La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LARTICOLAZIONE DELLO SPORT Stefano Scravaglieri Università di Roma – Tor Vergata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LARTICOLAZIONE DELLO SPORT Stefano Scravaglieri Università di Roma – Tor Vergata."— Transcript della presentazione:

1 1 LARTICOLAZIONE DELLO SPORT Stefano Scravaglieri Università di Roma – Tor Vergata

2 2 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

3 3 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

4 4 IL CIO INTRODUCTION The IOC guarantees the promotion of Olympism and the smooth running of the Games in accordance with the Olympic Charter. IL CIO

5 5 La OC è la codificazione dei principi fondamentali dellOlimpismo, delle regole e dei decreti di legge adottati dal CIO. Regola l'organizzazione, l'azione ed il funzionamento del movimento olimpico ed dispone i termini per la celebrazione dei giochi olimpici. Essenzialmente, la OC serve tre scopi: a)come strumento di base di natura costituzionale, dispone e ricorda i principi fondamentali ed i valori essenziali dellOlimpismo. b)funge da statuto per il comitato olimpico internazionale. c) definisce i diritti e gli obblighi reciproci principali dei tre costituenti principali del Movimento Olimpico, vale a dire il comitato olimpico internazionale, Federazioni internazionali ed i comitati olimpici nazionali, così come i comitati d'organizzazione per i giochi olimpici, tutti di quale sono richiesti aderire alla lettera olimpica. IL CIO: THE OLYMPIC CHARTER (OC)

6 6 IL CIO E stato fondato il 23 giugno 1894 dal barone francese Pierre de Coubertin che aveva laspirazione di fare rivivere i giochi olimpici dell'antichità greca. Lo IOC è un'organizzazione senza scopo di lucro, non governativa, internazionale ed il principale promotore del movimento olimpico. Lo IOC esiste per servire da organizzazione-ombrello del movimento olimpico. Possiede tutti i diritti sui simboli olimpici, dalla bandiera, allinno, ad ogni cosa che faccia richiamo ai Giochi Olimpici. Mantenendo tutti i diritti concernenti l'organizzazione, la vendita dei diritti di licensing e di radio/tele-trasmissione, lo IOC garantisce la continuità di un evento unico ed universale.

7 7 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

8 8 FEDERAZIONI INTERNAZIONALI Le FSI (Federazioni Sportive Internazionali) hanno la responsabilità ed il dovere di controllare le varie discipline sportive in tutto il mondo, compresa l'organizzazione pratica degli eventi durante i Giochi ed il controllo degli atleti che praticano questi sport ad ogni livello. Controllano la gestione giornaliera delle loro discipline e garantiscono l'organizzazione normale delle competizioni, nel rispetto delle regole del fair play. Le FSI possono, naturalmente, formulare delle proposte indirizzate allo IOC riguardo la Carta Olimpica ed al movimento olimpico in generale, comprese le valutazioni sul paese ospitante i Giochi Olimpici (esprimono i loro pareri riguardo alle candidature per l'organizzazione dei Giochi Olimpici, specialmente riguardo alle possibilità tecniche delle città candidate; collaborano alla preparazione dei congressi olimpici e sono partecipi delle attività delle commissioni dello IOC). Le FSI partecipano alle riunioni annuali del consiglio esecutivo dello IOC per discutere i problemi comuni e per decidere i rispettivi calendari degli eventi.

9 9 FEDERAZIONI INTERNAZIONALI: LA FIFA (Dallo statuto) The objectives of FIFA are: (a) to improve the game of football constantly and promote it globally in the light of its unifying, educational, cultural and humanitarian values, particularly through youth and development programmes; (b) to organise its own international competitions; (c) to draw up regulations and provisions and ensure their enforcement; (d) to control every type of Association Football by taking appropriate steps to prevent infringements of the Statutes, regulations or decisions of FIFA or of the Laws of the Game; (e) to prevent all methods or practices which might jeopardise the integrity of matches or competitions

10 10 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

11 11 CONFEDERAZIONI INTERNAZIONALI Le confederazioni internazionali (o associazioni di associazioni) sono organismi che organizzano lo sport a livello continentale. Si occupano di promuovere tornei e meeting continentali e di regolare lorganizzazione delle federazioni continentali, in accordo con la federazione internazionale di quello sport.

12 12 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

13 13 COMITATI OLIMPICI NAZIONALI MISSIONE (PER IL CIO) The National Olympic Committees (NOCs) propagate the fundamental principles of Olympism at a national level within the framework of sports activity

14 14 COMITATI OLIMPICI NAZIONALI: IL CONI CONI: Comitato Olimpico Nazionale Italiano Il CONI, emanazione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), coordina e sovrintende le organizzazioni sportive nazionali. Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Ente pubblico cui è demandata l'organizzazione e il potenziamento dello sport nazionale, promuove la massima diffusione della pratica sportiva. Dopo le ultime modifiche normative del 9 gennaio 2004, è la Confederazione delle Federazioni Sportive e delle Discipline Associate. Fondato il 9 e 10 giugno del 1914 a Roma in via permanente, oggi il CONI è presente in 102 Province e 19 Regioni. A questi organismi aderiscono circa società sportive per un totale di circa 8 milioni di tesserati. COMITATI OLIMPICI NAZIONALI: IL CONI

15 15 COMITATI OLIMPICI NAZIONALI: IL CONI Coni Servizi Spa La CONI Servizi è nata nel 2002 attraverso il conferimento del personale e dei beni del CONI, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano. La missione della CONI Servizi è quella di creare valore per lo sport italiano: Attraverso l'efficienza nella gestione del mandato conferitole dal CONI Attraverso l'efficienza nella gestione del mandato conferitole dal CONI Consentendo al CONI di poter destinare maggiori contributi economici alle Federazioni Sportive Nazionali Consentendo al CONI di poter destinare maggiori contributi economici alle Federazioni Sportive Nazionali Fornendo alle FSN servizi ad alto valore aggiunto Fornendo alle FSN servizi ad alto valore aggiunto Sviluppando il proprio know-how, unico in Italia, nel campo dello Sport e delle discipline associate Sviluppando il proprio know-how, unico in Italia, nel campo dello Sport e delle discipline associate Valorizzando il proprio patrimonio di risorse professionali e materiali Valorizzando il proprio patrimonio di risorse professionali e materiali CONI Servizi gestisce i Centri Nazionali di Preparazione Olimpica, la Scuola dello Sport, lo IUSM, fornisce consulenza per limpiantistica sportiva di alto livello e sviluppa il progetto di riqualificazione del Parco del Foro Italico, il più importante parco tematico sportivo in Italia.

16 16 ARTICOLAZIONE CONI Organizzazione centrale Consiglio Nazionale Consiglio Nazionale Giunta Nazionale Giunta Nazionale Presidente Presidente Segretario Generale Segretario Generale Collegio dei Revisori dei Conti Collegio dei Revisori dei Conti Comitato Nazionale Sport per Tutti [soppresso] Comitato Nazionale Sport per Tutti [soppresso] Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport Camera di conciliazione e arbitrato per lo sport Giudice di ultima istanza in materia di doping Giudice di ultima istanza in materia di doping Organizzazione territoriale Comitati regionali Comitati regionali Comitati provinciali Comitati provinciali Fiduciari locali Fiduciari locali

17 17 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

18 18 ORGANIZZAZIONI SPORTIVE NAZIONALI Il Coni riconosce (come organizzazioni sportive nazionali, ndr) 43 Federazioni Sportive Nazionali, 17 Discipline Associate, 17 Enti di Promozione Sportiva Nazionali e 1 territoriale, 18 Associazioni Benemerite. Le discipline sportive associate sono federazioni sportive prevalentemente non olimpiche, riconosciute dal CONI, senza diritto di voto a differenza delle Federazioni Sportive Nazionali. Gli Enti di Promozione sportiva riconosciuti dal CONI si occupano di promuovere lo sport. Le Associazioni Benemerite, non fanno attività sportiva, rappresentano entità del mondo sportivo come Azzurri d'Italia, veterani sportivi etc. Completano il novero delle organizzazioni sportive nazionali i gruppi sportivi militari e i corpi dello Stato.

19 19 ORGANIZZAZIONI SPORTIVE NAZIONALI FOCUS DSA Il Consiglio Nazionale del CONI riconosce le Discipline sportive associate che rispondano ai requisiti di: svolgimento sul territorio nazionale di attività sportiva; svolgimento sul territorio nazionale di attività sportiva; tradizione sportiva e consistenza quantitativa del movimento sportivo e della struttura organizzativa; tradizione sportiva e consistenza quantitativa del movimento sportivo e della struttura organizzativa; ordinamento statutario e regolamentare ispirato al principio di democrazia interna e di partecipazione allattività sportiva da parte di donne e uomini in condizioni di uguaglianza e di pari opportunità nonché conforme alle deliberazione e agli indirizzi del CONI; ordinamento statutario e regolamentare ispirato al principio di democrazia interna e di partecipazione allattività sportiva da parte di donne e uomini in condizioni di uguaglianza e di pari opportunità nonché conforme alle deliberazione e agli indirizzi del CONI; assenza di fini di lucro assenza di fini di lucro Il Consiglio Nazionale riconosce una sola Disciplina sportiva associata per ciascuno sport che non sia già oggetto di una Federazione sportiva nazionale.

20 20 ORGANIZZAZIONI SPORTIVE NAZIONALI FOCUS EPS Sono associazioni riconosciute dal CONI, a livello nazionale o regionale, che hanno per fine istituzionale la promozione e la organizzazione di attività fisico-sportive con finalità ricreative e formative, e che svolgono le loro funzioni nel rispetto dei principi, delle regole e delle competenze del CONI, delle Federazioni sportive nazionali e delle Discipline sportive associate. Possono essere stipulate apposite convenzioni tra Federazioni sportive nazionali o Discipline sportive associate ed Enti di promozione sportiva per il miglior raggiungimento delle rispettive finalità. Lo statuto, in armonia coni principi fondamentali del CONI, stabilisce lassenza di fini di lucro e garantisce losservanza del principio di democrazia interna e di pari opportunità.

21 21 ORGANIZZAZIONI SPORTIVE NAZIONALI FOCUS EPS (segue) Gli Enti di promozione sportiva nazionali sono riconosciuti ai fini sportivi dal Consiglio Nazionale qualora rispondano ai seguenti requisiti: essere associazione non riconosciuta o riconosciuta ai sensi degli artt. 12 e ss. Cod. Civ.; essere associazione non riconosciuta o riconosciuta ai sensi degli artt. 12 e ss. Cod. Civ.; essere dotati di uno statuto conforme a quanto indicato allarticolo precedente; essere dotati di uno statuto conforme a quanto indicato allarticolo precedente; avere una presenza organizzata in almeno quindici Regioni e settanta Province; avere una presenza organizzata in almeno quindici Regioni e settanta Province; avere un numero di società o associazioni sportive dilettantistiche di cui allart.90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, affiliate non inferiore a mille, con un numero di iscritti non inferiore a centomila; avere un numero di società o associazioni sportive dilettantistiche di cui allart.90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, affiliate non inferiore a mille, con un numero di iscritti non inferiore a centomila; aver svolto attività nel campo della promozione sportiva da almeno quattro anni. aver svolto attività nel campo della promozione sportiva da almeno quattro anni. Gli Enti di promozione sportiva su base regionale sono riconosciuti ai fini sportivi dal Consiglio Nazionale qualora rispondano ai seguenti requisiti: essere associazione non riconosciuta o riconosciuta ai sensi degli articoli 12 e ss. del Codice Civile; essere associazione non riconosciuta o riconosciuta ai sensi degli articoli 12 e ss. del Codice Civile; essere dotati di uno statuto conforme a quanto indicato allarticolo precedente; essere dotati di uno statuto conforme a quanto indicato allarticolo precedente; avere una presenza organizzata in ognuna delle province e nella stessa regione di riferimento; avere una presenza organizzata in ognuna delle province e nella stessa regione di riferimento; avere un numero di società o associazioni sportive dilettantistiche, di cui allart.90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, affiliate come disciplinato nel regolamento approvato dal Consiglio Nazionale del CONI. avere un numero di società o associazioni sportive dilettantistiche, di cui allart.90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, affiliate come disciplinato nel regolamento approvato dal Consiglio Nazionale del CONI.

22 22 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

23 23 SOCIETA E ASSOCIAZIONI Le società e le associazioni sportive riconosciute ai sensi dellarticolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, fatti salvi i casi previsti dallordinamento ed i casi di deroga autorizzati dal Consiglio Nazionale, non hanno scopo di lucro e sono rette da statuti e regolamenti interni ispirati al principio democratico e di pari opportunità, anche in conformità ai principi fondamentali emanati dal Consiglio Nazionale. Le società e le associazioni sportive riconosciute ai sensi dellarticolo 90 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, fatti salvi i casi previsti dallordinamento ed i casi di deroga autorizzati dal Consiglio Nazionale, non hanno scopo di lucro e sono rette da statuti e regolamenti interni ispirati al principio democratico e di pari opportunità, anche in conformità ai principi fondamentali emanati dal Consiglio Nazionale. Le società ed associazioni sportive aventi la sede sportiva nel territorio italiano sono riconosciute, ai fini sportivi, dal Consiglio Nazionale o, per delega, dalle Federazioni sportive nazionali, ovvero dalle Discipline sportive associate, ovvero dagli Enti di promozione sportiva. Le società ed associazioni sportive aventi la sede sportiva nel territorio italiano sono riconosciute, ai fini sportivi, dal Consiglio Nazionale o, per delega, dalle Federazioni sportive nazionali, ovvero dalle Discipline sportive associate, ovvero dagli Enti di promozione sportiva. Il riconoscimento delle società polisportive è fatto per le singole discipline sportive praticate. Il riconoscimento delle società polisportive è fatto per le singole discipline sportive praticate.

24 24 SOCIETA E ASSOCIAZIONI: LE LEGHE Le società e le associazioni sportive, per ottimizzare il loro rapporto con le federazioni, possono avvalersi di Leghe, che rappresentano a tutti gli effetti un loro sindacato e che generalmente hanno, in seno alla federazione, ruoli consultivi o di voto.

25 25 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

26 26 PERSONE: ATLETI Gli atleti sono inquadrati presso le società e associazioni sportive riconosciute, tranne i casi particolari in cui sia consentito il tesseramento individuale alle Federazioni sportive nazionali, alle Discipline sportive associate e agli Enti di promozione sportiva.

27 27 PERSONE: TECNICI I tecnici, inquadrati presso le società e le associazioni sportive riconosciute, o comunque iscritti nei quadri tecnici federali, sono soggetti dellordinamento sportivo e devono esercitare con lealtà sportiva le loro attività, osservando i principi, le norme e le consuetudini sportive, tenendo conto in particolare della funzione sociale, educativa e culturale della loro attività.

28 28 PERSONE: UFFICIALI DI GARA Gli ufficiali di gara partecipano, nella qualifica loro attribuita dalla competente Federazione sportiva nazionale o Disciplina sportiva associata o Ente di promozione sportiva e senza vincolo di subordinazione, allo svolgimento delle manifestazioni sportive per assicurarne la regolarità. Le Federazioni sportive nazionali, le Discipline sportive associate e gli Enti di promozione sportiva, possono riconoscere gruppi o associazioni di ufficiali di gara.

29 29 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

30 30 ORGANI DI GOVERNO INTERNAZIONALI Si classificano in questa categoria tutti quegli organi di governo che a vario titolo intervengono nel mondo dello sport per governarlo ossia per orientarne lo svolgimento dellattività. Ne fanno parte: organizzazioni del movimento olimpico (ex: wada) organizzazioni del movimento olimpico (ex: wada) organizzazioni sovranazionali (ex: unione europea) organizzazioni sovranazionali (ex: unione europea)

31 31 ORGANI DI GOVERNO INTERNAZIONALI Allinterno dellUnione Europea, è necessario considerare il doppio ruolo svolto, da un lato, dalla Commissione per la Cultura, lIstruzione e la Gioventù (con delega allo Sport), guidata da Jàn Figel (sloveno), e dallaltro dalla Corte di Giustizia delle Comunità Europee. In relazione alla prima, il portale dellUE specifica che: Although not directed specifically at sport, many of the rules, policies and programmes of the European Union have an impact on the sports world or are of interest to it. The European Commission is composed of Directorates-General and several departments. Within the Directorate-General Education and Culture, is the Sport Unit, which is responsible for the following main areas: cooperation within the Commission and with other institutions on sport-related issues, cooperation within the Commission and with other institutions on sport-related issues, cooperation with national and international sports institutions, organisations and federations, cooperation with national and international sports institutions, organisations and federations, bilateral meetings with sports institutions and organisations and international sports federations bilateral meetings with sports institutions and organisations and international sports federations

32 32 ORGANI DI GOVERNO INTERNAZIONALI La Corte di Giustizia Europea è entrata prepotentemente nella vita del calcio con la famosa (o famigerata) sentenza Bosman, basata sul concetto che il diritto alla libera circolazione e il divieto di discriminazione nei confronti di cittadini di altri Stati membri appartengono al novero dei principi fondamentali dell'ordinamento comunitario, e censura le "norme emanate da Federazioni sportive in forza delle quali, nelle partite che organizzano, le società calcistiche possono schierare solo un numero limitato di calciatori professionisti cittadini di altri Stati membri".

33 33 cio comitati olimpici nazionali organizzazioni sportive nazionali persone organi di governo internazionali nazionali confederazioniinternazionali ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE società e associazioni ORGANIZZAZIONE SPORTIVA INTERNAZIONALE federazioni sportive internazionali

34 34 ORGANI DI GOVERNO NAZIONALE: POGAS Il Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive (POGAS) è stato istituito per la prima volta dal Governo Prodi nel maggio del 2006, con una scelta che lo colloca al fianco degli altri ministeri per i giovani e lo sport presenti in quasi tutti i Paesi dellUnione Europea. Alla Presidenza del Consiglio il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio 2006) ha attribuito principalmente a) le funzioni di competenza statale in materia di sport e b) le funzioni di indirizzo e coordinamento in materia di politiche giovanili. Con successivo Decreto del Presidente del Consiglio (D.P.C.M.) del 15 giugno 2006 le funzioni di indirizzo e coordinamento di tutte le iniziative, anche normative, nelle materie concernenti le politiche giovanili e le attività sportive sono state delegate al Ministro senza portafoglio per le politiche giovanili.

35 35 ORGANI DI GOVERNO NAZIONALE: POGAS Per quanto riguarda le attività sportive le deleghe riguardano: a) proposta, coordinamento ed attuazione delle iniziative normative, amministrative e culturali relative allo sport; b) cura dei rapporti con enti ed istituzioni intergovernative che hanno competenza in materia di sport, in particolare con lUnione europea, il Consiglio dEuropa, lUNESCO e la WADA (Agenzia mondiale antidoping); c) cura dei rapporti con gli organismi sportivi e con gli altri soggetti operanti nel settore dello sport; d) prevenzione del doping e della violenza nello sport per quanto di competenza; e) esercizio della vigilanza sul Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e, unitamente al Ministro per i beni e le attività culturali in relazione alle rispettive competenze, della vigilanza e dellindirizzo sullIstituto per il credito sportivo.

36 36 ORGANI DI GOVERNO NAZIONALE: POGAS Una delle iniziative del Ministero nel mondo dello sport è stata la creazione del TNS – Tavolo Nazionale per lo Sport. Il Tavolo Nazionale dello Sport è la sede di confronto e coordinamento permanente, istituita dal Ministero per le Politiche giovanili e le Attività sportive, per promuovere lincontro tra tutti i soggetti preposti alla gestione del governo dello sport nazionale. A questa sede si affida il compito di realizzare un modello innovativo ed efficace di organizzazione e gestione della materia sportiva e di promuovere la diffusione della pratica sportiva in Italia. Lobiettivo principale è quello di promuovere, sostenere e rafforzare lo sport in Italia.

37 37 ORGANI DI GOVERNO NAZIONALE: POGAS Nel mondo dello sport, si sono poi registrati interventi di altri organi a vario titolo. Ad esempio nelle recenti vicende che hanno colpito il mondo del calcio, si sono succeduti gli interventi del Ministero della Giustizia (calciopoli, fallimenti societari) e del Ministero dellInterno (omicidio dirigente sportivo Licursi, omicidio ispettore di polizia Raciti).

38 38 CONI Società sportive DSAFSN Assoc.sportiveTesserati (ev.) Enti promoz. sport. Org.ne centrale Org.ne locale Comitati regionali Comitati provinciali Fiduciari locali Consiglio Naz.le Giunta Naz.le Presidente Segretario Generale Collegio Rev.Conti Camera conciliazione e arbitrato sport Giudice ultima istanza doping Comitato Olimpico Internazionale Federazioni Internazionali POGAS Comitato Organizz.ne Giochi Olimpici un quadro non semplice!!

39 39 ALTRI SOGGETTI? Oltre alla non già facile strutturazione, esistono centinaia di altri soggetti che, anche se non in maniera gerarchica, entrano in contatto con le organizzazioni sportive e le persone a vario titolo, condizionandone, per lo più per motivazioni economiche, direttamente o indirettamente lattività. Qualche esempio: Media Media Istituto per il credito sportivo Istituto per il credito sportivo Attività formative nel campo sportivo Attività formative nel campo sportivo Agenti di sportivi professionisti Agenti di sportivi professionisti Sponsor Sponsor Emanazioni della Pubblica Amministrazione (ex: agenzie regionali per lo sport) Emanazioni della Pubblica Amministrazione (ex: agenzie regionali per lo sport) Etc. Etc. Etc. Etc. Etc. Etc.


Scaricare ppt "1 LARTICOLAZIONE DELLO SPORT Stefano Scravaglieri Università di Roma – Tor Vergata."

Presentazioni simili


Annunci Google