cristiana. Healthful Living, p. 299

20 La morte di Cristo sulla croce del Calvario è la nostra unica speranza in questo mondo e sarà il nostro principale argomento nel mondo che verrà. Noi non riusciamo a cogliere il valore dellespiazione! Se lo facessimo, ne parleremmo molto di più. Il dono di Dio nella persona del suo amato Figlio è stato lespressione di un amore incomprensibile, il gesto estremo che egli poteva compiere per preservare lonore della sua legge e comunque salvare il trasgressore. Signs of the Times, 30 dicembre 1889

21


Scaricare ppt "LEZIONE 13 DELLA SCUOLA DEL SABATO ESPIAZIONE E ARMONIA UNIVERSALE PER SABATO 27 DICEMBRE 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google