La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COME PROGETTARE IL CONTENUTO FORMATIVO Unità formativa 7.1 Standard per la definizione del contenuto formativo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COME PROGETTARE IL CONTENUTO FORMATIVO Unità formativa 7.1 Standard per la definizione del contenuto formativo."— Transcript della presentazione:

1 COME PROGETTARE IL CONTENUTO FORMATIVO Unità formativa 7.1 Standard per la definizione del contenuto formativo

2 Come progettare il contenuto formativo Pianificare la formazione I progettisti della mobilità debbono considerare una pluralità di soggetti che hanno voce in capitolo nellidentificare i contenuti: - lente di invio;- le famiglie; - i partecipanti;- le aziende. - lente ospitante;

3 Come progettare il contenuto formativo Definizione dei contenuti (orientamenti comunitari) Carta di qualità per la mobilità: il piano di apprendimento deve indicare obiettivi e risultati attesi, nonchè le modalità di erogazione e attuazione. Formulario di candidatura: chiede esplicitamente quali modalità sono state adottate per definire i contenuti formativi della mobilità; indica nella coerenza con i fabbisogni cui si vuole rispondere e con il target group identificato la caratteristica in un progetto di mobilità transnazionale.

4 Come progettare il contenuto formativo Fase che precede la presentazione del progetto lorganismo proponente deve definire i seguenti aspetti: individuare gli organismi ospitanti e le caratteristiche delle aziende per il tirocinio; verificare la tipologia di accordo da stringere con loro; definire la struttura macro del piano formativo ( obiettivi della formazione, modalità di erogazione, competenze da trasferire, attività pratiche da realizzare, risultati di apprendimento).

5 Come progettare il contenuto formativo Mobilità VETPRO Rende necessaria lidentificazione già in fase di candidatura degli organismi di accoglienza (per negoziare i contenuti specifici dello scambio, in relazione ai quali vengono preselezionati i partecipanti). Mobilità IVT e PLM Hanno caratteristiche multi settoriali e necessitano di conseguenza di un campione più ampio di aziende ove effettuare il tirocinio (le Agenzie nazionali invitano a non partire dalle aziende per selezionare i candidati, ma a seguire il percorso contrario)

6 Come progettare il contenuto formativo Beneficiario finale Gioca un ruolo di rilievo nella definizione dei contenuti. Fase di analisi dei fabbisogni e di esame dei curricoli di studio lorganismo proponente: è in grado di acquisire utili informazioni sulle aspettative, gli interessi e i desideri dei beneficiari; è in grado di valutare quali competenze sono in grado di completare e arricchire quanto appreso a scuola o nellistituto di formazione.

7 La costruzione del percorso formativo Costruzione del percorso formativo Processo di interazione fra diversi attori, finalizzato alla costruzione di un patto formativo fra la rete di partenariato e i beneficiari finali dellintervento di mobilità. Tale processo deve tener conto di alcuni parametri di riferimento, che costituiscono standard qualitativi del progetto.

8 Come progettare il contenuto formativo Gli standard di riferimento I contenuti formativi devono essere coerenti con lanalisi dei fabbisogni condotta sui destinatari finali; il programma deve essere completo; i contenuti della formazione debbono essere sostenibili; il programma formativo deve essere utile per tutti gli attori che partecipano allesperienza.

9 Come progettare il contenuto formativo Il programma formativo deve essere strutturato e erogabile, nel momento in cui i beneficiari si recano nel paese ospite. Si deve tenere presente, tuttavia, che imprevisti o problemi potrebbero chiedere di modificare il processo. Un percorso formativo di qualità è tale anche se ha la capacità di essere adattato senza per questo venire snaturato e diventare inefficace.

10 Come progettare il contenuto formativo Contenuto Finalità dei contenuti di formazione in un progetto mobilità; Le fasi per la elaborazione dei contenuti formativi; Differenze fra mobilità IVT, PLM e VETPRO; Necessaria flessibilità nella progettazione e possibilità di ritaratura del contenuto formativo.


Scaricare ppt "COME PROGETTARE IL CONTENUTO FORMATIVO Unità formativa 7.1 Standard per la definizione del contenuto formativo."

Presentazioni simili


Annunci Google