La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Magia delle Piante. Gli Alberi Cosmici La Quercia La Betulla Il Frassino La Palma La Vite LAbete Il Fico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Magia delle Piante. Gli Alberi Cosmici La Quercia La Betulla Il Frassino La Palma La Vite LAbete Il Fico."— Transcript della presentazione:

1 Magia delle Piante

2 Gli Alberi Cosmici La Quercia La Betulla Il Frassino La Palma La Vite LAbete Il Fico

3 Le Piante delle streghe e dei diavoli Il Giusquiamo Lo Stramonio Il Tasso La Belladonna LAconito La Mandragora Il Noce La Zucca

4 Le Piante Protettrici LAngelica LIpperico Il Cardo Santo LArtemisia LAglio La Menta

5 Le Piante protettrici LEdera Il Bosso La Cipolla La Felce Maschio Il Rosmarino La Salvia

6 Le Piante delle Fate La Digitale Il Nocciolo Il Sambuco Il Timo La Campanella Il Convolvolo

7 Zucca Con il termine zucca vengono identificate diverse piante e relativi frutti appartenenti al genere Cucurbita della famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare le specie Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata. CucurbitaCucurbitaceaeCucurbita maximaCucurbita pepoCucurbita moschata Originaria dell'America centrale, in particolare del Messico, si è velocemente diffusa in Europa dopo gli sbarchi dei coloni.America MessicoEuropa Attualmente è sfruttata in diversi campi, oltre che in cucina, la zucca è largamente utilizzata per la cosmesi, la lavorazione di oggetti artigianali e, in particolare nei Paesi anglosassoni, per la costruzione di Jack-o'- lantern, caratteristiche lampade alla base dei festeggiamenti di Halloween.anglosassoniJack-o'- lanternHalloween

8 Le proprietà della zucca Dall'antipasto al dolce, di zucca si può riempire un intero menù. Ed ogni piatto sarà gustoso e soprattutto salutare. Perché la zucca è un ortaggio dalle mille virtù. Scopriamole insieme: venite con noi, vi porteremo dentro una zucca! Per cominciare... una curiosità La prima zucca Quante zucche ?!?! Come scegliere una buona zucca Come conservare le zucche Zucca e bellezza Zucca e salute Le proprietà nutrizionali Per cominciare... una curiosità La prima zucca Quante zucche ?!?! Come scegliere una buona zucca Come conservare le zucche Zucca e bellezza Zucca e salute Le proprietà nutrizionali

9 PER COMINCIARE... UNA CURIOSITÀ Il dizionario Zanichelli fa derivare il termine "zucca" da "cocutia" ("testa"), poi trasformato in "cocuzza", "cozuccae" e, infine, zucca.

10 LA PRIMA ZUCCA Con molta probabilità, la zucca è originaria dell'America Centrale: i più antichi semi, infatti, sono stati ritrovati in Messico e risalgono al A.C. In Nord America la zucca era un alimento base della dieta degli Indiani sin dagli anni precedenti lo sbarco dei pellegrini sulla costa atlantica. I primi coloni impararono dagli Indiani a coltivare le zucca che, insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi importanti dopo la scoperta dell'America.

11 QUANTE ZUCCHE?!?! La zucca appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà per forma e colore. Le più conosciute sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona), da non confondere con la Cucurbita pepo, specie cui appartengono le comuni zucchine. Nella Cucurbita maxima il frutto, la zucca per eccellenza, ha una forma voluminosa ed appiattita all'apice ed è

12 caratterizzata da una spessa buccia verde solcata da striature longitudinali. Di grandi dimensioni (può pesare anche 80 Kg), la Cucurbita maxima presenta una polpa di colore giallo-arancio farinosa e dolciastra. La Cucurbita moschata è di forma allungata, cilindrica e ringonfia all'estremità. Di medie diemsioni, è di colore verde scuro o arancione ed ha polpa dolce e tenera. Le varietà di zucche più coltivate in Italia sono la Marina di Chioggia, molto diffusa nel Nord, e la Lunga di Napoli, coltivata soprattutto nelle regioni meridionali.

13 COME SCEGLIERE UNA BUONA ZUCCA La zucca si semina in primavera e arriva a maturazione in agosto. Al momento dell'acquisto è importante che il prodotto sia fresco, ben maturo e sodo. Una zucca ha queste caratteristiche se, dandogli dei leggeri colpetti, emette un suono sordo. Il picciolo, inoltre, deve essere morbido e ben ancorato alla zucca. La buccia deve essere pulita e non deve presentare ammaccature.

14 Date le dimensioni e il peso, nella maggior parte dei casi la zucca si acquista tagliata a tranci, tenendo presente che buccia e semi rappresentano uno scarto del %. Se si compra una zucca a pezzi, bisogna fare attenzione che la parte

15 tagliata ed esposta all'aria non sia asciutta, che il frutto sia ben maturo e sodo, senza punti cedevoli e che i semi siano umidi e scivolosi. La cucurbita maxima è la variet à pi ù versatile in cucina, quella che si presta al maggior numero di preparazioni. Le zucche lunghe, invece, sono pi ù adatte per essere usate nei minestroni insieme ad altre verdure.

16 COME CONSERVARE LE ZUCCHE Le zucche intere possono essere conservate per tutto il periodo invernale in ambiente buio, fresco e asciutto. La tradizione vuole che si mangino entro carnevale. I pezzi di zucca cruda si conservano in frigorifero, nel reparto delle verdure, avvolte dentro la pellicola trasparente, e vanno consumate nel giro di pochi giorni, poiché si disidratano con facilità.

17 Tolta la buccia e tagliata a dadini, eventualmente scottati per qualche minuto in acqua bollente, può essere anche congelata.

18 ZUCCA E BELLEZZA Con la polpa della zucca è possibile preparare una maschera di bellezza per il viso. Schiacciate una fettina di zucca cruda e un pugnetto di semi, mescolate il tutto con un po' di miele, applicate l'impasto sul viso e lasciate in posa per qualche minuto: tutte le pelli, specie quelle grasse con i punti neri, saranno più pulite e levigate.

19 ZUCCA E SALUTE La polpa di zucca è ipocalorica (15 calorie ogni 100 grammi) grazie alla presenza al suo interno di un'alta concentrazione di acqua (94%) e una bassissima percentuale di zuccheri semplici. Come ogni ortaggio e ogni frutto di colore giallo - arancione, la zucca è particolarmente ricca di vitamina A, di minerali quali il potassio. il calcio e il fosforo e di molte fibre. Contiene, inoltre, tanta vitamina C e betacarotene.

20 La zucca è indicata nella prevenzione dei tumori e per mantenere un corretto equilibrio idrico dell'organismo e delle mucose. La polpa tritata può essere usata anche come lenitivo per infiammazioni cutanee, mentre la buccia può essere usata per piccole scottature.

21 I semi sono utili per prevenire e sostenere la terapia contro le disfunzioni a livello delle vie urinarie. Sono inoltre un sicuro aiuto contro la tenia. Aggiunto al latte o al succo di frutta, l'estratto di zucca è indicato nel controllo delle nausee mattutine, dei disturbi gastrici e prostatici.

22 LE PROPRIETÀ NUTRIZIONALI Ecco le proprietà nutrizionali della zucca, riferite a 100 grammi di prodotto.

23 Proprietà nutrizionali Quantità (100 gr. zucca) Proteine totali0,60 gr Lipidi totaliassenti Glucidi totali3,40 gr Amido0,70 gr Glucidi solubili2,70 gr Energia15,00 Kcal Fibra alimentare 1,30 gr ColesteroloAssente Calcio20,00 mg Ferro0,90 mg

24 Sodio1,00 mg Potassio202,00 mg Fosforo40,00 mg Vitamina B10,03 mg Vitamina B20,02 mg Vitamina A599,00 mcg Vitamina PP0,50 mg Vitamina C9,00 mg

25 La Zucca

26 Il Mito della Zucca

27 La Zucca Vuota

28 La Zucca Tetra

29 LAglio

30 Curiosità Raccolta dell'aglio, Tacuinum Sanitatis Casanatense (XIV secolo)Tacuinum Sanitatis Nel folclore europeo, si riteneva che l'aglio tenesse lontani i vampiri e si indossava in un sacchetto intorno al collo. Questa tradizione si può collegare al fatto che i vampiri erano considerati dei "parassiti" e conseguentemente l'Aglio, avendo proprietà antibatteriche, li teneva lontani.vampiri Il suo potere antisettico era noto fin dall'antichità: nel Medioevo i medici usavano delle mascherine imbevute di succo d'aglio per proteggersi dalle infezioni e tutt'oggi è ampiamente usato nella medicina popolare. Una famosissima cantilena napoletana recita: Agli e fravagli fattura che non quagli. Corna e bicorne capa 'alice e capa d'aglio....''

31 Si consigliava infatti di tenerlo addosso la notte che precede il 24 giugno (San Giovanni)(San Giovanni) insieme ad altre erbe per proteggersi dalle streghe che in quella data, secondo la tradizione, celebrerebbero il grande sabba annuale che coincide con il solstizio d'estate.solstizio d'estate Che l'aroma dell'aglio non sia mai stato gradito è cosa nota tanto che lo stesso Shakespeare in "Sogno di una notte di mezza estate" fa dire ai proprio attori nella seconda scena di non mangiare aglio in quanto "(...) e soprattutto, attori, anime mie, badate a non mangiar aglio o cipolla, ch é dobbiamo esalare tutti un alito che deve riuscir dolce e gradevole (...)".Shakespeare Se si vuole limitare in parte l'impatto dovuto all'odore dell'aglio, si deve togliere il piccolo bulbo verde.

32

33 L'aglio ha diverse propriet à curative: Antiipertensivo Antibatterico, ad opera dei composti tiosolfonati che si formano spontaneamente dall'allicinaAntibatterico Antielmintico (gli elminti sono una classe di vermi che possono parassitare l'intestino)Antielminticoelminti Antiossidante ad opera di molti composti, come i vari solfuri, il selenio e le vitamine dei gruppi B e CAntiossidanteseleniovitamine Contro raffreddore e influenzaraffreddoreinfluenza Antitumorale ad opera di Ajoene e disolfuri [2] [3].AntitumoraleAjoene [2] [3] Antitrombotico anche qui ad opera dell'Ajoene ad azione antiaggregante piastrinica.AntitromboticoAjoene

34 L'uso dell'aglio crudo tritato finemente sui cibi come sughi, carne ed insalate è un ottimo coadiuvante per la cura dell'ipercolesterolemia (cui consegue l'ipertensione); bronchiti catarrali; elmintiasi (nei bambini in special modo poiché portano sporcizia alla bocca). Il consumo di aglio dà un generale senso di benessere all'organismo per la sua azione anti batterica quindi antiinfettiva.ipercolesterolemia elmintiasi

35 Per ovviare almeno in parte al disagio del conseguente "alito pesante" avere l'accortezza di privare lo spicchio del piccolo bulbo interno facilmente estraibile. Essendo anche un ottimo stimolante digestivo e diuretico viene anche utilizzato in forma di infuso (dai 5 ai 10 g in un litro di acqua) mentre per un'azione antisettica dai g in decotto.diureticoinfusodecotto

36 IL Prezzemolo

37 Prezzemolo Nome: Petroselium hortense Hoffm. Raccolta: Le radici in primavera e in autunno; le foglie allinizio della primavera ; i frutti in estate. La raccolta delle diverse parti avviene solo durante il primo e il secondo anno di vita della pianta. Proprietà: Radici: diuretico, aperitivo, sudorifero; le foglie: febbrifugo, vitaminico; i frutti; carmativo, stomatico. Famiglia: Ombrellifere. Nomi comuni: petroselino, apio ortese, pidarsol. Habitat: Terreni aridi fino agli 800 metri di altezza. Parti usate: Le radici, le foglie e i frutti.

38 Conservazione: Le radici devono essere essiccate all ombra e conservate in sacchetti, i frutti al sole e quindi si ripongono in barattoli di vetro e le foglie sono preferibilmente da utilizzare fresche in quanto altrimenti perdono la maggior parte delle propriet à. Uso: uso interno: decotti e infusi delle diverse parti, utilizzo del succo delle foglie; uso esterno: applicazione delle foglie come antisettico e cicatrizzante, succo fresco delle foglie per combattere le infiammazioni.

39 Note: Lasciando macerare per 15 minuti 100 gr. di foglie di Prezzemolo in un litro di acqua si ottiene una lozione schiarente della pelle; se si aggiunge anche del succo estratto dalle foglie fresche si possono schiarire le lentiggini e le macchie della pelle.

40

41 Nel passato si attribuiva al prezzemolo la proprietà di far contrarre lutero delle donne incinte,quindi non poteva essere usato dalle medesime in stato di gravidanza. Le mammane comunque lo facevano usare. Le donne gravide che per diversi motivi dovevano abortire, ricorrevano a tali pratiche e lo usavano in varie dosi e metodi.


Scaricare ppt "Magia delle Piante. Gli Alberi Cosmici La Quercia La Betulla Il Frassino La Palma La Vite LAbete Il Fico."

Presentazioni simili


Annunci Google