La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bari 16 ottobre 2008 MASTER IN ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PER IL KNOWLEGDE MANAGEMENT Modulo di Altre Economie Docente Ing. Aniello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bari 16 ottobre 2008 MASTER IN ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PER IL KNOWLEGDE MANAGEMENT Modulo di Altre Economie Docente Ing. Aniello."— Transcript della presentazione:

1 Bari 16 ottobre 2008 MASTER IN ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PER IL KNOWLEGDE MANAGEMENT Modulo di Altre Economie Docente Ing. Aniello DE PADOVA

2 Programma del Modulo Economia (Mercantile) Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca Economia e Lavoro Economia ed Ecologia Economia e Crescita Economia e Decrescita

3 Economia (Mercantile) Evoluzione del concetto di economia mercantile Cosa è A cosa serve Quando Nasce Cosa ne è immune

4 Economia (Mercantile) L'ECONOMIA E' A SERVIZIO DELL'UOMO!?!

5 Economia (Mercantile)

6 Da una economia che consente di soddisfare i BISOGNI della comunità ad una comunità che con i suoi DESIDERI consente all'economia di esistere e prosperare Spero che arrivi presto il giorno in cui l'economia tornerà ad avere il giusto posto nelle preoccupazioni dell'uomo, dopo l'amore e la religione

7 Economia (Mercantile) Esempi ed Approfondimenti Yogurt Traffico Arrigoni Pinocchio Campagna CESVI

8 Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca Il nostro pane quotidiano I pulcini 6-10 La verdura Il parto Il sale La pesca La fine 80-92

9 Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca Lo sviluppo dell'Economia stimola l'innovazione tecnologica!?!

10 Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca Tecnologia per l'uomo e per l'economia In auto In cucina Nelle abitazioni L'usa e getta e le riparazioni La produzione e il consumo del latte Il business e la storia dell'Energia

11 Economia e Lavoro COSTITUZIONE della Repubblica Italiana Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Art. 4. La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

12 Economia e Lavoro Cosa è il Lavoro?

13 Economia e Lavoro Lavorare Meno, Lavorare Tutti: una ricetta per i periodi di crisi!?!

14 Economia e Lavoro Cosa è la produttività?

15 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività

16 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito

17 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa

18 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa

19 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito

20 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del PIL

21 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento del PIL

22 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL

23 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività

24 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero

25 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni

26 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni Aumento Bisogno Tempo libero

27 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni Aumento Bisogno Tempo libero

28 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni Aumento Bisogno Tempo libero Aumento Socialità Aumento Cultura

29 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni Aumento Bisogno Tempo libero Aumento Socialità Aumento Cultura Riduzione Bisogno Reddito

30 Economia e Lavoro Il circolo della Redditività del lavoro Aumento Redditività Aumento Reddito Aumento Capacità di spesa Aumento Bisogno di merci Aumento Spesa Aumento Bisogno Reddito Aumento del tempo di lavoro Aumento Indebitamento Aumento del PIL Il circolo della Produttività del lavoro Aumento Produttività Aumento Tempo libero Aumento Produzione Beni Aumento Bisogno Tempo libero Aumento Socialità Aumento Cultura Riduzione del PIL Riduzione Bisogno Reddito

31 Economia e Lavoro Esempi ed Approfondimenti Lorenzo Part Time Asili Nido Lavoro di cura Autoproduzione Manutenzioni Volontariato

32 Economia e Lavoro Oggetto: Sicurezza stradale e presidio ingresso-uscita allievi: Gentile Sig. Sindaco, Visti gli ingorghi che giornalmente si formano all'orario di entrata e di uscita dinnanzi alla scuola da me diretta, La prego di provvedere a raddoppiare il numero di agenti di Polizia Municipale addetti alla vigilanza dalle ore 8 alle ore 8:30 e dalle ore 12 alle ore 12:30, declinando ogni responsabilità in caso di incidenti agli allievi ed ai relativi accompagnatori. Il dirigente Scolastico

33 Economia e Lavoro Oggetto: Sicurezza stradale e presidio ingresso-uscita allievi: Gentile Sig. Sindaco, Visti gli ingorghi che giornalmente si formano all'orario di entrata e di uscita dinnanzi alla scuola da me diretta, ho provveduto a proporre (ottenendo i necessari consensi iniziali) lattivazione del servizio di PEDIBUS. La prego pertanto di provvedere alla chiusura al traffico delle strade circostanti la scuola, nei modi che riterrà più opportuni e comunque quella che passa davanti alla scuola, dalle ore 8 alle ore 8:30 e dalle ore 12 alle ore 12:30. Ovviamente sarò ben lieta di collaborare alla realizzazione di ulteriori iniziative (predisposizione di rastrelliere per le bici, coinvolgimento dei commercianti, attività educative realizzate dal personale addetto alla pulizia delle strade, educazione stradale per pedoni, ecc…) che vorrà porre in essere per aumentare la sensibilizzazione e la partecipazione ed il coinvolgimento delle famiglie. Il dirigente Scolastico

34 Economia ed Ecologia Sviluppo Sostenibile: La prima definizione in ordine temporale è stata quella contenuta nel rapporto Brundtland (dal nome della presidente della Commissione, la norvegese Gro Harlem Brundtland) del 1987 e poi ripresa dalla Conferenza mondiale sull'ambiente e lo sviluppo dell'ONU (World Commission on Environment and Development, WCED) Lo Sviluppo sostenibile è uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni

35 Economia ed Ecologia L Agenda 21 è un documento programmatico sottoscritto da oltre 180 governi del mondo nellambito della Conferenza ONU su Ambiente e Sviluppo tenutasi a Rio de Janeiro nel LAgenda 21 è lelenco delle cose da fare per il ventunesimo secolo, strumento dellONU per dare concretezza al modello dello sviluppo sostenibile.

36 Economia ed Ecologia Serven Suzuky la ragazza che zitti il mondo per 6 minuti Y

37 Economia ed Ecologia L'Economia salverà il pianeta!?!

38 Economia ed Ecologia Esempi ed approfondimenti Energie Rinnovabili Rifiuti come risorsa OGM e Biodiversità Privatizzazione dell'Acqua Rimboschimenti selvaggi

39 Economia e Crescita La nascita delle Persone Giuridiche Estratto dal film – Documentario The Corporation

40 Economia e Crescita Un'impresa è sana solo se cresce!?!

41 Economia e Crescita Il gigantismo del sistema delle imprese Impatti sociali Globalizzazione Delocalizzazione Investimenti Esteri I sistemi di normazione Il caso Costellazione Apulia Accorpamenti e Razionalizzazione Sistemi complessi della gestione delle RU

42 Economia e Decrescita La storia delle cose

43 Economia e Decrescita Il mercato regola l'economia con la mano invisibile!?!

44 Economia e Decrescita

45 Società della Decrescita Felice

46 Economia e Decrescita Le 8 R per la Decrescita di Serge Latouche Rivalutare. Rivedere i valori in cui crediamo e in base ai quali organizziamo la nostra vita, cambiando quelli che devono esser cambiati. Laltruismo dovrà prevalere sullegoismo, la cooperazione sulla concorrenza, il piacere del tempo libero sullossessione del lavoro, la cura della vita sociale sul consumo illimitato, il locale sul globale, il bello sullefficiente, il ragionevole sul razionale. Questa rivalutazione deve poter superare limmaginario in cui viviamo, i cui valori sono sistemici, sono cioè suscitati e stimolati dal sistema, che a loro volta contribuiscono a rafforzare. Ricontestualizzare. Modificare il contesto concettuale ed emozionale di una situazione, o il punto di vista secondo cui essa è vissuta, così da mutarne completamente il senso. Questo cambiamento si impone, ad esempio, per i concetti di ricchezza e di povertà e ancor più urgentemente per scarsità e abbondanza, la diabolica coppia fondatrice dellimmaginario economico. Leconomia attuale, infatti, trasforma labbondanza naturale in scarsità, creando artificialmente mancanza e bisogno, attraverso lappropriazione della natura e la sua mercificazione. Ristrutturare. Adattare in funzione del cambiamento dei valori le strutture economico-produttive, i modelli di consumo, i rapporti sociali, gli stili di vita, così da orientarli verso una società di decrescita. Quanto più questa ristrutturazione sarà radicale, tanto più il carattere sistemico dei valori dominanti verrà sradicato. Rilocalizzare. Consumare essenzialmente prodotti locali, prodotti da aziende sostenute dalleconomia locale. Di conseguenza, ogni decisione di natura economica va presa su scala locale, per bisogni locali. Inoltre, se le idee devono ignorare le frontiere, i movimenti di merci e capitali devono invece essere ridotti al minimo, evitando i costi legati ai trasporti (infrastrutture, ma anche inquinamento, effetto serra e cambiamento climatico). Ridistribuire. Garantire a tutti gli abitanti del pianeta laccesso alle risorse naturali e ad unequa distribuzione della ricchezza, assicurando un lavoro soddisfacente e condizioni di vita dignitose per tutti. Predare meno piuttosto che dare di più. Ridurre. Sia limpatto sulla biosfera dei nostri modi di produrre e consumare che gli orari di lavoro. Il consumo di risorse va ridotto sino a tornare ad unimpronta ecologica pari ad un pianeta. La potenza energetica necessaria ad un tenore di vita decoroso (riscaldamento, igiene personale, illuminazione, trasporti, produzione dei beni materiali fondamentali) equivale circa a quella richiesta da un piccolo radiatore acceso di continuo (1 kw). Oggi il Nord America consuma dodici volte tanto, lEuropa occidentale cinque, mentre un terzo dellumanità resta ben sotto questa soglia. Questo consumo eccessivo va ridotto per assicurare a tutti condizioni di vita eque e dignitose. Riutilizzare. Riparare le apparecchiature e i beni duso anziché gettarli in una discarica, superando così lossessione, funzionale alla società dei consumi, dellobsolescenza degli oggetti e la continua tensione al nuovo. Riciclare. Recuperare tutti gli scarti non decomponibili derivanti dalle nostre attività.

47 Aniello DE PADOVA Il dibattito continua su Grazie per l'attenzione

48 Aniello DE PADOVA Bibliografia L'Economia (Mercantile) PALLANTE Maurizio – Decrescita Felice – Edizioni per la Decrescita Felice LATOUCHE Serge – Decolonizzare l'immaginario: Il pensiero creativo contro l'economia dell'assurdo – EMI Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca PALLANTE Maurizio – Ricchezza Ecologica – Manifestolibri Economia e Lavoro BAUMAN Zygmunt – Vite di scarto – Laterza GALLINO Luciano – Il lavoro non è una merce – Laterza Economia ed Ecologia QUINN Daniel – ISHMAEL – Il Saggiatore PALLANTE Maurizio – Metamorfosi di Bios – Editori Riuniti DANISI Angela – C'era una volta il futuro - Cacucci Economia e Crescita STIGLITZ Joseph – La globalizzazione che funziona – Einaudi DOTTI Michele, FO Jacopo – Non è vero che tutto va peggio – EMI Economia e Decrescita GESUALDI Francesco – Sobrietà – Feltrinelli CACCIARI Paolo – Pensare la decrescita: Sostenibilità ed Equità – Edizioni Intra Moenia

49 Aniello DE PADOVA Sintesi del Modulo L'Economia (Mercantile) Evoluzione del concetto di economia mercantile L'Economia è a servizio dell'Uomo! O NO?!? Limiti e rischi di un modello centrato sull'economia mercantile Economia, Tecnologia, Innovazione e Ricerca Tecnologia per l'economia e Tecnologia per l'uomo Lo sviluppo dell'economia stimola l'innovazione tecnologica! O NO?!? Ricerca e Innovazione non finalizzate alla crescita economica Economia e Lavoro Lavoro, Produttività, Redditività, Tempo di lavoro: alcune definizioni Lavorare Meno, Lavorare Tutti: una ricetta per i periodi di crisi! O NO?!? Usare l'economia per liberare l'uomo dal lavoro Economia ed Ecologia Economia: "Gestione della Casa"; Ecologia: "Conoscenza della Casa" L'Economia salverà il pianeta! O NO?!? Per una economia a servizio dell'ecologia Economia e Crescita Crescita, Progresso e Sviluppo Un'impresa è sana solo se cresce! O NO?!? Nuovi obiettivi per imprese che non vogliono crescere Economia e Decrescita Espansione economica in un sistema chiuso Il mercato regola l'economia con la mano invisibile! O NO?!? Patto di Sussidiarietà fra le 3 economie (mercantile, del dono, dell'autoproduzione)


Scaricare ppt "Bari 16 ottobre 2008 MASTER IN ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE RISORSE UMANE PER IL KNOWLEGDE MANAGEMENT Modulo di Altre Economie Docente Ing. Aniello."

Presentazioni simili


Annunci Google